Mani sporche

 manisporche1.gif

Se l’Italia fosse una democrazia normale i libri di Marco Travaglio, Peter Gomez e Gianni Barbacetto non esisterebbero perché non servirebbero, visto che in un paese normale l’informazione funziona un po’ meglio di come non la si fa funzionare in Italia.
Politica, finanza e giornalisti italiani sono diventati rispettivamente il ladro, il sacco e il palo.
Una responsabilità  collettiva e a “larghe intese” che ha prodotto un popolo di sudditi spremuti e presi per i fondelli giorno e notte dalla propria classe dirigente da ribaltare, opera continuamente a rendere inefficiente la macchina della giustizia perché se quest’ultima funzionasse come in un paese normale, provocherebbe una rivoluzione destabilizzante nell’arco di pochi giorni (che io reputo una buona terapia d’urto).
“Mani sporche” edito da Chiarelettere, é un volumone di 900 pagine che ripercorre la storia delle vicende italiane degli ultimi 6 anni.
Quello che ha più l’aspetto di un dizionario di storia dell’illegalità  italiana ricco di sinonimi e contrari raccontati confusamente da giornali e tv per sostituire la chiarezza delle singole vicende, contiene tutti i retroscena degli inciuci e dei conflitti che fluttuano costanti dal midollo della classe dirigente di questo povero paese.
Basta leggere le prime poche righe per sentire le scariche di adrenalina, perché i fatti raccontati a nudo con la solita morbosa precisione degli autori, hanno un effetto dopante sul sistema nervoso. Fà  venir voglia di alzarsi e reagire!
Nell’ordine il primo e il secondo video con gli interventi di Gomez e Travaglio alla serata di presentazione svoltasi alla camera del lavoro di Milano.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

8 Commenti a “Mani sporche”

  1. cristian ha detto:

    oggi ho scoperto questo blog..e da quello ke ho potuto leggere,sono contento ke c e cosi tanta gente ke nn si interessa solo di stronzate(calcio,vestiti,macchine ecc)ma ke realmente cerca di far crollare questa maledetta casta ke ci portiamo dietro dall inizio della prima repubblica.comprero subito il libro di travaglio e company,anke se sinceramente sono un po stufo di leggere certe cose e vedere ke la gente nn reagisce,é insoportabile…vogliamo svegliarci un po…stiamo diventando un paese povero,prosciugato dal potere..

  2. Watty ha detto:

    Bella sintesi!
    Io c’ ero ed é stato molto interessante e divertente (ridere delle nostre disgrazie ci permette di ricordare quanto siamo nella merda)…

    un saluto a tutti!
    Watty

    ps: caro Daniele hai il video di tutta la serata? Perché mi piacerebbe trovare il video colla mia domanda e la relativa risposta da mettere sul mio blog (e da tenere per puro piacere personale) ti ringrazio e ti prego di rispondermi o via mail o nel mio blog… Grazie mille e comlimenti per il sito!

  3. Andrea ha detto:

    E’ vero, il link al video non funziona. Peccato!

  4. davide alessandro ha detto:

    Daniele ma il link del video non funziona, potresti rimetterlo?

  5. il naufrago ha detto:

    “Così destra e sinistra si sono mangiati la repubblica”. Sintesi ineccepibile di quanto é successo (e sta succedendo) in Italia. Anche io comprerò questo libro.

  6. mirko ha detto:

    lo comprerò al più presto….

  7. Marco B. ha detto:

    La sai una cosa Daniele .. questo tuo post mi ha anticipato di poco. Proprio stasera rientrando dal lavoro ho deciso di andare ad acquistarlo. Lo stavo leggendo proprio pochi minuti fà  e vedere questo tuo post mi ha fatto davvero piacere. Rivedi il tuo “dictat” su Luttazzi e riprendiamo il ns rapporto di giornalista/blogger – lettore. Per il momento grazie(anche a nome di Travaglio, Lopez e Barbacetto)per la pubblicità  .. e buona lettura a tutti!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.