Berlusconi e i napoletani senza monetine

In nessuna democrazia europea il capo di governo viene accolto dai cittadini all’urlo di buffone come é stato per Berlusconi ieri a Napoli: fischiato, sbeffeggiato e insultato da una marea di gente che sembrava volerlo linciare lì, sull’uscio del teatro San Carlo.
Nelle immagini si vede che Berlusconi, quando sbuca dall’ingresso del teatro, devia a sinistra fingendo di aver qualcosa da fare. In realtà  tradisce imbarazzo e vergogna di fronte a quella folla che lo assale.

Berlusconi é talmente amato dagli italiani che persino nella città  regno della camorra, sua alleata, é costretto a circolare protetto da un esercito di guardie del corpo e su auto blindata.
Berlusconi é così rispettato nel suo impegno istituzionale da sentirsi dare del buffone all’invito di andarsene. Napoli, L’Aquila o Milano, ogni sua tappa pubblica é uno spiegamento di forze che lo devono proteggere dagli italiani in crisi. Rimasti senza monetine.
A Cagliari, non più tardi di 2 mesi fa, la polizia bloccò tutte le strade e gli incroci fra l’aeroporto e il centro un’ora e mezza prima che Berlusconi arrivasse. Con visibile rabbia degli automobilisti costretti a sostare inermi. Infatti é così che Berlusconi lascia il bel ricordo di sé. E’ così che porta il suo gradimento al 75,1% (come dice lui) senza chiarire che quell’indice é di coloro che lo vorrebbero in galera.

Meno male che l’Italia non é fatta di soli fessi che guardano Scotti e Papi. Meno male che quei fessi, ogni giorno, diminuiscono. Alcuni muoiono, altri rinascono. In Rete.
Napoli é la città  che Berlusconi ha ripulito dai rifiuti. La stessa che ho ritratto io pochi giorni fa sommersa dall’immondizia in un video che é in procinto di uscire.
L’Italia retrocessa nella classifica Freedom house a paese parzialmente libero dimostra di essere popolata da un esercito di servi.

Quel clima di guerriglia a Napoli ricorda tanto quello della Thailandia e delle dittature sudamericane. Il popolo allo stremo ad un certo punto insorge. I segnali ci sono tutti per abbattere questo sistema marcio dove abbiamo pure il numero uno dei Ros, cioé di coloro che ci dovrebbero garantire sicurezza, imputato di associazione a delinquere a Milano.
L’Italia é da ribaltare, i dolori non mancheranno perché i focolai sono cominciati. Dopo la crisi, diffondere la Rete é l’unico modo per affondare Berlusconi e i suoi servi.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

49 Commenti a “Berlusconi e i napoletani senza monetine”

  1. christian m ha detto:

    si credeteci, e aspettate pure.

  2. Claudio M. ha detto:

    Non nutro troppe buone speranze per l’Italia, ma ti ringrazio, Daniele, per lo splendido lavoro che fai anche per noi.

  3. F. Masciullo ha detto:

    Il maschio dominante

    Berlusconi piace molto alle donne perché si trova al vertice della catena alimentare.
    Lui é il leone, la belva più forte alla testa del branco.

    Pertanto, secondo la legge della natura, rappresenta il maschio migliore. Tutte le donne cercano di accoppiarsi con lui (il maschio dominante) perché, sbaragliando la concorrenza, é risultato il più idoneo a prolungare la razza italica… cattolica
    Per me Berlusconi dovrebbe ritirarsi, lasciare la guida del paese a Letta o Dell’Utri e andarsene in giro a fare lo stallone migliorando così il patrimonio genetico degli italiani.

  4. freeman ha detto:

    purtroppo gli italioti hanno il regime di merda che si meritano… la gente sveglia e incazzata c’é, ma é una minoranza, gli altri sono le solite pecore… e il regime infame continua, e chissà  quando finirà …

  5. Marco da Napoli ha detto:

    DAL BLOG DI TRAVAGLIO

    Segnatevi queste due frasi: “Non posso stare con un uomo che frequenta le minorenni… perché la ragazza minorenne la conosceva prima che compisse 18 anni: magari fosse sua figlia…”. “Ho cercato di aiutare mio marito, ho implorato coloro che gli stanno accanto di fare altrettanto, come si farebbe con una persona che non sta bene. E’ stato tutto inutile”. Le ha pronunciate la moglie, da ieri ex, del nostro presidente del Consiglio, e le hanno raccolte la Repubblica e La Stampa. Memorizzatele perché non le sentirete mai citare in nessun tg o programma delle tv di regime. Lasciamo perdere quelle della ditta, dove chi dovrebbe informare é stipendiato dal tizio che va con le minorenni e non sta bene.

    Vediamo il “servizio pubblico”: i tg dell’ora di pranzo, i primi in onda dopo lo scoop dei due quotidiani. Tg2 (sempre così prodigo di gossip,anche sull’ultima starlette): 5 secondi da studio, meno che per il divorzio di Mel Gibson. Tg1: 15 secondi da studio, affidati all’affranta Susanna Petruni, che occulta le frasi-bomba di Veronica e riesce persino a chiudere con una vecchia frase del premier (ieri insolitamente taciturno): “La signora si é fatta ingannare dai giornali della sinistra”. Tg3: breve servizio di 50 secondi, nemmeno un cenno alle minorenni e all’uomo malato, ordinaria amministrazione e chiusura con l’avvocato Ghedini (tornato sulla breccia dopo mesi di quarantena, causa lodo Alfano) che suona il silenzio su “un fatto privato”. Ma il fatto privato é il divorzio, così come le eventuali scappatelle dell’attempato Cavaliere di Hardcore, nonno settantatreenne di tre (prossimamente quattro) nipotini. Sono invece fatti pubblici, pubblicissimi, le dichiarazioni della persona che conosce meglio di tutti il nostro premier, e che lo definisce “uomo che frequenta le minorenni” e lo paragona a “una persona che non sta bene”. Febbre suina, par di capire.

    Ora, immaginiamo le stesse frasi in bocca alla signora Obama, o Zapatero, o Brown, e i commenti delle tv e dei giornali di tutto il mondo. Non nel gossip: nelle pagine politiche. Non per nulla l’Italia é di nuovo “semilibera” nella classifica di Freedom House. Quel che accadrà  nelle prossime settimane é prevedibilissimo. I siti del Pdl e i fogli d’ordini del regime han già  servito l’antipasto: “Il Giornale” con un attacco alzo zero alla “First Lady in sonno” che “danneggia il premier e il governo” diventando “nemica della maggioranza degl’italiani”; “Libero” (una testata, un ossimoro) con tre foto di Veronica giovane a seno nudo. Prossimamente su questi schermi, qualche vecchio filmino osé, magari allegato a uno degli house organ del Sultano. Insomma la massacreranno, com’é accaduto in questi 15 anni a chiunque si sia messo di traverso sulla strada del padrone d’Italia: dai pm di Mani Pulite alla Ariosto, da Montanelli a Biagi, da Santoro a Luttazzi, a tutti gli altri epurati. I servi e i killer stanno già  oliando le mitragliatrici.

  6. Salvatore Ioppolo ha detto:

    Purtroppo l’ “alfabetizzazione informatica” degli italiani é ancora ben al di sotto della media europea. Le fonti primarie di approvvigionamento informativo restano, per la maggioranza assoluta dei nostri concittadini, televisioni e giornali, i media tradizionali insomma, controllati direttamente o indirettamente dall’establishment politico ed economico. Come se non bastasse, la diffusione della banda larga procede a rilento.
    Stando così le cose, vedo ancora ben lontano lo scenario da te dipinto.
    Credo piuttosto che per veder rifiorire l’Italia, bisognerà  aspettare la morte naturale del ducetto di Arcore, un po’ come avvenne per la Spagna franchista.

  7. gpyoruba ha detto:

    Diranno che era il solito gruppetto di comunisti. Chi si azzarderà  a mandarlo in onda, verrà  tacciato di comunismo, di uso criminoso dell’informazione. Anche la moglie é stata plagiata dai comunisti. Come previsto invece, finiti i comunisti, finito anche lui. Ha imboccato il viale del tramonto. Ora é pericoloso però, perché se con Craxi sono bastate le monetine, con questo c’é da stare attenti che non si sia comprato le forze dell’ordine. Mi pare più sveglio del suo sodale. Questo si é portato dietro anche i fascisti. Okkio al nano ferito.

  8. freeman ha detto:

    lo so, ho solo detto che furono le brigate rosse a gambizzarlo, per la cronaca. e fu fascista solo da giovane, per fortuna.

  9. Publio Valerio Publicola ha detto:

    Daniele, scusami, ma non sarebbe il caso di aprire un 3d su questo tema?

    A Piero Ricca
    (da http://www.pieroricca.org/2009/04/28/andrew-keen/ )

    “A me la “disintermediazione” sembra una grande cazzata. Non capisco perche un Piero Ricca dovrebbe fare da intermediario tra me e il mondo.
    Sei un professionista dell’informazione? Ma questa é una cazzata. Io di informazione ne potrei sapere molto piu di te, e non avere nessuna tessera, e il fatto che hai il tesserino non ti consegna nessun metodo o professionalità  superiore alla mia.
    Ma chi lo ha detto?
    Ma tu, o chiunque altro, chi cavolo siete per decidere cosa uno deve sapere o cosa deve sapere?
    Ma sei impazzito?

    Questa tua idea contraddice la tua stessa idea di “cittadini informati”, accondiscende all’idea di un controllo dell’informazione, ma PEGGIO, apre la porta al controllo di internet, e alla fine della libertà . Internet per ora non ha niente che non va, niente di più che non abbia già  la vita comune.

    Fai una battaglia contro le caste a favore della tua? Da quando sei entrato in “Chiarelettere” ti devi essere un po’ rincoglionito o montato la testa?

    Se prosegui su questa strada, avro’ cura di non leggerti piu’ e di cancellarti dal novero della gente libera.

    saluti
    Publio Valerio”

    p.s. intelligente la pubblicità  di IKEA come antispamming!!! 😉

  10. Publio Valerio Publicola ha detto:

    @ freeman
    si, ma cmq fu radiato dall’albo dei giornalisti fascisti, gli fu ritirata la tesserà  del partito, e poi aderì a un gruppo partigiano.

  11. Federico Elmetti ha detto:

    Il colpo che Veronica ha oggi inflitto al Cavaliere é di quelli che lasciano il segno, tanto che lui non ha ancora osato rilasciare alcuna dichiarazione in merito. Starà  confabulando con Ghedini la linea da seguire per non uscire con le ossa rotte da una vicenda decisamente imbarazzante. Quello che é certo é che Veronica con un paio di frasi al veleno che hanno fotografato fin troppo bene la degenerata situazione italiana (“Per una strana alchimia il paese tutto concede e tutto giustifica al suo imperatore”) ha fatto più opposizione lei che Veltroni e Franceschini messi assieme in un anno di governo ombra. Sembra comico, ma probabilmente Veronica riuscirà  nell’intento più arduo e sempre fallito da decine e decine di pm: portare Berlusconi davanti a un giudice.

    http://verraungiorno.blogspot.com

  12. Massimo ha detto:

    qualcosa finalmente si sta muovendo in italia?!…..mmmmh! non ci credo! c’é ancora troppa gente che guarda solo la TV e partecipa ai comizi da bar

  13. Miryam ha detto:

    @ anonimo
    Evidentemente tu non sai come stanno le cose… tuttala storia dell’immondizia é stata gestita da barbari prima e dopo dal tuo berlusca nazionale…
    Bassolino ha fatto il suo tempo, lo sappiamo benissimo,la jervolino si é trovata a gestire un marasma esagerato ma é una donna onesta … informati chi sono i collusi con la camorra, il tuo capo li tiene a braccetto e in parlamento e ci sguazza…
    I napoletani sono gente fiera… non hanno bisogno della tua stima, uno come te,che posta da vigliacco in forma anonima e che fa di tutta l’erba un fascio é peggio della monnezza…

  14. Nicola Di Turi ha detto:

    Sempre grati a PAPI…
    PER DANIELE: ti ho scritto tramite il form “scrivimi” in alto al blog..sono sempre io..ciao e complimenti..

    http://nicoladituri.blogspot.com

  15. freeman ha detto:

    é arrivato pure l’anonimo idiota servo del mafionano… 🙁

  16. Marco P. ha detto:

    ”E’ una vicenda personale che mi addolora, che rientra nella dimensione privata, e di cui mi pare doveroso non parlare”, dice Berlusconi.

    Già , però quando é morta sua madre ci hanno tartassato da ogni parte, con il suo grande dolore. Allora non si trattava di sfera privata? O forse si può parlare di essa solo quando conviene a livello di immagine?

  17. Orazio Paternò ha detto:

    Sarò insistente, ma attribuisco sempre e solo all’Italiota medio, quello che pagherebbe per vendersi, le colpe di un berlusconismo che lo rappresenta benissimo. Non avremmo Silvio, Natzinger e tutta la corte dei pregiudicati che filosofeggiano di etica se il nostro vicino di casa, il nostro fruttivendolo, il nostro impiegato allo sportello bancario, il parroco e i suoi fedeli non fossero complici convinti del “furbettismo di quartiere”…

  18. Gabriele De Luca ha detto:

    Bassolino, Jervolino, Impregilo, Berlusconi …
    Evidentemente i primi due (che sono da cacciare) sono il meno peggio … il che é tutto dire!
    Il Piduista 1816 ha ripulito le strade in cui passavano le sue telecamere, caro ‘anonimo’, ora nel ‘triangolo della morte’ (sede dei rifiuti pericolosi di mezza Italia: vedi “Gomorra” di Saviano) ci infila un bel cancrogeneratore, spacciato per termovalorizzatore.

    Ma perché se é tanto sano e pulito (Veronesi, mani in pasta con Impregilo, docet) non ne facciamo costruire dieci attorno ad Arcore?

    Off topic: i soldati italiani in Afghanistan ammazzano per incidente una bambina di 13 anni.
    Per capire la dinamica dei fatti suggerisco la visione del film Redacted di Brian De Palma.
    Comunque é strano.
    Io pensavo che i soldati italiani in Afghanistan portassero solo pace e cioccolata.

    Cordialmente

    Gabriele De Luca

  19. anonimo ha detto:

    I napoletani non riconoscono nemmeno il bene fatto..berlusconi ha tolto la spazzatura dalle loro lercie strade, anche se loro ci vivevano bene, perché i napoletani questi sono: spazzatura.
    Adorano tenersi i Bassolino e Jervolino, servi della camorra. E poi urlano buffone ad un uomo che gli ha tolto la spazzatura dalle strade. Che schifo…avevo stima dei napoletani, ma adesso mi devo ricredere dopo queste immagini…
    Mi hanno lasciato l’amaro in bocca…
    Tenetevi pure Bassolino…e la Jervolino…fate schifo!

  20. Marco da Napoli ha detto:

    Veronica verso il divorzio: Berlusconi é malato

    Veronica Lario avrebbe avviato le pratiche per la separazione e il divorzio da Silvio Berlusconi, portando a termine un percorso cominciato molto tempo fa come ammise lei stessa alla fine dell’estate 2008, quando confessò che all’eventualità  di una separazione stava meditando da dieci anni.

    Secondo i quotidiani Repubblica e Stampa, la moglie del presidente del consiglio avrebbe deciso di divorziare dopo la visita di Berlusconi alla diciottenne napoletana Noemi e l’«affollamento» di veline e soubrette nelle liste elettorali delle elezioni europee: «Basta. Non posso stare con un uomo che frequenta le minorenni». «Ho cercato di aiutare mio marito come si farebbe come una persona che non sta bene» avrebbe detto la Lario.

    «Mi domando in che paese viviamo – avrebbe raccontato Veronica l’altro giorno a un’amica -, come sia possibile accettare un metodo politico come quello che si é cercato di utilizzare per la composizione delle liste elettorali del centrodestra e come bastino due mie dichiarazioni a generare un immediato dietrofront».
    03 maggio 2009

  21. paolo papillo ha detto:

    ANCHE DA QUESTO BLOG VOGLIO ESPRIMERE UN RINGRAZIAMENTO

    a chi nel Blog di Grillo ha apprezzato il mio commento che al momento risulta il più votato.non é questione di soddisfazione personale é una questione di speranza.vedere che il mio messaggio é stato percepito e apprezzato mi dà  speranza e forza per andare avanti in questa lotta che sarà  durissima,non sarà  facile ognuno deve dare qualcosa.a chi non l’ha fatto chiedo cortesemente di andarlo a leggere e visualizzare i video ed il blog lì indicati.abbiamo bisogno della partecipazione di molti per non soccombere a questa casta di delinquenti.
    DI NUOVO GRAZIE

  22. Marco P. ha detto:

    La Lario ha confermato di voler divorziare.
    Nei TG la cosa é stata ampiamente minimizzata, se non addirittura ignorata.
    Comunque sia credo che questo fatto sarà  un bel colpo all’immagine smagliante del presidente, da molti visto come “il buon padre di famiglia”. Evidentemente le voci sulle sue avventurette extraconiugali erano tutt’altro che voci, come insistevano i servetti vari del Cavaliere! Chi non ricorda i servizi stupendi del TG4 sull’ultimo compleanno del boss, tutto sorridente, con i nipotini in braccio! Ora, ripensandoci, mi scappa leggermente da ridere…
    Vedremo come reagirà  l’opinione pubblica. La notizia non potrà  essere ignorata, é troppo grossa. Il tam tam sta già  lavorando…

  23. freeman ha detto:

    daniele, faresti bene a bannare il troll angelo…

  24. Marco B. ha detto:

    Da Corriere della Sera
    INDISCREZIONI SUI QUOTIDIANI: «Voglio tirare giù il sipario, ma senza scontri»
    Veronica Lario prepara il divorzio
    Berlusconi riparte di corsa da Roma
    Dopo la bufera sulle candidate-veline, la first lady sarebbe intenzionata a lasciare il Cavaliere

    Sabina Guzzanti lo definisce “mezzi di distrazione di massa”, e questo sembra una volta di più essere l’ennesimo teatrino dei commedianti(Bagaglino)tra politica e affari personali del premier nano piduista e della consorte(numero due)che all’alba di nuove elezioni si accorge(o finge di farlo solo adesso)di aver sposato un puttaniere!! Sarkozy docet e così giornali e TV si buttano a man bassa nel personale prurriginoso gossip(come la maggioranza degli ITALIOTI chiede)dimenticandosi(e questo é il fatto grave)di occuparsi dei problemi veri del paese e di cosa questo governo fà  e NON fà  per risolverli. Siamo alle solite BUFFONATE da corte del signorotto di Arcore .. con la complicità  dei media e della (ex) signora Berlusconi in pectore.
    La PROPAGANDA CONTINUA .. stay tuned!!
    PS:la signora Veronica Lario(Miriam Bartolini)affogherà  i dispiaceri nel caviale e nello champagne una volta ottenuto il divorzio plurimiliardario e state pur tranquilli che la rivedremo presto a “cavalcare” un altro nanerottolo pluriindagato e ricco da far schifo … non mancherà  di farcelo sapere presto .. tranquilli ITALIOTI!!!!

  25. freeman ha detto:

    >dopo gli stessi fascisti lo gambizarono…
    furono le brigate rosse…

  26. Publio Valerio Publicola ha detto:

    ho letto la tua critica a montanelli/annozero.

    Benché condivida qualche punto, mi pare che su altri esageri.

    punti 1 e 2, mi sembrano privi di sostanza, il primo si rifà  alla tua esperienza personale, il secondo non dice nulla.

    Punto 3 – idolatria eccessiva? forse, ma la stessa cosa potrebbe dirsi di altri esempi di riferimento, come per esempio Grillo, Ricca, Di Pietro, De Magistris, Martinelli, ecc. ecc.
    Girala come ti pare ma é stato cmq l’unico dei vecchi a ribellarsi a Berlusconi.
    Poi francamente non capisco il ragionamento: non poteva non capire… e vabbé e allora? Avrà  pure capito, ma che doveva fare? Ha aspettato che Berlusconi facesse il passo fatidico e poi se n’e’ andato.
    Aveva i soldi? Embe’? anche Grillo é ricco sfondato, senno non poteva fare tutto sto casino. Dunque NON VALE NIENTE NEANCHE LUI?
    Quanto alla questione della bambina di 12 anni, la questione va necessariamente contestualiszzata. Non mi pare rilevante, anzi gratuitamente denigratoria perche si rifà  a un episodio di 65 anni prima. Piu di mezzo secolo… era un altro mondo.

    Quarto, condivido la questione di Vulpio, che io stesso mi aspettavo da un momento all’altro, ma sappiamo tutti che Santoro gioca sul filo del rasorio, qualche compromesso lo deve pure accettare.

    Potevi metterci che agli inizi era pure fascista, omettendo che dopo gli stessi fascisti lo gambizarono… ognuno omette quello che gli fa comodo.

    ciao
    Valerio

  27. CHICCA ha detto:

    buongiorno amici ciao daniele
    in questi giorni tutti i giornali non fanno altro che parlare della vita privata del premier e delle offese subite dalla moglie veronica
    io credo che di questo ultimo capitolo di voyerismo scandalistico possiamo tranquillamente farne a meno, di grandi fratelli già  se ne vedono troppi e, sinceramente, non ce ne importa più di tanto a meno che tutta questa sceneggiata non serva a distrarre l’opinione pubblica da “inciuci” ben più gravi che stanno per cadere sulle spalle dei soliti inebetiti teledipendenti che da quattro lustri confondono la realtà  con la messa in scena
    concordo con il guzzanti padre che vede in questi raggiri del nuovo principe del terzo millennio una manovra molto machiavellica per governare da solo supportato da uno stuolo di non pensanti al suo seguito
    ragazzi, almeno noi, non lasciamoci infinocchiare da questa ultima ed ulteriore sceneggiata perché ci stanno scippando la democrazia da sotto il naso

  28. Pietro M. ha detto:

    Caro Daniele,
    purtroppo non é come dici tu, a volte sei un pò troppo ottimista (ma penso che lo fai apposta) ahimé penso che il tempo in cui vedremo questo popolo di pecore insorgere é ancora molto lontano, ed é questo il grave problema, Berlusconi può passare ma il berlusconismo sarà  duro da sopprimere, questo popolo dovrebbe più che altro insorgere contro se stesso.

  29. ilBuonPeppe ha detto:

    “In nessuna democrazia europea il capo di governo viene accolto…”
    Ovviamente. Ma che c’entra l’Italia?
    Comunque non ci dimentichiamo che nel mucchio di quelli che adesso urlano “buffone”, tanti l’anno scorso hanno votato per lui. Quindi i buffoni sono molti più di uno.

  30. Miryam ha detto:

    Anch’io ho appena pubblicato la notizia, esorto tutti i blogger a farlo, ormai non ci resta che la rete…e per questo sono ancora più arrabbiata.
    Non capisco l’opposizione, il suo lassismo su temi così importanti.
    E’ normale la contestazione,in tutti i paesi democratici avviene, non é normale invece che nessun tg l’abbia evidenziato. Ho solo ascoltato ieri in un tg la seguente informazione:”Berlusconi a Napoli all’uscita del San Carlo applaudito da un centinaio di persone, fischiato da una decina” Non é stato così assolutamente, ma intanto nelle case degli italiani passa ciò che loro vogliono far apparire.
    La rete, certo, é importante ma non basta contro il suo potere mediatico.Ci vuole altro. Il partito di maggiore opposizione si dovrebbe svegliare, denunciare tutto ciò.
    Non capisco perché sta su una linea così morbida… ma cosa si sono messi in testa? A volte mi viene persino il dubbio di una loro presunta connivenza con questo “schifo”.
    Ma che possiamo fare noi cittadini, se noon arrabbiarci e subire tutte queste falsità ?
    Lui ormai ha questa schiera di servi incontrastati infiltrati in tutti i contesti… e gli altri stanno a guardare.
    Se a qualcuno viene qualche idea fatemi sapere, io sono disposta a battermi, a collaborare.
    Ad es. perché non intasiamo le caselle dei leader del pd, facciamogli sapere che non ci piace come fanno opposizione e che devono sollevare alla grande il problema della disinformazione fortemente deviata ad uso e consumo del premier e dei suoi lacché. Che si sveglino, prima che sia troppo tardi!

  31. 3my78 ha detto:

    Oggi é stato fischiato anche a Roma. Ma queste cse le vediamo solo ni che navighiamo in Rete perché le tv e giornali tacciono!

  32. paolo papillo ha detto:

    anche io sto a firenze,vota liste civiche a 5 stelle .lascia perdere quel mezzo prete di renzi.
    a un vaffanculo a vasco rossi che durante tutto ,’anno hai lavoratori non pensa mai….

  33. Carlo De Giuli ha detto:

    Esorto tutti coloro che sanno a fare conoscenza, diffondere il sapere delle cose riduce gli spazi a chi abusa dell’altrui ignoranza e superficialità . Occorre tornare (iniziare) a indignarsi: la desolante situazione del nostro paese é sotto gli occhi di tutti. Tutto é trattabile: da un lato raccogliamo l’ultimo vagito del nostro paese, ormai derelitto, e dall’altro paghiamo il suo assassino. Non c’é traccia di interesse pubblico tra la classe politica, ma anche e soprattutto tra la gente o magari per meglio dire tra il popolo. Per cosa ci si indigna ormai? Per una bestemmia in tv? Non scherziamo, anzi si, sbattiamo la notizia sui giornali e ne parliamo a vanvera crocifiggendo il disgraziato che se l’é lasciata scappare. ‘Sopprimendolo’ mediaticamente risolviamo il ‘problema’, ci puliamo la coscienza con i parrini di città  del vaticano a cui dedichiamo una copiosa passerella televisiva, unita a leccaculaggio politico bipartigiano. Noi abbiamo Fede. Sti cazzi!!!!!!

    Delirio parte I

    P.s
    Ogni riferimento a persone e fatti reali é involontaria. La breve storiella é solo frutto della mente malata che l’ha partorita…

    Mi raccomando continuate a votare !!!! AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAH

  34. Marco ha detto:

    Oh Daniele ma ce n’é uno di questi politici che ti piace ?

    No perché tra poco qua da me (firenze) ci sono le elezioni, il mio voto lo vorrei dare a qualcuno capace . E’ troppo dura trovarne uno.
    ciao.

  35. Publio Valerio Publicola ha detto:

    Caro Daniele,

    la rete sta crescendo, la sento…, piccoli segnali ovunque. Non esistono GURU, ma solo dei luoghi di ritrovo, di coordinamento, di incontro. Indubbiamente tu sei uno di questi luoghi.
    Senza di noi non sei nulla, senza di te possiamo poco.
    Avanti cosi, teniamo duro. Aiutiamoci a sperare che questo secono ventennio finisca presto, o perlomeno non diventi peggio.

    ciao
    Valerio

  36. freeman ha detto:

    per ora la gente incazzata é una minoranza, speriamo che diventi presto la maggioranza…

  37. paolo papillo ha detto:

    cosi ho passato il mio 1°maggio

    alle 9 ancora una volta in diretta su rai radio1,il cronista imbarazzato non risponde…,il politco-ipocrita di turno fà  finta di niente.fare noi informazione deve essere un obbiettivo primario; http://www.youtube.com/watch?v=d6ztTxt3Y2Y.
    continua senza sosta la nostra lotta contro la falsa informazione.
    abbiamo bisogno del tuo aiuto senza informazione non cé democrazia.da vedere e da diffondere.grazie
    ————————————————–
    ore12;
    centro sociale pranzo a 10€ ,famiglie con bambini e giovani.gente vera senza mediazioni di politici o sindacalisi di professione.la base questo cercavo oggi e la base ho trovato.Ad un certo punto ho chiesto di poter intervenire ed ho parlato sul palco davanti a 300 persone circa,ho raccontantato semplicemente la mia storia ;
    a 48 anni in cassa integrazione a 800€ la tua vita sconvolta…ridotto a risparmiare su tutto ,non un divertimento una distrazione solo l’essenziale.una parte del paese vive questo ed un’altra se ne frega e gozzoviglia.mi é venuta in mente la storia di quell’ingegnere di 50 anni,moglie e due figli da mantenre, in provincia di genova che non trovava lavoro si é impiccato ,la platea é ammutolita concludo il mio intervento dicendo,io non mi impicco impiccherò voi padroni bastardi,l’applauso non scattava per me ma per tutti quelli che non hanno il coraggio per ribellarsi e soccombono.
    ribelliamoci non abbiamo alternativa,non elemosiniamo diritti conquistiamoli e pretendiamoli.
    LA LOTTA NON DEVE CONOSCERE SOSTA.NON ABBIAMO ALTRA FORZA CHE LA NOSTRA RABBIA.NON DIAMO TREGUA A QUESTA CASTA DI DELINQUENTI AL GOVERNO ALL’IMPRENDITORIA PREDONA E AI SERVI GIORNALISTI.LA LOTTA E’ SACRIFIO E’ FATICA TEMPO SOTTRATTO AGLI AFFETTI E AL LAVORO.MA SENZA LOTTARE SIAMO MORTI ,NON E’ CON LE ANALISI CHE SI RISOLVONO I PROBLEMI CI VUOLE AZIONE NELLA RETE E SOPRATTUTTO TRA LA GENTE.SVEGLIAMOCI !

  38. gigi verdi ha detto:

    che lo fischino non mi meraviglia, spero che non lo votino!

    In Italia si vedono cose strane… molto strane

  39. alina ha detto:

    Buongiorno a tutti.
    Questo grande circo,indecente e sudicia vetrina delle mistificazioni,sarà  travolto dal precipitare degli eventi.Il suo padrone ha ancora in mano il megafono ma é sempre più roco perché le pile si stanno esaurendo.
    “Tra 50 e anche tra 100 anni,il muro di Berlino ci sarà  ancora”-Erick Honecker,segretario generale del Partito Socialista Unificato della DDR il 19 gennaio 1989.-

  40. silvestro demarino ha detto:

    PURTROPPO sono ancora pochi caro DANIELE,molte persone lo tollerano e se ne fottono di quello che fa,basta non togliergli il calcio,la filippi e il reality di turno…..allora tutto e’ sistemato!!!
    ERA bello pero’ vedere le guardie del corpo un tantino PREOCCUPATE…..
    grazie ancora!!

  41. giuseppe f ha detto:

    Caro Daniele il guaio é che questi MERDONI non si vergognano:
    mai e di nulla….

  42. Roberto 72 ha detto:

    Sarebbe ora che questo paese di merda si dia una svegliata.
    Fa piacere anche a me vedere che non tutti gli italiani sono stati rimbecilliti dai grandi fratelli,dai tg4,dalle De Filippi e da tutti quegli imbecilli e quelle troie che ci fanno vedere in tv.
    Io lo consiglio spesso ad amici e colleghi:Spegnete quella cazzo di tv!Iniziate a leggere qualche buon libro e informatevi sui blog in rete.Ne uscira’ senz’altro un paese migliore.

  43. caterina ha detto:

    “Il popolo allo stremo ad un certo punto insorge.”
    Speriamo, speriamo, SPERIAMO!
    baci a tutti

  44. LUCA ha detto:

    c’é un problema di fondo…
    con l’avvento dell’euro le monete dal giusto peso per essere lanciate (uno e due euro) valgono troppo, mentre i centesimi sono troppo leggeri e non danno soddisfazione.
    si sente la mancanza delle 100 lire.
    con mille lire si potevano fare 10 lanci….
    ps c’é ancora troppa gente che lo applaude e lo fotografa.

  45. eleonora del gaudio ha detto:

    non sono solo due fischi… queste scene si ripetono in molte città  durante le sue visite. peccato che se ne parli sempre troppo poco, dando spazio invece al suo delirio. Pare abbia addirittur affermato ” Io meglio di Obama”

    In Italia si vedono cose strane… motlo strane!

  46. Luca ha detto:

    Ok sono d”accordo. Ma non con quello che dici sulla Tailandia. I disordini in Tailandia sono stati fomentati e pagati da Taksin, il Berlusconi locale. Taksin é molto più ricco di Berlusconi, aveva comprato i voti dalle regioni povere con una politica populista ed é, come il nostro presidente del consiglio, corrotto e corruttore. Solo che là  l’hanno condannato ed é stato costretto ad andare in esilio, noi gli abbiamo fatto vincere le elezioni.

  47. Schiamazzi ha detto:

    Per due fischi, rispetto a 50 milioni che lo tollerano di cui 30 lo adorano, non canterei vittoria…

    Ciao e complimenti per il tuo lavoro

  48. Marco B. ha detto:

    ROMA – Sono vent’anni che il popolo del rock affolla piazza San Giovanni per il concertone del Primo maggio, ma questa volta la folla era tutta per lui. Vasco Rossi é stata la star indiscussa che é riuscita a dare un senso alla lunga attesa. A cominciare dallo slogan, Il mondo che vorrei, preso dal titolo di una sua canzone.
    Vasco, star della serata. L’energia accumulata dalla folla accalcata in piazza san Giovanni é esplosa quando finalmente é arrivato Vasco Rossi e il palco del Primo maggio si é trasformato in un vero concerto rock. L’attesa é valsa la pena, il rocker di Zocca non si é risparmiato, ha cantato per i 45 minuti stabiliti e anche di più, tornando in scena per un bis, Un senso.
    Inutile nascondere che i giovani in piazza che hanno cantato e ballato per ore sono tutti per lui. Castellitto lo annuncia dicendo “Nunzio vobis gaudium magnum habemus Vasco”. Un miniconcerto che si é aperto con Stupendo ed é andato avanti con Non appari mai, T’immagini, Sally, C’é chi dice no, Gli spari sopra e, infine, Il mondo che vorrei. C’é stato spazio anche per una cover, Sono un ragazzo di strada, un pezzo dei Corvi del ’66. Poche parole tra un brano e l’altro, “Ciao primo maggio, ciao popolo del rock” ha esclamato prima di invitare la platea a non dare “troppo ascolto a quello che sentite in televisione, soprattutto nei telegiornali” e qualche ammiccamento(sfottò)al premier citato durante il brano Non appari mai, cambiandone un verso: “Qui siamo tutti belli e buoni, votiamo tutti Berlusconi”.

  49. Roberto G. ha detto:

    I sondaggi lo danno al 75,1% di consenso. Non credeteci, fanno parte della videocrazia anche quelli. E’ tutta pubblicità . Questo é un regime che si regge sulla pubblicità .

    Meno televisione, più lavoro sul territorio e tra la gente. Denunciare i falsi oppositori. Il PD prima crolla meglio é.

    Se si esce dai salotti della tv e si torna alla politica vera, lo psiconano e la sua corte si dissolveranno come neve al sole.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.