Zoccarato: “Lele Mora? Mi pento”

Il sindaco di Sanremo Maurizio Zoccarato (Pdl) si “pente” di aver ingaggiato Lele Mora come consulente per la promozione dell’immagine della città  dei fiori. L’operazione si chiamava “Pupe e secchiello” ed era costata oltre 100mila euro per produrre 495 manifesti. Testimonial della campagna una le ‘ragazze del bunga bunga’, Francesca Cipriani, Florina Marincea e Lisandra Silva Rodriguez. Eppure, l’anno scorso, dopo che inl cantante e presentatore di X Factor Morgan aveva ammesso di aver usato droghe per combattere l’ansia, il primo cittadino sanremese dichiarò che non avrebbe accettato di associare l’immagine della sua città  a quella di persone di dubbia moralità . Cosa dire allora di Lele Mora, indagato per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione? Su di lui oltre a una vecchia condanna per spaccio di droga, pesano le dichiarazioni della soubrette Sara Tommasi: “Non sai mai cosa ti mette Lele nel bicchiere, dopo ti senti stordita”.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.