Le news taciute da Raiset su Silvio

silvio-berlusconi-arrestato.jpg

Silvio Berlusconi ha denunciato i suoi elettori e sostenitori storici.
Oggi alle 14 presso il settore contenzioso della prima sezione del Tribunale civile di Roma, il giudice Luciana Sangiovanni terrà  l’udienza per stanare i promotori che vogliono salvare il simbolo di Forza Italia tramite la petizione pubblica “Saveforzaitalia”.
Che bel clima a 4 giorni dalle urne per il Mafionano!
Se qualcuno si trova in città  e ha tempo di documentare qualcosa con videocamera con qualche domandina sulla lunga lista di condannati candidati e ha voglia di metterlo online lo linkerò sul blog.
Oltre ai 3 processi dell’ultimo anno spiccati nei confronti di Silvio Mafiusconi, tra cui la vicenda Saccà  e la corruzione di Mills, l’Adiconsum ha fatto causa a Mediaset perché non ha restituito i crediti residui delle tessere “Mediaset Premium” del digitale terrestre riferite al luglio 2007.
Secondo Adiconsum “il comportamento di Mediaset é vessatorio, sleale e irrispettoso della Legge Bersani perché continua ad immettere sul mercato tessere con scadenza del credito al 30 giugno 2008 o al 30 giugno 2009”.
Guardate questo video girato all’estero su Berlusconi. Sentite le incredibili dichiarazioni dei suoi candidati a 25 mila euro al mese.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

39 Commenti a “Le news taciute da Raiset su Silvio”

  1. paolo(filo d'erba) ha detto:

    …quindi non presentarsi sarebbe un grosso errore…facciamo valere i nostri diritti di onesti cittadini, andiamo alle urne e dichiariamo che noi non siamo come loro, senza paura. Immaginatevi le file fuori dai seggi perché se l’INFORMAZIONE é vera non credo siano preparati a un simile evento. Personalmente sono stufo di essere preso prima per i fondelli e poi, come se non bastasse, viste le brutte notizie relative ai due V-DAY, passare anche da co….ne. Basta diamoci una smossa, svegliamoci…facciamo i fili d’erba o ci strappate dalla terra o se no, anche se calpestati, ci rialziamo per nutrire le giovani mandrie… e tra queste c’é anche mio figlio. Il tutto però, e il prmo V-DAY insegna, deve essere fatto nel pieno rispetto della legalità  e della COSTITUZIONE che noi rispettiamo e amiamo. Ciao

  2. paolo ha detto:

    Pochi lo sanno ma……

    Pochi lo sanno, ma la legge prevede la possibilita’ di rifiutarsi di votare
    e metterlo a verbale.
    Quando si va al seggio, e dopo che le schede sono vidimate, si dichiara che
    ci si rifiuta di votare e si vuole che sia messo a verbale.
    Le schede di rifiuto vengono CONTATE e sono VALIDE, contrariamente alle
    schede nulle o bianche o all’astensione dal voto.

    Nessun media (chiaramente) ne parla, sembra che i giochi della CASTA siano
    gia’ fatti, come al solito la gente andra’ a votare il ‘meno peggio’.
    Nel caso le schede di rifiuto arrivassero a un certo numero ( cosa mai
    successa nelle elezioni italiane) la casta avrebbe ‘qualche problema’
    nell’assegnare i seggi vuoti e i media saranno obbligati a parlarne.

    Fate girare questa mail il piu’ possibile, e’ l’unica maniera per fare
    sentire la voce di tutti quelli che vogliono un sistema con persone
    veramente nuove e non un branco di professionisti della politica che rubano
    soldi parlando di niente.

    L’astensionismo passivo non fa percentuale di media votanti e, riguardo
    alle elezioni legislative, il nostro sistema di attribuzione non prevede
    nessun quorum di partecipazione. Quindi, se per assurdo nella consultazione
    elettorale votassero tre persone, ciò che uscirebbe dalle urne sarebbe
    considerata valida espressione della volontà  popolare e si procederebbe
    quindi all’attribuzione dei seggi in base allo scrutinio di tre schede.

    Altresì le schede bianche e nulle, fanno si percentuale votanti, ma vengono
    ripartite, dopo la verifica in sede di collegio di garanzia che ne attesti
    le caratteristiche di bianche o nulle, in un unico cumulo da ripartire nel
    cosiddetto premio di maggioranza….(per assurdo sempre votando bianca o
    nulla, se alle prossime elezioni vincesse Berlusconi, le suddette schede
    andrebbero attribuite nel premio di Forza Italia).

    Esiste però un METODO DI ASTENSIONE, che garantisce di essere percentuale
    votante (quindi non delegante), ma consente di non far attribuire il
    proprio non-voto al partito di maggioranza.
    E’ infatti facoltà  dell’elettore recarsi al seggio, e una volta fatto
    vidimare il certificato elettorale, AVVALERSI DEL DIRITTO DI RIFIUTARE LA
    SCHEDA, assicurandosi di far mettere a verbale tale opzione; é possibile
    inoltre ALLEGARE IN CALCE AL VERBALE, UNA BREVE DICHIARAZIONE IN CUI, SE
    VUOLE, L’ELETTORE HA IL DIRITTO DI ESPRIMERE LE MOTIVAZIONI DEL SUO RIFIUTO
    (es.: ‘Nessuno degli schieramenti qui riportati mi rappresenta’)’.

    La scelta della data del 13 aprile per il voto in alternativa a quella del
    6 di aprile può apparire casuale ma non lo é affatto: votando il 6 aprile,
    infatti, i parlamentari alla prima legislatura non rieletti non avrebbero
    maturato la pensione, votando invece come stabilito dal Consiglio dei
    Ministri il 13 aprile, ovvero una settimana dopo, acquisiranno la pensione.
    E poi parlano di voler fare l’election day per ridurre i costi della
    politica. Ben altri saranno i costi di queste pensioni, non solo in meri
    termini quantitativi, ma anche per il messaggio dato al Paese, perché
    questo é il tipico esempio di come fatta la legge viene subito trovato
    l’inganno.
    MORALE DELLA FAVOLA: 300.000.000 DI COSTI PER QUESTA GENTE, CHE DOPO
    POCHISSIMI MESI SENZA FAR NULLA GIA’ HANNO UNA PENSIONE DI PLATINO ALLA
    FACCIA DEI PENSIONATI CHE, DOPO UNA VITA DI LAVORO, ADESSO PER MANGIARE
    RACCATTANO LA VERDURA RIMASTA A TERRA NEI MERCATI.

    FATE GIRARE QUESTE INFORMAZIONI, TUTTI DEVONO SAPERE .I tg corrotti E
    PREZZOLATI NON LO DICONO, I GIORNALI NEMMENO, SOLO INTERNET PERMETTE DI
    CONOSCERE QUESTO SCHIFO.

  3. Rent ha detto:

    Non cascate nel tranello Berlusconi- Di Pietro, il vero cambiamento é lasciare le urne vuote !

  4. Daniele Comoglio ha detto:

    Attenti gente, quando vede spettacoli comici su Mediaset che prendono in giro Berlusconi, in realtà  lo rendono simpatico agli indecisi.
    Quella non é satira e quella non é libertà .
    Quei comici son tutti suoi servi, li usa per lavarci il cervello!
    SPEGNETE LA TV!
    Anche se il PD non mi piace per vari motivi, penso che voterò per IDV, sperando che A.DI PIETRO faccia il suo dovere!

  5. Daniele Comoglio ha detto:

    Certo che é dura ascoltare le parole di questa persona vuota.
    Cmq…
    1-Berlusconi é stato CONDANNATO ma poi assolto per PRESCRIZIONE.
    2-Il conflitto d’interessi é un SERIO problema per l’Italia, anche perché l’UE ci fa pagare una salata multa.
    Qualcuno glielo può dire a questa persona con la barbetta?
    Grazie

  6. Valerio ha detto:

    Non ho più parole.
    A forza di avere conferme su chi é veramente Berlusconi e vedendo i commenti di chi lo sostiene mi rendo conto che non può che avere due tipi di elettori :
    1) accecati dal suo potere (mediatico, economico, soprannaturale)
    2) corrotti dal suo potere economico
    Io non rimprovero più questa situazione a Berlusconi, ma ai suoi elettori.
    Grazie per quello che fate, grazie perché lavorate a nostre spese per il vostro leader e i suoi scagnozzi.
    Grazie, ancora grazie.

  7. VENOM ha detto:

    Dario, milioni di Italiani un giorno sapranno dirti grazie, in una piazza, appendendoti ad un palo…

  8. BasilicataBlob ha detto:

    Forza Italia é di proprietà  di chi l’ha finanziata sin dal primo momento. Chi si doveva candidare era obbligato ad acquistare il “kit del candidato”. Chi voleva aprire un club era obbligato a compare il “kit del presidente”… e così via di questo passo. Berlusconi ha prodotto enormi fatturati con la vendita, il più delle volte forzata, di gadget e chincaglierie varie. A torto o a ragione le miglaia di cittadini che hanno creduto nel progetto Forza Italia sin dal primo momento, hanno speso un patrimonio che é servito per fondare F.I. Poi sono arrivati i finanziamenti pubblici dei partiti. Insomma Berlusconi non ci ha esborsato nenache un centesimo per tenere in piedi il partito, anzi sull’operazione ci ha fatto pure la cresta! Quindi la proprietà  del simbolo certamente NON é sua.

  9. Dario ha detto:

    VIVA IL DUCE ! Io voto Sivlio !
    Meno male che silvio cé !

  10. Emilio ha detto:

    Daniele,

    essere giornalisti “liberi” significa solo non essere sùdditi di chicchessia. Ma NON di avere una visione CREATIVA dei fatti.

    Perché bisogna anche sapere di cosa si sta parlando, quando si tiran fuori filmati vecchi di anni, in cui parlano personaggi come un certo Furio Colombo, ex uomo FIAT negli USA (no, dico, abbi la correttezza di scrivere ANCHE queste cose) e noto VOLTAGABBANA, come Sartori e la passionaria inglese più bella che intelligente.

    Accusare di essere mafioso qualcuno che, carte alla mano, NON é mai stato dichiarato tale da NESSUN tribunale, é un tantino AZZARDATO.

    Parli, poi, di Di Pietro, che conosco – ahimé – bene. Ma della sua vertiginosa scalata alla laurea (un vero PRODIGIO, visto che ignora perfino a lingua italiana !!), della vicenda degli appartamente in Milano subaffittati per scaricare e guadagnarci – perfino – A SPESE NOSTRE.. non ne parli, vero ? Dio ci SCAMPI dai Di Pietro ! A proposito, anche lui é stato assolto come il “nanetto” e queste sono sentenze che possono non piacere ma che si ha il DOVERE di RISPETTARE.

    O vale SOLO per chi ti da fastidio ? EH ?

    La “libertà ” a cui fai riferimento mi pare molto, MOLTO lontana dal significato VERO di LIBERTA’.

    Citare, poi, Grillo come “paladino” é quantomeno curioso. Lui stesso ha momenti decisamente BUI nel suo passato e per quanto riguarda il discorso ecologista, da AGRARIO e CHIMICO quale sono, sappi che di corbellerie ne dice. PARECCHIE.

    Dio ci scampi dai “verdi” e dagli “ecologisti” alla Greenpeace !!

    A chi scrive ancora con la “k” (PATETICO ed IGNORANTE), rispondo che probabilmente ci sono molte più persone disposte a scegliere col proprio CERVELLO, piuttosto che correre dietro ad un pastorello come tante pecorone decerebrate.

    A torto od a ragione, il tempo ce lo dirà . Ma almeno loro SCELGONO con la TESTA.

    Mi dispiace, ma dai tuoi interventi tutto traspare tranne che “indipendenza”, cognizione di causa e serietà  professionale.

    Lo dico con vero dispiacere, non con astio o sentimento di disprezzo.

    Potresti sfruttare decisamente meglio il tuo spazio pubblico, se solo approfondissi le notizie che spacci per vere, prima di inserirle.

    Uno dei tanti, troppi CANCRI di questa società  é l’ordine dei giornalisti. Un monumento all’imbecillità  ! Come molti altri “ordini”

    Un saluto

  11. nicolò ha detto:

    UNA PAROLA SOLA IMBARAZZANTE…QUANDO VEDO LE PAIZZE PIENE DI GENTE KE VA A VEDERE E SENTIRE QUEL BASTRDO DI NANO SKIFOSO MI INCAZZO E MI DHIEDO: MA COME FA A ESSERCI ANCORA GENTE CHE VOTA QUEL FIGLIO DI …..

    UNA COSA SOLA; QUANDO ANDATE A VOTARE FATE COME ME E MIGLIAIA DI ITALIANI; VOTATE LA MINKIA NEL PUGNO. SCARICATE IL LOGO NEL BLOG DI MARCO MAZZOLI; STAMPATELO; INCOLLATELO SULLA SKEDA ELETTORALE E BARRATE IN MODO KE LA VOSTRA SCHEDA ELETTORALE SIA NULLA…RIPETO NULLA.

  12. Antonio Coniglio ha detto:

    Di Pietro per ora mi sembra il più onesto però devo obbiettare una cosa: ho ricevuto il programma politico, tutto Ok ma quello che non mi va giùé il “miglioramento della Legge 30”,questa dovrebbe essere abolita all’istante, poiché ci saranno sempre dei “furbetti” imprenditori che non la rispetteranno.
    P.S.
    Io non voto perché non posso scegliere il candidato e perché nessuno dei due partiti mi rappresenta; inoltre vi sono ancora , come dice Beppe Grillo 100 Dipendenti condannati al primo e secondo grado.
    A vostra discrezione ciao

  13. Giulio ha detto:

    Fermiamo berlusconi! Il popolo di Internet, cioé la maggioranza degli internauti italiani che non si lasciano lobotomizzare da Rai-Merdaset, é l’unico a potercela fare. Lo ricacceremo indietro, questa volta non passerà  🙂

  14. Paolo I. ha detto:

    Solo Di Pietro può terrorizzare e fermare lo Psiconano.
    Forza Tonino!!!!!!!!!!!!
    Dobbiamo essere in tanti a votarlo.

  15. giuseppe f ha detto:

    Eh già …MERDUSCONI E’ UNA DELLE PIù GROSSE MERDACCE CHE SIANO COMPARSE IN ITALIA….ma quello che più mi fa rabbia é vedere quanta gente, pur di guadagnare qualcosina, VENDE PERSINO LA PROPRIA DIGNITA’ PER DIFENDERLO, GIUSTIFICARLO E VOTARLO…

    la consolazione é che, quando gli italiani MORIRANNO DI FAME, moriranno di fame anche coloro che lo hanno sempre osannato…

  16. Zaccaria ha detto:

    Perdona la logorrea e un secondo intervento subito dopo il precedente ma volevo segnalare un paio di cose velocemente.

    La prima riguarda l’inutilità  dei piccoli partiti: forse non é del tutto corretto immaginare che una politica sana si svilupperà  a partire dalla determinazione di due sole grandi forze che finirebbero per appiattirsi sulle logiche di segreteria.

    La seconda concerne la sensazione di trovarsi nel Truman Show evocata da un altro utente: invito tutti a considerare le riflessioni che Guy Debord e il movimento situazionista aveva formulato a partire già  dal 1960 sulla società  dello spettacolo quale deriva da contrastare.

  17. Zaccaria ha detto:

    Grazie per il tuo lavoro. Non ti conoscevo. Ho apprezzato l’approfondimento sul finanziamento ai partiti attraverso il “rimborso” che ho potuto seguire su youtube con i dovuti riferimenti all’ex ministro Mastella. C’é un nuovo laicismo razionale che spero cresca a partire dalle parole disincantate e documentate con cui si cerca un confronto su cose reali. Quello che mi stupisce é l’inerzia con cui, in termini medi, si considera “l’intoccabilità ” della reputazione dei politici. O meglio: se ne parla satireggiando o facendo esercizio di sdegno pret a porter sulla cresta dell’onda della vox populi, ma allo stesso tempo non si considera con la dovuta incisività  la nostra epoca, dal dopoguerra ad oggi, come una lunga parentesi di imbarbarimento tal quale si é fatto nella rilettura, ad esempio, delle fasi dell’impero romano. La prossimità  storica di sicuro impedisce il distacco necessario ma l’esperienza italiana sul trasformismo dovrebbe, appunto, stimolare un adeguato rifiuto razionale dei vecchi schemi. Spero di essere stato sufficientemente chiaro. Zaccaria.

  18. VENOM ha detto:

    Ciao Marco,

    ho letto tutto l’articolo che hai fornto… effettivamente tutto ciò NON basta a dimostrare la malafede di Grillo, tuttavia solleva diversi dubbi su probabili altri motivi celati dietro certi comportamenti… In effetti i legami sospetti e le domande che ne scaturiscono sono diverse, domande a cui solo Beppone può dare risposte concrete nell’immediato futuro.

    In effetti, anche il V-Day potrebbe avere il medesimo fine di tutti gli storici incantatori di piazza, quello di abbatere un sistema per instaurarne un altro, che tenga sempre in ostaggio le sigole identità  di tutti noi.
    Speriamo che siano solo infondati sospetti, altrimenti siamo davvero FINITI…

  19. Marco Manara ha detto:

    hehehe in me credo di sicuro… é che per capire la realtà  bisogna pur fidarsi di qualcuno, é che mi sembra ogni giorno di più di vivere in un mondo tipo “the truman show”, la realtà  non la racconta più nessuno , tutti raccontano balle per fare soldi e alla fine ci rimettono solo tutti

  20. Stefano Castellani ha detto:

    @ Marco Manara.
    Purtroppo credo che ci si possa fidare pienamente solo di se stessi (e dunque per definizione quello che ti ho appena detto potrebbe essere falso ….).
    Scherzi a parte; credi nella tua intuizione.

  21. Marco Manara ha detto:

    Volevo chiedere a voi del blog di Martinelli cosa ne pensate di questo http://www.disinformazione.it/beppe_grillo.htm
    Io sono un estimatore di Grillo, andrò sicuramente a firmare al V2day, però da come dicono qui qualcosa di losco ce l’ha pure lui… ma di chi ci si può fidare in sto mondo?

  22. Roberto G. ha detto:

    Nulla che non si sapesse già  da questo vecchio filmato censurato.

    Ma il punto é un altro: chi poteva eliminare questo obbrobrio perché non l’ha fatto? Dal ’94 ad oggi svariati governi di centro sinistra avrebbero potuto produrre una decente legge sul conflitto di interessi. Invece se ne sono ben guardati.

    Si dice: avevano maggioranze troppo risicate; sono stati ricattati. Balle! In realtà  il partito dei banchieri ( e sapete di chi parlo) ha bisogno di avere come avversario questa mostruosità  per poter sperare di vincere le elezioni e svolgere i compiti che gli sono assegnati dai suoi padroni (leggi Goldman Sachs ecc.).

    Lo vediamo anche oggi quanta gente pur di evitare questo mentecatto sia ancora disposta, turandosi tutto, a votare per quell’altro.

    Ma non dobbiamo più prestarci a questo gioco. Votiamo la gente per bene (ce ne sono) e questi qua mandiamoli affanculo.

  23. tani67 ha detto:

    Caro Daniele penso che tu sia uno dei pochi giornalisti in Italia con la schiena DRITTA continua cosi.

  24. mirko ha detto:

    grazie daniele, grazie, grazie, grazie, grazie avevamo proprio bisogno di un giornalista super serio come te

  25. libero ha detto:

    un bel post da leggere Berlusconi l’uomo off shore
    http://www.casadellalegalita.org/index.php?option=com_content&task=view&id=2997&Itemid=1

    Qui bisogna riattivare il CLN http://it.wikipedia.org/wiki/Comitato_di_Liberazione_Nazionale
    visto la merdaccia con cui abbiamo a che fare un essere capace di tutto
    compra e ricatta tutti silvio buggiardoni é un pericolo per la democrazia

  26. Massimiliano ha detto:

    Complimenti, perche non apriamo una rete satellitare con sovvenzione popolare? I giornalisti seri come lei non mancherebbero…e nemmeno i soldi per tenerla in piedi

  27. trarco mavaglio ha detto:

    finalmente la rete si accorge di te.. era ora

  28. angel guitar ha detto:

    complimenti per la tua professionalità !! Continua cosi

  29. Mik ha detto:

    L’italia si sta rialzando grazie a persone come te

  30. markfer ha detto:

    faicci sognare nano: crepa

  31. Tony_B ha detto:

    Grazie a Beppe Grillo per avermi fatto conoscere Daniele Martinelli.

    N.B: credo sia ininfluente ma sei nei link in homepage sul mio sito.

  32. helena f. ha detto:

    Si, quanto mi fa piacere quando Beppe “ti mette” sul suo blog, così tanta gente può conoscere la serietà , l’onestà  e la bravura di un giornalista libero e fuori dal sistema come te.
    Scusate l’ OT, ma riguardo al video di Martinelli sul blog di Grillo, sarebbe giusto che i partitini sparissero e ci fossero due grandi coalizioni come succede in molti paesi del mondo. Ma… qui siamo in Italia, un Paese molto paricolare, per non dire altro, e siccome questi due grandi partiti non rispecchiano la serietà , la moralità  ecc… che ci si aspetterebbe, io non li posso votare. Quindi o non voto o voto un piccolo partito che ha moralmente i requisiti giusti per votarlo. (Montanari ad esempio)
    Un caro saluto Daniele, sei bellissimo e meraviglioso…

  33. Che schifo. E c’é ancora gente che schiava della tv non riesce a farsi una visione corretta di mafiusconi e lo continua a votare. Povera Italia. 🙁

  34. Stefano ha detto:

    SULL’INFORMAZIONE-DEFORMAZIONE

    Mi sono permesso di passarvi questo annuncio tratto dal blog di Antonella Randazzo

    Conferenza sul tema: LIBERTà€ DI PENSIERO O PENSIERO UNICO?
    giovedì 24 aprile 2008
    alle ore 20,30
    Presso l’aula magna del LICEO SCIENTIFICO “SEVERI”
    Bastioni di Porta Volta, n° 16 – MILANO
    (MM2 Moscova, TR M, 3-4-12-14, BUS, 94-51-57-70-41-43-94)
    si terrà  la Conferenza sul tema:
    LIBERTà€ DI PENSIERO O PENSIERO UNICO?

    Molti ormai sanno che il potere mediatico é oggi quasi completamente nelle mani di poche persone. Le stesse che creano un sistema politico-economico basato sulla legge del più forte e sul controllo dei popoli.
    In tale contesto é possibile provare l’esistenza di sottili tecniche di coercizione, di diseducazione e di appiattimento culturale, dirette contro ognuno di noi, come un affronto alle nostre menti e alla nostra dignità  di cittadini.
    La Conferenza é un’occasione di confronto pubblico su un tema assai rilevante e fondamentale per una lucida valutazione della democrazia e delle sue imitazioni.

    Partecipano all’incontro
    GIANNI VATTIMO
    PAOLO BARNARD
    ANTONELLA RANDAZZO
    Coordina
    PAOLO SENSINI

    Pubblicato da Antonella Randazzo

    Buona giornata a tutti

    Stefano

  35. redfoot ha detto:

    Grande Daniele, ho visto il tuo intervento su youtube. Sei uno dei pochi giornalisti liberi. Ma liberi da tutto.

    Ce ne fosse di gente come te, l’Italia potrebbe avere un giornalismo serio =)

  36. renato ha detto:

    Grande Daniele per il tuo intervento pubblicato sul blog di beppe grillo!!! Finalmente un giornalista serio non pagato dal sistema. Continua cosi’… con affetto Renato

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.