La giustizia che non deve stupire

Il 17 febbraio in un’aula della decima sezione penale del tribunale di Milano ci sarà  l’udienza con sentenza del processo Mills.
La giudice Nicoletta Gandus dovrà  con tutta probabilità  pronunciare il suo verdetto di primo grado.
Sapremo se David Mills é stato corrotto da Silvio Berlusconi con 600 mila dollari di ricompensa, tramite conti correnti estero su estero per aver reso testimonianze reticenti nei processi. Oppure se quell’importo é stato dato illecitamente per altri motivi.

Tuttavia non mi stupirei se David Mills fosse assolto perché i giudici avranno sostenuto che quei 600 mila dollari non sono stati oggetto di corruzione. Non mi stupirei se obiettassero la provenienza e il destino dell’importo nonostante l’avvocato inglese abbia confessato in un appunto scritto al suo contabile di aver riscosso la cifra, oltre che di aver creato tanti problemi a Berlusconi.
Ammetto di essere perplesso e di non essere così sicuro in una condanna di primo grado ai danni di David Mills. Il pacchetto sfascia giustizia varato negli ultimi giorni dal governo ha alzato il livello di potere della difesa. Quindi non mi stupirei se in aula, il 17 febbraio prossimo, l’avvocato Federico Cecconi chiederà  di sentire altri teste o sferrerà  qualche nuova arma che allungherà  ancora i tempi, già  biblici, della giustizia italiana.

Semmai Mills sarà  condannato per essere stato corrotto da un corruttore, ammesso sarà  Silvio Berlusconi, già  sappiamo che i nuovi giudici che dovranno ripartire da zero per giudicare Berlusconi, (ammesso che non avrà  conquistato il Quirinale) non potranno avvalersi della sentenza del suo ex coimputato inglese. E’ una delle novità  varate dal famigerato pacchetto ricordato prima.
Mi lascia perplesso il decorso di questo processo, primo fra tutti il divieto di ingresso a registratori e videocamere alle udienze.
Mi lascia perplesso che da ormai 40 giorni sto aspettando il fax con l’autorizzazione al ritiro in cancelleria della copia degli atti pubblici del pm Fabio De Pasquale, in cui ci sono tutti i motivi e i dettagli delle sue accuse. Decisione che spetta al giudice Nicoletta Gandus.
Mi lascia perplesso quel poliziotto che durante le udienze legge Libero di Feltri.

Mi lascia perplesso persino la querela che mi é stata recapitata nei giorni scorsi dal legale di Chiara Zardi, l’avvocato per un giorno di tessera loggia P2 1816. Non deve aver gradito il post in cui l’ho citata perché finita nel tritacarne del gossip dei miei colleghi giornalisti, che parlando di lei e delle sue ambizioni di giornalista hanno evitato di scrivere dello scandaloso capo d’imputazione a carico del presidente del consiglio dei piduisti. Bloccato nel limbo degli impuniti grazie alla legge del “padrino” angelino alfano, di cui aspettiamo la sentenza di costituzionalità  dalla Consulta.
Anche su questo fronte, lo ammetto, non mi stuprò di nulla.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

19 Commenti a “La giustizia che non deve stupire”

  1. POLDO ha detto:

    Ma se una Show-girl come la Crfagna che sino a ieri faceva calendari, faceva la soubrette, sgambettava mezza nuda per le trasmissioni del gruppo Mediaset ed é diventata MINISTRO PER LE PARI OPPORTUNITA’ nel governo Berlusconi e parla di rispetto e dignità  della donna.

    Possiamo dire tutto ed il contrario di tutto.

  2. marco saba ha detto:

    CORSA AGLI SPORTELLI, TRE ORE ALL’ APOCALISSE FINANZIARIA – di Felice Capretta, Arianna Editrice, 10 febbraio 2009
    Sportelli chiusi.Bancomat spenti.Home banking inaccessibile.Impossibile ritirare e trasferire denaro.Praticamente la fine del sistema economico. Questo é lo scenario che i risparmiatori inglesi…
    http://wwwblogdicristian.blogspot.com/2009/02/corsa-agli-sportelli-tre-ore-all.html

  3. adriano bianchi ha detto:

    cosa volete che succeda?? non succedera’ nulla….le cose non accadono per puro caso…

  4. Alba Kan. ha detto:

    Non basta l’ottimismo esasperato di Berlusconi ad esorcizzarla: la crisi internazionale é una minaccia reale alla stessa sopravvivenza di questo sistema economico così come lo conosciamo oggi.
    Il Cavaliere continua a dire che passerà  sull’Italia senza fare troppi danni, invece sarà  uno tsunami devastante e dopo di esso nulla sarà  più uguale a prima.
    Il picco della crisi é ora previsto tra marzo e giugno prossimi, ma in questa vicenda già  altre volte “gli esperti” hanno dimostrato di procedere a tentoni nelle loro previsioni ed in ogni caso nessuno può veramente sapere quanto dureranno gli effetti della marea devastatrice, visto che la crisi del 1929 si é ripercossa per tutti gli anni ‘30 e di fatto risolta dagli Usa solamente con… una guerra mondiale.
    http://www.vocidallastrada.com/2009/02/qualcosa-di-sinistra.html

  5. Luigi Montinaro ha detto:

    Daniele, se posso, mi accodo anch’io a ciò che mi perplime…
    sono perplesso della confindustria e PER la confindustria…
    sono perplesso della confcommercio e PER la confcommercio…
    sono perplesso per l’intera ECONOMIA ITALIANA e per CHI LA FA… a partire dall’alto per arrivare al basso…

    ma non mi sto riferendo alla crisi…

    mi riferisco al nostro sistema giuridico e a quello che a breve il Berlusca lo farà  diventare!

    E mi pongo una domanda (abbastanza retorica devo dire):
    com’é possibile che non sia arrivato nemmeno un soffio di vento da parte loro riguardo questo delicatissimo tema???
    com’é possibile che glielo lascino fare???
    allora ho solo due risposte:

    o tutto l’intero sistema é PALESEMENTE CORROTTO, e per intero intendo dalla FIAT, BENETTON, PININFARINA, BERTONE, ma anche le medie, e piccole ditte di qualsiasi settore…
    dall’industria all’artigianato, dai servizi all’agricoltura…

    oppure tutto l’intero sistema é IGNORANTE, NON CAPISCE UNA FAVA, e persino gli industriali, imprenditori sono SEDATI dal GF, o dall’isola…

    a mio parere tra le due… la più verosimile é la PRIMA…

    perché o solo chi é già  corrotto, non si preoccupa del rischio che può portare l’INCERTEZZA DEL DIRITTO nell’economia di un paese…

    e se le grandi aziende pensano di salvarsi solo perché sono grandi… mi fanno ridere…
    perché un sistema giuridico alla Berlusconi… farebbe sì che anche una dittarella delle balle… potrebbe fare causa e vincere tranquillamente con la FIAT… basta che sia immanicata con il politico giusto…

    le controversie (che già  adesso sono un inferno) saranno governate da chi paga di più o da chi ha l’amico migliore…
    a danno esclusivamente dell’economia… corrotta o meno…

    questo su scala nazionale…
    su scala mondiale… ancora peggio… visto che gli investitori non sono attratti dai mercati dove non vi siano regole certe! Prendiamo ad esempio le nazioni dove ogni tre per due cambia un dittatore o ci sono leggi dittatoriali…

    gli unici investitori potrebbero essere quelli delle armi…
    visto che noi non abbiamo miniere di diamanti come il sudafrica… ma la situazione politica… diventerà  la stessa…

  6. Wil Nonleggerlo ha detto:

    Daniele.

    Una Sentenza Definitiva non potrà  essere usata come Prova.
    Una Sentenza Definitiva non potrà  essere usata come Prova.
    Una Sentenza Definitiva non potrà  essere usata come Prova.

    Più lo dico, più ne colgo l’assurdità . Più lo dico, più ne osservo l’attinenza con il caso Mills.

    Ma ci rendiamo conto della gravità  di questa norma?
    Lasciando da parte l’aspetto Ad Berlusconam del discorso (vergognoso naturalmente), é il principio in sé ad essere clamoroso.

    Se una Sentenza, ossia l’atto conclusivo di un Processo, la somma di una serie solitamente lunghissima di dati, inchieste, approfondimenti, riscontri, non può essere utilizzata essa come una Prova in un altro processo, credo che si debba ridiscutere l’intera logica giuridica italiana.

    Cosa di più ufficiale di una sentenza definitiva, cosa di più approfondito, vicino al reale, importante, determimante? Cosa?

    Ma stiamo scherzando? Su questo punto va alzato un polverone immenso.

    Gabriele, qual’é il limite di sopportazione del cittadino italiano? Non basta un Lodo Alfano? Non basta il depotenziamento e la burocratizzazione delle Intercettazioni? Non bastano le norme razziste degli ultimi mesi? Non bastano le barzellette sui lager in giorni di bombardamento israeliano?

    Si, la tolleranza é alta, ma il limite esiste. Deve esistere.
    Wil

  7. marco saba ha detto:

    Non tutti sanno che: per la vergogna, nelle classifiche internazionali non viene indicata la percentuale di italiani che vive al di sotto della fascia di povertà  (provate a mettere “below the poverty line” e “Italy” nei motori di ricerca…)

    da; http://studimonetari.org

  8. alex ha detto:

    GRAZIE Daniele.
    E chi si stupisce più….
    Comqunue é vecchio, prima o poi ce lo toglieremo dalle balle.
    Nel frattempo informiamoci, la conoscenza rende liberi.

  9. Vito Palumbo ha detto:

    Spero davvero che in prima udienza il nano possa essere condannato… sarò curioso di vedere cosa diranno tutti i media… anche se una cosa simbolica (lodo Alfano) sarebbe una bella mazzata per lui…

    http://nelregime.splinder.com/
    http://nelregime.splinder.com/
    http://nelregime.splinder.com/

  10. jim ha detto:

    Egregio sig. Martinelli,
    mi complimento per la Sua attività .
    Ho inserito il Suo sito nel mio piccolo blog.
    Grazie ancora di tutto

  11. unoqualsiasi ha detto:

    Scusate l’OT.
    A tutti coloro i quali sono stufi di incazzarsi soltanto e che hanno voglia di cominciare a fare qualcosa voglio segnalare una iniziativa interessante, descritta su

    http://www.puntodiraccolta.it

    I blogger, aderendo all’iniziativa, possono, di volta in volta, segnalare sul sito il titolo e il link a loro ultimo post.

    L’idea é quella di creare una federazione fra tutte le “risorse” che si trovano su internet (blog, siti di informazioni, siti di associazioni, ecc). Questa federazione (o movimento) avrà  degli obiettivi che ritengo importanti. Lungo da spiegare qui, vi invito a visitate il sito.

    Se la cosa vi conquista allora aiutatemi a fare passaparola.
    Grazie.

  12. Massimiliano ha detto:

    Mi lascia perplesso persino la querela che mi é stata recapitata nei giorni scorsi dal legale di Chiara Zardi, l’avvocato per un giorno di tessera loggia P2 1816. Non deve aver gradito il post in cui l’ho citata….
    ————————————————-

    Daniele se ti querelano noi ci uniamo e ti paghiamo l’avvocato per questo episodio e per i prossimi, ma dobbiamo cercare di essere tanti e sempre di più!!!!! Devono sapere che non ci possono intimidire.

    Dobbiamo dare il maggior risalto possibile a questi episodi, magari collegando tra loro i blog più noti al pubblico, penso ad esempio a quello di Beppe Grillo, quello di Travaglio-Gomez-Corrias, quello Sabina Guzzanti, quello di Di Pietro.

    Tu che hai la possibilità  cerca un contatto con loro e proponi un’alleanza di questo tipo. Secondo me é l’unico modo per cercare di resistere alla deriva dello stato di diritto alla quale stiamo assistendo mentre la maggioranza degli italioti é ipnotizzata dal Grande Fratello…

  13. Alba Kan. ha detto:

    Grazie Daniele, per tutto quello che fai, penso che stai diventando un “cronista giuridico” come Travaglio, nulla di male, ma visto che la comunità  internazionale tace sul genocidio della striscia di Gaza, dovresti parlare anche di questo…lo ha fatto persino Travaglio….senza conoscere l’argomento….

  14. marco saba ha detto:

    Dato che nessun governo europeo ha capito che la crisi vera/nera deriva dal fatto che la gente non ha più potere d’acquisto, penso che il governo Berlusconi se ne andrà  – come anche molti altri governi europei – prima di settembre. Vogliamo scommettere?
    Guardate quest’articolo:
    Gordon Brown is ‘drowning in bankers’ – By Andrew Gimson, Telegraph, 11 Feb 2009
    Towards the end of Prime Minister’s questions, Angela Watkinson (C, Upminster) rose and asked about another banker, Glen Moreno, described by her as a former trustee of a bank specialising in tax evasion, who has now been appointed by the Government to look after the 37 billion pounds of taxpayers’ money invested in bailed out banks. Mr Brown rose and retorted: “Mr Speaker, he is acting chairman.” What a quibble: was this pedantic evasion the best the Prime Minister could offer in Mr Moreno’s defence?
    http://www.telegraph.co.uk/news/newstopics/politics/4593055/Gordon-Brown-is-drowning-in-bankers.html

  15. caterina ha detto:

    Ma come ti ha querelato, Daniele? E per cosa? Ho riletto il post e non vedo nulla di querelabile, nelle tue parole.
    Tienici informati, e facci sapere se hai bisogno.

  16. Stanco mavoglio ha detto:

    Daniele mi sbaglio io o nell’ultima riga manca una “i”

  17. 2009 ha detto:

    Per capire appieno il fenomeno berlusconi ho deciso di documentarmi…

    SILVIO BERLUSCONI
    http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Silvio_Berlusconi

    Silvio Berlusconi non esiste, o quasi. àˆ un’allucinazione collettiva multimediale ad opera delle reti televisive Mediaset. Infatti gli scienziati del M.I.B. hanno scoperto che se tutti gli italiani spegnessero contemporaneamente la televisione per una intera settimana, Silvio Berlusconi non esisterebbe più. àˆ noto ai più per aver fatto al nostro paese quel che non ha potuto fare a sua moglie e per essere il gemello malvagio del noto arcinemico di Goku, Pilaf. Tuttora é ad un passo dal record di durata politica del precedente primatista italiano, tale Mussolini Benito, vincitore del ventennio d’oro. àˆ noto anche per aver stipulato il misterioso Lodo Lucifero con il diavolo, patto che alla sua tarda età  gli ha permesso di vincere già  3 campagne elettorali. Viene spesso indicato (da sé stesso e dai suoi seguaci) come “l’uomo della provvidenza”; non si é ancora capito chi sia questa “Provvidenza” e perché ce l’abbia tanto con gli italiani.
    Silvio Berlusconi é estremamente allergico ai giudici, ai comunisti e al rosso in generale. Infine é l’unico a poter controllare l’atomo del Berluscone.
    Questo personaggio é la dimostrazione che, in Italia, chiunque abbia un poco (ma molto poco) di cervello e tanto “carisma” (soldi), possa raggiungere una posizione tanto elevata (anche senza tacchi) senza che nessuno lo calcioroti la prima volta che apre bocca. Premettendo che non sa di aver fatto un plagio al povero Licio Gelli solo creando il PdL (“PdueLoggia”), preparatevi a scoprire cose inedite e/o idiote su questo multiforme personaggio. Ciò é facilmente spiegato dalla natura psichiatrica dello stesso; d’altronde chi parla di sé in terza persona non può essere tanto sano di mente. Tuttavia, siate solidali con noi: questo é il nostro lavoro. Scrivere cazzate. Molte cazzate.
    Ma é per la legge dei grandi numeri che le cazzate che scriviamo risultano fatti veri. Oppure no, dipende se rientrano in quei grandi numeri. La probabilità  di quest’ultimo evento é molto alta.
    Per la politica di oggi, le cose successe veramente sono ancora meno credibili delle cazzate che scriviamo. Quindi non ti lamentare con noi, ma con la legge dei grandi numeri o, al massimo, con chi ha generato Berlusconi (ricordiamo che alcuni sostengono che sia stato generato da sé stesso, dato che lui si definisce sempre self made man).

  18. F. Masciullo ha detto:

    Non c’é più l’OK agli articoli?

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.