Posts Tagged ‘renato brunetta’

Sisto: “Guai imitare i grillini!”

«Questa storia dell’Aventino è una grande cavolata non siamo mica grillini. In commissione bisogna starci». Urla di Francesco Paolo Sisto (Fi) contro il suo presidente alla Camera Renato Brunetta, deciso a non votare l’Italicum, la legge elettorale di Renzi.

Condividi!

Rifondazione berlusconista

«Siamo di fronte alla rinascita di Berlusconi, testimoniata dalla sua dichiarazione nobile sulla tragedia del Canale di Sicilia che gli restituisce una centralità e un ruolo che nessuno nel centrodestra ha o può avere». Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia.

Condividi!

La pugnetta di Brunetta

«Io, povero, non bello e non ricco, ho fatto il culo al mondo e sono la Lorella Cuccarini del governo Berlusconi: il più amato dagli italiani». Renato Brunetta, ministro della Pubblica Amministrazione, settembre 2008.

Condividi!

Brunetta “Pd peggio dei magistrati”

«La sentenza a carico di Berlusconi è il passato. È una sentenza ingiusta ma c’è, e lo sappiamo tutti. Qui il tema è l’uso politico che ne sta facendo il Pd. Che, in questo momento, si sta comportando anche peggio dei magistrati che hanno condannato Berlusconi. Violentano lo stato di diritto, vogliono cancellare il nemico […]

Condividi!

Brunetta sul “nano” di De André

«So cosa diceva De André: “Un nano è una carogna di sicuro/ perché ha il cuore troppo troppo vicino al buco del culo”. Basta con la storia del nano e del complesso che ne avrei derivato. Balle. È come dire: quello è così perché è povero, quello ha la faccia da delinquente… Ma siamo pazzi? […]

Condividi!

Dallo scontrino allo scontro (con Fo)

«Non si insulta Renato Brunetta per le sue caratteristiche fisiche. E’ un atteggiamento razzista e vergognoso. Ci sono tanti di quegli argomenti per non andare d’accordo con il capogruppo del Pdl, che questo mi sembra davvero meschino e odioso». Matteo Renzi, sindaco di Firenze del Pd.

Condividi!

La “riforma” Brunetta

«Il governo di Berlusconi è caduto per eccesso di riformismo. Contro la riforma della Gelmini a Roma si è scatenata una guerra civile da parte di mascalzoni e terroristi che appoggiavano i baroni». Renato Brunetta, Orvieto 10 marzo 2012.

Condividi!

Piccolo uomo, grande narciso

“Io conosco benissimo l’agenda europea avendola scritta e confermo che controllerò l’azione del governo. Me ne intendo, io. Sono professore come Monti, amo questo Paese e sono una persona seria. Ma il capacissimo neopremier voglio che dica bravo Brunetta, brava Gelmini, viva la legge di stabilità.” Renato Brunetta, ex ministro della Pubblica Amministrazione.

Condividi!