Andreotti frequentava funerali con serena rassegnazione e scolpiva sapidi necrologi su quanti via via scomparivano dal suo orizzonte col pietoso e al tempo stesso fiero sollievo del sopravvissuto“. Filippo Ceccarelli su Repubblica.

Un pensiero su “Andreotti il becchino”

Lascia un commento