La Legge sia uguale per gli altri

Basta varcare il confine dell’Italia per imbattersi in un mondo più normale, là  dove l’informazione é un po’ meno disinformatrice e meno menzognera.
Silvio Berlusconi in Europa é visto un po’ come noi in Italia vediamo il leader iraniano Mahmud Ahmadinejad, un dittatore filibustiere di quelli che ci si frega la fronte per dire “..meno male non é toccato a noi!”
La campagna elettorale di una democrazia libera normalmente serve a conoscere il profilo dei suoi candidati, onde evitare siano sempre gli stessi da 4, 5, o 15 elezioni come accade in Italia.
Niente come le immagini di un processo per corruzione in stile reality é tanto immediato nel rendere l’idea di chi ci chiede il voto.
Certe scene si inchiodano nella memoria e certi precedenti ci segnano. Ecco perché il video che segue é ancora attualissimo dopo che anche ieri, anche l’avvocato difensore Longo ha chiesto che sia sospeso il processo sui fondi neri Mediaset a carico del suo assistito corruttore e corrotto.
Nello stivale ribaltato parlare di corruzione in campagna elettorale potrebbe macchiare l’immagine al mafioso di Arcore che ha a suo servizio 6 tg distratti e una “Striscia” che si occupa dei processi di Vanna Marchi!
Eppure é qui che si vedono i giornalisti! Riotta Mazza e Di Bella, se ci siete, proponete qualcosa di attualissimo che riguarda il capo delle tv concorrenti.
Non c’é bisogno che commentiate, bastano le immagini e le parole del diretto interessato per spiegare con lucida verità  di che soggetto potrebbe vincere le imminenti elezioni.
Un processo a caso, uno dei tanti di cui all’estero ridono da anni, mentre qui da noi, dove la Legge é uguale per gli altri, sono ancora scoop.
Sveglia collusi!

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

10 Commenti a “La Legge sia uguale per gli altri”

  1. michele ha detto:

    Che bello vivere nella terronia d’Europa!

    restiamo la barzelletta di sempre… italiani maffia mamma spaghetti pizza mandolino….. … ….

  2. Pietro Giovanni Spadafora ha detto:

    Caro Sig. Martinelli,

    Scrivo dalla Calabria.
    Gradirei sapere se é legale ed é un nostro diritto recarci al seggio elettorale, non per votare, ma per fare verbalizzare dal presidente del seggio e dal segretario la seguente dicitura:”Non voto in quanto ritengo l’attuale legge elettorale anticostituzionale e non mi rappresenta in modo democratico”. Pare che tutto ciò sia previsto dall’ Art. 104 comma 5 del Testo Unico delle leggi elettorali D.P.R.30 marzo 1957, n. 361 con le modifiche introdotte dalla legge 21 dicembre 2005 n. 270, che testualmente recita: 5. Il segretario dell’Ufficio elettorale che rifiuta di inserire nel processo verbale o di allegarvi proteste o reclami di elettori é punito con la reclusione da sei mesi a tre anni e con la multa sino a lire 4.000.000.
    Se tutto ciò é possibile allora bisogna informare tutti i cittadini che vogliono protestare contro questa legge elettorale diffondendo e fare conoscere questo nostro diritto attraverso la rete e tutti i siti web e blog possibili.

    Grazie
    Pietro Giovanni Spadafora

  3. spadafora live ha detto:

    ….CONTINUA……La campagna elettorale e’ destinata a una sciocchezza allucinante, i programmi sono uguali, i confronti vietati, ognuno va in TV e spara numeri che non si sanno da dove vengono e dove vanno
    Personalmente dei due grandi schieramenti non salvo nessuno, il PD e’ ambiguo come il suo leader, si dimentica di essere lo stesso partito che ci ha governato per 20 mesi, e ci propina soluzioni per i problemi che fino a 15 giorni fa erano gli stessi e che non sono stati risolti.
    Il PDL lo conosciamo, sfrutta l’onda mediatica del Berlusca, propinando delle soluzioni a dir poco fantasiose, non ci dice da dove prenderà  le risorse necessarie, non ci dice cosa farà  con i temi caldi (giustizia, riforme costituzionali), non ci dice (per ora) neppure i candidati.
    In questo clima d’incertezza spicca la campagna delle estremi ali, sia Bertinotti che la Santanche, danno prova di una coerenza maggiore, sono marcatamente di parte e lo fanno notare senza patemi d’animo, io sicuramente sceglierò…..:CONTINUA……..
    http://spadafora-live.blogspot.com/

  4. Daniele CCC. ha detto:

    Non l’ho ancora visto, ma concordo. Bisognerebbe parlare di ciò che han fatto i nostri politici, mostrare i video di loro in tribunale, ecc.
    Lunedi andrò a Rivalta di Torino per sentire Marco Travaglio! Accorrete numerosi!

  5. giuseppe f ha detto:

    Giusto Daniele…che la Legge (MAIUSCOLO) sia uguale per tutti e non per TUTTI I RICCHI E PER TUTTI I POVERI….

    “complimenti” vivissimi a DEMENTE MASTELLA, per il quale é stata ARCHIVIATA WHY NOT….

    un altro bell’esempio della giustizia in italia…..

    MI PIACEREBBE CHE QUI IN ITALIA CI FOSSE UN SISTEMA COME IN CINA….SIA DEMENTE CHE IL NANETTO A QUEST’ORA SAREBBERO FUORI DALLE BAL.LE (O IN UN MODO O NELL’ALTRO)…

    Daniele scusa il maiuscolo ma sono davvero INCAZ.ZATO e non ne posso più di questi PARASSITI!

  6. Eowyn ha detto:

    Grazie Daniele per aver pubblicato il video 🙂 I Berlusconiani dovrebbero guardarselo tutti i giorni a colazione pranzo e cena. Ma purtroppo ho chiesto ad una berlusconiana cosa ne pensasse e mi ha risposto: “Bé però ha ragione!”
    Non c’é peggior sordo di chi non vuol sentire…

  7. paolo ha detto:

    LA LEGGE NON ESISTE PER CHI E’ POTENTE. E’ QUESTA L’UNICA CERTEZZA DEL NOSTRO PAESE. PAGANO SEMPRE I POVERACCI E GLI ONESTI. ORMAI AVERE LA FEDINA PENALE SPORCA SEMBRA ESSERE IL PASS CHE TI APRE TUTTE LE PORTE. NON VEDO L’ORA DI LEGGERMI LE CANDIDATURE DEL P.D.L

  8. luciano ha detto:

    pienamente d’accordo con Daniele!!

  9. Francesco ha detto:

    Don silvio corleone non pagherà  mai i suoi crimini.
    Come allora con la legge maccanico domani con qualche altra legge vergogna varata da Veltraumi o lui stesso darà  un altro calcio in culo alla giustizia.
    Nulla di nuovo sotto il cielo purtroppo.
    Ormai é diventato un intoccabile, il vertice di una piramide di delinquenti con alla base il popolo decerebrato che porta sulle spalle il peso di questa vergogna di nome italia.
    Mi spiace per le persone oneste che subiscono senza la forza mentale di volere capire e quindi reagire. Non credo di meritarmi questi delinquenti ma il danno é fatto e solo una rivoluzione che parta dal basso potrebbe cambiare qualcosa. E gli italiani preferiscono il meno peggio, l arrangiarsi, l inciucio e tirare a campare.
    E le sue leggi a favore dei ladri ha creato un forte consenso perché di ladri (evasori soprattutto) siamo impestati.Questa gentaglia vuole la casta.Ecco perché c’é tanta gente che finge di non capire.Si lamentano ma gli sta bene evadere e rubare. E più aumentano le tasse é più si ritengono nel diritto di evadere e rubare. Il cane che si morde la coda.
    Mentre le persone per bene ingoiano un batrace dopo l altro recandosi all eurospin a cercare le offerte.
    Continuiamo a scavare.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.