Il patetico teatrino del corruttore

Al corruttore tornano comodi i grumi di toghe eversive contro le fotografie scattate da Antonello Zappadu che immortalano le slanciate teenager bionde, mentre vanno su e giù dagli aerei privati, ma anche di Stato, all’aeroporto di Olbia. Che non é casa di Berlusconi. Tutte dirette a villa Certosa come testimoniano sempre le foto di Zappadu, finito sulla graticola per averle ritratte in topless dentro il perimetro della villa, circondate dai militari in mimetica che presidiano l’harem. Foto censurate in Italia ma che potrebbero finire presto su qualche giornale straniero. E quindi in rete.

Fanno ribrezzo a qualunque individuo sano di mente quelle immagini del corruttore in posa a tutta dentiera sulle copertine dei suoi scandalosi giornaletti, abbracciato ai nipotini minorenni per far credere di vivere in famiglia modello santa messa. Privacy svenduta per fare accattonaggio di voti fra le massaie ma invocata a squarciagola in parlamento. Peccato sia stata sua moglie a mettere in piazza il loro divorzio e ad avvertire gli italiani sulla salute mentale del presidente del consiglio degli imputati. Nel dubbio che vada con le minorenni i genitori delle teenager ospiti a ruota nella villa in Sardegna sono avvisati. Poco importa poi se i vescovi protettori dei pedofili “accondiscendono con sobrietà “.

Il corruttore é sputtanato in tutto il mondo. Mentre Piero Ostellino, Sergio Romano e Pigi Battista gli leccano le natiche con viscidi editoriali sulla prima pagina del Corriere la stampa mondiale lo deride. Citato come pessimo esempio in un improbabile paragone con il leader politico del paese che ne parla.
Piccolo, calvo e carico di Viagra il corruttore é ormai un rifiuto. Come quelli che sommergono Palermo assieme alle giunte berlusconiane intatte fin dal 2001. Gli uomini del suo clan hanno smesso di parlare della monnezza di Napoli e delle “colpe della sinistra” che non esiste. Già  perché il pdl del corruttore é stato azzerato pure nella giunta regionale siciliana di Raffaele Lombardo. Pubblicità  da incubo per parassiti della poltrona come Clemente Mastella a un passo dallo stipendio da duroparlamentare con le imminenti elezioni.

Il corruttore pochi giorni fa diceva che “sarebbe andato anche ad Annozero pur di far sapere la sua verità “. Infatti non ci é andato. Ha preferito delirare le sue idiozie dai palchi evitando con cura incontri ravvicinati nelle strade col popolo sovrano solo sulla carta.
Il corruttore contrasta il suo declino soltanto perché ha i soldi. Troppi per pensare che si tolga con armi e bagagli. Il Bagaglino ben pagato in pellegrinaggio con le bionde a villa Certosa non ha alcun interesse a fare satira vera in prima serata. Servono grumi di italiani informati e incazzati per sbaragliare il teatrino. Prima che il corruttore arrivi al Quirinale e il suo clan si freghi le mani.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

25 Commenti a “Il patetico teatrino del corruttore”

  1. freeman ha detto:

    >se no sul serio sulla nostra democrazia scenderà  un GAME OVER
    siamo in un regime infame, altro che democrazia…

  2. POLDO ha detto:

    Non é facile, non é assolutamente facile. E’ come una partita a scacchi dove fare le mosse sbagliate può farti perdere definitivamente la partita, mentre se giochi bene puoi aspirare allo scacco matto.

    Personalmente mi chiedo, cosa porterebbe il risultato più concreto per distruggere Berlusconi?

    Farlo vincere totalmente alle Europee, fare in modo che abbia la totale supremazia politica in Italia e in Europa e fare in modo che il suo sogno di onnipotenza globale lo porti all’auto distruzione poiché saranno i suoi stessi alleati a deciderne la disfatta. Un uomo con tale egocentrismo, narcisismo e senso della menzogna non percepisce le cose per la loro realtà  ma le trasforma di forza sul suo parallelismo più ideale al suo gradimento. Per questo é così portato a trasfigurare ogni cosa.

    Il problema base é che in ogni italiano c’é una percentuale di Berlusconi perché il sistema Italia nel corso degli anni non si é dato regole precise da rispettare, ha fatto decine e decine di regole ma non le ha mai fatte rispettare.
    Per questo ognuno di noi ha sviluppato la naturale attitudine di fare quel cazzo che gli pare nel completo individualismo ed in modo paritetico, una sorta di autoregolamentazione che é variabile per individuo, che comunque non riesce a contemplare tutte le leggi e restrizioni partorite dalla politica in modo indiscriminato e senza obiettivi e che rende perciò ognuno di noi passibile di qualche infrazione.

    E’ questa la forza di Berlusconi, delegittimare il sistema e liberare gli italiani dalle restrizioni. Vuole farsi passare per uomo normale quando normale non é e condividere la sua realtà  accomunandola con quella degli italiani quando invece sono realtà  agli antipodi.

    Quello che ormai si é perso in Italia é il senso civico e della comunità , Berlusconi ha fatto breccia negli italiani dicendo “non vi preoccupate penso io a voi, i miei problemi sono i vostri quindi datemi fiducia e risoverò i vostri problemi!” Essendo gli italiani ormai portati a “demandare” hanno colto subito la palla al balzo.

    I suoi atteggiamente, i suoi comportamenti ricalcano in buona parte quelli che vorrebbero e dico vorrebbero fare gli italiani in questo Paese e che invece non possono fare, c’é una sorta di delega di personalità  in una una buona percentuale dell’elettorato che vede in Berlusconi la proiezione del suo IO.

    In realtà  questi italiani non sono altro che cani al di sotto della tavola che stanno con il muso rivolto verso l’alto nell’attesa che il commensale gli getti qualche osso ma non sanno cosa c’é veramente sulla tavola. La tavola si sta imbandendo sempre di più e quei cani che latrano in attesa di qualche cosa non si rendono conto che neanche le ossa gli spettano più.

    A mio avviso l’unico modo per sputtanare Berlusconi e far comprendere che lui sta rubando agli italiani, all’Italia che li sta prendendo in giro, ma con argomenti scritti nero su bianco, non con racconti da soap-opera! Occorre la cattiveria necessaria per volerlo ed altrettanta preparazione. Gli italiani sentono meglio quando si parla del loro portafoglio. Ma anche quando si parla dei loro figli, del loro futuro, servono argomenti granitici non pensierini.

    Berlusconi fa orgie e festini con minorenni, beh può essere scandaloso ma forse non in un Italia allo sbando. Che invece Apicella e le giovani bagasce vadano ai festini con i voli di Stato e a carico degli Italiani invece potrebbe far incazzare molti. L’opposizione deve smontare l’incredibile montatura di falsità  fatta da Berlusconi altrimenti non andrà  da nessuna parte, ma lo deve volere!

  3. CHICCA ha detto:

    intanto mentre noi caz..mo sulle fanciulle del sig b. lui continua il piano che ci porterà  alla repressione. più militari sulla strada e oscuramento di internet, stiamo passando a grandi passi dalla repressione dolce alla dittatura vera, speriamo che ci sia un segnale da queste elezioni se no sul serio sulla nostra democrazia scenderà  un GAME OVER
    buonanotte blog ciao katy

  4. caterina ha detto:

    Buonasera blog.
    Nonostante il bel post di Daniele e i tanti commenti interessanti, vorrei andare fuori tema, e precisamente sul referendum. Oggi un berlusconiano doc continuava a provocarmi per spingermi a votare “no” e la cosa mi ha piuttosto insospettito – se non che un voto in più, anche se opposto alla linea dettata da padron scilvio, é comunque un voto in più verso il quorum…
    Qui c’é un breve articolo sui tre quesiti:

    http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Italia/2009/04/quesiti-referendari.shtml?uuid=e6f2e14e-2690-11de-80d8-4c17f3fd37a9

    I primi due hanno a che fare con il premio di maggioranza alla lista singola anziché alla coalizione – e sono quelli che non vogliamo, onde evitare che sua emittenza torni alle elezioni, vinca e poi sia in grado di fare tutto quel che vuole compreso modificare la Costituzione.
    Il terzo invece parla della incandidabilità  in collegi multipli.

    Vari gruppi su FB sollevano la questione del quorum, che pare legata alle schede effettivamente ritirate. In pratica si potrebbero rifiutare le prime due schede, per impedire che quei due quesiti raggiungano il quorum, e prendere invece la terza, se uno desidera comunque dire la propria.

    Magari, Daniele, prossimamente ci dai qualche info al riguardo?
    Scusate l’OT, ma io sono un po’ confusa sul cosa fare, e ho pensato che magari due parole potevano servire.

    Ciao Chicca, cioa helena, ciao freeman 🙂

    @ alina:
    “Lo detronizzeranno le elezioni?”
    Temo di no, ma sarebbe bellissimo davero!

  5. Roberto G. ha detto:

    donato il can can dall’estero non é certamente dovuto alla preoccupazione per la nostra democrazia. Agli inglesi in particolare, di noi non gli frega nulla (se non per gli affari che possono fare a nostre spese).

    Detto questo le crociate che alcuni giornali (e non mi riferisco tanto al sole quanto soprattutto a libero) stanno facendo per far passare berlusca come il nuovo Enrico Mattei sono semplicemente patetiche

    http://www.comidad.org/dblog/articolo.asp?articolo=290

  6. donato ha detto:

    premetto che il berlusca non l’ho mai votato né mai lo voterò ma tutto questo can-can dall’estero potrebbe avere anche altri motivi
    forse la costruzione di un nuovo gasdotto che non passerà  per l’ucraina non piace molto agli angloamericani…

    http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/Economia e Lavoro/2009/05/gasdotto-south-stream.shtml?uuid=7ca3c922-4173-11de-bcb6-e2592521560f&DocRulesView=Libero

  7. Massimo S. ha detto:

    Non abbiamo speranza. Forse solo la natura ce lo porterà  via. Speriamo quanto prima. Non confido nel cervello degli italiani, ne conosco troppi DECEREBRATI.

  8. Andrea ha detto:

    Si aspettano le sue dimissioni…..
    Se c’é un corrotto c’é anche un corruttore……..

  9. helena f. ha detto:

    A me questo sembra un Paese di pazzi.
    Parecchie notizie sul nostro Premier “clown”, anche se in sordina, anche se stravolte, escono. Oltre i party nelle sue dimore, il processo Mills ad esempio(solo per citare gli ultimi avvenimenti).
    Basta solo documentarsi un pò, volendo, e si può arrivare a conoscere “se non” la verità , sicuramente dell’altro e fare i confronti. Oppure domandarsi come mai la stampa estera ne parli in modo così pessimo.
    Ma sono proprio tutti scemi quelli che parlano male di lui?
    I fatti sono fatti, non ci sono alibi. Le foto sono foto e le sentenze sono sentenze.
    Ma quella parte degli italiani adoranti non vuole né vedere, né sentire, né sapere.
    Intanto con la scusa della privacy ha ribadito l’urgenza di una legge, guarda caso, soprattutto per le intercettazioni telefoniche. E per quanto riguarda il processo Mills, lui non c’entra nulla.
    I giudici e i giornalisti contro, sono tutti dei maledetti comunisti, strumentalizzati dalla sinistra, anche la moglie, e anche la stampa estera, fra un pò. E’ tutto un complotto.

    Io lo spero tanto, ma non credo che le cose cambieranno dopo queste elezioni. Il cammino é lungo e nel frattempo quel poco di libertà  che ancora abbiamo sarà  ancora di più soffocata.

    Scusate il pessimismo, non voglio rassegnarmi ma io ultimamente non vedo vie di uscita, nonostante i fischi e le contestazioni che sono sempre benvenuti.

  10. CHICCA ha detto:

    Viandante sbronzo 2giugno2009
    14 mln é un refuso…e me ne scuso… per il resto il tuo nick parla da solo…
    sera blog e ciao anche a te

  11. Viandante sbronzo ha detto:

    @CHICCA
    Ehm, veramente sono 14 miliardi di euro….
    Sei andata a messa domenica? Tra un pò alle chiese metteranno i tornelli….. Ciao baciapile.

  12. CHICCA ha detto:

    siamo a pochi giorni dal voto e purtroppo si continua a parlare solo e soltanto delle questioni private del capo, dei suoi intrallazzi simil-sentimentali, del teatrino porno della sua politica da cabarettista e si tralasciano i problemi seri, quelli veri che dovrebbero essere passati al setaccio ma che non vengono neppure sfiorati.
    roberto, nel post precedente ha accennato alla manifestazione che si terrà  a novara contro l’acquisto degli F-35 (costo 14 milioni di euro) di cui nessuno parla. l’associazione per la pace, Pax Christi, ha oggi inviato un messaggio al presidente della repubblica, delegittimando l’acquisto dei cacciabombadieri
    Il nostro impegno per la pace – scrive l’associazione – ci ha fatto comprendere che la guerra, la corsa agli armamenti, la produzione e l’uso delle armi sono spesso accompagnati da violenze molto più sottili, meno decodificabili, che non distruggono immediatamente, ma che sono altrettanto devastanti della violenza aperta e diretta. A volte non servono i mitra e le bombe: basta dissacrare, sbeffeggiare, irridere, e farlo con continuità , aumentando ogni giorno la dose, come una sorta di avvelenamento

  13. umberto ha detto:

    berlusconi corruttore é cornuto!!!!

  14. alina ha detto:

    Buongiorno a tutti.
    Credo che il vero pericolo sia proprio, come tu dici, Daniele, l’aspirazione del nostro premier per il Colle. Raccogliendo le idee, anche il lodo Alfano, esteso alla Presidenza della Repubblica, potrebbe essere un segnale veramente tangibile di questa mira. Lo detronizzeranno le elezioni? Sarebbe troppo bello! Comunque, seriamente, gli conviene tener pronte le valigie.

  15. Andrea ha detto:

    Questo documentario già  l’ ho visto…….
    C’é ne sono anche altri che parlano del nano…..

  16. frakassista85 ha detto:

    hai pienamente ragione. comunque, daniele, le riflessioni sulla satira lasciale fare a qualcun altro, RIPETO !
    OVVIAMENTE IL BAGAGLINO NON E’ SATIRA ! E CHI PENSAVA LO FOSSE ?
    continua a fare il tuo ottimo giornalismo please, e grazie

  17. freeman ha detto:

    non mi pare che gli italioti si siano svegliati… cmq aspetto le europee e poi in base ai risultati deciderò cosa fare. ma temo che non ci saranno grandi cambiamenti…

  18. sofista ha detto:

    Discorsi di chi ha la panza piena.
    2 Giugno;Napolitano: Valori Costituzione guida per Italia coesa Sono i principi di democrazia, libertà , uguaglianza e giustizia,ma quando mai!
    “Sono trascorsi – ricorda il presidente della Repubblica – sessantatre anni da quel 2 giugno 1946. Ma quei valori, divenuti principi della Costituzione repubblicana, sono oggi ancora e più che mai condizione e guida per la costruzione di un’Italia coesa, prospera, solidale; per un’Italia che sia sempre più elemento propulsivo di un’Europa finalmente unita, ancora una volta protagonista dello sviluppo(Presidente Lei vive su Marte?”DISOCCUPAZIONE NALL’AREA EURO AI MASSIMI DAL 1999: 9.2%”) economico e del progresso sociale, civile e culturale della comunità  internazionale”.
    2 Giugno;Napolitano:il pensiero vada ai terremotati,si Presidente come si dice in Italia”BASTA IL PENSIERO”

  19. trarco mavaglio ha detto:

    Ho recuperato l’audio di Giuliano Ferrara che ammette che sull’affaire Noemi il nostro premier Berlusconi abbia “sparato balle”!

    Ascoltate:
    http://www.youtube.com/watch?v=zxFLPY-oJMI&feature=channel_page

    Al minuto 9:42 dice : “va a porta a porta e comincia ad inventare una serie di balle pazzesche..”

  20. Heeledjim ha detto:

    Come si possono controllare le masse nei sistemi moderni chiamati “democratici”, dove i cittadini possono esprimersi liberamente con il voto?

    Molti sanno che la televisione influenza le persone, ma quanti sanno in che modo lo fa? Spesso sento dire “La televisione in Italia é spazzatura”, oppure “gli italiani sono dei superficiali”, ma cosa c’é dietro? Conosciamo il reale significato di ciò che ci viene proposto?

    Per chi fosse interessato ecco il mio articolo:

    http://eccocosavedo.blogspot.com/2009/05/come-controllare-le-masse-1introduzione.html

  21. Alba Kan ha detto:

    Sono sicura che a queste europee, la gente darà  un messaggio chiaro e forte alla casta, alla mafia, alla corruzione, a tutti quei delinquenti che sono nei palazzi…votando SONIA ALFANO, DE MAGISTRIS E VULPIO!!!
    Perché non é possibile andare avanti in questo modo!

  22. luciano ha detto:

    Ma i lobotomizzati televisivi, si sveglieranno
    questa volta?
    O lo faranno ora o non ci sarà  più speranza.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.