Riaperto il blog di Piero Ricca

ricca.jpg 

Durante questi giorni di pausa ho saputo che Piero Ricca é tornato in possesso del suo blog.
A posteriori mi vien da sorridere pensare a come si é sviluppata la sua vicenda: il magistrato che impone l’oscuramento dell’articolo e del video che riguarda l’abusivo Emilio Fede al solo blog di Piero, quando su altri siti, blog e su altrettanti account di Youtube se ne trovano decine di copie uguali identiche!
Il caso crea un precedente importante perché fa rendere conto di come la giustizia a due pesi e due misure strida con la realtà  internettiana, multiforme e veramente pluralista.
Giustizia e verità  vanno a braccetto. La verità  di un fatto é giustizia per definizione. Oscurare la verità  di un blogger per accontentare i capricci di un bugiardo – quando decine di altri blogger continuano a mostrare la stessa verità  – dà  l’idea di cosa sia la giustizia a due pesi e due misure, oltre di quanto sia patetico e cinico il sequestro preventivo di una voce!
I soldi e le protezioni politiche di cui si serve l’abusivo Emilio per tentare di oscurare la verità , oltre che non dargli dignità , stima e decoro, dimostrano tutta la sua mala-fede.
Il video con lo sputo, gli insulti e il suo palese stato abusivo di servitore zerbino del corruttore e corrotto Silvio Berlusconi – ampiamente documentati dalla rete – rimangono verità  inoppugnabili che internet non censurerà  mai.
Nemmeno quel magistrato che si sarà  dovuto rendere conto della limitatezza del suo provvedimento difronte a tanta verità .

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.