Alle urne vincono l’insofferenza e le balle dei lacché

Dimenticato il fallito referendum dello spreco, oggi i giornali danno gran visibilità  ai ballottaggi comunali e provinciali che si sono filati soltanto una sparuta minoranza di italiani.“Milano e Venezia al centrodestra” scrive il Corsera a tutta pagina, come a voler restituire una “serenissima” pace al corruttore e ai suoi servi tutti nascosti dall’imbarazzo e dalla vergogna. Compreso quel Bossi il cui partito ha piazzato una delle sue candidate nella provincia del capoluogo veneto. Repubblica sceglie la finta par condicio con “Milano al Pdl, Pd vince al centrosud”.

Ma si tratta di governi di provincia, enti inutili, farraginosi, costosi e per burocrazia da salotto, che come per i candidati sindaco si legano alle persone e alle loro promesse locali. Per altro a Milano il berlusconiano Podestà  ha spodestato Penati solo dopo aver penato la poltrona per meno di mezzo punto di vantaggio. Fin troppo ottimista ieri il nuovo presidente a fregarsi le mani in anticipo perché “i leghisti si erano recati tutti alle urne”. Se aggiungiamo che Penati ha avuto più voti a Milano città  la sindaca Moratti si preoccuperà .

Per il resto delle 62 province governate dal centrosinistra ne sono passate altre 24 al centrodestra, mentre nei 30 comuni capoluogo la tendenza si é invertita: da 14 i nuovi sindaci di centrosinistra sono diventati 25. Il verbo trionfare ha un altro significato: “ottenere una grande vittoria” o “godere gli onori del trionfo” scrive lo Zingarelli.

Nessun collega ha avuto la decenza di scrivere ciò che é stato davvero. In questi ballottaggi non si é fatto altro che spiluccare qua e là  una poltrona in un tiro alla fune disertato dalla trionfante insofferenza degli italiani al ciarpame politico. Sfregiati dalla censura e violentati dalla disinformazione. Augusto Minzolini (o Menzognini) in questo si rivela un maniaco imbattibile al Tg1.

Ma si sa che già  da oggi il tutto servirà  ai soliti tronisti dei dibattiti televisivi per auto celebrarsi. Soprattutto a quelli del corruttore, dal cui harem di villa Certosa spunta pure un transessuale. Chissà , forse tradito a sua volta da qualche promessa non mantenuta in tema di Pacs o Dico per le coppie di fatto. O forse solo un ambiziosa controfigura di Luxuria.

Rimane il ricordo del baccano che fece Raiset ai danni di Silvio Sircana, portavoce di Prodi durante il suo governo, quando fu pizzicato su un viale romano a parlare con un trans dalla sua macchina. Si indignarono tutti i ciellini: da Maurizio Lupi a Maurizio Belpietro col suo organo sessuale. I pennivendoli servi del corruttore scordano che quando si é personaggi pubblici lo si é sempre. Sia nel proprio letto che al cesso. A proposito, dicevo di Menzognini…

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

35 Commenti a “Alle urne vincono l’insofferenza e le balle dei lacché”

  1. freeman ha detto:

    >Abbiamo avuto troppe visite e la banda non é bastata.
    appunto, il motivo del problema é scritto in inglese.

  2. Gabriele De Luca ha detto:

    Il blog di Piero Ricca non é stato oscurato:
    Riporto il post di Franz dalla pagina Facebook
    http://www.facebook.com/wall.php?id=42314063432
    Franz Baraggino ha scritto
    alle 23.17 di ieri
    TUTTI TRANQUILLI… NIENTE CENSURA !!!!
    Abbiamo avuto troppe visite e la banda non é bastata. Acquisteremo più banda, che purtroppo costa un occhio, e rimetteremo online il blog.
    Domani in giornata dovrebbe essere onine !!!
    Intanto fate girare la voce degli appuntamenti di venerdì a Milano e sabato a Lecco… sono tra gli eventi !!!!!
    Franz – Qui Milano Libera

    Attenzione a non riportare notizie datate, come questa:
    http://punto-informatico.it/2036755/PI/News/bloccato-blog-piero-ricca.aspx
    E’ dell’11 luglio 2007!
    Un saluto

  3. POLDO ha detto:

    INFORMAZIONE DI SERVIZIO

    Di recente la Brambilla, che ha elemosinato come una disperata un posto nella squadra di governo di faccia da maiale giungendo al lecchinaggio più sfrontato, ha presentato in completa simbiosi con il suo padrone Re Silvio il marchio che rilancerà (lo dicono loro) il turismo in Italia; il logo si chiama MAGIC ITALY.

    http://www.webnews.it/news/leggi/10930/magic-italy-la-presentazione-del-logo/

    Qesto “bellissimo” logo(scialbo ed insignificante come non mai) pare sia uscito proprio dalla fervida fantasia di faccia da maiale che sicuramente si sarà  spremuto le cervella in chissà  quanti modi per partorire una cosa del genere; bene, qualcuno é andato ad indagare nel passato e indovinate un pò che cosa ha trovato? Vedetelo nel link!

    http://www.eroxe.it/index.php?option=com_content&task=view&id=821&Itemid=1

    Non sono sicuro al 100% della fonte ma a questo punto siamo dinnanzi ad un erotomane che piazza marchi porno per pubblicizzare l’Italia. Certo considerando chi gli siedeva a fianco l’impulso viene ma questo é l’ennesimo sputtanamento dell’Italia Berlusconiana.

  4. Venom ha detto:

    il SEQUESTRO del blog di piero Ricca é un atto DITTATORIALE GRAVISSIMO…

    http://punto-informatico.it/2036755/PI/News/bloccato-blog-piero-ricca.aspx

  5. Venom ha detto:

    Il referendum degli sprechi é andato come tutti i politici volevano… ancora una volta il POPOLO ITALIOTA ha dato grande dimostrazione di MENEFREGHISMO e IGNORANZA, facendo esattamente ciò che i politici auspicavano!!!

  6. alessandro ha detto:

    ma é possibile che mentre leggo gli splendidi articoli di daniele devo anche vedere lo spot di forza italia??? il banner apparso era questo…

    Sei di Forza Italia?
    Riviste di Centro Destra sulla Politica Richiedi Copia Omaggio
    http://www.destra-dx.it/ForzaItalia

    nessuno che legge questo blog é di forza italia!!!!!!!!

  7. Marco da Napoli ha detto:

    MORTO MAURIZIO VALENZI EX SINDACO DI NAPOLI

    àˆ morto Maurizio Valenzi, ex sindaco
    di Napoli e parlamentare del Pci

    NAPOLI (23 giugno) – Avrebbe compiuto 100 anni il prossimo 16 novembre. Maurizio Valenzi, ex sindaco di Napoli delle prime giunte di sinistra dal 1975 al 1983, é morto ieri sera in una clinica «Villa dei Fiori», dove era stato trasferito da circa un mese per un aggravamento delle sue condizioni. La camera ardente per l’ ex senatore Maurizio Valenzi sarà  allestita nel primo pomeriggio di mercoledì nella Sala dei Baroni del Maschio Angioino. I funerali si svolgeranno giovedì.

    Classe 1909, nato a Tunisi da famiglia livornese, si iscrive al Pci giovanissimo, nel 1932, cinque anni dopo era a Parigi, redattore de “la Voce degli italiani sotto la direzione di Di Vittorio. Condannato all’ergastolo dal regime di Pétain, incarcerato a Tunisi dal regime collaborazionista di Vichy, rientra in Italia nel 1944 dove divenne dirigente della federazione del Pci.

    Nel 1952 viene eletto nel consiglio provinciale: l’anno dopo diventa senatore. A palazzo Madama viene rieletto nel 1958 e nel 1963. àˆ l’ ora degli scontri con la Napoli di Lauro e di Gava, un lungo tragitto di minoranza e di lotta. Il 27 settembre 1975 diventa primo cittadino di Napoli, incarico ricoperto per otto anni. Il sindaco “rosso” della città  negli anni terribili del terremoto, delle Brigate Rosse e della Nuova camorra di Raffaele Cutolo.

    Nel 1984 viene eletto al parlamento europeo: numero due della lista comunista, é il più votato in assoluto, con 97mila e 420 preferenze.

    Pochi giorni fa, il 13 giugno, in Prefettura a Napoli al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, suo amico personale, viene presentata proprio la Fondazione dedicata a Maurizio Valenzi. La Fondazione é stata creata nel maggio 2009 dai figli Lucia e Marco che ne sono anche rispettivamente il presidente e vicepresidente. La Fondazione, spiegavano quel giorno i promotori, «ha l’obiettivo di tutelare e consolidare il patrimonio culturale e politico di Maurizio Valenzi e della moglie Litza e di creare a Napoli un’istituzione internazionale, non schierata politicamente, attiva nella cultura e nel sociale».

  8. Francesco ha detto:

    FERMi TUTTI, ERRORE, LA NOTIZIA RIPORTATA QUI SOOTTO SUL BLOG DI RICCA E’ VECCHIA

    http://punto-informatico.it/2036755/PI/News/bloccato-blog-piero-ricca.aspx

    AL MOMENTO NON SI SA PERCHE’ IL BLOG SIA IRRAGGIUNGIBILE

  9. Francesco ha detto:

    IL SITO DI PIERO RICCA E’ STATO SEQUESTRATO DALLA FINANZA (sequestro preventivo) PER LA VICENDA DELLA NOTA CONTESTAZIONE DI RICCA AD EMILIO FEDE. QUI LE NOTIZIE:

    http://punto-informatico.it/2036755/PI/News/bloccato-blog-piero-ricca.aspx

    E’ IL COLMO!!! IL VICE PUTTANIERE FEDE, SQUADRISTA DEL VIDEO PUO’ VOMITARE MENZOGNE E INGIURIE GIORNALMENTE E A PIERO RICCA CHIUDONO IL SUO PICCO BLOG. MA CHE CAZZO DI PAESE DI MERDA E’ QUESTO!!!!!!!!!!!!

  10. freeman ha detto:

    Bandwidth Limit Exceeded
    The server is temporarily unable to service your request due to the site owner reaching his/her bandwidth limit. Please try again later.
    Apache/1.3.41 Server at http://www.pieroricca.org Port 80
    spero che il problema venga risolto presto…

  11. paolo papillo ha detto:

    DIFFONEDERE PER CIELO PER MARE PER TERRA….

    NON STIAMO IN SILENZIO!
    GODOOOOOOO…
    Scusate ma non mi viene altro termine ,stamattina su rai radio 1 ho detto in diretta ciò che milioni di persone alle quali non viene data voce vorrebbero dire ;
    IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO , MENTRE LA CRISI ECONOMICA FA’ SOFFRIRE MILIONI DI LAVORATORI E LE LORO FAMIGLIE, VA A PUTTANE!

    In trasmissione era presente Bonaiuti sentite come mi risponde….

    MAI TACERE , IL SILENZIO E’ VIGLIACCHERIA, SE TUTTI ALZIAMO LA VOCE DIFFICILMENTE POTRANNO IGNORARCI…
    aggiornamento;
    INFATTI ANCHE CRUCIANI A RADIO 24 hA DOVUTO PARLARE DEL MIO INTERVENTO…QUESTA E’ LA DIMOSTRAZIONE CHE “URLARE” IL PROPRIO DISSENSO PAGA

  12. paolo ha detto:

    MINZOLINI…….A CASA !!!!!!!!!!!!
    Gli utenti Rai vogliono TG DI SERIE A.
    Ps:ma cosa aspetta LA7 a fare un tg con gli attributi!!!
    Potrebbe ridicolizzare il duo MIMUN/MINZOLINI ALLE 20.00.

  13. Sebastiano G. ha detto:

    Da L’Unità 

    “àˆ un vecchio cane lupo ma ancora vigoroso e per questo é stato battezzato «Berluscane» dal suo proprietario, Imerio Mariotto di Verona. Ma qualche vicino di casa ha informato della cosa i vigili urbani che hanno subito multato l’anziano signore, proprietario di altri tre cani – di cui uno battezzato «Noemi» – perché sul cancello manca il cartello «Attenti al cane». In la verità  il cartello c’é, ma é stato storpiato in «Attenti al Berluscane».

    La vicenda non si é fermata alla sola sanzione di 55,60 euro. Il signor Mariotto, assistito dall’avvocato Guariente Guarienti, ha presentato ricorso al giudice di pace, motivando la scelta del cartello e del nome. Nella memoria difensiva, sostiene che Berluscane é stato chiamato così per una «vivacità  amorosa inversamente proporzionale all’età Â», ma in realtà  é un animale tranquillo, che «i cani femmina che si presentassero al cancello, soprattutto se cagnette giovani e ambiziose», potrebbero avvicinare senza timore di avance. Questo perché «a differenza degli esseri umani, sempre teoricamente disponibili, cagne e cagnette, per suscitare interesse, devono essere in calore».”
    Davvero geniale!!!

  14. jhon ha detto:

    pochi secondi fa il blog di piero ricca era on line.
    cmqe c’é sempre http://www.quimilanolibera.it

  15. Francesco ha detto:

    RAGAZZI, EMERGENZA!! IL BLOG DI PIERO RICCA http://www.pieroricca.org E’ SCOMPARSO!!! COSA SUCCEDE? QUALCUNO SA QUACOSA???

  16. Marco da Napoli ha detto:

    A RADIO RAI UN RADIOASCOLTATORE DA’ DEL PUTTANIERE AL NANO
    http://www.youtube.com/watch?v=XLBezY3VV1k

  17. Marco da Napoli ha detto:

    LA DISASTROSA AVVENTURA DEL NANO IN FRANCIA

    http://www.youtube.com/watch?v=sEHseJcYpMA

  18. Michele 60 ha detto:

    ho sentito quel,… come si chiama, … “Menzognini” dire che si tratta … “solo di gossip, nessuna notizia certa o ipotesi di reato che riguardi il premier”…
    Ma come? non sanno che esiste il lodo Al-Fano? e che di sua maestà  non si può quindi parlare? Che é vietato fare il nome di sua eccellenza il premier se non per sviolinarne le innumerevoli doti, o come l’altro, come si chiama a si Fido, che lo lecca per bene???

    Michele

  19. paolo papillo ha detto:

    NON STIAMO IN SILENZIO!
    GODOOOOOOO…
    Scusate ma non mi viene altro termine ,stamattina su rai radio 1 ho detto in diretta ciò che milioni di persone alle quali non viene data voce vorrebbero dire ;
    IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO , MENTRE LA CRISI ECONOMICA FA’ SOFFRIRE MILIONI DI LAVORATORI E LE LORO FAMIGLIE, VA A PUTTANE!

    In trasmissione era presente Bonaiuti sentite come mi risponde….

    MAI TACERE , IL SILENZIO E’ VIGLIACCHERIA, SE TUTTI ALZIAMO LA VOCE DIFFICILMENTE POTRANNO IGNORARCI…

  20. Roberto G. ha detto:

    Quando ho saputo che Minzolini sarebbe diventato il direttore del tg1 mi sono cadute le braccia (e non solo quelle) dato che ne avevo già  “ammirato” le gesta in varie tribune televisive.

    Che fosse un servo di provata fede (già  fede) lo sapevo ma non che fosse anche così stupido. Solo uno stupido infatti non capisce che se vuoi oscurare una notizia é necessario che tutto il sistema mediatico principale (televisioni grande stampa) sia concorde nel farlo.

    Funzionò così ad esempio per piazza Navona lo scorso anno dove anche la stampa cosiddetta di opposizione si allineò a sottacere l’evento e anche per i più recenti scioperi della Cgil passati quasi inosservati nonostante l’imponente partecipazione.

    Se invece buona parte del sistema dà  alle notizie il risalto che meritano e tu le censuri del tutto il contrasto risulta troppo stridente, tanto più quando si tratta di servizio pubblico, la gente se ne accorge e trae le conclusioni. E infatti lo stolto sta già  passando i guai suoi.

    Se continua così mi sa che il suo padrone lo sostituirà  con qualche leccapiedi un po’ più furbo.

  21. Jenny ha detto:

    HAHAHAHA
    Minzolini é un pokémon, é un avatar, é un muppet, ma da dove cazzo é uscito, dagli scarti di Scientology? Bocciato da Scientology perché troppo poco credibile quando racconta minchiate?
    Hahahahaha che uomo di merda!

  22. silvestro de marino ha detto:

    DA repubblica .it
    ….BECCATEVE QUESTA!!!

    http://zambardino.blogautore.repubblica.it/2009/06/23/?ref=hpsbsx

    e adesso come la mettiamo??????

  23. rent ha detto:

    L’Italia distrutta dai servi.

  24. Mirella1602 ha detto:

    Daniele, hanno sequestrato il blog di Piero Ricca. Dai max diffusione: é cominciata la guerra alla rete. Grazie e complimenti per le puntuali info che ci fornisci.

  25. jhon ha detto:

    RICCA,
    la copia cache di google,
    c’é tutto, compreso l’ultimo articolo.

    http://209.85.129.132/search?q=cache:W5-Tu9imtbUJ:www.pieroricca.org/ ricca&cd=1&hl=it&ct=clnk

    By Diego C.R.

  26. stanco mavoglio ha detto:

    IL Blog di Ricca non é raggiungibile ma al momento non si sa perché

  27. Dario ha detto:

    @ Marco B.
    quel link é vecchio di 2 anni …..nota la data dell’articolo…..
    comunque mi sa che il risultato é anaologo…….
    ciauz….

  28. caterina ha detto:

    Va bene l’entusiasmo, ma aspetterei a celebrare la deposizione del sovrano, visto che é ancora lì e soprattutto visto che quand’era moribondo la cosiddetta sinistra l’ha sempre restituito alla vita…

    Grazie, Daniele, che hai ricordato l’episodio di Sircana – che ovviamente non era nulla rispetto alle questioni odierne, e per pochezza del fatto in sé e per ben altra importanza politica del soggetto coinvolto. Però i servi del padrone strillavano come aquile, ALLORA.

  29. Marco B. ha detto:

    O.T.(ma neanche troppo).

    Il Fido Umilio c’ha riprovato … facciamolo girare in rete!!
    La CENSURA dei SOLITI NOTI che con la rete vengono “raccontati” per ciò che sono … VERGOGNA!!

    http://punto-informatico.it/2036755/PI/News/bloccato-blog-piero-ricca.aspx

  30. silvestro de marino ha detto:

    …hai ragione caro DANIELE,pensavo che con riotta eravamo alla fine DEL PEGGIO….
    invece…..

  31. roberto r. ha detto:

    Cosa accadrà  dopo la caduta del nano? Chi saranno i Ciano e i Grandi che affosseranno il regime?…….Le scosse di Dalema stanno a significare che il passaggio non sara’ indolore e c’e’ da avere paura per la nostra traballante democrazia….Per me Gli Stati uniti hanno scaricato definitivamente l’ometto arrapato.

  32. Marco B. ha detto:

    a questo Jhonny RAIotta Ricotta gli fà  una sega!! Sempre peggio la libera informazione in ItARGGHHHia!!!!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.