Grillo-leaks è tutta buona pubblicità

HOME PAGE GRILLO LEAKS
Home page del sito grillo-leaks cliccabile sull’immagine

Ho sentito alcuni audio pubblicati dal sito Grillo-leaks con le registrazioni degli incontri, in particolare quello tra Beppe Grillo e alcuni deputati espulsi o fuoriusciti, tra cui Massimo Artini. A parte la scelta sbagliatissima di aver pubblicato i numeri di cellulare degli interessati, da quegli audio si evince tutta la bontà e lo spessore delle persone coinvolte. Si sentono discussioni animate su princìpi di lealtà, trasparenza, metodo e di rapporti umani che i partiti si sognano. Sono discussioni limpide, senza doppi sensi e senza forzature, che se fossero state trasmesse in streaming, lasciatemelo dire, avrebbero soltanto rafforzato l’immagine di un Movimento unico e davvero rivoluzionario dentro questo parlamento. Sentire quelle voci mi sembrava di essere ancora lì, mentre si cercava di capire come lavorare sempre al meglio. Ecco, forse chi ha voluto pubblicare il sito grillo-leaks, lo ha fatto con l’intento di danneggiare il Movimento in vista delle elezioni regionali. Secondo me, invece, quel documento, è una dimostrazione ulteriore della bontà e della buona fede di tutte le persone coinvolte dalle registrazioni. A cominciare da Beppe Grillo. Insomma, quel documento, a mio avviso, dato lo squaglio dei partiti, in questa campagna elettorale è solamente buona pubblicità per il Movimento 5 stelle. Movimento che in Liguria (con l’improbabile e poco credibile duello Paita-Toti), e in Campania col condannato Vincenzo De Luca in duello con non si capisce chi (Alessandra Mussolini?), ha buone possibilità di fare bene. Ma cosa dico di fare bene? Di vincere.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.