La libera stampa estera e gli attacchini italiani

I più autorevoli quotidiani esteri continuano ad interrogarsi sul futuro politico del corruttore. Secondo il Guardian i racconti delle ragazze interrogate dalla Procura di Bari “potrebbero convincere molti italiani che si é passato il segno”. El Mundo si chiede “àˆ giunta l’ora per Berlusconi?”. Per El Pais si tratta di “una rivolta delle veline che potrebbe provocare la caduta finale di colui che finora sembrava politicamente immortale. Ora tutti aspettano il prossimo terremoto perché le denunce delle modelle pongono fine al flirt con la Chiesa e all’ammirazione di molti italiani. La maggioranza spera che l’esecutivo arrivi incolume fino al G8 dell’Aquila. Secondo fonti diplomatiche — sostiene ancora El Pais — Berlusconi ha chiesto la solidarietà  di varie cancellerie straniere nelle quali però lo sconcerto supera la comprensione”.

Anche il New York Post del magnate Murdoch parlando di “disfunzione elettorale” — punta sulla notte in cui Obama conquistò la presidenza Usa mentre Berlusconi “intratteneva tre bellissime donne in un party a lume di candela nel lussuoso palazzo Grazioli.

In Italia, invece, il Corriere pubblica la lettera di Francesco Cossiga inviata al corruttore, in cui lo invita a non scusarsi con nessuno “come fecero ai loro tempi Kennedy e Wilson” e di fare il pugno duro contro la trama di odio innescata dagli oppositori (non Franceschini e nemmeno D’Alema) ma per possibile volontà  dei servizi segreti americani. L’ex presidente della repubblica ed ex ministro dell’Interno guru dei piduisti nominati nei gangli di controllo di Stato per depistare le indagini sul sequestro Moro, invita il corruttore a tenere duro e a lasciare le sue ville per trasferirsi a Palazzo Chigi. Lo invita a fare “un duro discorso al Senato sfidando l’opposizione, presentare una mozione di approvazione delle dichiarazioni, porre la fiducia su di essa e farsi votare contro dai suoi, impeden­do con i voti la formazione di un altro gover­no, portare così il Paese a inevitabili nuove ele­zioni… Perché la guerra é sempre meglio per te, per l’opposizione e per il Paese, di questo rotolarsi nella melma” scrive.

Francesco Alberoni, infine, sulla prima pagina del Corsera punta sull’invidia che suscitano i potenti come il presidente del consiglio dei piduisti. Delle sentenze che lo riguardano, delle leggi vergogna e dell’etica, nello spazio solitamente riservato alle seghe mentali d’amore del predicatore piacentino pagato grazie ai fondi pubblici all’editoria, non c’é traccia.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

38 Commenti a “La libera stampa estera e gli attacchini italiani”

  1. POLDO ha detto:

    @ Gastone

    Ti do la mia interpretazione.

    Agire come tu dici in stile “Banda del torchio”, per ricalcare il film di Totò, avrebbe invalidato a mio giudizio tutto quello che é in mano alla escort dichiarandone il prematuro fallimento. Ricattare un capo di governo, in sordina, avrebbe ottenuto l’effetto contrario e anzi avrebbe favorito Berlusconi(credo tu possa immaginare quale spiegamento di forze sarebbe entrato in funzione e nessuno avrebbe saputo nulla se non ad indagine conclusa). Per effetto del primo effetto il secondo sarebbe stato letteralmente annullato quindi nessun sputtanamento poiché lo stesso premier avrebbe potuto dire che era stato ricattato.

    La escort ha fatto benissimo ad agire così, poiché la cosa che più teme Berlusconi é lo sputtanamento alla luce del sole, poiché egli é un incallito bugiardo e menzognero ragion per cui teme come la peste colui/colei che prove alla mano ne dimostri la vera identità . Lei stessa ha dichiarato che non voleva compensi ma che desiderava che si sblocasse la situazione per il suo residence, suo sogno nel cassetto.

    Non dimentichiamo poi che quì non c’é solo la vicenda del puttaniere Berlusconi ma anche di mazzette e appalti a Tarantini e non solo.

    La situazione é ancora fumosa, una sorta di scatole cinesi, come tutte le indagini che coinvolgono Berlusconi, ma sembra chiaro forse il movente, la mercificazione delle donne, l’uso di belle donne da offrire in pasto ad uomini di rilievo ed influente importanza per ottenere in cambio favori e/o agevolazioni. Di fatto uno sfruttamento della prostituzione in piena regola.

    La malattia dell’italia oltre agli italiani stessi é il suo rappresentante, Berlusconi.

  2. gastone cagliero ha detto:

    @POLDO

    nulla da eccepire con l’analisi della situazione però,a costo di fare la figura del complottista(una mia amica dice che il complottista é chi li fa i complotti)qualcosa non mi torna…allora:una escort che ha in mano un filmato compromettente di Berlusconi con lo scopo di ricattarlo,non avrebbe intenzione di sputtanarlo così,secondo me…ti spiego perché…se riesco a tenere per i coglioni uno come Berlusconi la mia intenzione é quella di guadagnarci e non di sputtanarlo perché,comunque,non mi viene in mano nulla…piuttosto avrei mandato al cavaliere una copia del filmato in busta a casa con una scritta fatta con dei ritagli di giornale a scopo intimidatorio minacciandolo che se non avesse accettato le condizioni o se non avesse mantenuto le promesse lo avrei sputtanato in mondo visione…cosa sarebbe successo li?Escludo l’omicidio…troppo rischioso…avrebbe potuto compromettere i progetti di golpe del successore di Licio Gelli…quindi,uno come Berlusconi,sarebbe capace di venire da te con un assegno in bianco pur di non essere sputtanato…i casi sono due…o questa si é giocata male la situazione,oppure c’é dell’altro…

  3. POLDO ha detto:

    Non ci trovo nulla di strano nell’ipotesi che un puttaniere sia scalzato dal potere proprio da una “donna dai facili costumi” e a causa del suo vizio.

    Ne sono sempre più convinto, la smania smodata da parte di Berlusconi(faccia da maiale) di mischiare sempre di più il privato con il pubblico a suo piacimento ed insindacabile giudizio, la sfrontatezza nell’ostentare continuamente la sua egocentricità  ed impunibilità  ad oltranza gli si sta ritorcendo conto.

    Del resto anche Al Capone finì la sua “illustre” carriera di Boss per qualcosa che era considerato assurdo, fu accusato di evasione fiscale!

    La rivolta delle escort non é limitata al compenso o “gettone” non pagato od inferiore al pattuito ma al solito vizietto del Premier di sparare cazzate sempre, comunque ed ovunque. Per questo si affacciano sulla scena promesse non mantenute(ma che strano!) da parte di Berlusconi & Co. verso queste persone che a differenza degli italiani a cui piace prenderlo e basta (scusatemi la volgarità  ma rende l’idea) le graziose signorine hanno dimostrato di avere le palle e gli argomenti per “sputtanare” il Premier.
    Parliamoci chiaro, professioniste di quel genere non sono stupide sprovvedute, non hanno di certo problemi ad avere clienti di livello in ogni campo e se si sentono prese in giro pesantemente poco gli importa che sia Silvio Berlusconi se sono nella consapevolezza di poter far male.

    Il paradosso é sicuramente che in Italia un capo di governo perde consensi per l’operato di una escort(magari é anche comunista) e non per gli italiani che contestano il suo scellerato operato! Sintomo che gli italiani sono relamente rincoglioniti ma in definitiva conta il risultato.

    Detto questo credo che se da un lato va anche bene cavalcare l’onda e tirarare bordate a faccia da maiale dall’altro é importante mantenere viva l’attezione su tutto quello che questo governo non ha fatto, non fa e continua non fare.

    – Con una crisi in atto, mentre il PDL fa festini per deliziare il SUO Premier, Eurostat assegna all’Italia la maglia nera per la tassazione sul lavoro con il 44% praticamente più della Svezia e poi si chiede agli italiani di spendere.

    http://delleconomia.it/articoli/2009-06/tasse-sul-lavoro-italia-maglia-nera.php

    – L’ISTAT comunica che su base annua, rispetto quindi al 2008, gli ordinativi per l’industria sono scesi del 32,7% (no dico, circa di un terzo!) mentre il fatturato é sceso del 24,6%. Eh, si, ha proprio ragione Berlusconi bisogna essere solo ottimisti e non fare un cazzo contro la crisi. E’ così che si risolvono i problemi, da soli, quando l’economia ripartirà  noi saremo il solito fanalino di coda.

    http://www.agi.it/economia/notizie/200904171029-eco-rt11032-industria_ordini_e_fatturato_anora_in_calo

    – Nei primi 5 mesi dell’anno la Guardia di Finanza ha scoperto redditi nascosti al fisco per 13,7 miliardi, cui devono aggiungersi recuperi di Iva dovuta e non versata per 2,3 miliardi e rilievi Irap per 8,7 miliardi; mediamente, queste cifre confermano e sopravanzano del 10% i risultati del 2008 che si era chiuso con il consuntivo più alto degli ultimi decenni.(fonte Il Messaggero) La crisi porta allo scoperto anche l’evasione poiché si osa sempre di più alla spregiuducata ricerca di soldi, eppure il governo non muove un dito per contrastare l’evasione fiscale e anzi spesso la legalizza con buona pace della guardia di finanza!

    http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=63162&sez=HOME_ECONOMIA

    – L’Ordine dei medici di Bergamo ha prosciolto il neurologo Carlo Alberto Defanti dall’ipotesi di aver violato il codice di deontologia professionale nella vicenda legata alla morte di Eluana Englaro. Segno sempre più tangibile dela strumentalizzazione fatta da questo governo al solo fine di un vantaggio politico della vita di Eluana.

    – Il direttore Minzolini afferma che il TG deve trasmettere solo le notizie certe, sulla base di questo principio dico a Minzolini che può serenamente chiudere il suo Telegiornale. In Italia non serve il TG del PDL!

    – Come già  detto da qualcuno, neanche la libera concorrenza é obiettivo di questo governo.

    http://www.partitodemocratico.it/allegatidef/pagni79863.pdf

  4. caterina ha detto:

    Buongiorno blog. Sono di corsa, ma ci tenevo a lasciare gli indirizzi delle redazioni del TG1, così se qualcuno vuole scrivere loro quello che pensa può farlo.

    tg1.sdr@rai.it; tg1.interni@rai.it; tg1.cronaca@rai.it; tg1.societa@rai.it; tg1.esteri@rai.it; tg1.cultura@rai.it

    La mia mail:
    “Egregi signori,

    poiché non trovo da nessuna parte il suo indirizzo mail, qualcuno di voi gentilmente inoltri questa mia al vostro augusto direttore.

    Visto che a pagare il canone, signor direttore, sono i fan del nostro pluripotente presidente del consiglio ma anche quelli che che votano altro o non votano affatto, e visto che fino a che questo paese non diverrà  formalmente un regime la RAI sarebbe ancora “servizio pubblico” (che ridere), correttezza professionale e dignità  personale vorrebbero che le notizie fossero date.

    Il suo intervento a giustificare il vergognoso silenzio non sulle vicende private di un privato cittadino ma su uno scandalo che sarebbe già  costato la credibilità  umana e politica a qualunque leader democratico europeo é inaccettabile. Lei rappresenta un’azienda dello stato, e quindi dei cittadini, e non le sue personali convinzioni – di cui non interessa un accidenti di niente a nessuno.

    Senza nessuna stima.”
    firma

  5. francesco ( barcelona ) ha detto:

    ciao daniele , alla lista di giornali esteri che parlano di berlusconi, io aggiungerei anche un altro giornale spagnolo ” el periodico de catalunya ”

    http://www.elperiodico.com/default.asp?idpublicacio_PK=46&idioma=CAS&idnoticia_PK=623411&idseccio_PK=1007

    il nostro premier /cavaliere, e noto all estero per le sue minchiate !
    i poveri italiani lo sanno ? o fanno finta di non vedere ?
    credo che paolo Beltran ( giornalista ok ) dice bene!
    lui dice , e io sono daccordo con lui , che la colpa di tutto sono gli italiani STESSI, che non hanno le palle! tutto qui !
    questa lotta contro berlusconi e solo ua battaglia che deve fare il popolo!
    la guerra non e contro berlusconi , ma contro gli italiani stessi ! alcuni , per lo meno, ovvero la maggioranza !
    un po patetica la situazione !
    ma piu patetiche sono le testimonianza delle ragazze ESCORT E NON , CHE A MIO AVVISO CI PERDONO LA FACCIA ! E LA DIGNITA! PER SOLDI SI FAREBBE DI TUTTO E QUESTA E LA REALTA !
    CHE FA ? 1000 EURO NON GLI BASTANO ALLE RAGAZZE IMMAGGINE???? VOGLIONO DI PIU ?¿??? QUANTO VOGLIONO ? 100000
    EURO SOLO PER TENERE LA FIGA?

    SAREBBE INCREDIBILE CHE IL GOVERNO CADESSE PER UNA ESCORT!!!!!!!!

    IL GOVERNO DOVREBBE CADERE PERCHE IL PRESIDENTE E COLLUSO CON LA MAFIA , E UN CORRUTTORE , E HA STRACCIATO LA DEMOCRAZIA IN ITALIA , VEDI ARTICOLO 3 DELLA COSTITUZIONE !

    INVECE CADRA FORSE PERCHE E UN PUTTANIERE ???? TUTTO QUI?
    MA VAFF…..

    CIAO DANIELE , ES ALUTAMI PALERMO QUANDO CI TORNI.!!!!

  6. freeman ha detto:

    il vero problema fondamentale di questo paese di merda é proprio il suo popolo, che continua a votare per la casta maledetta. forse tra molti anni sarà  un paese normale o quasi, ma io non posso certo aspettare…

  7. Roberto G. ha detto:

    Ciao Chicca, grazie per le belle parole ma non sopravvalutarmi. Sono soltanto una persona comune che cerca di arrabattarsi in mezzo ai molteplici inganni del potere e che di abbagli ne prende continuamente.

    Odio i sermoni però una cosa che ormai ho percepito con chiarezza ci tengo a dirla: la vera contrapposizione non é tra destra e sinistra e neppure tra Berlusconi sì o Berlusconi no; la vera contrapposizione e tra chi vuole una politica orientata al bene comune e chi invece lavora per i potenti.

    Purtroppo i partiti politici nel nostro parlamento appartengono chi più chi meno alla seconda specie, si salvano singole persone e noi dobbiamo imparare a giudicarli non dalle chiacchere che fanno nei salotti televisivi ma dalle decisioni che prendono.

    Chi inquina l’ambiente, promuove la guerra, giustifica lo sfruttamento, incentiva le diseguaglianze e lavora per il razzismo é nostro nemico e va rifiutato qualunque sia il vestito che indossa.

    Spero che anche grazie a internet i giovani puliti come te possano raggiungere la cosapevolezza necessaria per costruire un mondo migliore.

    Nel frattempo mi giunge nuova che Podestà  (PDL) é il nuovo presidente della provincia di Milano.
    Evviva, in una delle regioni più inquinate d’Europa la devastazione del parco sud può cominciare.

  8. Marco da Napoli ha detto:

    Puttanopoli -intervento di Marco Travaglio

    http://www.youtube.com/watch?v=0yNBcER_eAE

  9. CHICCA ha detto:

    ciao a tutto il popolo della rete
    inizio ad avere seri dubbi su tutto… un pò perché il mio mentore (roberto g.) che considero mio padre putativo (politicamente parlando) mi sta aprendo gli occhi su realtà  fino ad ieri per me inimmaginabili -adduco la mia età  a giustificazione di ciò- un pò perché anche a me sembra strano che tutto si stia sviluppando e consumando in poco tempo quando i presupposti perché certe realtà  visibili solo ora erano note a tutti da tempo.
    detto ciò vorrei rivolgere un mio pensiero a tutte le Ramona Delara e Neda sterminate nel mondo, insieme alle nostre Noemi, vive ma ugualmente sterminate

  10. sofista ha detto:

    22/06/2009 – 11.59
    BERLUSCONI: GIRO, ATTACCO PERDURANTE COSTITUISCE LESIONE GRAVE CONTRO DIRITTI PERSONALI PREMIER
    IRIS) – ROMA, 22 GIU – “L’attacco premeditato e perdurante contro Silvio Berlusconi costituisce una lesione grave contro i diritti personali del presidente del Consiglio e contro l’istituzione stessa che egli rappresenta secondo i precetti del dettato costituzionale e per volontà  popolare. Ora sto meditando se non sia necessario reagire a questo scempio di legalità  costituzionale con uno sciopero totale della fame e della sete”. Lo ha affermato Francesco Giro, sottosegretario per i Beni e le attività  culturali.
    MI AUGURO CHE COMINCI PRESTO E DATO CHE CI SEI PORTATI UNO ESPERTO(PANNELLA)E VI AUGURO DI ARRIVARE FINO IN FONDO, NATURALMENTE METAFORICAMENTE PARLANDO??????
    MINCHIOLINI DIRETTORE DEL TG1 NON E’ ALTRO CHE UN CLONE PEGGIORE DELL’ORIGINALE CIOE’ RI(C)OTTA.

  11. freeman ha detto:

    il ducetto corruttore puttaniere ha fatto solo l’ennesima figura di merda… e non mi pare proprio che si voglia dimettere, e il regime infame continua…

  12. Roberto G. ha detto:

    Travaglio é sionista ed é attaccato ai poteri forti come una ventosa

  13. gastone cagliero ha detto:

    però dai ragazzi…mi sembra proprio strano…com’é possibile che una semplice prostituta sia riuscita a rovinare l’uomo che portava avanti il piano di rinascita democratica…cioé…fior fior di magistrati non sono riusciti a scalfirlo e questa da sola lo sta rovinando…o questa é una balla e dietro c’é altro oppure se é così é una cosa veramente ESILARANTE ahahahahaha

  14. giuseppe f ha detto:

    E’ tutto un Puttanaio, anzi una Setta Puttanaia….dalle veline,alle escort,alle candidate,agli “utilizzatori finali”,alla Mafia…..

  15. freeman ha detto:

    ma la colpa é del popolo italiota… un popolo serio non avrebbe certo questo regime di merda, ma gli italioti se ne fregano e il regime continua… in un paese normale il ducetto infame non sarebbe certo al governo…

  16. trarco mavaglio ha detto:

    Daniele non so se hai visto il video della relazione annuale di Catricalà , ho caricato il passaggio piu’ importante:

    In parlamento ci sono proposte per limitare la concorrenza, pro lobby (16giu2009)

    VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=P5sQaBPYa1I&feature=channel_page

  17. gastone cagliero ha detto:

    grazie Roberto G.

    cmq se può interessare ho appena finito di ascoltare “passaparola” e secondo Travaglio non c’é nessun potere forte coinvolto in questa storia se non Berlusconi stesso…

  18. Roberto G. ha detto:

    @gastone cagliero

    mi hai tolto il commento dalla tastiera ..

  19. Roberto ha detto:

    Stamattina ho dato uno sguardo al corriere e anche io ho notato subito questi due articoli indecenti…

    Sono rimasto allibito! Cossiga é un delinquente! ogni volta che proferisce verbo son lì a pregare che il demonio se lo prenda… 😀
    La linea del corriere é ambigua comunque…

    ciao buon lavoro

  20. POLDO ha detto:

    Beh questa é veramente bellissima.

    A SKY TG24 Gaetano Pecorella afferma, e quì veramente il vaffanculo é d’obbligo, che la legge sui referendum va cambiata come se fosse questa la causa dell’astenzionismo.

    Meglio ancora Denis Verdini, il nuovo Bondi del PDL, che afferma che se il risultato é questo significa che l’attuale legge elettorale é buona! Non c’é niente da fare sta gente va eliminata questa é capace di dire che se gli trombano la moglie lui non é cornuto!

    Quindi la colpa é la legge sul referendum non che é la legge elettorale italiana che fa cagare e che va cambiata, che le soluzioni del referendum non cambiavano nulla della attuale legge elettorale e che tutto questo ha fatto si che i cittadini italiani si sentissero ulteriormente presi per il culo.

    Aggiungiamoci poi i ballottaggi.

    La Lega Nord esulta, che cavolo ha da esultare il risultato era chiaro come la pubblicità  dei gratta e vinci; ti piace vincere facile?
    Vi lascio immaginare i commmenti di Calderoli.

  21. Gabriele De Luca ha detto:

    @ Ella e gastone cagliero.
    Posto anche qui questo articolo di Paolo Barnard, che prova a dare una risposta alle vostre domande.
    http://www.ariannaeditrice.it/articolo.php?id_articolo=26680
    E’ un’interpretazione, non dico che ci credo del tutto, però mi convince abbastanza.
    Al link sul mio nome ne discuto brevemente.

    Un saluto

  22. freeman ha detto:

    i referendum non hanno raggiunto il quorum. son contento per i primi due, il terzo m’interessava poco. ma purtroppo il regime infame continua…

  23. gastone cagliero ha detto:

    grazie per la segnalazione Grazia…ma appunto io mi chiedo…quel film é vecchio di anni…io l’ho visto mille volte e lo mandano in onda solo ora?????C’é qualcosa di strano non trovate?

  24. grazia ha detto:

    Stasera su current TV (sky) alle 21:20
    va in onda per la prima volta in Italia “Citizen Berlusconi”, film/documentario tratto dal libro di Alexandre Stille, giornalista americano con “base” in Italia (suo padre era Ugo Stille, é stato Direttore del Corriere della sera)

    http://current.com/items/90187053_promo-citizen-berlusconi.htm

    guardatevi il trailer, tante inteviste.Biagi, Travaglio ecc..
    PASSAPAROLA

  25. maurizio ha detto:

    Ciao Daniele,
    solo per avvisarti che alcune immagini della tua intervista sono state mandate in onda dal telegiornale della Sexta e da un programma stamattina sulla rete Cuatro qui in Spagna.

  26. POLDO ha detto:

    Sentire certe affermazioni da parte dell’uomo GLADIO non stupisce, il pensiero di Cossiga é rimasto saldamente e nostalgicamente legato al comunismo vecchio stampo al pari di Berlusconi. Probabilmente potrebbe aver valore in Cina o Corea del Nord ma di certo non in Italia.

    La realtà  é palesemente diversa da quella che si vuole disegnare, inutile negare la presenza dei poteri forti non esiste più il rapporto di guerra fredda che c’era a suo tempo. Nello scacchiere mondiali si sono affacciti altri soggetti che a suo tempo erano meno influenti ma che oggi contribuisco di fatto a formare “la cupola” mondiale.

    Le minchiate sparate da Silvio Berlusconi sul comunismo odierno é roba da poveri rincogliniti e ripeto é la cantilena sgraziata di coloro che non hanno altri argomenti per catalizzare l’attenzione. Gli USA sono influenti così come lo sono la Russia, la Cina, gli stati arabi e l’Africa poiché il frutto della globalizzazione non prescinde più dalla sola politica ma da un intreccio sempre più vincolante che non consente più di nominarsi Re del mondo. I debiti accumulati dagli USA ne sono la testmonianza.

    Detto questo resta il fatto che l’Italia Berlusconiana a dispetto del suo creatore é parzialmente libera e parzialmente democratica. Di certo non all’altezza degli altri Paesi UE.
    Come era da aspettarsi il Digitale terrestre non ha cambiato nulla nel panorama televisivo, continua il monopolio Rai-Set anche perché le frequenze quelle sono e i soggetti che possono avere maggiori investimenti sono sempre quelli anch’essi.

    l’italiano medio é un essere strano, anomalo, gli piace crogiolarsi nella sua ignoranza e rifiuta a volte di sapere, di conoscere, forse perché ciò lo impegnerebbe moralmente a fare qualcosa per cambiare ciò che gli é avverso; é più comodo invece non conoscere per non contestare e secondo questa dottrina Berlusconi ci sta governando l’Italia anzi ha aggiunto un parametro nuovo, dire il falso passandolo per vero sempre e comunque tanto la voglia di verità  nell’italiano medio é sempre minore.

    La rete e qualche emmittente cercano di riequilibrare l’ago della bilancia ma é difficile perché non c’é peggior sordo di chi non vuol sentire! Così sempre per rimanere in tema di detti chi é causa del suo mal pinga se stesso.

    Per noi il verbo é lo stesso resistere, resistere, resistere!

  27. paolo ha detto:

    LETTERA APERTA AL PRESIDENTE DELLA RAI, PAOLO GARIMBERTI
    di Giulietto Chiesa

    Egregio Presidente, lo scandalo di un Presidente del Consiglio “utilizzatore finale” di prostitute é già  mondiale. Ad esso si aggiunge lo scandalo del telegiornale di RAI Uno e del suo direttore Minzolini, che é riuscito a oscurare completamente, per giorni e giorni, ogni notizia al riguardo.
    Siamo di fronte a palese incompetenza professionale, a palese violazione del codice deontologico del giornalismo, a palese disprezzo dell’impegno preso all’assunzione dell’incarico di una informazione completa e imparziale. Ce n’é quanto basta per un licenziamento in tronco per giuste e concomitanti cause. Lo mandi a casa, Presidente. Non resterà  comunque disoccupato
    Giulietto Chiesa

    I lettori possono sottoscrivere la lettera aperta e inviare le proprie opinioni sui silenzi di Minzolini direttamente alla Rai dal sito di Giulietto Chiesa.

  28. Ella ha detto:

    La penso grosso modo come te, gastone cagliero.
    E mi domando come mai all’estero non si era creato lo stesso clima di clamoroso, pressante dissenso in seguito alla sentenza Mills (a mio avviso un fatto gravissimo).

    Mr B. deve aver fatto un torto a qualcuno molto in alto, qualche padrino d.o.c. ammanigliato con tutte le mafie internazionali, qualcuno che ha il potere di influenzare tutti i media di rilievo –tranne Al Jazeera (grazie al cielo)… il che e’ forse gia’ un indizio in se’.

  29. gastone cagliero ha detto:

    Io non vedevo l’ora che Berlusconi si levasse dalle scatole…é da tempo che sognavo la sua disfatta dal punto di vista politico…eppure quello che sta succedendo mi lascia con degli interrogativi…speravo che a spodestare l’imperatore nano fosse il popolo italiano che,informandosi tramite internet,si sarebbe incazzato a tal punto da andarlo a prendere in parlamento e cacciarlo a calci nel sedere…invece,da come ho percepito la situazione,Berlusconi deve avere pestato i piedi a qualcuno più importante di lui ed ecco che cercano di farlo cadere…tutta questa indignazione da parte della stampa estera ed anche quella italiana(si svegliano solo ora?),la volevo vedere molto prima e,sinceramente,per altri motivi.E’ vero che,sporadicamente,i giornali esteri parlavano di Berlusconi,ma mai così assiduamente come ora…certo,andare a prostitue,proprio lui che della prostituzione dice tolleranza zero,é un fatto degno di nota ma non il più importante…secondo voi c’é qualcuno interessato a far cadere il governo Berlusconi?Ci sono dei poteri più forti del nano interessati alla sua disfatta?Se si,perché?
    Un altro timore che ho é,nel caso in cui questo governo cadesse,il rischio é pensare di aver vinto solo perché non c’é più Berlusconi(evidente furfante)mentre al suo posto magari va un incensurato,senza conflitto d’interessi,che é referente degli stessi poteri forti che bloccano lo sviluppo socio culturale del paese…questa situazione non mi convince,sinceramente…

  30. diego b ha detto:

    “L’odio dei tuoi avversari é eviden­te: e non penso al mite e sprovveduto Dario Franceschini, né al freddo, politico e onesto e corretto Massimo D’Alema […]”

    Ahahahahah D’Alema onesto e corretto? ahahahahah questo ci prende per il culo!

  31. Prof. F. Alberoni (laureato Coglione Ad Honorem presso il Cepu di Boston) ha detto:

    Tutta invidia perché Lei non é un sociologo di chiara fama come me. Se l’infermiere non stesse per passare in corsia con la dose pomeridiana di Supervital intravena, potrei dilungarmi ed enumerarLe i miei best-seller su Invidia, Amore, Accidia, Noia, Disgusto e Ribrezzo. Purtroppo invece devo tornare in corsia. Ma a buon rendere! Comunista!

  32. jhon ha detto:

    Da ignorante, chiedo: possono i capi di stato stranieri che partecipano al g8 rifiutarsi e non partecipare? sarebbe la cosa migliore per noi tutti.
    Se la risposta, é affermativa, potremo contattare i vari capi di stato per chiedere loro di non aderire! daltronde la rete serve anche a questo.

  33. Alberto M ha detto:

    “Discorso duro”, “invidia dei potenti”… ma queste persone hanno un minimo senso della dignità  e della decenza? Per difendere l’indifendibile ci vuole coraggio, eh…

    Non oso immaginare l’imbarazzo degli altri capi di Stato al G8… tratteranno Caligola come una specie di “appestato politico”?

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.