Destra e liberismo, occhielli di regime

Mai tanta Destra in Austria. Le elezioni nel Paese asburgico danno un verdetto che gli opinionisti italiani affibiano ad un crescente razzismo.
Il precedente governo a maggioranza conservatrice di tradizione cristiana dovrà  fare i conti con una componente di Destra estremista e di classe. Sia chiaro, nulla a che vedere con la Lega nord di Calderoli o la Destra che millantano Berlusconi e la cricca di alleati. Berlusconi é soltanto un corruttore che si compra le simpatie di gente ricattabile a suon di bonifici estero su estero. Ultima sembra essere Daniela Santanché, abbagliata dal premier specializzato in società  off-shore che ha usato per arricchirsi illegalmente alle spalle degli italiani. Siccome Berlusconi intende uscire indenne dai suoi gravi reati commessi, si fa fare leggi ad personam con nomi incomprensibili dai suoi avvocati, in modo che il popolo non capisca. Del resto il suo avvocato Piero Longo l’ha detto a me in faccia sabato al tribunale di Milano: “La costituzione é cambiata, Berlusconi non é un cittadino come gli altri” dichiarazione che sentirete oggi, o al massimo domani, nel video sul processo Mills che sto preparando per la pubblicazione sul blog di Antonio Di Pietro.

Quando parliamo di Destra austriaca parliamo di una Destra idealista e di identità . Non parliamo di un governo che vuole sventrare Csm, bloccare le indagini, mettere in galera i giornalisti e separare le carriere dei magistrati. Parliamo di Austria, un piccolo Paese ordinato di cui Vienna é sua massima e gloriosa espressione. Una capitale orgogliosa dalla “testa” sporporzionata rispetto alle lingue di terra che sono rimaste sotto il suo diretto dominio. In Austria l’informazione é libera. Grazie ai giornalisti il suo governo paga alcuni errori di politica interna ed internazionale. Sembrerà  strano ma la vicenda del padre che ha violentato la figlia tenuta segregata per anni, ha contribuito fortemente a minare la credibilità  del governo retto da una sorta di Dc locale.

Idem in Baviera. Le elezioni hanno premiato i “liberali” di un leader dichiaratamente gay. Anche lì, per la prima volta, la coalizione bipartitica molto simile alla Dc che rappresenta anche la coalizione di Angela Merkel, é andata in picchiata dal 60 al 43%. Il segnale bavarese é un allarme per il governo nazionale che potrebbe essere punito da una politica ritenuta troppo tollerante nei confronti degli extracomuniari. A partire dalla presenza dei turchi che é l’etnia maggiormente rappresentata.
Anche in Germania si parla di liberali ma non come intende Berlusconi. I liberali tedeschi sono progressisti più autentici che difendono una laicità  più forte dal pericolo di islamizzazione di una consistente minoranza che lancia i suoi segnali.

Ci sono ragioni che potremmo discutere sul fatto che Destra e liberismo stiano prendendo piede in Europa. Ma saranno tutte ben lungi dagli interessi personali di un chicchessia premier sotto processo per reati penali. In nessuna democrazia europea una Mara Carfagna potrebbe prostituirsi nuda sul marciapiedi o esibirsi in un 69 in prima serata nello studio di Bruno Vespa col premier grazie ad un “dolo Consolo” a un “dolo Alfano” che li isolano da ogni reato.
L’Europa é un continente serio, l’Italia disinformata é la repubblica delle banane dove regnano ignoranza e disinformazione. Quest’ultima cavalcherà  i successi europei (Destra e Liberismo) somatizzandoli su Berlusconi che non ci metterà  nulla ad amplificarli e tradurli in peste e corna sui magistrati grazie a giornali, radio e tv che controlla. Sarà  l’ennesima propaganda comunista di un premier che non vede altra galera che il Quirinale.
Ovviamente la politica di una Democrazia europea (Destra e liberismo) sono un’altra cosa.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

28 Commenti a “Destra e liberismo, occhielli di regime”

  1. skat ha detto:

    filippo vitali rosati bligny… probabilmente ci ha messo più tempo a ragionare sul suo nick che sul contenuto del post.

    l’italia ha bisogno di individui come questo per realizzare il proprio destino. come si dice.. ciascuno può diventare solamente ciò che é.

  2. Mirka ha detto:

    x filippo vitali rosati bligny
    crepa merdaccia

  3. CHICCA ha detto:

    buongiorno blog
    ascoltare le notizie alla tele e commentarle con voi é l’unico modo che mi resta di non sentirmi un pesce fuor d’acqua là  dove l’acquario é infestato da pescecani che senza pudore divorano flora e fauna per il solo gusto di fagocitare ingordamente tutto
    siamo ormai in pieno precipizio e, come ha detto qualcuno, emulando BIP BIP, camminiamo oltre il burrone, nell’aria.
    prima o poi ci schianteremo al suolo e sarà  una gran brutta botta anche se prevista, gli unici che ne resteranno sorpresi son quelli che ancora ingenuamente credono, forse per dogma o semplicemente per ignoranza ma mi spiace anche per loro che si risveglieranno dal loro sogno nella maniera più cruenta
    ciao daniele buon lavoro

  4. Fau.Fab ha detto:

    @ Ale
    “Un augurio speciale al Presidente per il suo 72-esimo compleanno”
    http://www.robertocorradi.it/2008/09/26/o-prociess/#comments

    Ahhhh che meraviglia!!!!
    Svegliarsi così é veramente fantastico!
    Grazie ancora Ale

    P.S.Buongiorno a tutti.

  5. fumo negli occhi ha detto:

    SPERO CHE UNA RARA MALATTIA VI PORTI VIA A TUTTI COMPRESI QUEI CEREBROLESI PERICOLOSI CHE VI OSANNANO SUI VOSTRI BLOG
    nel suo delirio il nobile filippo e tutta la sua casata, ha usato un aggettivo che certamente non avrebbe usato se ne avesse percepito il giusto significato: “pericolosi”
    per questi delinquenti, dal capo clan a tutti gli adepti, siamo pericolosi perché non siamo narcotizzati e forse, uniti e con l’aiuto di giornalisti e pochi politici con la coscienza pulita e la schiena dritta, possiamo ribaltare questo sistema arrogante e lesivo della dignità  di ogni uomo che si ritenga tale

  6. Roberto G. ha detto:

    OT
    Lo tsunami finanziario arriva anche in Europa.

    La banca belga-olandese Fortis ha ottenuto un prestito di 16 miliardi dal governo per evitare la bancarotta, mentre il grosso gruppo inglese di mutui ipotecari Bradford & Bingley e’ stato nazionalizzato dal governo britannico.

    In Italia il noto pataccaro Tremonti dice che possiamo stare tranquilli, infatti ieri Unicredit sospeso durante la seduta per eccesso di ribasso termina con oltre il 10% di perdita.

  7. Marco ha detto:

    @ filippo vitali rosati bligny

    PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR! E non dico altro per non mettere in difficoltà  il tuo neurone..

  8. Fau.Fab ha detto:

    @
    filippo vitali rosati bligny

    A quanto sembra hai problemi di relazione…..ahahhah

  9. anonimo ha detto:

    @
    filippo vitali rosati bligny
    nn perdere tempo su questo blog piuttosto va a farti una cultura: inizia l’isola dei famosi un programma adatto ai tuoi due neuroni atrofizzati

  10. helena f. ha detto:

    p.s. ignoranza non nel senso di ignorare.
    Nel senso di maleducazione, cafonaggine, rozzezza ecc…

  11. helena f. ha detto:

    l’ignoranza é una brutta bestia
    l’arroganza é sua sorella

  12. CHICCA ha detto:

    Il Gran Khan domandava a Marco Polo se fosse l’imperatore cinese a sognare di essere una farfalla o l’insetto a sognare di essere un’imperatore cinese. Filosofi posteriori a Cartesio dal secolo XVII si ponevano il dubbio se la realtà  percepita potesse essere reale. Una risposta plausibile giunse cento anni dopo con l’assioma che non vi é nulla a confermarlo e nulla a smentirlo.

    L’idea che la ricerca della verità  debba passare da un risveglio dal mondo delle illusioni verso un viaggio di rinascita ed emersione alla contemplazione della realtà  é presente anche nel mito della caverna di Platone.

    La ricerca della propria identità , che si appoggia al topos classico del “Conosci te stesso” é trattata attraverso il complicato rapporto uomo-televisione, all’interno del quale la seconda ha preso il sopravvento sul primo schiavizzandolo e sostituendovisi: l’uomo non é più in grado di distinguere se stesso dalla macchina, e questo lo porta a perdere la coscienza di sé.
    E’ questo l’esperimento più rivoluzionario che é stato tentato nell’ultimo ventennio, in parte riuscito e non l’operazione Big Bang iniziata dal Cern di Ginevra
    Un saluto a tutto il blog un grazie a Daniele

  13. freeman ha detto:

    é arrivato il troll fascista… 🙁

  14. filippo vitali rosati bligny ha detto:

    MARTNELLI DI PIETRO TRAVAGLIO RICCA E TUTTI I COMPONENTI DELLA COSCA:
    QUALCUNO PRIMA O POI VI TAPPERA’ QUELLE FOGNE CHE CHIAMATE BOCCHE E QUELLO SI CHE SARA’ UN GRAN GIORNO.
    SIETE FECCE CHE SPARANO MERDA DA MATTINA A SERA.
    E VI LAMENTATE DEL FATTO CHE NON C’E’ DEMOCRAZIA?
    IL FATTO CHE INSETTI COME VOI POSSANO LIBERAMENTE SCRIVERE FESSERIE DI OGNI TIPO E’ INDICE CHE DI DEMOCRAZIA CE NE STA ANCHE TROPPA E SE DEMOCRAZIA DEVE ESSERE QUESTA ALLORA VIVA LA DITTATURA.

    P.S.
    SPERO CHE UNA RARA MALATTIA VI PORTI VIA A TUTTI COMPRESI QUEI CEREBROLESI PERICOLOSI CHE VI OSANNANO SUI VOSTRI BLOG

  15. freeman ha detto:

    per fortuna l’europa é ben diversa da questo paese marcio, altrimenti dovrei scappare pure dall’europa…

  16. Wil Nonleggerlo ha detto:

    Caro Daniele, Cari WebNauti.

    Oggi é il Compleanno di Silvio Berlusconi.

    Ieri ci ha donato una bellissima frase: “Se il Lodo non passa, si farà  una PROFONDA RIFLESSIONE su TUTTO il Sistema GIUDIZIARIO” …

    Bene, oggi ho voluto ricambiare, riportando alla luce (ogni tanto ci vuole) la famosa dichiarazione di Licio Gelli a Repubblica di esattamente 5 anni ed 1 giorno fa. Lo intervistava Concita de Gregorio:

    “Ho una vecchiaia serena.
    Tutte le mattine parlo con le voci della mia coscienza, ed é un dialogo che mi quieta.
    Guardo il Paese, leggo i giornali e penso:
    ecco qua che tutto si realizza poco a poco, pezzo a pezzo.
    Forse sì, dovrei avere i Diritti d’Autore. La giustizia, la tv, l’ordine pubblico.
    Ho scritto tutto trent’anni fa … ”

    Brividi? A dir poco. Ecco l’intervista integrale:
    http://www.repubblica.it/2003/i/sezioni/politica/gelli/gelli/gelli.html

    Caro Premier, 100 di questi Governi!
    Wil

  17. Daniele ha detto:

    @ helena f.

    Cara Helena F. (tu con le maiuscole a differenza dei personaggi che ho citato precedentemente), grazie per aver condiviso il mio pensiero, hai perfettamente ragione anche tu quando scrivi che la gente dice che la corruzione e i privilegi esistono ovunque nello stesso modo che in Italia. La gente purtroppo lo dice perché prende per oro colato quello che dicono i media. Se il biscione dice che in altri stati c’é l’immunità  in parte é vero, ma solo nelle dittature!!!! Come al solito il biscione dice sempre le cose a metà , e la metà  che a lui interessa.
    In America processano i presidenti e i presidenti non ricusano i giudici o gli dicono “COMUNISTI”, anzi.
    In Giappone fanno quasi harakiri quando fanno un errore, chiedono scusa pubblicamente e si dimettono immediatamente.
    biscione, basta con la VACCATE, PLEASE!!!!!

  18. Ale ha detto:

    Un augurio speciale al Presidente per il suo 72-esimo compleanno (GUARDATE TUTTI, QUESTO VIDEO, ANCHE TU MARTINELLI, VI ASSICURO CHE NON VE NE PENTIRETE)

    http://www.robertocorradi.it/2008/09/26/o-prociess/#comments

    Presidente? PRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRRR-PRRRRRRRR-PRRRR-PRRR

    il fatto che all’estero stiano economicamente meglio di noi non necessariamente significa che sono più liberi di noi

  19. helena f. ha detto:

    Condivido quello che scrive Martinelli e Daniele (frequentatore del blog).
    In Italia non c’é più né la destra né la sinistra.
    C’é solo un gruppo di approfittatori, delinquenti, ladri, collusi con le mafie, corrotti che si proteggono l’un l’altro (casta appunto) e che si sentono al di sopra dei cittadini. Vogliono avere qualsiasi privilegio, sia per il loro “benessere economico” sia per non pagare i propi conti con la giustizia e continuare a delinquere tranquillamente.
    Sento la gente dire che la corruzione e i privilegi esistono in tutto il mondo. NO assolutamente NO.
    Quello che sta succedendo qui non succede in nessun altro Paese dove vige un sistema democratico. E il bello é che gli altri Paesi lo vedono e lo scrivono. Qui nessuno vede, nessuno scrive, nessuno parla… a parte i pochi coraggiosi che ci rimettono in prima persona.
    E la maggioranza del popolo italiano é contenta così…

  20. Raffaele ha detto:

    Ma gli elettori di centrodestra non si rendono conto che questi qui sono la feccia della politica?
    Io non riesco a capirli…vabbé che i voti se li comprano, soprattutto al Sud, dove c’é una forte percentuale di voto di scambio. Ma l’elettorato fedele alla destra, quelli che per decenni la hanno sempre votata, non fa niente?

  21. Walter P ha detto:

    Io ogni volta che si parla di liberismo sono costretto a ricordare le parole di Chomsky: il cpaitalismo nel nostro mondo non avrebbe retto nemmeno un secondo, perché da sempre lo stato aiuta le grandi imprese quando si trovano in difficoltà . E in effetti dichiararsi puramente liberisti é difficile.

    Nemmeno questa destra lo é, dai prestiti all’Alitalia ai finanziamenti per la delocalizzazione delle imprese, previsti nella finanziaria 2008. E d’altronde nell’ELDR, il gruppo europeo dei liberal-democratici, abbiamo solo due partiti politici italiani: Radicali e IDV. Vorrà  dire qualcosa…

  22. libero ha detto:

    c’é bisogno di un attacco frontale duro al nano in piazza tutti quanti un MAFIADAY per gridargli in faccia quello che é solo quando cadrà  lui e cadranno le sue tv la sua informazione di regime cadrà  tutto il marciume e di destra e di sinistra e di centro e di sotto e di sopra e quello nascosto il mafionano é stato ed é il cavallo di troia per tutto il marciume esistente e passato e futuro sta passando ogni nefandezza adesso sono pronti per lo smantellamento della sanità  pubblica per la gioa di vasa vasa e dei compari

  23. Mr.Tambourine ha detto:

    In Italia non ci concediamo neanche più il lusso di una destra fascista da contestare.

    In Italia, abbiamo solo corrotti e… corrotti.

  24. […] Mai tanta Destra in Austria. Le elezioni nel Paese asburgico danno un verdetto che gli opinionisti italiani affibiano ad un crescente razzismo. Il precedente governo a maggioranza conservatrice di tradizione cristiana dovrà fare i conti con una componente di Destra estremista e di classe. Sia chiaro, nulla a che vedere con la Lega nord di Calderoli […]Continua […]

  25. Daniele ha detto:

    Purtroppo ragazzi siamo alla frutta. La destra in Italia non é più destra e la sinistra non é più sinistra. Ora la finta sinistra spara a raffica contro berlusconi e la sua finta destra, ma ora é facile quando si é alla (finta) opposizione. Quando la finta opposizione era al governo non si é minimamente preoccupata di riparare ai danni del biscione, anzi, gli ha dato man forte. Ricordo come fosse ieri, ad esempio, quando un giornalista, non ricordo chi purtroppo, chiese ad emma bonino (tutte le minuscole sono volute), durante il passato governo, quando avrebbero sistemato sistemato il problema di Rete 4 e delle frequenze abusive. Lei rispose candidamente: “Eh, c’é tempo….” Infatti hanno fatto in tempo, ho visto, BRAVI!!!!! Hanno fatto in tempo per questo problema e per mille altri lasciati li. E non si inventassero la scusa che non avevano la maggioranza o cose del genere, in quanto:
    1) Non é stata fatta alcuna proposta migliorativa, figuriamoci votarla.
    2) Le leggi che facevano comodo a loro e al biscione chissà  come mai sono sempre votate con successo!!!

    E gli Italiani, come dice anche Daniele in questo post, a farsi scivolare addosso tutto questo pensando solo alle puttanate!!! Per scelta propria o dei media del cavolo!!!

    Un saluto a Daniele Martinelli e ai lettori di questo splendido blog!

    GRANDE!!!!!

  26. luca c. ha detto:

    E’ proprio vero, non é un cittadino come gli altri.
    Il PIDUISTA MAFIOSO, é il più grande Kriminale in
    circolazione.

  27. adriano bianchi ha detto:

    hai detto proprio bene candidus!!!

  28. Candidus ha detto:

    Ciao Daniele,

    ma non gli hai sputato in faccia a Piero Longo quando ti ha detto quella frase?

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.