Caro Gianni: ecco perché ti mando affanculo

A compendio del mio video sfogo rivolto a Gianni Riotta, direttore del primo tg italiano che usa come strumento per incidere sul consenso politico perché non spiega i fatti, allego qualche prova video con bugie a rimorchio confezionate in malafede che spero l’Ordine dei giornalisti consideri per eventuali provvedimenti (questo post valga come pubblica denuncia di giornalista professionista iscritto).
Questo perché serva a riflettere su cosa significhi far parte del “carrozzone Rai”.
Stipendi alti, sicuri e garantiti.
A patto di stare al gioco…

Perché non sei andato in onda con edizioni speciali del tg per dire che Clemente Mastella appare ancora una volta intercettato in faccende losche che riguardano la rimozione di un direttore d’ospedale marito di un magistrato che fa parte del pool di De Magistris?
Se volessi fare informazione lo potresti far spiegare a qualche tuo sottoposto in un paio di minuti di servizi.
Basta volere…. Ma siccome tu sei un lustranatiche preferisci fare marchette come quest’altra che segue

…Se é ovvio che a nessuno piacciono i partiti corrotti perché non ne parli mai nel tuo tg? Chessò, parti da Forza Italia passando per i defunti Ds camuffati nel Pd attraverso la Rosa nel Pugno con memorie quotidiane su Sergio D’Elia segretario della camera dei deputati che ti ha messo su quella poltrona.
Altro che uscite come questa che segue

Smetti di fare il burattino, comportati seriamente per il bene della nostra categoria e dell’informazione.
Dimettiti proponendo al tuo posto Milena Gabanelli o Marco Travaglio.
Tornatene alle scuole americane perché alla causa del nostro lavoro non servi!
Chissà , magari ti seguiranno a ruota anche i Mazza…

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

33 Commenti a “Caro Gianni: ecco perché ti mando affanculo”

  1. francesco ha detto:

    BRAVO, CONTINUA COSI

  2. SALVATORE MANINCHEDDA ha detto:

    riotta e proprio un bip.bip.bip.bip.bip.bip.bip., guardate che riotta lo scrivo volutamente minuscolo, secondo me non merita nemmeno la maiuscola. MARTINELLI SEI UN GRANDE, SAI CHE NON TROVERAI MAI UN POSTO IMPORTANTE SEI TROPPO ONESTO

  3. paolo t ha detto:

    Complimenti Martinelli.
    Spero di vederla progredire nella Sua carriera ed occupare i Posti che Le spetterebbero di diritto.
    Lei assieme a Santoro, Travaglio, Gomez e pochi altri siete le uniche voci ancora davvero libere ed indipendenti in questo assurdo Paese.
    Ho scoperto da poco il Suo blog, ne diverrò senza dubbio un assiduo frequentatore.
    ArrivederLa.
    Paolo T.

  4. Maurizio Sarlo ha detto:

    Mi unisco al “vaffanculo” tutto tondo all’interista gianni riotta.
    Anche se mi spiace dire parolacce.
    Scusatemi per la parola..interista
    Maurizio

  5. Daniele Renzi ha detto:

    Caro Daniele,mi sembra che sei sulla stessa lunghezza d’onda di Beppe Grillo,sono felice come cittadino che c’é gente come voi con gli attributi a posto.Hai fatto bene a trattare Riotta in quella maniera,lui é proprio un servo del sistema;spero proprio che gente come te,sia devastante per questi politici che decidono soltanto di non decidere.
    Vai avanti e non mollare,alla fine mica possono mettere a tacere tutti quanti quelli come te!Tranquillo,verrà  il momento che gli dovrà  scottare la sedia sotto il culo a questa classe politica.Ciao

  6. Russo Giuseppe ha detto:

    Egr. Sig. Daniele Martinelli, grazie per quello che sta facendo , siete in pochi ( ma ottimi) a fare informazione VERA; tutti gli altri prima fra tutti gianni riotta , sono solo “giornalai” ( e non si offenda questa categoria) servili e viscidi lecchini.
    Apprezzo moltissimo il suo blog che ho immediatamente inserito tra i miei “preferiti” e ringrazio il grande Beppe Grillo per avermi permesso di conoscerla.
    Continui così …………Buon Lavoro
    Russo Giuseppe

  7. Nicola Cormio ha detto:

    Ciao Daniele,
    ho visto per intero il tuo video rivolto a Riotta…
    Sono molte e pesanti le parole da te pronunciate a carico di costui…
    Anche se non ti conosco avverto che però hai ragione.
    In effetti che a Milano nevichi non é una notizia… mentre dovrebbero esserlo chessò… Comuni che appaltano rifacimenti di strade mentre da più di 10anni sono in condizioni pessime… e via dicendo…
    Io però ho una speranza… che presto il nostro 68′ stia arrivando…
    Poiché molti concetti stanno lentamente saltando giorno dopo giorno e quando a star male (in povertà ) non saremo più 3.000.000 ma magari in 10.000.000 di italiani allora qualcuno a Roma comincerà  sul serio ad avere attacchi di dissenteria forte!!!
    W il vero giornalismo laico ed apolitico!!!

    Con stima.
    Nico da Modica (RG)

  8. pianura padana ha detto:

    Io non vorrei pagare il canone rai ma se non lo farò mi arriveranno sanzioni aggiuntive e quindi alla fine dovrei pagare di più perché ci sono le leggi che lo impongono, allora come posso fare?grazie

  9. Ivo ha detto:

    Caro Daniele,
    i tuoi interventi sono più che mai opportuni. Mi conforta il fatto che anche “dall’interno” ci sia qualche voce che non molla e che lotta per dare un volto indipendente all’informazione. Hai tutta la mia stima.

  10. Cristiano Marinelli ha detto:

    Io non so più che Tg guardare, per fortuna che c’é internet dove uno la verità  se la può cercare, affidandosi a persone degne di fiducia. Il 2008 dicono che sarà  l’anno in cui la rete supererà  la Tv; auguriamocelo tutti.

  11. john lennon ha detto:

    il tg1 é davvero inguardabile…. ma hanno creato un tg per i bambini senza dirlo?? si parla costantemente di caprioli, anatre, libri e cinema per ragazzi…
    per quanto riguarda l’esiguo spazio politico é un ufficio stampa dei deputati
    ma possibile che non ci sia + un giornalista nei tg? uno che faccia una domanda ogni tanto…

  12. Andrea da Bologna ha detto:

    Dobbiamo cambiare l’Italia, perche’ l’Italia sia guidata da persone oneste in cui i cittadini possano riconoscersi. Ognuno puo’ fare qualcosa per combattere i disonesti; disonesti non sono solo quelli condannati per reati, disonesti sono anche quelli pagati per fare informazione ma che informazione non fanno per avvantaggiare i potenti/politici di turno e rimanere seduti comodi nelle loro poltrone di privilegiati. Disonesti sono quelli che cercano la via facile per il loro interesse personale invece di confrontarsi su un piano meritocratico.
    Disonesti sono quelli che evadono le tasse che rubano i soldi alla comunita’.

    Ho fiducia nei giovani che si appassionano alla politica e ho fiducia nel fatto che cambieremo l’Italia!!!

  13. bennylaser ha detto:

    Daniele, picchia duro anche per noi; così si fà : ognuno di noi sani di mente attacchi qualcuno dei corrotti, come a scacchi nello scambio di pezzi. E speriamo che il pezzo di merda che hai puntato tu ora, un tuo presunto collega presuntuoso, sia buttato giù prima possibile e sostituito non da un altro servum servorum.

  14. ugasoft ha detto:

    complimenti per questa denuncia!
    sia per il mezzo usato che per i contenuti.
    questi sono fatti.
    quell’uomo é un pirla.
    Gabanelli direttrice di rai1 rai2 e rai3!

  15. alieno ha detto:

    http://it.youtube.com/watch?v=uk4Du0onsiI

    Giuliano Ferrara:”La guerra resta sacrosanta, un percorso giusto contro l’islamismo fondamentalista e il terrorismo”Corriere della sera 30 Ottobre 2005.

    Giuliano Ferrara:”I suoi nemici ora dovrebbero giudicarlo il più grande statista di tutti i tempi, perché ha tratto il massimo beneficio diplomatico ed economico dalla guerra (gli elicotteri Agusta di chi sono?) pur tirandosi fuori nel momento di massima pressione americana e inglese, e non aderendo all’intervento armato” Ibidem.

    Giuliano Ferrara:Non starò a dire l’ovvio, cioé che la penso esattamente come Petraeus e Crocker, che scommetto sulla vittoria a Baghdad e sul principio rivoluzionario democratico contro il jihadismo dalle armi e dal valore dell’Occidente. Preferisco chiedermi se, a parte la situazione sul campo iracheno, sarà  vinta la battaglia politica di Washington e delle altre capitali occidentali, che é altrettanto importante. E credo proprio di sì. Nessuno avrà  la forza di riconsegnare l’Iraq ai nemici dell’Occidente, di annullare questi quattro anni che ci separano dalla caduta di Saddam, di fare marcia indietro.Panorama Venerdì 14 Settembre 2007 .
    Ferrara ha appoggiato dagli anni ’90 tutti gli interventi militari degli Stati Uniti, a partire dalla Prima guerra del Golfo. All’inizio del 2003, in un editoriale del Foglio, appoggiò le iniziative militari USA in Iraq, che culminarono con l’invasione decisa dalla presidenza Bush senza aspettare la votazione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, voce quasi isolata tra gli appelli contrari alla guerra scritti dai direttori dei maggiori quotidiani italiani.
    Come si fa a sopportare una cosa del genere? Io ho un mio sistema: pensa a Giuliano Ferrara dentro ad una vasca da bagno con Berlusconi e Dell’Utri che gli pisciano addosso, Previti che gli caga in bocca e la Santanché in completo sadomaso che lo frusta. Va già  meglio, no? (Daniele Luttazzi).Ci hai pensato hai bambini del video Ferrara?

  16. Marco B. ha detto:

    .. e perché NON Daniele Martinelli a direttore del TG1?! Senza falsa modestia potresti prendere il posto di Jhonny RAIotta l’ammeregano di Palemmo e ridare il giusto peso al servizio PUBBLICO! Peccato che per fare questo in Italia prima dobbiamo mandare a Montecitorio una sfilza di PAPPAMENTARI con l’OBBLIGO(MORALE e PENALE)di fare ciò che la gente chiede da tempo. Intanto proviamo con il V-Day2 a PROPORRE un REFERENDUM di SVOLTA!! Chissà  come la prenderanno MALE i vari PAPPAMENTARI e relativi leaders(PSICONANO, SKIPPER II, er CICORIA, KOMPAGNO KACHEMIRE, ETC).
    PS:Travaglio e la Gabanelli stan bene dove sono .. e meno male che ci SONO! Ho qualche dubbio ad oggi sull’integrità  MENTALE di Piero Ricca .. nel blog é sempre più DISPOTICO. Parlagli per favore ..

  17. renzo ha detto:

    Fortunatamente ci sono ancora veri giornalisti in circolazione

    Grande!
    Sarebbe bello trovare un direttore di Tg da non accostare alla schiera di “leccaculo politico”, ma sinceramente fino ad ora non ne ho trovato ancora uno… Il potere dei media… Il fascismo non ci ha proprio insegnato niente.
    Complimenti per il blog!

  18. Fabrizietto ha detto:

    Sei un grande! 😉

    Questi non sono giornalisti!

  19. Giacomino di Milano ha detto:

    Probabilmente stiamo solo vedendo il risultato di un sistema (di potere) sbagliato; personalmente immagino che il potere (vero) lo abbiano quei personaggi che dimostrano di avere una reputazione talmente positiva, basata su risultati ottenuti o affidabilità  dimostrata ove operano, i racconti (o a volte mancati racconti) di successi – e magari scostati dalla verità , fatti da altri (cronisti – giornalisti – cantastorie) sono attendili solo sino a quando non si smaschera l’arcano (ossia quando si palesa il fatto che il suggeritore del citato cronista, giornalista, non si rivela il protagonista della storia) quindi quando il giornalista é lì sono per muovere la bocca a comando del ventriloquo (vedi il pupazzo rockfeller) non ci crede più nessuno. Gianni….Gianni Riotta….é meglio se cambi mestiere, perché in quello che (non) stai facendo, hai fatto fiasco.

    Giacomino di Milano

  20. Christian ha detto:

    Non ho parole, come ti ho scritto ieri sei un grandissimo, per il coraggio e la purezza che hai di dire quello che pensi.
    Spero davvero che tu continui così, che non facciano smettere anche te, che tu possa informarci sempre con le tue verità  assolute
    viva la’!

  21. Gianluca ha detto:

    Grande Daniele, ci vorrà  tempo ma le cose cambieranno!!

  22. salvo ha detto:

    ciao, leggi cosa c’é scritto adesso nell’area dei commenti ai post di Ricca:
    “Ma prima di postare…
    Questo non é uno spazio dove riversare frustrazioni, e nemmeno un luogo dove promuovere con insistenza bufale plateali e teorie complottiste fantasiose.
    Non sono ammessi spam e battibecchi (flame). Non sono graditi off topic.
    I commenti sono soggetti ad approvazione, quindi é inutile che insistete se non vedete pubblicato immediatamente il vostro commento.
    Attendete con pazienza l’approvazione.
    Se queste regole non vi piacciono e intendete contravvenirle, sappiate che con tutta probabilità  il vostro commento finirà  nel nostro cestino insieme alle già  numerose tonnellate di spam.
    Postando il vostro commento, acconsentite implicitamente a queste regole.”

    …cosa avrà  voluto dire.. 🙂 ??

  23. Claudio ha detto:

    grazie Daniele, stai facendo un’ottimo lavoro.

    Sto facendo il possibile per far conoscere il tuo blog ad amici, parenti, colleghi.

    Internet e’ (ancora) libera, ma le testate giornalistiche online sono in mano ai soliti noti.

    Sono assetato di informazione non condizionata, per questo sono felicissimo della tua iniziativa.

    Tieni duro, non mollare!

  24. metello ha detto:

    Bravissimo, Martinelli!

    Ci vuole gente come te. Con le palle.
    Un altro vergognoso essere umano é quel sottomesso di Mazza del tg2. Gente che si acciambella come una tavola da cesso sotto il sedere di qualsiasi potente ha il controllo dell’informazione.
    Che aspettiamo ad andare in massa a Saxa Rubra, 200 – 300.000 cittadini incazzati? Democraticamente incazzati.
    Nessuno ha ancora capito che le manifestazioni si fanno davanti alla sede della Propaganda di Stato, cioé la Rai, e non nelle piazze?
    Io la tv ho deciso di gettarla da un pezzo. Così non subisco il mondo immaginario dei potenti, il mondo creato dai loro servi.
    Spargiamo la voce, facciamo slogan, attacchiamo manifesti: distruggete la tv, perché é merda. Perché é merda loro. E loro campano sul nostro sudore.

    Chi dice che non ce la faremo, che non cambieremo le cose, lo giudico un perdente. Nessuno può cambiare niente se non crede di poterlo fare. Basta con questo disfattismo. E tutti a Saxa Rubra.

  25. alieno ha detto:

    Purtroppo arrivi a quei livelli in Italia solo se ti pieghi ai potenti.Riotta per me ha superato Mimun in anitpatia e presuntuosità .

  26. Paolo ha detto:

    Caro Martinelli..stiamo studiando..tra poco ci laureemo..tra meno ancora ci “auto-sguinzaglieremo”. Mai discorso é stato più preciso e conciso del tuo che, in maniera anche troppo garbata a mio avviso, te ne sei uscito con un bel VAFFANCULO. Hai tutta la mia stima.

  27. Emanuele ha detto:

    Se la Rai é servizio pubblico, dovremmo essere noi a scegliere i direttori dei tg tramite elezioni

  28. silvia ha detto:

    Caro Daniele Martinelli, grazie di esistere, giornalisti come te ormai che ne sono veramente pochi. Ti prego continua così e non ascoltare chi ti dice che la tua é una battaglia persa in partenza. Se fosse così probabilmente saremmo ancora tutti fascisti, e così fortunatamente non é.
    Apprezzo molto il tuo blog e ringrazio Beppe per avermelo fatto conoscere.
    Non ti arrendere mai.
    Grazie.
    Silvia

  29. ingrid ha detto:

    Grazie Daniele perche’ combatti anche tu contro queste persone che si sono vendute ,ma che non hanno ancora capito che quando non serviranno piu’,ai grandi capi,verranno byttati fuori a calci in culo. Ma e’ quello che meritano……..Volevo sapere se era possibile fare una petizione per mandare via dal tg 1 Gianni Riotta perche’ io voterei subito ….
    ciao Daniele

  30. F. Pedreschi ha detto:

    Caro Daniele stai combattendo una guerra persa in partenza. Cosa vuoi sperare da una nazione che ha una commissione di vigilanza sulla RAI … ti immagini il parlamento britannico che vigila sulla BBC e non vice versa???

  31. Emiliano G ha detto:

    Siamo nel paese della (im)par condicio, per cui Daniele dovresti citare anche il direttore del Tg2 il quale attacco’ Grillo e per questo si fece rimproverare pure dal suo sponsor politico.

    P.S. bel blog ormai mi accampo qui eheheheh 🙂

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.