Le prediche del peccatore Ratzinger

Il Papa a Cagliari ha detto che spera in una maggiore presenza di cattolici nel mondo della politica.
I media di regime hanno dato il solito, enorme risalto come per ogni sua frase con solita patetica sottomissione e rispetto. Hanno anche ricordato che in prima fila ad ascoltarlo c’erano Silvio Berlusconi e Renato Soru, entrambi rappresentanti di 2 schieramenti politici identici sotto il profilo del credo.
Forza Italia, Lega Nord, Alleanza nazionale e Udc sono partiti formati da esponenti unicamente e sommessamente cattolici. Teodem e Teocon sono il prodotto del peggiore integralismo cattocomunista definito “sinistra moderata” rappresentata dal Partito Democratico intriso di preti e suore senza tonaca dentro il parlamento. Uolter Veltroni é il loro vicario cattolico fervente. L’Italia dei Valori a sua volta non é certo un partito anticlericale.
Gli unici esponenti politici laici sono i Comunisti e i Radicali, ma i loro partiti sono usciti a testa bassa dal Parlamento alle ultime elezioni.

Cosa teme Ratzinger con un intero esecutivo di esponenti cattolici prostrati alle sue calcagna? Cosa teme chi come lui viene chiamato dai media “Santo Padre” (con esse e pi maiuscole) capo supremo della “Santa Sede” imposte così dalla massoneria sorridente e amica!
Cosa teme Ratzinger di fronte ad uno stuolo di media illiberali ed ecclesiali che, con i partiti cattolici che li guidano, contribuiscono a rallentare la crescita culturale di questo Paese? Sia ben chiaro, per culturale intendo tutto il sapere che arricchisce l’essere umano come la scienza, la storia, la fisica, la geografia e tutte le materie dimostrate. I dettami religiosi non rientrano nel sapere ma attendono agli approfondimenti di chi sente propria una fede, un po’ come per il pittore, lo scrittore o il musicista. La religione é a modo suo un’arte e le arti non si inculcano, si devono sentire proprie.

L’Italia é l’Arabia saudita dell’Europa dove Bibbia e Vangelo sono la Costituzione strisciante. I dettami cattolici vengono imposti fin da bambini col ricatto psicologico. Battesimi e cresime si impartiscono per evitare discriminazioni e impedimenti burocratici nella vita politica e sociale di tutti i giorni.
In questo quadro Ratzinger non ha proprio nulla da temere, visto che le sue “sante” messe celebrate di fronte ai politici sono comizi che, a differenza del confronto parlamentare, godono dell’ascolto e dell’applicazione pratica in ogni settore della vita pubblica di questa povera Italia. Se non fosse così non avrebbe fatto notizia “la sfida” lanciata dai curatori della mostra di Bolzano, che non hanno rimosso la rana crocifissa nemmeno dopo la missiva indignata di Ratzinger.

Del resto in un Paese con oltre 5 milioni di elettori senza licenza elementare ed 800 mila cittadini che non sanno nemmeno scrivere la propria firma, é facile seminare e dominare gli adepti. Se a tutto ciò sommiamo la disinformazione e la manipolazione delle notizie rasentiamo il reato di circonvenzione d’incapace.
Macchiarsi di tanto per un essere scellerato come Berlusconi é un vanto, ma per uno come Ratzinger, se le cose andranno come i cristiani che lui rappresenta ritengono, credo proprio dovrà  porsi cosa rispondere al giudizio universale in tema di peccati capitali.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

53 Commenti a “Le prediche del peccatore Ratzinger”

  1. nero ha detto:

    […] Le prediche del peccatore Ratzinger [Riflessione sul potere della Chiesa; da non perdere il video all’inizio del post. (Ovviamente condivido in pieno le parole di Martinelli.)] […]

  2. Antonio ha detto:

    “L’Italia é l’Arabia saudita dell’Europa dove Bibbia e Vangelo sono la Costituzione strisciante”

    Non credo sia proprio così. Magari lo fosse! In Italia non credo sia praticata la massima evangelica “ama il prossimo tuo come te stesso”. Magari lo fosse”

    In Italia siamo al paradosso più incredibile: uno stato in cui ha sede l’istituzione morale più importante del mondo (la chiesa cattolica) é diventato uno dei paesi più immorali del mondo. Le mafie abbondano e incombono, lo stesso stato, probabilmente, é una di queste, la principale forse.

  3. mario c ha detto:

    Il papa é intoccabile. Come il popolo delle libertà  é intoccabile. INtoccabile nel senso che sono della stessa pasta: viscida, melliflua e leccaculo.
    A guardare quei volti del tutto inespressivi che applaudono a qualsiasi parola del loro mentore obbligatorio, fa accapponare la pelle. Sono NON toccabili in quanto vivono in una interzona, non sono a contatto con la realtà . D’altra parte se Berlusconi o il Papa sono capaci di mentire sull’evidenza dei fatti (i rifiuti a napoli sono spariti… sì… la chiesa non ha mai appoggiato i dittatori… sì, dai…) allora significa che l’assuefazione alla panzana é arrivata al suo climax. Non c’é nulla da fare. Forse, l’unica cosa é mettersi a sedere tutti quanti, ad oltranza, senza fare nulla, per un mese… fino a quando se ne sono andati a casa tutti. Ciao.

  4. Anticonformista ha detto:

    ops, la pagina non mi ha scritto ciò che ho messo in mezzo alle virgolette nel commento precedente, comunque Emilio Fede interrompeva l’inviato che continuava a parlare del papa.. per sapere invece cosa stava facendo Berlusconi in quel momento..assurdo

  5. Anticonformista ha detto:

    ragazzi guardatevi la versione integrale del servizio del TG4 sulla giornata del papa a Cagliari: http://it.youtube.com/watch?v=99Zm_oGV_n4

    c’é veramente da piegarsi in due dalle risate per i commenti che fa Emilio Fede in alcune parti del video, addirittura c’é un momento in cui l’inviato Alfredo (lo stesso che in passato fece la figura di cacca con Paolini), mentre fa il resoconto sugli spostamenti del papa viene prontamente interrotto da fede che gli dice: <>
    o ancora quando inizialmente Fede dichiara che il pontefice ha trattenuto a lungo berlusconi per un colloquio privato nella basilica, subito dopo l’inviato sostiene che ci é rimasto solo 10 minuti.

  6. freeman ha detto:

    chi vuole vivere in uno stato laico deve per forza andare all’estero, perché qui proprio non ci sono speranze. 🙁

  7. Franz ha detto:

    Un grande post! Sono pienamente d’accordo. Colgo l’occasione per segnalare l’inchiesta di Radicaliroma.com, che ha mandato in giro una ragazza con una telecamera nascosta per Roma, chiedendo la pillola del giorno dopo. Nella metà  ha trovato il medico di guardia obiettore di coscienza che gliea ha negata, e in qualche altro hanno cercato di tirarla a due giorni dopo, ben sapendo che a quel punto sarebbe stata inutile.
    Era megli se il papa se ne stava ad avignone, almeno adesso i problemi li avrebbe Sarkozy, divorziato e quindi passibile di scomunica!

  8. serpico ha detto:

    Complimenti per il post, ottima analisi. Per quanto mi riguarda il Vaticano é uno stato nemico e anche se normalmente ripudio la guerra sarei favorevole ad una occupazione di Piazza San Pietro. Così le innumerevoli e inestimabili opere d’arte dei musei vaticani potrebbero essere usate per sanare il debito pubblico… om magari per cobattere la fame nel mondo… altroché missionari pedofili

  9. Un Blasfemo ha detto:

    Facciamo capire in maniera inequivocabile al Papa e ai suoi sodali che hanno veramente fracassato i cosiddetti: il 25 ottobre, sbattezziamoci insieme! Facciamo girare l’iniziativa anche inserendo i banner nei nostri siti e blog!
    Devaticanizziamo l’Italia!

  10. gs ha detto:

    Daniele il post é ottimo tranne in un punto: prima di parlare di Soru sciacquati la bocca.

  11. Ella ha detto:

    La chiesa cattolica e’ una creazione di san Paolo di Tarso.
    Da nessuna parte nel vangelo di San Marco, il primo redatto, c’e’ scritto che Gesu’ dice di essere il figlio di Dio. Anzi, quando qualcuno nella folla sembra sospettare una derivazione divina nell’operato di Gesu’, lui immediatamente lo zittisce. I 4 vangeli su cui si basa la dottrina della chiesa cattolica sono tutti posteriori alle varie lettere di San Paolo (che non era un apostolo, anche se poi si fregiava di questo titolo).

    San Paolo e’ il vero creatore, “mastermind” della fede cattolica (la quale parola, tra l’altro, letteralmente significa: universale, o, in una definizione piu’ moderna, “worldwide”, tipo l’Internet :D). Secondo Nietsche, a San Paolo non interessava tanto la fede cristiana in se’ per se’, quanto il fatto di potersi vedicare contro quegli ebrei (i Farisei) che, in un certo qual modo, non lo avevano mai veramente apprezzato. Allo stesso tempo non gli piaceva che le varie congregazioni neocristiane sparpagliate qui e la’ si autogestissero e si facessero i cavoli loro, dunque scriveva lettere a destra e a sinistra stabilendo regole e imponendo precetti. Naturalmente questa organizzazione per sopravvivere doveva istituzionalizzarsi, e quindi da li’ si comincia a vedere la nascita di un apparato gerarchico/burocratico che sfocia nella creazione di un papa. Una volta creata e strutturata l’organizzazione, si doveva procedere con l’adozione di canoni su cui basare cio’ che poteva essere approvato o meno, nel senso che si riteneva giusto quello che si conformava ai precetti paolini, e tutto il resto andava o sostanzialmente modificato, o completamente distrutto.

    Duemila anni dopo non e’ ancora cambiato niente.

  12. dante ha detto:

    A.A.A.
    Le vicende di violenza da parte delle forze “dell’ordine” avvenuti nelle varie Napoli, Vicenza ecc., non si fermano.
    Alcuni giorni fa, nei pressi della discarica in località  Caprarica di Grottaglie-San Marzano, in provincia di Taranto, ha visto coinvolti in una scellerata carica, uomini donne e bambini che, pacificamente si trovavano in loco in presidio permanente già  da moltissimo tempo.
    Questo atto criminale autorizzato, ha provocato feriti più o meno gravi accertati dal nosocomio di Grottaglie.
    Naturalmente i mezzi di informazione ufficiali hanno ignorato l’accaduto oppure occupato invisibile spazio nelle loro edizioni.
    Intanto continuano a morire persone sulla strada a causa di folli o sprovveduti: e le forze dell’ordine vanno a caricare i manifestanti. VERGOGNA.

    SPUTTANIAMO QUESTA GENTAGLIA A PIU’ NON POSSO!!!!!!!

  13. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    ancora una volta: la RELIGIONE, il CREDO, la FEDE, come il SESSO, la VITA e l’ETICA(spesso confusa con la MORALE)sono argomenti TROPPO IMPORTANTI per lasciarli nelle mani di PRETI, RABBINI o IMAM!! Prima la GENTE arriverà  a CAPIRLO e prima si LIBERERA’ dalla SCHIAVITU’ nei confronti della POLITICA, della MASSONERIA, della MAFIA e delle CHIESE(MOSCHEE, SINAGOGHE)e CONFESSIONI varie. Ancora una volta i complimenti per l’articolo che hai avuto il CORAGGIO e la RAGIONE di scrivere .. seppure rimarrà  per la gran MASSA e in larga PARTE inascoltato!

    PS:allego un aiutino per i più TONTI che per sbaglio sono capitati su questo blog e sebbene ancora non siano ARRRIVATI alla VERITA'(non quella RIVELATA – quindi FALSA – ma quella RAGIONATA – dei FATTI)ma che per lo almeno si sono posti delle DOMANDE, sono stati colti dal DUBBIO!! Vi invito a LEGGERE(e COMPRENDERE)quanto riportato di seguito:

    http://www.luigicascioli.eu/cascioli_italia/

    la CONOSCENZA vi ILLUMINERA’ la strada sulla via per Damasco!!

  14. massimo ha detto:

    caro daniele, seguo sempre il tuo blog ma devo onestamente dirti che questa volta non mi sei piaciuto. dare del peccatore al papa e parlare di “rana crocefissa” é proprio una caduta di stile che non porta da nessuna parte.

    vorrei ricordarti da cristiano che crede nei principi (non rubare, non dire falsa testimonianza, non desiderare la roba d’altri) e non nell’organizzazione che la chiesa si é data dopo il sacrificio (leggi curia, ior, conferenza episcopale etc.) che quella povera rana, come la chiami tu, é salito sulla croce per dare agli uomini un messaggio che viene quotidianamente disatteso dal potere ecclesiastico e dai lacché politici al seguito. lui é morto povero con uno straccio legato ai fianchi, guarda nel tuo filmato come era vestito il papa a cagliari, sembrava un faraone!!

    quel particolare é sfuggito a tanti, per me il segno di una contraddizione planetaria. lo sai quanto é costata la gita fuori porta in sardegna? 1,4 MILIONI di euro.
    http://temi.repubblica.it/micromega-online/quanto-ci-costa-la-visita-del-papa-in-sardegna/

    quei soldi buttati al vento per uno spot potevano essere spesi in modo migliore? tu sei un giornalista, potevi spiegare cosa si poteva fare con quei soldi invece di parlare di rane crocefisse e papa peccatore.

    un’ultima considerazione: se proprio volevi parlare di simboli era forse meglio fare un commento sul santino natalizio della sacra famiglia che a me ha sempre sconcertato. la madonna, ragazza giovanissima, bella bionda con gli occhi azzurri, il bambino e san giuseppe, vecchio decrepito al suo fianco. se al posto di san giuseppe avessero messo il terzo remo di un armo di un palio marinaro chi ci avrebbe più creduto all’immacolata concezione? sono queste le balle che nei secoli ci hanno raccontato per castrare e autoglorificarsi, su questi temi vanno battuti.

    continuerò a seguirti con interesse
    un saluto massimo

  15. roberto ha detto:

    scusate l’O.T.: da Libero.it:….nessuno vuole avere una casa vicino a Roberto Saviano, un ricercato dalla camorra….capite? e’lui il ricercato, non i camorristi!

  16. Domenico ha detto:

    Bravo Daniele
    ma ti prego di dire qualcosa su questo articolo relativo a La Russa. http://quotidianonet.ilsole24ore.com/politica/2008/09/08/116684-russa_omaggio_soldati_della.shtml

    Fino a prova contraria ha commesso il reato di Apologia del Fascismo ed i giornali ne parlano e lo esaltano come se avesse detto cose normali, rendendo omaggio ai fascisti che hanno difeso Roma dall’invasione anglo-americana (così dice l’articolo)

    TI PREGO DI QUALCOSA!

  17. Luca Viscje Brasil ha detto:

    La chiesa deve sempre mettere il naso dove non gli compete.
    Se fosse davvero seria e coerente con il suo credo, dovrebbe denunciare lo stato dittatoriale che si sta concretizzando in Italia, appoggiando la denuncia di Famiglia Cristiana di qualche settimana fa.
    Invece risulta collusa, come lo fu al suo tempo con il potere mussoliniano ed hitleriano.
    Bravo vaticano, complimenti!

    Grande post Daniele!
    Luca

  18. Sergio Troisi ha detto:

    E io vorrei sottoporre questo alla vostra attenzione, se non l’avete gia’ visto.
    Io l’ho trovato molto interessante…
    Pedoclastia

    http://it.youtube.com/watch?v=M2FjKK4t8HE

    buona visione

  19. caterina ha detto:

    Buonasera, blog.
    Questo: “Se a tutto ciò sommiamo la disinformazione e la manipolazione delle notizie rasentiamo il reato di circonvenzione d’incapace.” mi piace molto.
    Se il diversamente onesto ripristinerà  mai (cosa di cui dubito, però) la class action, possiamo metterci insieme a milioni e chiedergli i danni. Basta tenere qualche spezzone di TG Raiset, qualche articolo di quotidiano, qualche intervista alla scosciata di turno – e il gioco é fatto!
    Poi magari qualcuno mi spiega come mai il diversamente religioso, risposato e con il “passatempo della gnocca”, come da recente testimonianza di una delle intelligentone di cui ama circondarsi, mi dovrebbe assurgere a paradigma dei valori cristiani..

  20. Cosimo ha detto:

    La Chiesa é ormai una organizzazione che sfrutta la religione a fini di lucro.
    Ed é un peso per lo sviluppo ecnomico e culturale di una Nazione.

  21. Luca Viscje Brasil ha detto:

    Daniele sono troppo incazzato!
    Come si fa a picchiare i manifestanti a Vicenza??!!
    Persone di 50-60 anni!! Che schifo.

    Il post:
    VICENZA NON MOLLARE!
    con il VIDEO.

    http://lucaviscjebrasil.blogspot.com/2008/09/vicenza-non-mollare.html

    Ciao.
    Luca

  22. Luca ha detto:

    Sbattezziamoci tutti.
    Avevo dimenticato una z.
    http://www.uaar.it

  23. fumo negli occhi ha detto:

    sai come si dice da me?
    tu te la canti e tu te la suoni:-)
    non prendertela é per sdrammatizzare cccccccccccc

  24. francesco ha detto:

    Analisi impeccabile. Condivido dalla prima all’ultima parola.

  25. ratto83 ha detto:

    @ fumo

    si vede che queste frasi sono entrate nel culto della moda e da ciò non vi si é intrapreso appieno il significato. In Italia, forse, chi le utilizzava e chi le utilizza ancora, le dice perché fa figo -.-” anche la falce e martello e così per tutti i gadget propagandistici. Pieni di simboli ma nessun significato morale 🙁
    Non quoto.

  26. fumo negli occhi ha detto:

    caro ratto83
    sto pueblo unido c’ha messo nella merxa…..

  27. Wil Nonleggerlo ha detto:

    Teniamo gli occhi più aperti di quanto fa Alex, protagonista di Arancia Meccanica, durante la Riabilitazione Visiva!

    http://nonleggerlo.blogspot.com/

  28. ratto83 ha detto:

    Ragazzi, ho la terza media (non contano 2 anni di alberghiero ^^)
    Questo non vuol dire che penso come le pecore. Ecco, le pecore proprio non mi piacciono. Tra queste neppure la Santa Romana Chiesa. Non mi sento rappresentato da nessun partito politico esistente in Italia e nessuno potrà  mai dare una svolta verso una via d’uscita definitiva da questa era medioevale. Italo-medioevale. (possibile guerra civile? sarò il primo..!) Ebbene, nella mia più completa rassegnazione, il mio cervello riesce a funzionare ancora. Sa bene che un uomo informato, fa di esso un uomo libero. E gli uomini liberi sono pericolosi. Incontrollabili. Instabili. La riforma scolastica, che nuovamente farà  tornare la figura del “Maestro Unico” (dal medioevo all’età  della pietra – Kubrik si sarebbe divertito moltissimo a farci un film), non é che l’inizio di un lento reagire di una Casta che trova difficoltà  a fare quello che vuole , senza essere sputtanata e discreditata. Cioé, quel poco che ci resta di una costituzione inalterata e quel poco di Democrazia che ci siamo battuti nel tentativo di salvarla, andrà  perso proprio grazie a questa riforma. Riforma che sradica sul nascere la formazione culturale di un’individuo. Di tuo figlio o di tua figlia. Nel giro di un decennio, se non ci distruggeranno prima i gas serra, gli alieni, le meteoriti o chissà  quali cazzi, avremo passato il punto di non ritorno. Ma se ci svegliassimo prima… Ecco cosa teme il falso profeta di Cristo. La Libertà  e la Democrazia…

    Ratto83

    <>

    Signor Martinelli, si ricordi che EL PUEBLO UNIDO JAMAS SERA VENCIDO!

  29. valerio ha detto:

    daniele
    cosa sai dei rapporti fra casaleggio e le grandi corporation americane?
    ed é vero che i post sul blog del mitico beppe li scrive quasi tutti casaleggio?
    val

  30. bahrabba ha detto:

    La religione é l’arte dei poveri!

  31. Fau.Fab ha detto:

    @ Stefano

    Con tutto rispetto per le tue idee che condivido, mi chiedo dove sono vedi in politica questi elementi che definisci laicissimi?
    Non c’é giorno e ribadisco, non c’é giorno, che un’esternazione del Papa, un’intervista del segretario della CEI,un colloquio del segretario di Stato Vaticano, e perfino il semplice parere del parrocco del paese vittima della strage mediatica di turno, non venga ripreso, masticato,digerito e vomitato in pieno viso dai telegiornali di regime e dalla stampa prezzolata!Berlusconi,Giovanardi,Rutelli,Alemanno,Veltroni & Co….oggi Vittorio Messori,favorevole ad un maggiore impegno dei cattolici in politica (a traino delle dichiarazioni del Papa)domani cosa?I diversamente credenti saranno dichiarati rei di eresia e non ritenuti degni di partecipare alla vita politica del Paese?
    A Roma c’é la Militia Christi, il 18 sfilano in Campidoglio (credo) i Cristiani Riformisti per le vittime “cristiane”(ma solo per quelle, non per le vittime indù!) in India….
    Va bene essere tolleranti, ma é un continuo insulto all’intelligenza dei cittadini!

  32. stefano ha detto:

    scherza coi fanti e lascia stare i santi.
    nessuno mi obbliga aseguire le leggi della chiesa, anche se é verissimo che molte cose, come i sacramennti, si ricevono più per uniformarsi che per vero credo. però equiparare la chiesa allo stato italiano ce ne passa. l’influenza é evidente del vaticano sulla politica, ma abbiamo ancora elementi laicissimi.però se non possiamo più eleggerli perché un nano fascista lo impedisce….e poi siamo succubi anche della libia per gas e petrolio e della russia per il gas e della cina per le merci, ecc…solo che queste”ingerenze” non possiamo più non sceglierle.e poi ci sono i militari nelle strade, non le guardie svizzere.

  33. CHICCA ha detto:

    lasciamo stare dio geova budda allah a chi gli crede. parlarne é già  ammetterne l’ esistenza ed é un argomento così vasto e alto che non penso si possa discuterne su un blog
    parliamo di uomini. il papa é un uomo con tutti i limiti di un essere mortale e come tale va trattato, uomo tra gli uomini
    c’é solo un piccolo particolare: il papa si vanta di avere una linea preferenziale con il padreeterno perciò si accampa il diritto di dettar leggi agli uomini
    già  abbiamo affrontato l’argomento in un post di qualche tempo fa e mi sembra si sia detto che se il papa-uomo vuole essere credibile dovrebbe innanzitutto spogliarsi di tutti i vantaggi economico-politici che il vaticano detiene da troppo tempo
    ma, essendo la mafia più potente che esiste al mondo, il vaticano non rinuncerà  mai al potere temporale anzi si farà  sempre più forte sfruttando la credulità  popolare
    io non bacerò mai la mano ad un uomo che non tende la stessa per soccorrere un altro uomo ma tiene gli esseri umani soggiogati da una paura ancestrale della morte
    perciò non riconosco nessun potere al papa e se ho bisogno di pregare un dio lo faccio quando son sola nella mia stanza senza intercessioni umane

  34. Alessio ha detto:

    Questo é il post che avrei voluto scrivere io sull’argomento! Grande Daniele continua così!

  35. Mr.Tambourine ha detto:

    Il grado di arretratezza di una democrazia é direttamente proporzionale all’importanza che la stessa dà  alla religione.

  36. Fau.Fab ha detto:

    L’ho letto anch’io….é molto complesso, alcune notizie erano note, altre mi erano sconosciute…..l’unica cosa certa é l’esistenza non chiara della politica temporale di Santa Romana Chiesa nella vita pubblica dei cittadini,credenti o no….il che a mio avviso é lesivo della dignità  di ogni singolo individuo…

  37. helena f. ha detto:

    Sto leggendo un libro molto interessante di Eric Frattini,
    L’ entità  -Fazi editore- “il servizio segreto del vaticano:
    intrighi, segreti, complotti degli ultimi 500 anni, da Pio V a Benedetto XVI”.

  38. Fau.Fab ha detto:

    E’normale secondo voi che un uomo di quell’età  si vesta come uma drag queen,sia celibe, circondato di uomini in sottana e dica delle cose incredibilmente assurde? (ieri, tanto per dire parlava della Sardegna come della terra mai toccata nei secoli dall’eresia…alla faccia della pace tra i popoli)
    A mio avviso à  normale, vista l’età  e la “missione” che “incarna” per milioni di persone!
    Ma per chi non crede come il sottoscritto,non é normale la delega della propria vita che milioni di persone gli affidano in nome di un credito affidatogli dall’alto dei “cieli”….

  39. diego b. ha detto:

    @ turista:

    per “Chiesa” intendevo solo quella che esiste ora, ed é un’organizzazione -istituzione- e come tale ha una struttura

    i tuoi punti poco “terreni” sono anche condivisibili, soprattutto ricordare che la Chiesa ha per fondamento dei princìpi che aprono strade diverse da quelle che normalmente predica/percorre

    per tutto il resto, Dio Santi e Idoli vari, lascio a te la parola in quanto io non credo

  40. Turista della democrazia ha detto:

    sempre per DIEGO B.

    Poi non voglio ridurre Dio a organizzazione della Chiesa come hai dett..
    ho voluto piorrensolo l’attenzione su alcune cose su cui la chiesa cattolica ha posto il suo fondamento..tutto qua..
    é logico che bisogna fare un discorso più ampio e meno terreno..
    a cominciare dalla parola CHIESA che come ben sai non é un edificio per come la intende Dio ma é l’insieme di coloro che credono in Lui..
    saluti..

  41. Turista della democrazia ha detto:

    Diego B..

    suppongo che tu abbia letto i versetti che ho riportato:
    a) la Bibbia dice: “Adora il Signore IDDIO tuo, e a Lui solo rendi il tuo culto” (Luca 4:8);
    b) i santi non possono essere nostri mediatori davanti a DIO, perché abbiamo un solo mediatore: Gesù Cristo. “Poiché vi é un solo DIO ed anche un solo mediatore fra DIO e gli uomini, Cristo Gesù uomo, il quale diede sé stesso quale prezzo di riscatto per tutti” (1 Timoteo 2:5-6, Giovanni 16:26-27).

    E’ citato il nome di Dio, quindi innanzitutto credo che esista un Dio, anzi non “un Dio” ma Dio é basta..

    Poi cosa c’entrano i testimoni di geova quando parlo di Gesù Cristo, il Figlio di Dio..

    Non sono prese di posizioni..sono versetti presi dalla BIBBIA..non é un mio pensiero..
    Suvvia..

  42. freeman ha detto:

    questo é un paese idiota marcio mafioso, e come se non bastasse, servo del vaticano. insomma, veramente un paese di merda! per fortuna all’estero la situazione é molto diversa…

  43. diego b. ha detto:

    @ turista:

    finalmente un credente che specifica la differenza tra Dio e la Chiesa, anche se le tue posizioni sono più da testimone di Geova che da cristiano/a cattolico/a

    questo che scrivi ha senso per quanto riguarda la struttura organizzativa della Chiesa, per il resto devi credere che esista un dio

  44. libero ha detto:

    per chi non lo sa…

    Benedetti interessi
    Per don Franco Barbero l’incontro tra Berlusconi e Ratzinger darà  pericolosi frutti concreti: “La chiesa benedirà  le grandi opere dello stato e lo stato finanzierà  le grandi opere della chiesa”. Che pretende ancora più soldi e privilegi.

    http://temi.repubblica.it/micromega-online/benedetti-interessi-audio/

  45. Turista della democrazia ha detto:

    L’unica cosa certa é che tutte queste cose non hanno niente a che fare con Dio..purtroppo questa chiesa politica ha da sempre tenuto la gente lontano dalla verità ..e di verità  ce ne é una sola ed é scritta nella Bibbia..se solo la leggessimo..
    Leggete questi punti:

    1.GLI IDOLI:

    Uno dei temi maggiori della Bibbia é il rifiuto da parte di Dio di far costruire delle immagini da adorare: Nel secondo comandamento Iddio ordina: “Non ti fare scultura alcuna né immagine… non ti prostrare dinanzi a tali cose e non servire loro” (Esodo 20:4-6), anche se questo comandamento al catechismo non ce lo hanno mai insegnato ma é scritto nella Bibbia tra i comandamenti che Di diede a Mosé..
    e poi: “”Non vi farete idoli, non vi eleverete immagini scolpite né statue, e non collocherete nel vostro paese alcuna pietra ornata di figure per prostrarvi davanti ad essa; poiché io sono l’Eterno l’Iddio vostro (Levitico 26:1).
    Come vediamo queste prescrizioni di Dio sono totalmente ignorate dalla chiesa cattolica..La chiesa cristiana dei primi secoli non usava immagini. Queste entrarono nelle chiese per uso ornamentale alla fine del terzo secolo. Nel quinto secolo furono usate per istruire, e in seguito considerate come sacre. Vennero poi accettate dal Consiglio di Nicea nel 787 e da quello di Trento nel 1562 d.C.
    questi sono tutti i riferimenti a questo tema:Salmo 115:4-9; Isaia 44:8-20: Geremia 10:3-16; Esodo 23:24; 32; 34:13; Levitico 19:4; 26:30; Numeri 33:52; Deuteronomio 5:8-9; 9:12-17; 16:21-22; 27:15; 2 Re 17:9-16; 2 Cronache 33:19,22; 34:3-4; Salmi 78:58; 97:7; 106:19-20; 135:15-18; Isaia 8:19; 10:10-11; 30:22; 31:6-7; 42:8-17; 45:20; 46:6-7; Ezechiele 16:17; 30:13; Daniele 3:1-18; Osea 11:2; 13:2-4: Michea 1:7; 5:12-13; Habacuc 2:18-20.

    2. I SANTI:

    La Bibbia dice che tutti coloro che hanno accettato il Signore nella loro vita sono santi,perché santificati per mezzo del sacrificio di Gesù Cristo. La parola “santo” nel Nuovo Testamento viene usata per indicare i credenti come gruppo e non per distinguere una persona dalle altre perché più pura o perché fa miracoli, anche se alcuni li hanno fatti. Inoltre, noi non preghiamo i santi e non offriamo loro venerazione, perché:
    a) la Bibbia dice: “Adora il Signore Iddio tuo, e a Lui solo rendi il tuo culto” (Luca 4:8);
    b) i santi non possono essere nostri mediatori davanti a Dio, perché abbiamo un solo mediatore: Gesù Cristo. “Poiché vi é un solo Dio ed anche un solo mediatore fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù uomo, il quale diede sé stesso quale prezzo di riscatto per tutti” (1 Timoteo 2:5-6, Giovanni 16:26-27).
    c)”Noi siamo stati santificati, mediante l’offerta del corpo di Gesù Cristo fatta una volta per sempre” (Ebrei 10:10). Vedi anche Atti 26:18.

    3. I PRETI NON POSSONO SPOSARSI

    E’ una dottrina dell’uomo cattolico e non di DIO..La Bibbia dice con molta chiarezza che sposarsi non é proibito per coloro che vogliono piacere a Dio. Anzi, essa specifica: “Bisogna che il vescovo sia irreprensibile, marito di una sola moglie … e tenga i figliuoli in sottomissione” (1 Timoteo 3:2).
    àˆ vero che chi non é sposato é più libero per svolgere l’opera di Dio, ma é anche vero che Dio dice: “àˆ meglio sposare che ardere” (1 Corinzi 7:9).
    Pietro, secondo la Chiesa Cattolica Romana, era vescovo e primo Papa, però la Bibbia dice che era sposato (Matteo 8:14; 1 Corinzi 9:15). Questo mostra chiaramente che il celibato del clero non é un comandamento di Dio. Esso fu imposto al clero da alcuni sinodi (Elvira, Orange, Arles, Agde, Toledo) e dal Concilio Lateranense del 1139. Fu una decisione sbagliata perché molti preti non riescono a vivere tutta la vita senza il rapporto sessuale, e Dio considera le relazioni tra persone non sposate come peccato estremamente grave (1 Corinzi 6:9-10,18; Atti 15:28-29; Apocalisse 21:8). I poveri preti che non riescono a resistere e cadono in peccati sessuali hanno una più severa condanna da Dio e scandalizzano molti. Oggigiorno la grande maggioranza dei preti vorrebbe essere libera di sposarsi, ma finora questa decisione sbagliata, presa tanti secoli fa, non é ancora stata corretta. Forse perché solo i Papi hanno autorità  di cambiare questa regola della Chiesa Cattolica Romana, e di solito essi sono molto vecchi!

    Non stiamo dicendo che tutti i preti e tutti i pastori devono sposarsi, ma che sposarsi o no deve essere una decisione personale, conforme all’insegnamento della Bibbia.

    Infatti, l’apostolo Paolo non era sposato, ma Pietro sì.
    Leggete i riferimenti biblici..scoprireste molte cose..

    4. Si pnsa che una persona che fa delle buone opere andrà  in Paradiso senza problemi..anche io lo pensavo..poi ho letto la Bibbia. Leggete bene..attenzione..non é che non dobbiamo fare del bene..ma non é la condizione per essere salvati:

    Tutti siamo peccatori e abbiamo bisogno di essere salvati (Romani 3:23).
    Dio, nella sua misericordia, ha provveduto questa salvezza nel suo Figliuolo, come dice il Vangelo di Giovanni: “Poiché Iddio ha tanto amato il mondo che ha dato il suo Unigenito Figliuolo, affinché chiunque crede in lui non perisca, ma abbia vita eterna” (Giovanni 3:16). Da soli non possiamo ottenere la salvezza. Infatti sta scritto: “Poiché é per grazia che siete stati salvati, mediante la fede; e ciò non viene da voi, é il dono di Dio. Non é in virtù d’opere, affinché nessuno si glori” (Efesini 2:8-9). Nessuno sarà  salvato per aver compiuto buone opere: “Poiché per le opere della legge nessuno sarà  giustificato al suo cospetto” (Romani 3:20). Vedi Galati 2:16; 12-13; 5:4. Se fosse possibile essere salvati obbedendo alla legge di Dio, la morte di Cristo sarebbe stata vana. La Bibbia dice: “Se la giustizia si ottiene per mezzo della legge, Cristo é dunque morto inutilmente” (Galati 2:21).

    La salvezza si ottiene pentendosi sinceramente davanti a Dio..e accettare Gesù nel prorpio cuore..nella Bibbia é scritto tutto quello che bisogna fare..basta leggerla..

    Cominciate dal Nuovo Testamento..poi andate al Vecchio..la Bibbia non va letta come un libro normale..

    Spero che almeno quelacuno legga tutto questo..

  46. sogart sogart ha detto:

    a me non é mai piaciuto che il papa e la chiesa predichino bene ma razzolino male,gli anelli del papa costano una fortuna,hanno preti pedofili e parlano di famiglia dopo 2008 anni dicono più o meno le stesse cose e ci hanno anche rotto le scatole perché ogni domenica in tv e come se dicesse qualcosa di inedito,gli argomenti sn sempre gli stessi…
    i dati che hai dato sono paurosi ma anche quelli che hanno la 3media o le superiori non son di certo delle cime!qua l’opinione pubblica la si rigira in 3 secondi.come fa la televisione appunto!

  47. CARLO ha detto:

    Sei sempre il solito geniale Daniele, peccato che su certi argomenti ti scaldi oltre il dovuto ed usi termini un pò pesanti, specie per noi cattolici. Chi strumentalizza cosa, quando e come é una tipica strategia italiana, in parte proprio frutto dello stramaledetto relativismo che ha spazzato i pochi pilastri rimasti, proprio come ai tempi dell’italietta.

  48. diego b. ha detto:

    Se poi pensiamo, secondo la stessa statistica UNICEF, che 17 milioni di italiani hanno al massimo la licenza elementare e che con la licenza media arriviamo a 35 milioni…!

    Inutile darti ragione sul fatto che la Chiesa e il suo capo siano osannati e riveriti tutte le volte che proferiscono verbo, anche se lo chiamano “Holy Father” un po’ ovunque, non solo in questa Italietta. La cosa che più mi fa incazzare con il pastore tedesco é che non ha mai denunciato con fermezza una, dico una, cagata del nano o del parlamento in generale sul tema della giustizia e della legalità .

    Forte con i deboli e debole con i forti!

  49. Raffaele ha detto:

    scusate…era “…campo politico”…ho messo una p di troppo!

  50. Raffaele ha detto:

    Analisi come sempre attenta e giusta. Sono cresciuto in mezzo a cattolici e bigotti (i miei parenti). I miei mi hanno cresciuto con valori cattolici anche se, rispetto ai nonni e agli zii, hanno una visione più anticonformista della fede, riuscendo a non accettare alcune imposizioni della Chiesa, cosa che non fanno gli altri parenti, che pendono dalle labbra della dottrina cattolica.
    E’ solo da quando ho cominciato a studiare la storia, a sapere più cose ed ampliare il mio bagaglio culturale, che ho messo in discussione il mio credo. Ora sono convintissimo che l’ombra del potere della Chiesa ha creato solo degli automi. Uomini con i paraocchi che non vedono oltre.
    Ma perché il nazista Ratzinger non si crea un partito nel suo di Stato, cioé Città  del Vaticano? Come dici tu Daniele, la classe politica italiana é già  ai suoi piedi, ma ora che vuole fare? Don Sturzo II? O vuole far scendere in camppo politico i preti? Io non lo trovo giusto. Questa invasione della religione cattolica in uno Stato LAICO non la condivido per niente.

  51. brio ha detto:

    me lo stampo, questo post, e me lo metto in borsetta…
    🙂

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.