V-day i moniti di Mughini Casini Bertinotti..

Nella trasmissione di oggi mi sono soffermato sull’attenzione che i giornali hanno continuato a dare a Beppe Grillo e al Vaff-day.
In particolare il radiato ex giornalista direttore di lotta continua Piero Mughini sulla prima pagina di Libero definisce il pubblico di Grillo il peggio dell’Italia, un tumulto di cybernauti fanfaroni, ignoranti e beceri che ascoltano un clown che sbraita da un palco.
Insomma il sottoposto di Vittorio Feltri – forse rimpiazzato al posto dello spione Farina fatto fuori nell’ambito dell’inchiesta su Abu Omar – azzarda tesi deliranti e nemmeno tanto gratuite.
Già  perché a differenza di Grillo – che di soldi dai partiti non ne prende – Piero Mughini per quelle castronerie nero su bianco viene pagato con fior di quattrini pubblici che arrivano a pioggia da parlamentari vicini a Silvio Berlusconi!
E mentre l’idiozia dell’antipolitica avanzata da Fassino viene fatta propria anche da Bertinotti che definisce la strategia di Grillo efficace per riempire i buchi della politica, il concubino Casini tuona che é assurdo dar retta ad un gruppo di poveracci che scodinzolano dietro a un comico.
Insomma i tronisti di Camera e Senato cominciano a stringersi ai guanciali…
Prima dei saluti ho snocciolato il dettagliato elenco dei condannati in parlamento (che vi mostrerò in un secondo stralcio di video).
Per ora ecco la prima parte.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.