El Pibe evasor de oro

maradona.jpg

Tra gli intoccabili dell’Italia babbiona figura anche Diego Armando Maradona, il fuoriclasse che portò ai vertici del calcio italiano ed europeo il Napoli sul finire degli anni ’80.
Un eroe a 2 facce che soltanto l’Italia delle banane può onorare quando arriva in aeroporto!
Anziché pattuglie di finanzieri e di forze dell’ordine in assetto antisommossa pronte per ammanettare colui che in Italia é il più grande e longevo evasore fiscale accertato di tutti i tempi, c’é uno stuolo di riflettori di Raiset contornati da una pletora di stolti truffati che lo acclama!
Per chi non lo ricordasse “el pibe de oro” deve al fisco italiano qualcosa come 31 milioni di euro, senza contare gli interessi maturati sulla cifra negli ultimi 15 anni che potrebbero superare la cifra sborsata ieri da Valentino Rossi!
Eppure, chi ha mai rinchiuso in galera Maradona ogni volta che é venuto in Italia ospite? Nessuno!
Chissenefrega, tanto pagano gli italiani! Come? A rate con le sue ospitate televisive come accadde nel 2005, occasione in cui l’apparizione giuliva di Maradona a Ballando sotto le stalle condotto dalla dislessica Milly Carlucci, i finanzieri pignorarono al “pibe evasor de oro” i 4 milioni di euro di compenso sborsati dalla Rai.
Soldi del canone degli italiani non di Diego Armando Maradona sia chiaro!
Il 6 giugno 2006, in occasione di una manifestazione di beneficenza in una località  a nord di Napoli, fu fermato e accompagnato in caserma dalla Guardia di Finanza che gli pignorò 2 Rolex d’oro.
Capite che buffonata? Ci rendiamo conto in che Italia babbiona viviamo?
Nessuno osa fare le pulci sulla condotta di Maradona, soprattutto da quando ha preso l’abitudine di elogiare alcuni tra i peggiori dittatori criminali del pianeta.
A cominciare dal presidente iraniano Ahmadinejad, quello che fa impiccare le donne incinte alle gru perché colpevoli di distribuire volantini in favore della democrazia. Lo ha esaltato in occasione della visita in Argentina del rappresentante iraniano Mohsen Baharvand, al quale l’evasor de oro ha consegnato una sua maglietta con dedica autografata riservata al presidente.
Gli ha detto di volerlo incontrare e di fargli sapere che Maradona é con lui!
A parte un’isolata protesta sollevata da un gruppo di ebrei argentini, che ricordava come Ahmadinejad abbia dichiarato di voler cancellare Israele, non si é levata una foglia in tutta l’America latina.
Maradona si é fatto tatuare sulla gamba sinistra l’effigie di Fidel Castro, il leader cubano che tiene sotto scacco l’intero paese da molti decenni, che ha fatto ospitare Maradona per 3 anni in una clinica dimagrante e di disintossicazione dalla cocaina. Mentre le cure lo riportavano presentabile l’evasor de oro non ha esitato a farsi ospitare negli studi della tv cubana accanto al dittatore comunista.
Il prossimo ricamo sul braccio del Maradona “chavista”, come ha dichiarato egli stesso in una tv venezuelana, ritrarrà  nientepopodimeno che la faccia di Hugo Chavez, il presidente nascosto in un bunker di Caracas dal curriculum che rimando alle parole di Leonardo Facco.
Chiudo la rassegna del “pallone gonfiato” ricordando di nuovo la sentenza numero 3231 della Corte di Cassazione risalente al 2005 che condanna l’evasor de oro a pagare 30 milioni di euro di tasse, più sanzioni e interessi.
Proprio un fenomeno questo Maradona! Un po’ come quella ressa di giovani che lo acclama grazie alla complicità  delle forze dell’ordine, fintamente distratte dal trattenere la folla anziché ammanettare l’evasore.
Pensiamo un po’ quanti ospedali o quante famiglie potrebbero vivere meglio con 60 miliardi di lire in più.
Oh che sbadato! Ho dimenticato che tra noi italiani babbioni gira libero un certo Silvio Berlusconi!
Riconosco allora che forse la mia meraviglia é un po’ eccessiva..

Condividi!

You can skip to the end and leave a response. Pinging is currently not allowed.

11 Commenti a “El Pibe evasor de oro”

  1. Sergio ha detto:

    Sì anche io penso che su Chavez stai sbagliando. Cioé spiegami Daniele: sei contro gli USA e contro Berlusca e poi critichi uno (Chavez) che é andato contro gli USA e il Berlusca locale (la TV di opposizione che é dei ricchi … informati di più sul Sudamerica prima di parlare). E poi quella cosa di Ahmadinejad: io non ci credo: FONTI PER FAVORE oppure fai il gioco degli USA anche tu….

  2. ennio ha detto:

    Condivido tutto ciò che hai scritto, però su Chavez hai completamente sbagliato, spero che tu ti possa informare meglio prima di sparare delle cazzate a vanvera.
    Chiedo scusa ai Venezuelani.

  3. Ilcagnolo ha detto:

    Quanto ha ragione, Daniele. In Italia l’illegale é legale e viceversa. I nostri figli cresceranno con una grande confusione a riguardo. E ciò avviene con la complicità  di forze dell’ordine e politici. Quando alcuni superano il segno (ricordo Aldovrandi, G8 etc.) si insabbia tutto e si corrompono indagini, giudici e opinione pubblica. Quindi é come se non fosse stato commesso il fatto. Nel caso del pipe de oro, col debito di 31 milioni di euro si é mantenuto largamente e tranquillamente nella sfera della nostra tollerabilità , perciò lo acclamiamo, mica ha ucciso nessuno? La nostra repubblica delle banane é il posto più bello del mondo. E intanto ovunque si parla di aborto!

  4. Umbertorso ha detto:

    Abbiamo criticato tanto Valentino Rossi, ma almeno lui ha raggiunto un accordo ed ha pagato o sta pagando quanto deve al Fisco, questo signore borioso viene in Italia compare sulla TV sia pubblica sia privata e sicuramente lo fa a pagamento e nessuno gli pignora nulla.
    Se succedesse una cosa simile ad un cittadino italiano resterebbe in mutande o in cella a tempo indefinito !!!
    Ho il vago sentore che in Italia ci piaccia tanto fare i piagnoni e le decisioni vere su qualsiasi materia non le prendiamo mai …

  5. Gianni ha detto:

    Ti leggo sempre con piacere ed ho molta stima di te. Proprio per questo tengo a segnalarti che le tue convinzioni su Cuba e Venezuela sono profondamente errate. Spero tu voglia documentarti seriamente sulla realtà  America Latina. Un caro saluto. Cordialmente, Gianni.

  6. helena f. ha detto:

    Caro Daniele, riguardo al Venezuela, nonostante sia vero che Il Paese sta attraversando un momento drammatico, nonostante la dittaura sia ovviamente il contrario della democrazia, nonostante Chavez stia togliendo tutti i diritti fondamentali della libertà  al popolo venezolano, nonostante io condivida molte cose che dice il sig. Facco sul Venezuela, non sono assolutamente daccordo sul modo del sig. Facco di analizzare la situazione facendo degli inutili e non inerenti collegamenti che mi sembrano alquanto inopportuni.
    Un saluto

  7. giancarlo ha detto:

    Ciao Daniele,
    mi dispiace molto per i venezuelani, percepisco comunque una realtà  somigliante a quella del Venezuela raccontata dal sig. Facco anche qui in Italia.
    Ciao a tutti.

  8. VENOM ha detto:

    … brava helena.. lo spettacolo, e che spettacolo… avete sentito del famigerato Lele Mora, il puttino del gossip dichiarava 10.000 euro l’anno…
    li mortacci sua!!!

  9. Rastasardo ha detto:

    Ciao Daniele, volevo solo chiederti solo se e’ peggio la Cuba di Fidel che nessuno mai lo ricorda e sotto embargo da 50 anni e ha una delle migliori educazioni al mondo, o l’italia di BerlusconiCossigaAndreotti “libera” e con un livello di educazione dove la massima aspirazione e’ diventare una velina o un calciatore? La denuncia va bene, e adesso con internet si puo’ sapere “tutto”, ma le proposte alternative, la innovazione sociale, le nuove idee per questo mondo che stiamo distruggendo dove sono? Pensiamo troppo a noi stessi e ai difetti degli altri, ma le proposte?

    Un cordiale saluto

    Rastasardo

  10. helena f. ha detto:

    Negli ultimi due giorni parlando del problema dell’evasione fiscale, hai fatto due esempi di grandi evasori fiscali.
    Credo che non siano pochi, coloro che evadono alla grande ed appartengono ad ogni tipo di professione.
    Ma guarda caso, Valentino Rossi e Maradona appartengono al mondo dello sport. Queste persone e d’altronde anche quelle che appartengono al mondo dello spettacolo diventano degli idoli agli occhi di molta gente. Questi due mondi “fatati” sono usati come mezzo di distrazione di massa e attraverso i loro rappresentanti influenzano le tendenze e le mode.
    Se nei confronti di altre persone che non appartengono a questo mondo “incantato”, la gente si indigna (giustamente) , la stessa gente, “drogata” dalla TV e dai giornali é disposta a perdonare il suo beniamino di turno, sia esso uno sportivo, un attore, un cantante. E’ un baratto psicologico: – tu mi fai gioire, mi dai forti emozioni, tu mi fai sognare, sei la mia star, e io ti assolvo dai tuoi peccati –

  11. Christian B ha detto:

    3 anni fa mi é arrivata a casa una raccomandata dell’agenzia delle entrate che mi chiedevano il pagamento di 12€ per un’anno passato, dove ero stato in partita iva, in quanto risultavano degli errori nel calcolo delle tasse. A parte che non ero io a fare i conti ma il commercialista, quanto sara’ costato il verificare i dati e spedirmi la raccomandata?
    12€ li vanno a prendere da uno pezzente qualunque(anche se il costo della richiesta supera l’entrata), 30 milioni no…
    Zio bue muschiato, che paese di cialtroni…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.