Zagrebelsky: No al referendum, e pure al selfie

«Quando è finita ho pensato che mai mi ero sentito più a disagio. Era tardi, io e Renzi ci siamo salutati, prima ci hanno costretto a fare un selfie. Figurarsi come piacciono a me i selfie…».
Gustavo Zagrebelsky dopo il confronto tivù sul referendum con Renzi trasmesso da La7.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.