V-Day: inchiesta tv tra i colleghi giornalisti

Il V-day organizzato da Beppe Grillo serve a raccogliere firme per presentare un progetto di legge popolare al parlamento che prevede l’ineleggibilità  di deputati condannati in via definitiva, l’obbligo di dimettersi totalmente da politici dopo massimo due legislature e la possibilità  di poter votare il candidato da eleggere.
L’iniziativa ha almeno tre motivi per costituire notizia fondata: intanto perché si tratta di un comico che organizza una raccolta firme per un progetto di legge; il secondo motivo é che per la prima volta in Italia é internet a mobilitare oltre 200 mila iscritti sul solo blog di Grillo; terzo motivo é che il Bel paese é tuttora l’unico al mondo a vantare un parlamento ricettacolo di condannati, inquisiti, corruttori, corrotti, intercettatori e impuniti, senza contare gli attuali conniventi con la malavita o le mafie e per questo motivo nella lente dei magistrati. Il video che ho realizzato voglio serva ai profani dell’informazione, ossia per coloro che non hanno mai avuto a che fare con la categoria cinica che anch’io rappresento: quella dei giornalisti nelle redazioni che si preoccupano di “scalettare” la giornata scegliendo gli argomenti da trattare nel notiziario.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.