Posts Tagged ‘daniela santanché’

Santanchè “Silvio sei masochista”

«Presidente, finora hai sempre offerto l’altra guancia. E te le hanno schiaffeggiate entrambe». Daniela Santanchè rivolta a Silvio Berlusconi al meeting di Arcore, 24 agosto 2013.

Condividi!

Al Pdl rimane l’immaginazione

«Berlusconi? Vedrete, vi sorprenderà, sarà oltre ogni possibile immaginazione». Daniela Santanchè (Pdl), nel giorno in cui Berlusconi promette la restituzione (in contanti) dell’Imu.

Condividi!

Formigoni acida

«Daniela, se il silenzio è d’oro, tu che parli senza interruzione, di che materiale sei fatta? Non dirmi banalmente di plastica». Roberto Formigoni contro la Santanchè e il suo “dimettetevi tutti”.

Condividi!

Santanché: “Il Pdl va chiuso”

«E io dovrei perdere la faccia per colpa di un furbastro di provincia che si fa chiamare Batman? Vede, non importa che quei briganti siano una minoranza nel partito: noi, purtroppo, dobbiamo confrontarci con la crudele legge della comunicazione. E il rischio che corriamo è che la gente, si convinca che siamo tutti come Batman. […]

Condividi!

Il “popolo” della Santanchè

«A me interessa poco come la candidatura di Berlusconi è stata accolta nei palazzi o dalle nomenclature di partito. Io so soltanto che quando vado in giro tutti mi chiedono: ma Silvio quando torna? Qualcuno nel Pdl può avere il mal di pancia, qualcuno può aver sbagliato i conti, ma io me ne fotto. A […]

Condividi!

Politici “no euro” e “non mi frega”

E’ stupefacente come i politici di rango svicolino dalla realtà con fiumi di parole che dicono tutto e il contrario di tutto. Dall’apparente soluzione di ogni questione (Santanchè), al menefreghismo dichiarato (Salvini). Come se la rivoluzione sociale in atto non li riguardasse. Il motto che circola nel Pdl “Daniela Santanchè for presiden” sembra tratto da […]

Condividi!

Santanchè “grillesca”

“A differenza di Napolitano, io il boom elettorale per Grillo l’ho visto. Non mi fa paura, ma fa bene il suo lavoro. Chi lo ha votato lo ha fatto per rabbia, per protesta, per darci la sveglia, ma è pronto a tornare a casa perché lì c’è una quota di nostri elettori. Hanno votato Grillo […]

Condividi!

Da che pulpito la morale!

«Rosy Mauro non può oggi essere presentata come il capro espiatorio del clan maschile della Lega. Proprio lei, che ha sempre preso il peggio degli uomini nella gestione del potere: arroganza, incompetenza, maleducazione, basando i rapporti sulla forza dell´amicizia del Capo e non sulla convinzione delle proprie idee». Daniela Santanchè.

Condividi!