Tv comuniste e sorrisi omologati

tv-sorrisi-e-canzoni-logo.jpg

Nell’attesa che il plurimputato autoassolto e autoprescritto Silvio Berlusconi ufficializzi letteronze, inquisiti, corrotti e galeotti nei collegi blindati da portare in Parlamento, riporto l’attenzione indietro nel tempo, agli anni ’80, quando mentre il comunismo crollava sotto le macerie del muro di Berlino in Italia era soltanto agli albori.
Albori di una lunga propaganda elettorale berlusconiana diffusa da 3 canali televisivi esplosi misteriosamente nell’Italia intera, intenti a rinnovare il modo di fare tv tramite campagne martellanti sotto mentite spoglie di spettacolini tutti musica e colori, efficaci scudi del malcelato intento di spianare la strada politica all’allora impresario edile ed “editore Silvio Berlusconi”, che sarebbe sceso in campo di lì a qualche anno per difendere le proprie aziende.
L’ordine era distrarre, rimbambire masse di plebe ubriacate dal sogno di andare in tv tramite la creazione di un nuovo, fumoso mercato dei media che celebrano se stessi. Tra i pionieri di questo Olocausto mediatico va ricordato “Sorrisi e canzoni” che riempiva le proprie pagine di divi, divette e falsi miti propagati dai programmi Fininvest, e di ritorno, Fininvest che martellava i telespettatori con centinaia di spot giornalieri per diffondere quella “Pravda patinata”.

Stessa cosa con “Ciak” e il cinema che dava in anteprima i suoi CATTIVI SOGGETTI che avrebbero corrotto i giudici per portarsi via l’intera casa editrice produttrice.

L’operazione fu talmente efficace da vendere per buona una colorita e allegra brigata di Italia ideale, ossia una cinica sequela di cittadini trasformati in automi che si passano “Sorrisi e Canzoni” di mano in mano, a partire da un’edicola tappezzata in piazza del Duomo a Milano attraverso Roma, Firenze, Venezia, Pisa, Valle dei Templi con migliaia di attori figuranti di tutti gli spaccati di società : grandi, piccini, uomini, donne, operai, impiegati, imprenditori, spose, gondolieri e persino ufficiali in divisa!
Tasselli svuotati del loro essere individui intenti a passarsi la “Pravda colorita” da caricare su quell’aereo di colore giallo come un cinese di Mao, che una volta decollato da un rincuorante prato verde avrebbe riversato sulle città  a vagonate!
I 30enni di oggi possono rivivere con occhi critici quei 30 secondi dal sapore di amarcord .

E’ chiaro come in 20 anni si é spostato il baricentro dei valori? Tanto spiazzati al punto che il leader finanziatore, da peggior comunista può arrogarsi il diritto di definirsi indisturbato il contrario di ciò che é!

Il dittatore mafioso piduista corruttore corrotto inquisito plurimputato autoassolto é ancora qui, nel 2008 a chidere il voto con serie possibilità  di vincere le imminenti elezioni.
Se penso alla Legge sulla par condicio mi vien da ridere.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

16 Commenti a “Tv comuniste e sorrisi omologati”

  1. helena f. ha detto:

    Grazie VENOM e grazie Eddie.

    @ luciano.

    Concordo con te.
    Fermo restando e riconfermando quello che ho scritto prima circa il Berluska, penso che se avessi davanti Veltroni lo strozzerei….
    Insomma li strozzerei tutti e due.
    Tutta la sinistra ha una grave colpa e una grande responsabilità  in tutto questo sfascio.
    Ora, Veltroni visto che si spaccia per il nuovo, avrebbe dovuto avere “il coraggio” di voler cambiare le “regole” di questo Paese.
    Veltroni aveva il DOVERE MORALE di contrastare Berlusconi in tutto e per tutto. Avrebbe avuto il consenso di moltissimi italiani, ne sono certa.
    Invece a parte il programma simile e le piccole scaramuccie che si fanno l’un l’altro, evidentemente questa situazione fa comodo a tutti.
    Tenere la massa in uno stato farmacologico e farsi i propi comodi é una prassi condivisa da tutti: TUTTI, nessuno escluso anche quei pochi buoni (pochissimi) che accettano la situazione legittimandoli.
    FUORI TUTTI come dice Grillo. RESET !!!

  2. eddie ha detto:

    carissima helena,
    ti chiedi giustamente cosa ha lo psiconano per ipnotizzare certa gente…
    forse ho una risposta…
    un incantesimo chiamato condono fiscale.
    non credi?
    sognidoro

  3. luciano ha detto:

    Il PDL, Partito Di Licio (Gelli), sta facendo la campagna di disinformazione da par suo, ma del resto con tutto questo strapotere mediatico, non é
    poi così impossibile disinformare a tutto spiano.
    Io rimango costantemente basito, del perché il COGLIONE COI
    BAFFI della sinistra, non abbia fatto nulla per impedire questa folle
    situazione, da dittatura sudamericana.
    Quanti milioni di euro avranno intascato, il COGLIONE COI BAFFI ed i
    suoi amici, per aver venduto l’Italia al BOKASSA DI ARCORE?

  4. VENOM ha detto:

    helena…
    capisco il tuo ragionamento e lo condivido, io sono diventato intollerante al PDL tanto che non riesco più ad avere un contraddittorio con questa gente perché ritengo tali persone o idioti o ladri…

    NON ci vuole un innaturale spirito di osservazione per vedere tutti i capi d’imputazione di questo NANEROTTOLO, lo slalom tra le varie condanne schivate per autoassoluzione o auto prescrizione… non ci vuole molto per capire che lo sfascio economico che viviamo sono più dovuti ai 5 anni di governo ladro che ad un’unica finanziaria dell’anno e mezzo Prodiano… Questi furboni hanno trovato il capro espiatorio per deresponzabilizzare le loro plateali colpe sul disastro, un dissesto dei conti pubblici provocato deliberatamente con le finanziarie scellerate del bandito TVEMONTI…

    L’Idiozia dilagante é figlia di una presunzione assurda proveniente dall’inconsapevole ignoranza che domina questi sottosviluppati!!!

  5. helena f. ha detto:

    Ciao Daniele, per via del mio lavoro conosco ed ho contatti con tantissime persone. Ognuno di loro ha logicamente il suo modo di vedere le cose, di approcciare la vita, di credere in questo e quell’altro e naturalmente differenti opinioni politiche (o credo politico). Premetto che ho grande rispetto per le diverse idee e opinioni di qualsiasi tipo e quindi anche nel campo della politica, ma… ma non riesco propio a capire, é più forte di me, chi “non vede” chi é veramente questo signore di Arcore. E’ vero che attraverso la disinformazione delle tv e giornali, le notizie vengono manipolate tentando di nascondere i fatti. E’ vero che ancora molta gente non ha l’accesso ad internet che aiuta a conoscere la verità  nascosta, ma é pur vero che nonostante tutto, con un pò di senso critico e di ragionamento ci si può arrivare. Spesso le notizie vengono manipolate ma non del tutto celate. Volendo e analizzando una notizia letta brevemente in un tg ci si può arrivare anche soli, specie se queste notizie sono tante e sempre riferite alla stessa persona. Almeno… la curiosità  di porsi delle domande e avere il desiderio di approfondire per vederci più chiaro. E comunque molte persone che conosco hanno internet, sono sveglie e intelligenti. Eppure… alcune di esse voteranno Berlusconi, anche se io mi sono trovata più di una volta a trattare l’argomento, a discuterne e a dimostrare loro che quello che dico esiste, e che é verificabile. Ma esse trovano tutti le scuse possibili e immaginabili per “assolverlo”.
    La cosa che mi sorprende é che questo signore non incarna una ideologia politica, perché ho riscontrato che per esempio a sinistra, per via di una ideologia, si é propensi a votare comunque il personaggio che incarna quel partito, indipendentemente dalla sue malefatte.
    Cosa ha Berlusconi per ipnotizzare questa gente che non riesce a vedere in lui un “criminale” pericoloso che attenta alla libertà  degli individui, e che agisce solo per i propi interessi a discapito di tutto e tutti.
    Io non riesco a spiegarmelo solo con il problema della censura di tv e giornali. E quindi questa situazione mi fa ancor più pensare e sinceramente mi mette un pò paura….

  6. Marco Corino ha detto:

    A me viene il vomito… e l’esaurimento perché più penso e meno vedo la soluzione.

  7. Tito ha detto:

    Ma é possibile??
    C’é ancora qualcuno che crede alle stronzate del nano malefico???
    SVEGLIATEVI

  8. Fabrizio ha detto:

    Daniele,
    ormai mi sembra chiaro che in Italia non ci sia piu’ la destra e la sinistra.
    Per la Rete girano filmati interessanti.Ho visto una intervista a Indro Montanelli,che commentava le parole di Fini,che diceva ”fareemo piazza pulita”riferendosi alla satira.Bene,Montanelli diceva che gli italiani non sanno andare a destra,senza cadere nel manganello e nello squadrismo.
    Quanto a Berlusconi,Montanelli lo conosceva bene,avendolo avuto come editore.Di lui diceva che e’ un tale bugiardo,che perfino lui crede alle balle che racconta.Bugiardo,corruttore,plurinquisito.
    La cosiddetta sinistra,gia’ partecipe alla spartizione delle tangenti di Tangentopoli,seppure in maniera minore alla DC,al PSI,alPSDI,i e’ fatta garante delle 3 televisioni di Berlusconi (nel 94,Violante ando’ ad Arcore per assicurare che le tre TV non sarebbero state toccate)
    Nel parlamento italiano i galantuomini sono pochi,e dovrebbero andare via per non legittimare quello che ormai e’ diventato una fogna.
    Complimenti e ancora grazie per il Tuo prezioso lavoro.
    un saluto da Fabrizio

  9. il mugunione ha detto:

    Caro Daniele, Danieline/i,
    leggendo alcuni blog, in modo particolare quelli che sono di’ dx, scusate, del centro destra, scusano, affermano che l’azzione non e’stata capita’, l’il silviuccio e’ stato frainteso.
    Lo sapevo, lo sentivo, la colpa e’ mia, cosa posso capire se’ ho solo la 5° elementare, non ho una laurea come il cav.
    In qualsiasi modo si vuol vedere e’ un gesto di’ disprezzo non solo contro chi esso sia, lo considero, volgare, arrogante, dispreggiativo e poco elegante nei confronti di’ chi’ vota o e’ simpatizzante di quel partito.
    Non le basta, aver monopolizzato le tv, arriva a deridere e prendere in giro milioni di persone.
    Non ho nulla da dire nei confronti di’ chi’ l’osanna a salvatore della nazione, lo vogliono e sia.
    Il tempo, mi dara’ la risposta, avevo torto o ragione ad incazzarmi cosi’ ?!
    Quardando, leggendo, ascoltando, vedo sempre di’ piu’ che’ l’emblema del partito della liberta’, si puo’ raffigurarlo come sfondo, le tre’ scimmiette modificato cosi’, vedo e non vedo escluso berlusconi, non sento escluso fede, non parlo con chi fino ad ieri mangiava i bambini.
    Muto sono, ommerta’! .
    un saluto da enzo

  10. Massimo ha detto:

    Ho un ricordo… ho 28 anni… Ricordate bim bum bam?? Fine anni 80 credo… C’era Paolo bonolis e una certa manuela e il pupazzo UAN. Ricordate che Paolo Bonolis in qualche puntata era terrorizzato da un certo signor BRANDOLIN credo, che se non faceva bene il suo lavoro lo avrebbe mandato a fare i QUIZZi? E lui Diceva: NOOO i quizzi NOOO! Metaforico?? Ce l’avevamo sotto gli occhi… LUI le frequnetava in quel periodo gli studi televisivi… Forse quella Manuela non si é svenduta del tutto, dato che é sparita e Bonolis invece é diventato quello é che diventato…

  11. Giuliano De Santis ha detto:

    Daniele il periodo di cui hai parlato ha rappresentato l’ingresso nel tunnel. Quando ho rivisto quella sigla mi sono venuti i brividi.

  12. VENOM ha detto:

    MA NON AVEVA DETTO CHE IL PD GLI AVEVA COPIATO IL PROGRAMMA??
    ORA LO STRACCIA??

    Comunque rifatevi gli occhi con questo servizio dell’ECONOMIST… Censurato in Italia…

    http://it.youtube.com/watch?v=mTfgtYg1_3A&NR=1

  13. paolo ha detto:

    LUI STRAPPA I PROGRAMMI ALTRUI E NOI……… STRAPPIAMO LE SUE MEDIASET PREMIUM !!!! E SE SI PARLA DI LIBERTA’ ACCENNIAMO ANCHE DI RETE 4 E EUROPA 7 NEI COMIZI ELETTORALI.

  14. sergio lorenzi ha detto:

    questa cosa che ha strappato il programma di qualcun’altro dimostra di che livello é il tizio
    mi prudono le mani
    ciao

  15. cesare ha detto:

    ogni paese ha i governanti che si merita…….

  16. Rent ha detto:

    Daniele prova a vedere la faccia di chi va ai suoi comizi e capisci in mano a chi stiamo…….

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.