Grecia apripista per l’Italia


Salonicco, migliaia di “indignados” greci in corteo

Se la Grecia non otterrà  ancora supporto, l’Europa si trovera’ davanti al “reale rischio della prima insolvenza non coordinata all’interno dell’Eurozona“. E’ l’allarme lanciato dal ministro delle finanze tedesco, Wolfgang Schaeuble, in una lettera indirizzata al presidente della Bce, Jean-Claude Trichet. Lo riporta il quotidiano tedesco Die Welt. Secondo Schaeuble e’ necessario un nuovo pacchetto di aiuti per Atene e il ritorno della Grecia sul mercato dei capitali nel 2012, come pianificato dall’attuale programma di aiuti, é da ritenersi “piu’ che irrealistico“. Nella lettera Schaeuble chiede una ristrutturazione del debito greco che coinvolga i creditori privati.

Intanto erano almeno 80 mila le persone che si sono radunate sulla piazza Syntagma, nel centro di Atene, per dire ‘no’ al piano di austerità  del governo dopo il via libera della ‘troika’ al pagamento della quinta tranche del prestito al paese ellenico sponsorizzato da Ue, Bce e Fmi. La manifestazione era stata organizzata da un gruppo che si fa chiamare ‘gli indignati’, un movimento sorto sulla scia della campagna lanciata da giovani contestatori spagnoli. Un analogo raduno é svolto a Salonicco, nel nord del paese (nel video).
E in Italia di che si parla?

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.