Non ci sono parole per i buffoni

E’ vero cara Moratti Biricchetto! Non ci sono parole vederla a scimmiottare il ruolo di statista su quel palco di Piazza Fontana a Milano. Assieme al fattucchiere Formigoni avete fatto la figura dei buffoni. Si sente, infatti, dai fischi e dagli insulti quanto vi amano gli italiani di Milano.
Ecco una testimonianza dell’omaggio meneghino al suo discorso. Complimenti per la faccia di tolla. E’ un vero talento lei. Assieme al fattucchiere del pirellone.

L’amore dei milanesi per il fattucchiere al grido di buffone mafioso.

Ecco, vi sarete resi conto che clima c’era oggi a Milano! Ebbene, tafferugli e scontri sono avvenuti anche a Bologna, dove 6 persone sono state fermate prima del concerto del gruppo ‘Nessuna Resa’ legato a Forza Nuova. Concerto annullato.

Palermo vista dall’alto pare un coro di accendini. I cassonetti della città  bruciano assieme a tonnellate di rifiuti. I vigili del fuoco stanno facendo gli straordinari. Protestano i netturbini della municipalizzata che chiedono il pagamento delle tredicesime e si oppongono al fallimento dell’azienda.

A Roma, ieri, ci sono stati scontri durante la manifestazione di migliaia di lavoratori rimasti senza stipendio.
Proteste e scontri si registrano in varie città  d’Italia dove le aziende stanno lasciando a casa i dipendenti. Nel silenzio dei telegiornali minchiolini golpisti.
E’ iniziata la rivoluzione.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

24 Commenti a “Non ci sono parole per i buffoni”

  1. freeman ha detto:

    Ferito Superman. Condanno il gesto ma chi semina vento raccoglie tempesta.
    (adp)

  2. luca ha detto:

    questo personaggio ha esposto la sua faccia per anni al pubblico (doveva farlo, doveva pur ricambiare qualche piccolo favore…)e continua a farlo anche per questi eventi. é sicuramente anche un megalomane, probabilmente é realmente convinto di essere immortale e di essere il migliore. d’altronde quando nella vita tutto ti gira per il verso giusto….di sicuro sfrutterà  alla grande l’occasione per poter riattaccare i “comunisti”, i giudici e via dicendo…..berlusconi é ormai una sorta di icona che rappresenta in pieno un’epoca. che farsa l’italia, dall’estero più civilizzato la considerano ormai come noi possiamo considerare qualche staterello centroamericano se non addirittura africano. e se la ridono, girano sempre più barzellette sulle cazzate italiche, hahahahahaha!!!!!!……saluti dagli usa.

  3. Venom ha detto:

    Con questo sassata in bocca gli hanno fatto un favore da niente… ora si parlerà  solo di questo e addio processi di mafia… adesso cercherà  di sfruttare tutto per il suo consenso. E’ sceso dalla macchina con la faccia insanguinata per farsi fotografare… anche in questi gesti dimostra la sua megalomania!!!
    Io non esprimo alcuna solidarietà  ad un mafioso… questo gesto dimostra che la gente é esasperata!!!

  4. Marco da Napoli ha detto:

    Il premier colpito mentre saliva in macchina. E’ stato trasportato sanguinante in ospedale. Fermato l’aggressore

    http://www.youtube.com/watch?v=OtZDOse-2o0

  5. Viandante sbronzo ha detto:

    Grazie a tutti per gli elogi e le critiche.
    Oggi non é più tempo di teoremi, ormai l’intera umanità  é di fronte ad una scelta: o l’estinzione oppure un cambiamento radicale di ciascuno di Voi, ADESSO. Non c’é più tempo. Gesù ai suoi tempi indicò la STRADA ed il POPOLO votò perché fosse assassinato. Tolstoi e molti altri SAGGI che indicarono la retta via sono morti isolati e dimenticati, molto spesso derisi. Sopra “filippo” ha citato Gandhi (“allievo” di Tolstoi), altro grande rimasto inascoltato e morto assassinato, egli stesso prima di morire affermerà  che la sua vita fu un fallimento (per via della guerra fratricida tra indù e mussulmani che causò MILIONI di morti). Gandhi diceva “siate il cambiamento che volete vedere nella società “, Tolstoi affermò che “tutti cercano di cambiare il mondo, ma nessuno cerca di cambiare se stesso”. Queste grandi verità  sono rimaste inascoltate e son convinto che se oggi Tolstoi o Gandhi o perfino Gesù avessero la possibilità  di parlare a tutto il mondo, l’umanità  resterebbe indifferente. Ai tempi di Gesù sulla Terra c’erano 200.000 esseri umani. Ai tempi di Tolstoi 1.500.000.000, oggi…….. 6.500.000.000. Ogni giorno muoiono di fame e di stenti 30.000 esseri umani, un miliardo di animali assassinati ogni giorno per l’orribile “piacere” della carne, dopo un’esistenza di terribili sofferenze, ghiacciai che si sciolgono giorno dopo, ambiente depredato e devastato e la parte “ricca” del mondo continua a discutere di denaro, di posti di lavoro, di qualità  della vita, di industria, di produzione, di occupazione, di Obama, di Merkel,…… vacuità  solo vacuità .

  6. alessandro capece ha detto:

    Ci vogliono ancora delle prove per dimostrare che la rivoluzione é in atto?
    Preferisco essere un illuso piuttosto che pensare che sia meglio rassegnarsi, perché tanto lui vincerà  sempre.
    Andrà  sempre peggio. Chi semina vento raccoglie tempesta.

  7. Venom ha detto:

    Hanno colpito Berluskazzo… gli hanno lanciato una sassata in bocca… vai a fare i bagni di folla, che la gente ti ama!!!

    Dopo il cavalletto anche una statuetta del Duomo di Milano sui denti!!! ahi che male!!!

  8. Venom ha detto:

    Guardate cosa stanno per fare questi cialtroni…

    http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/politica/giustizia-21/legge-super/legge-super.html

    maledetti loro e tutti i babbei che li hanno votati… pensano agli Italiani o a salvare il boss di arcore?
    Il partito che hanno fondato farebbero bene a chiamarlo Popolo della libertà  di delinquere!!!

  9. giuseppe x ha detto:

    La verità  é che di gentaglia come fornicone e mortizia muratti non ne abbiamo bisogno.
    Non servono a nulla, sono come le zecche:
    ti si attaccano addosso
    ti succhiano il “nettare” per vivere
    ti fanno soltanto che danni e
    ti danno fastidio….

    con calma ce ne stiamo accorgendo

  10. Ella ha detto:

    @viandante sbronzo:

    dici che non pagare le tasse e’ l’atto rivoluzionario.
    In principio non ti do’ torto, ma in pratica lo sai anche tu che questo e’ impossibile. Quando ti trattengono le tasse alla fonte hai poco da ribellarti, e gli evasori fiscali non fanno testo.

    Non so se la gente ha veramente voglia di fare la rivoluzione. Io ho un’eta’ che non ho piu’ tanto la forza di combattere, e mi stancherei anche dopo una discussione di 10 minuti. Forse la mia stanchezza e’ anche dovuta al fatto che fin da quando ho incominciato a interessarmi alla politica, 35 anni fa, sento fare sempre gli stessi discorsi e vedo sempre le stesse persone andare avanti a discapito di altre.
    Anzi in questi 30 anni il clientelismo si e’ ulteriormente raffinato, si e’ amalgamato a mafia, camorra e massoneria fino a diventare un avversario polimorfo e imbattibile.

    Mi dispiace per i giovani, perche’ vedo che tanti di loro, come era vero per me d’altra parte, credono sinceramente che con l’impegno le cose possano radicalmente cambiare. E invece purtroppo e’ il mondo che cambiera’ loro.

  11. franco ha detto:

    E’ tremendo sembra che nulla riesca a scalfirli.Vanno avanti nel loro discorso e non provano la minima vergogna per la piazza che li contesta.Forse e’proprio questa la loro forza la faccia come il culo.Io non credo proprio sarei riuscito a portare a termine il discorso.Un grazie all’indefesso Martinelli.

  12. Venom ha detto:

    Ciao Viandante…
    ho dato una letta ai tuoi commenti e li condivido quasi tutti. La rivoluzione passando per le lame come dici tu serve a passare da uno strapotere ad un altro, ma di fatto senza cambiare la vera natura della società , la storia ne é piena di esempi…(anche se non ti nascondo che la rabbia che ho in corpo é un elemento pericoloso e ma non condivido le tue critiche agli illusi, soprattutto i poveri illusi, forse in rete respiriamo ancora un pò di quella libertà  che 15 anni fà  avremmo solo sognato, quella libertà  persino di ILLUDERCI che le cose possano cambiare o evolversi verso un nuovo modo di pensare, di agire e di vivere. Del resto ognuno di noi alla fine paga di propria tasca il prezzo delle proprie illusioni…
    ti saluto.

  13. alessandro capece ha detto:

    @ viandante sbronzo

    Questo blog consente il libero scambio di dee.
    Di idee e non di epiteti.
    Non si può dialogare con chi sa solo insultare.
    Non ti é mai venuto il dubbio che il povero illuso sei tu?

  14. Al-Maranca ha detto:

    Non necessariamente violenta, ma rivoluzione.
    E` Gesu` forse violento, quando caccia i mercanti fuori dal tempio?

  15. freeman ha detto:

    >Ma per forza la rivoluzione violenta?
    la rivoluzione si può fare anche nelle urne, col voto…ma ci vuole un popolo serio…

  16. CHICCA ha detto:

    viandante stiamo dicendo la stessa cosa ma non ci capiamo perché l’incomunicabilità  é forse la prerogativa suprema di questo tempo così nemico anche per gli uomini di buona volontà .
    io non auspico rivoluzioni violente, né credo che dalla violenza possano nascere germogli d’amore, ed ora che porto in grembo la vita sento più forte che mai l’esigenza di unire più che dividere. cerco di capire anche quelli che, malgrado abbiano idee diverse dalle mie, sono sospinti ad agire da una fede per un’idea, per una società , per un credo che non mi appartengono. quello che non accetto più é essere strumento in mano a musicisti solisti e stonati che credono di intonare inni alla gioia, ma sono solo miseri saltimbanchi che accordano strumenti stonati ad uso e consumo di fruitori egoisti e volgari

  17. Viandante sbronzo ha detto:

    @CHICCA
    forse dovresti scaricare e leggere gli scritti di Tolstoi che ho segnalato per comprendere meglio (oppurtuna sarebbe la lettura di “Il regno di Dio é in voi” – lo disse anche Gesù! pensa te!) Posso solo dirti che io la mia rivoluzione l’ho già  fatta anni fa. Che al governo ci siano rossi bianchi o neri per me non ha alcuna importanza. Vivo di poco e con pochissimo e il paradosso é che sono invidiato da tutti quelli che mi conoscono. Ma quei tutti continuano a fare la loro “bella vita” imprigionati in quella gabbia che si sono costruiti dall’interno. Ecco perché la rivoluzione tolstoiana é difficile da praticare, proprio perché é una rivoluzione INDIVIDUALE. Ecco perché tutti preferiscono quella collettiva e violenta che é utile a cambiare tutto per non cambiare nulla.

  18. filippo ha detto:

    Ma per forza la rivoluzione violenta? Gandhi non c’ha insegnato niente? Meditate gente

  19. freeman ha detto:

    la vera rivoluzione in questo paese mafioso sarebbe spazzare via la casta marcia infame e mettere al suo posto gente seria e onesta. ma forse gli italioti non lo faranno mai…

  20. CHICCA ha detto:

    chi fu più rivoluzionario di Cristo? del resto anche lui cacciò i mercanti dal tempio, caro viandante non puoi pretendere che un popolo si alzi un mattino e sovverta in modo radicale il suo status, non si può immaginare una riconversione da una società  industrializzata ad una terriera senza passare per le lame della resistenza e del capovolgimento di quello che ormai é diventato un modello stantio. concordo in parte con te nell’affermare che questa società  non fonda le sue radici nell’amore per l’altro ,forse é nell’odio per chi sentiamo diverso da noi che cerchiamo di giustificare i comportamenti quotidiani ma non esistono filtri miracolosi che ci permettono di svegliarci nel bosco incantato dell’amore universale senza passare per le armi della rivoluzione.
    ed in questo senso la rivoluzione é inizita da tempo anche se forse ancora non ne siamo consapevoli

  21. Viandante sbronzo ha detto:

    @alessandro capece
    povero illuso, é evidente che non conosci gli italiani.
    E l’ingenuo Martinelli é convinto che sia iniziata la rivoluzione. Come Grillo che son mesi e mesi che dice di sentire il rumore degli zoccoli…. Non pagare più le tasse questa é l’unica VERA rivoluzione anarco-cristiana, che fu indicata da un Tolstoi non ascoltato da un popolo che decise per la rivoluzione violenta passando dalla pentola alla brace. Ripeto, leggi un pò di Storia recente.Solo non riconoscendo alcuno Stato e ritornando alla vita rurale tutti i Poteri crolleranno come castelli di sabbia. Leggiti questi scritti anarcocristiani di Tolstoi…..GRATIS http://www.nomadepsichico.it/libro.php?id=72&pos=72&col=Cronologia

    “tornare a una vita sobria legata alla terra, allontanandosi da sprechi e bisogni indotti, amandosi l’un l’altro, non collaborando con lo Stato boicottando tutti i suoi servizi, allontanandosi da partiti e chiese che puntano a dividere gli uomini più che a unirli, tornando al pensiero fondante di Cristo e alla sua “verità  che rende liberi”.

  22. freeman ha detto:

    ma purtroppo ci sono ancora molti italioti che difendono quei buffoni infami…qualcuno anche su questo blog… 🙁

  23. alessandro capece ha detto:

    Finalmente é iniziato il count down, la resa dei conti, il giorno della riscossa. Domani Berlusconi sarà  contestato a Milano. Arrivano notizie di rivolte in tutta Europa, ma i nostri media stanno lì a fare da filtri della verità  per trasformarla in menzogna.
    Queste cose le ho anticipate di qualche tempo, ma sono stato tacciato di ingenuità  e immaturità  dai soliti soloni. Adesso vi anticipo che per la banda Bassotti é finita e che la rivolta si estenderà  rapidamente in tutta Europa e negli Stati Uniti.
    Noi blogger dobbiamo concentrare le nostre forze per informare a tutto campo e dare la spallata finale. Il tentativo di imporci un regime é fallito miseramente, grazie soprattutto ai giovani, alla Rete e alle persone sollecite del bene pubblico e della legalità . Esultate.

  24. Roberto ha detto:

    Incredibile, per avere informazioni su questi FATTI devo salire sulla rete. Nei media del cavolo che mi fanno pagare contro volontà , manco una traccia, nulla di nulla, il vuoto spinto.
    Sono tutti in mano a minchiolini del piffero.
    Italia: Ma che schifezza di paese é diventato?

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.