L’Europa falsa e falsata

Olanda, Finlandia, Germania, Svezia e Gran Bretagna (quella delle sterline) si oppongono alla proposta di bilancio rettificativo per il 2012 presentata dalla Commissione europea e riguardante l’esborsi da 670 milioni di euro per il terremoto in Emilia Romagna da parte del fondo d’emergenza sulle catastrofi naturali. Questo nonostante quei Paesi abbiano riconosciuto che l’Italia ha diritto ai finanziamenti del Fondo di solidarietà.
E’ da queste piccole “buone azioni” che si denota come l’unità monetaria sia solo il pretesto per fomentare beghe e odio nazionalista. E’ da queste piccole buone azioni che si denota il fallimento dell’euro così come l’abbiamo conosciuto e condiviso fino ad oggi. Io non ho la bacchetta magica per immaginare cosa realmente potrà succedere col disfacimento della moneta unica. Ma non vedo alternative difronte a quello che sta accadendo in Grecia, battistrada della crisi che sta riducendo il Paese alla carestia. Ho un fratello che negli ultimi anni ha lavorato in un hotel di una rinomata isola dell’Egeo, meta di turismo internazionale. E’ tornato di recente dicendomi che molto probabilmente in Grecia non ci tornerà più. Il Paese forzosamente tenuto nell’area euro per il capriccio di 4 banchieri massoni (di cui Mario Monti è pedina) è ridotto alla fame, non più soltanto ad Atene, ma in tutto il territorio nazionale. Persino, appunto sulle isole, dove si incappa in situazioni di disagio sociale che le autorità non sono più in grado di contenere e di controllare.

L’Italia sta seguendo la Grecia col vento in poppa. La contrazione dei consumi si riflette in un calo inarrestabile e generale di tutte le attività imprenditoriali. Milano è sempre più spenta e deserta. Le code di italiani alle Caritas per un pasto caldo gratuito sono sempre più lunghe. Ci sono bar e ristoranti che registrano cali del 70% degli incassi rispetto soltanto a un anno fa. A Malpensa, quest’anno si registrerà il record negativo di transiti di passeggeri, al di sotto della soglia dei 20 milioni. L’umore generale è nero. Sempre più spesso si assiste a liti tra poveri per strada, anche col solo pretesto di una precedenza mancata. Ripeto, a Milano. Nella capitale economica di questo Paese finito. Non oso pensare come sia la situazione in altre città. Ecco perché credo che l’Emilia colpita dal terremoto dovrà rimboccarsi le maniche da sola, e i suoi abitanti mettere mano al portafogli per ricostruirsi casa e capannoni danneggiati. Di euri non ce ne sono e non ce ne saranno dalla Mitteleuropa. Le elezioni regionali e le politiche italiane saranno un terremoto per i partiti. Penso che uno dei compiti primari delle nuove classi dirigenti, oltre al lavoro, sarà quello di riprendere il filo della coesione sociale cercando di mandare in barba i trattati internazionali (come vorrebbe la Merkel) per riprenderci la sovranità monetaria con la messa in circolo a livello nazionale di una valuta italiana. La banca d’Italia potrà stampare trilioni di banconote per poter pagare le materie prime d’importazione.

L’euro è un’esperienza finita che sta portando alla rovina l’intero continente. La notizia lanciata da Draghi del varo di banconote di nuovo corso legale per prevenire i falsari non farà altro che acuire la crisi, ormai entrata nel vicolo cieco del “morte tua vita mia”. I veri falsari del sistema sono proprio i banchieri protetti da Draghi e da Monti che stanno lavorando per togliere sovranità alle nazioni. Se non reagiamo andremo in guerra civile molto presto.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

3 Commenti a “L’Europa falsa e falsata”

  1. […] conosciuto e condiviso fino ad oggi………………………………………. …… L’Europa falsa e falsata | Il blog di Daniele Martinelli if(document.getElementById('pbitcustp3650930').offsetHeight > […]

  2. […] Il blog di Daniele Martinelli Pubblicato: 10 novembre 2012 Autore: aggregatore Sezione: Politica e Attualità […]

  3. lorenzo75bg ha detto:

    è palese che l’europa è una dittatura creata a piccoli passi x distruggere le sovranità nazionali…l’euro è stato il colpo di grazia…basta pensare che la commissione ineletta europea fa le leggi,il parlamento no…che il presidente del consiglio italiano ed europeo sono ineletti e collegati direttamente all’oligarchia bancaria…al trattato mes che ci condanna a pagare un debito che i politici hanno contratto con dei banchieri privati…al trattato di lisbona firmato di nascosto da un MAIALE di nome romano prodi,e come lui tutta la sinistra(e non solo lei)a leccare il culo alla finanza speculativa….il tanto proclamato nuovo ordine mondiale da NAPOLITANO(servo massone satanista??)….è ovvio poi che il simpaticone di pietro da me non avrà più un voto,dato che fa il gioco dei poteri forti(come tutti gli altri),e i cosidetti giornalisti liberi alla travaglio-santoro li ho fanculati da 2 anni e ne sono orgoglioso…disinformatori programmati che distraggono gli spettatori inermi su questioni e problematiche politiche che contano pochissimo sul nostro fututo…e non parlano di questioni chiave come queste!!già che si parla di poteri forti ti invito di cuore a vederti questo splendito quanto terrorizante documentario… http://www.youtube.com/watch?v=MJcExbtgP7E buona visione!! ciao daniele.:)

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.