Periplo del Polo Nord, allarme planetario

La geografia sta cambiando a velocità  stratosferica. I ghiacci polari che si sono sciolti hanno aperto i passaggi in tutto il Circolo polare artico. Si può navigare attorno al Polo Nord come non era mai accaduto nella storia dell’uomo, mentre anche la danese Groenlandia riduce a vista d’occhio le sue dimensioni.
Il preoccupante “traguardo” é stato raggiunto con almeno una ventina d’anni di anticipo rispetto alle previsioni. Il che non é affatto divertente. Gli orsi polari traghettati da un’isola di ghiaccio che si é staccata dalla calotta artica, sono soltanto uno degli aspetti drammatici di ciò che sta accadendo.
I dati di questo processo inesorabile e velocissimo, dicono che soltanto negli ultimi 4 anni sono andati persi un milione di chilometri quadrati di ghiacci.

Intanto gli analisti dei soldi stanno già  brindando ai loro affari. Alcune compagnie di navigazione tedesche ed olandesi si stanno organizzando per creare crociere inedite attorno alla calotta artica. Inoltre, il varco a Nord dimezza la lunghezza del tragitto per le imbarcazioni che dal nord Europa si dirigono verso il Giappone. Ora possono oltrepassare la Lapponia, costeggiare tutta la Siberia, attraversare lo Stretto di Bering e passare dall’Oceano Atlantico all’Oceano Pacifico in una manciata di ore. Pacificamente e senza preoccupazioni. A parte quelle degli ambientalisti e degli scienziati, allarmati dalla velocità  del fenomeno. I dati sono chiari: ogni anno i ghiacci si assottigliano sempre più velocemente durante i mesi estivi, con punte del 50% e tornano nella stagione fredda a ricompattarsi su superfici sempre più piccole. Secondo le previsioni di 15 anni fa, il Polo Nord sarebbe rimasto senza ghiacci nel 2070. Di questo passo il “traguardo” sarà  raggiunto entro il 2015.

Non solo: anche i veleni emessi dalle città  industrializzate hanno raggiunto il paradiso bianco. Nell’aria della Groenlandia ci sono tracce di diossina, mentre il riscaldamento globale sta sconvolgendo i climi di tutto il mondo.
Lo scioglimento dei ghiacci non aumenterà  il livello dei mari, perché il conseguente aumento delle temperature nelle zone temperate e tropicali della Terra provocherà  maggiore evaporazione dell’acqua marina. Col risultato che si alzeranno le latitudini in cui si manifesteranno gli uragani disastrosi.
A tal proposito l’acqua del Mediterraneo, che é un bacino chiuso, aumenta in continuazione. I 28 gradi medi sufficienti per creare le condizioni favorevoli alla formazione dei cicloni, sono già  stati raggiunti in molti punti dell’Adriatico, del Golfo di Genova, oltre che nel Tirreno.
I cambiamenti climatici violenti e dagli effetti imprevedibili, saranno accompagnati dal vertiginoso aumento della popolazione. Se non ci saranno epidemie o ecatombi naturali che uccideranno milioni di persone, nel 2025 la popolazione mondiale avrà  varcato la soglia degli 8 miliardi di persone. Col rischio che se il riscaldamento globale avrà  aumentato le zone desertificate, ci si dovrà  porre il problema delle risorse disponibili, a cominciare proprio dall’acqua. Senza dimenticare che i progressivo innalzamento delle temperature porta al risveglio di molte varietà  di virus pericolose per la vita umana. Si salvi chi può.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

70 Commenti a “Periplo del Polo Nord, allarme planetario”

  1. No Algore ha detto:

    @carlo
    Christopher Landsea, uno dei massimi esperti di uragani tropicali, si dimise nel 2005 dall’IPCC denunciandone il direttore Pachauri per aver manipolato le sue ricerche allo scopo di dimostrare una inesistente conseguenza del riscaldamento globale sugli uragani. In pratica, mentre il capitolo scritto da Landsea affermava che non c’é alcun aumento anomalo nella frequenza di uragani, men che meno dovuto al riscaldamento globale, i capi dell’IPCC avevano convocato una conferenza stampa affermando esattamente il contrario (fonte: Che Tempo Farà , di Cascioli e Gaspari, Piemme 2008)

    @fingal
    Personalmente mi oppongo al dogma del cosiddetto Riscaldamento Globale perché lo considero foriero di gravi sventure e genocidi per il genere umano, e credo che i seguaci di Al Gore non siano immuni dal razzismo, come d’altra parte le tue ultime parole lascerebbero intendere.
    Ambientalismo di Razza

  2. Fingal ha detto:

    Non ho poi parole per descrivere chi pensa (e cerca di confondere le persone) che il riscaldamento globale e la crisi ecologica mondiale siano solo buffonate e complotti.
    Creperii anca vi oltri.. sperem prima de tucc.

  3. Fingal ha detto:

    Non era ironia.
    Pensare che chiunque parli di ecologia o ridurre i consumi o tentare di incidere meno nel sistema mondo sia un cospiratore o un fascista mi sembra un’idiozia.. appunto vedendo quello che succede.
    Non metto in dubbio che ci saranno cospirazioni o tentativi di manipolarel’opinione pubblica in certe direzioni, ma di sicuro chi parla di mettere un po’ di buon senso nello stile di vita direi idiota della maggior parte delle persone nei paesi “sviluppati”, non penso sia un pericolo per la libertà  o la civiltà .

  4. Carlo ha detto:

    Fingal
    non sono riuscito a capire il tuo ironico commento.

    Non ci vuole Al Gore per capire che le cose non vanno e che ci sono evidenze e coincidenze che lasciano pensare anche le menti più stupide “se riflettono”.

    Le teorie complottiste hanno fondamento perché coincidono coi fatti che succedono.

    Un minimo di conoscenza in geologia e meteorologia ti fa pensare che le cose sono manipolate dall’uomo ed indirizzate dove devono colpire…

  5. Fingal ha detto:

    Per no algore e i suoi “convertiti”,
    non so se ci si rende conto delle “teorie” che questo espone, esattamente solo teorie..
    Il fatto che qualcuno gli dia retta o si senta “dubbioso” su dittature verdi o simili …. la dice lunga sull’ignoranza che ancora la gente ha su temi così vitali..
    E si che sarebbe così semplice informarsi o per lo meno dare retta al proprio buon senso e ai propri sensi.. guardatevi attorno, altro che cospirazioni!!!! (Anche sul fatto dello sviluppo sostenibile ce ne sarebbe da dire.. due parole che oggi si contraddicono..)

  6. F. Masciullo ha detto:

    Daniele,
    scommetto che stai aspettando con la bava alla bocca la IV lezione della serie “ogni 20 anni succede qualcosa”, dove parlerò dello “scontro generazionale”.

    Non preoccuparti ci sto pensando. Prossimamente, quando sarò ben disposto, martellerò la tastiera per scrivere quello che ho promesso.

    A proposito, leggete la prima lezione:
    http://ilblogdimasciullo.blogspot.com/2008/06/siamo-alla-vigilia-di-una-nuova-crisi.html

  7. Carlo ha detto:

    http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=30529&sez=HOME_NELMONDO

    ecco le conseguenze dell’aumento del riscaldamento globale.
    Guardacaso i disastri li va a fare sempre nei paesi sottosviluppati o in Cina.
    Non vi sembra un caso tzunami terremoti e altro?
    Meditare gente.

  8. Ale ha detto:

    x carlotta

    é vero la cultura può fare molto, peccato che ce l’abbiano in mano i politici che guarda caso fanno di tutto per disastrare la scuola in modo che i ragazzi crescano con la cultura di massa e non imparino a mettere in discussione criticamente le cose…il sistema si può cambiare (altrimenti é solo questione di tempo ed é la fine…che senso ha allora discutere nei blog? tanto vale fare come gli italioti ed uscire di casa a godersi la vita, invece di perdere tempo, no?) ma il cambiamento deve partire da noi occindentali, perché i cattivi siamo noi, mentre africa, sud-america, medio ed estremo oriente sono le vittime.
    Siamo noi che dobbiamo pretendere a gran voce che le cose cambino, tralasciando le nostre differenze e unendoci per il bene di tutti… prima che sia troppo tardi
    La nostra più grande arma non é il voto (che non serve quasi a niente) ma lo sciopero!! scioperiamo ad esempio finché non si risolve la questione africana, siamo noi che dobbiamo agire, perché ripeto, i cattivi siamo noi!!!
    Ai nostri governanti va bene così, gli africani probabilmente non sanno di essere vittime degli occidentali (hanno altro a cui pensare invece di chiedersi perché stanno così inguaiati, altrimenti se lo sapessero verrebbero qui, ci farebbero il culo e avrebbero pure ragione), siamo NOI che dobbiamo cambiare le cose.
    Per questo la prima cosa é unirsi, superare le differenze terroni/polentoni, berlusconiani/antoberlusconiani, ecc (mentre il potere vuole che rimaniamo divisi, così ci frega per bene e neanche ce ne accorgiamo) e questo non per motivi banali, bensì per aiutare i nostri poveri fratelli sfortunati in tutto il mondo e per salvare il pianeta (e quindi noi stessi! Salviamo gli altri e noi, lo dovremmo fare sia per altruismo che per egoismo)

  9. serpico ha detto:

    A proposito di complotti, Wangari Maathai, premio nobel per la pace sostiene che il virus dell’AIDS sia stato sintetizzato in laboratorio e usato deliberatamente per eliminare i soggetti considerati indesiderabili dall’elite mondiale. Il Dr Boyd Graves ha delle cose interessanti da dire riguardo la questione

    http://www.newmediaexplorer.org/sepp/2004/10/20/aids_called_black_genocide_us_special_virus_program_chart_vindicates_maathai.htm

    Personalmente non mi intendo di medicina ma é risaputo che il virus dell’HIV colpisce le popolazioni africane mentre una piccola percentuale della popolazione europea é immune. Un “designer virus” usato per implementare l’eugenetica secondo, vedi US Special Virus Program.

    Sarà  forse questo di cui discutono i potenti della terra quando si incontrano al Bohemian Grove o ai famigerati Bildeberg Meetings?

  10. Puccettina ha detto:

    x ale
    mi piace leggere e tra le tante letture ho letto anche Marx
    ed una frase mi ha colpito te la riporto per quel che ricordo
    « …la guida che ci deve soccorrere nella scelta d’una condizione é il bene dell’umanità , la nostra propria perfezione. Non si obietti che i due interessi potrebbero contrapporsi l’un l’altro…la natura dell’uomo é tale che egli può raggiungere la propria perfezione individuale solo agendo per il perfezionamento e il bene dell’umanità … »
    ma credo che questo sia un’utopia xké viviamo in una società  dove l’ultima prigione che costringe l’uomo in cattività  é il denaro (mi sembra l’abbia detto proprio daniele)
    ma eliminare il denaro credo sia impossibile anche xké non vivendo più in società  rurali il baratto sarebbe impensabile
    non lo so, ale, non so cosa pensare se non che l’unica cosa che ci può distinguere e, forse, salvare, é la cultura
    solo conoscendo da dove veniamo possiamo pensare di gettare basi solide per il futuro nostro e di chi verrà  dopo di noi
    per il resto sperare in una rivoluzione planetaria che salvi l’uomo dall’uomo stesso é fantascienza:-)
    ti abbraccio carlotta

  11. Ale ha detto:

    x puccettina

    anche io ho mille interrogativi…però su una cosa sono sicuro e vorrei la tua opinione
    Indipendentemente dal fatto che sia vera l’ipotesi complottista o quella capitalista (esempio per le scie chimiche: l’ipotesi complottista é che le usino per ammazzare la gente facendo in modo che solo i più puri continuino a vivere; l’ipotesi capitalistica é che lo facciano per far ingrassare le case farmaceutiche) di una cosa sono sicuro: l’attuale sistema economico va cambiato, perché nel primo caso porta soldi a poche famiglie di persone che governerebbero l’economia a piacimento, nel secondo comporta che le persone davanti a te abbiano l’interesse a cercare di fregarti. Magari poi sono vere tutte e due le ipotesi!
    per questo io cerco sempre di spronare gli altri a lottare in qualche modo per cambiare il sistema, non l’italia!
    finché c’é il capitalismo purtroppo non ti puoi fidare mai completamente di nessuno, perché per uno scienziato che dice una cosa ce ne é uno che ne dice un’altra: chi é che dice la verità ? e se fossero pagati entrambi per mentire? quindi o diventi tu esperto un tutto (impossibile) o dovrai stare sempre sull’attenti…se si elimina il profitto la gente non avrà  più motivo di mentire, l’attuale sistema economico invece premia chi mente e isola chi prova a dirti la verità !
    Ti ricordi della metafora dell’autobus che feci tempo addietro? capisci ora cosa intendevo dire? é inutile tentare di cambiare l’italia rimanendo con questo sistema…prima il sistema, poi l’italia addirittura si aggiusterà  da sola.
    Che ne pensi?

  12. Raffaele ha detto:

    Tutto mi sembra, tranne che essere sulla vita reale. Cazzo ma qui sembra Matrix!!!…Spero solo che un giorno possa svegliarmi e rendermi conto che tutto ciò sia stato solo un brutto sogno.
    La cosa sconvolgente é che NON é un sogno!!!

  13. caterina ha detto:

    E sempre in tema di danni CERTI, guardiamoci insieme (pag.3, post del 13/8/08) questi bei video di immondizia campana che non-c’é-più…
    http://www.byoblu.com/Default.aspx

  14. Puccettina ha detto:

    ale grazie per la tua risposta ma resto lo stesso perplessa con i miei mille interrogativi su tutto
    ho sempre avuto fiducia nell’uomo perché mi hanno insegnato che é l’amore che governa tutte le cose
    poi pian piano crescendo ho capito che l’uomo é malvagio, ho capito che uomini di potere si ingrassano sulla pelle di chi é più debole ho iniziato a guardare l’uomo non più come un amico in cui credere ma un essere ambiguo da cui guardarsi
    ma che ci sia tanta crudeltà  da generare la sofferenza anche fisica negli altri esseri umani mi sembra troppo
    per lo meno per me é troppo duro da sopportare che per colpa di alcuni tanta gente stia male e debba soffrire
    non voglio diventare cattiva, amo la natura amo gli animali amo la mia famiglia ed i miei amici, amo anche voi del blog
    non vorrei mai da adulta diventare acida e guardinga
    questo non lo sopporterei ma che società  che umanità  é mai quella che odia i suoi simili?

  15. Carlo ha detto:

    a Dragon Eyes
    Ma io non capisco una cosa. Ma se sono uno scienziato, e mi commissionano di sviluppare le scie chimiche e mi pagano una barca di soldi, che me ne faccio se il mese dopo sono morente in un letto per tutto sto casino? bah…
    <<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<risposta…

    resistono i più forti. non sono scienziati che fanno questi ma la nasa e nato.
    loro si tutelano con sostanze che li proteggono mentre noi siamo lasciati in balia della sopravvivenza.
    molti ne hanno parlato a riguardo ma tutti negano e o ignorano il fenomeno causato affinché tutto passi inosservato. Vedete anche su you tube ce ne sono a bizzeffe.
    Anche i tg ne hanno parlato ma l’hanno buttata a ridere.
    Il fatto é più serio di quanto si pensi e i danni all’ambiente sono molti.
    Si pensi alle epidemie che vengono causate volontariamente per mettere in funzione la macchina farmaceutica e farla ingrassare…
    Si pensi ai vaccini inutili che vengono somministrati…
    Il discorso é vasto e non mi sembra questo il luogo per discutere.
    Ad ogni modo informatevi su tutti i fronti e ne scoprirete delle belle.
    Se tutta la gente lo sapesse a quei quattro cialtroni non resterebbe che impiccarsi soltanto…
    non vi é un giorno che ci lascino il cielo come natura lo ha fatto. é una vergogna. avessi le possibilità  saprei cosa fare per tutelare i miei figli e fermare questa imposta agonia…

  16. caterina ha detto:

    La mia opinione da profana sulle scie chimiche: con tutte le porcate che tutti fanno, dalle farmaceutiche ai governi, con tutto quello che non ci dicono, ad esempio sull’inquinamento elettromagnetico, potrebbe non essere così fantascienza o teoria del complotto anche la questione delle scie chimiche.
    Però per ora non c’é nulla di dimostrato, mentre per questa bella notizia della Dora al cromo esavalente ci sono analisi di laboratorio, esposti e denunce che però fino a ora sono stati totalmente ignorati:
    http://www.beppegrillo.it/2008/08/la_dora_al_crom.html
    Credo quindi che prima di spaventarci per qualcosa che forse non esiste, faremmo meglio a batterci per risolvere un problema che é CERTO.

  17. Ale ha detto:

    x puccettina

    capisco benissimo quello che provi perché anche io ho la stessa confusione e le stesse preoccupazioni (in generale, non solo per quanto riguarda la scie chimiche).
    L’unica cosa che posso dirti di sicuro (almeno di sicuro per me) é che la tv e i media in generale sparano perlo più solo balle, non solo quella italiana!
    Partendo da questo assunto la questione diventa:”perché, da quanto tempo e su che cosa continuano a mentire?”.
    Su internet trovi tutto e il contrario di tutto: sicuro ti posso caldamente consigliare che la verità  ufficiale non é praticamente mai completamente vera (se non proprio completamente falsa), per il resto credo che ognuno di noi debba cercare di porsi in maniera critica rispetto a ogni questione che fino ad ora era stata data per vera e ragionare in questo modo:”ammettiamo che il sistema menta su una certa questione, cosa ci guadagnerebbe nel mentire?” poi ti consiglio di ascoltare e leggere più fonti possibili delle diverse verità  alternative e cercarne eventuali critiche, di verificare la veridicità  delle fonti (se possibile) e di parlare con altre persone, in modo che magari uno nota una cosa che l’altro non aveva notato e viceversa…almeno questo é come tento di fare io. La discussione é la chiave di tutto, perché purtroppo uno non può essere esperto in tutto, e solo discutendo possono venire a galla eventuali contraddizioni e/o erronee convinzioni.
    In sostanza, usa la tua testa e non credere a priori a nessuno

    un saluto

  18. Puccettina ha detto:

    quello che state dicendo mi fa paura ma se é davvero così le menti che hanno organizzato questa ecatombe di massa hanno anche studiato un “vaccino” per immunizzarsi da eventuali patologie che possono colpire anche loro?
    mi sembra più la trama di un film come la guerra dei mondi che la realtà 
    ho aperto il link sulle scie chimiche ed ho iniziato a credere che tutti i pazienti che in questo periodo vedo negli ospedali oncologici- bambini ragazzi giovani madri, insomma di tutte le età – sn stati il bersaglio di un unico assassino che sta giocando con le loro vite
    vi prego rispondetemi

  19. Ale ha detto:

    @ No Algore

    tu dici

    “Noto il pensiero unico. E tutto deriva dalle pseudo-scienze del neo-malthusinaesimo e dell’eugenetica. In realtà  nessuno si ferma a riflettere sul fatto che:
    tu dici:
    – la Terra é abbastanzsa grande per sostenere almeno 40 miliardi di persone (non é mica un’utilitaria);”

    puoi spiegare come sarebbe possibile, senza cementificare, distruggere foreste, provocare l’estinzione di animali ecc ecc?

    – già  attualmente ci sarebbe da mangiare per tutti, ma se ciò non accade si deve più a problemi culturali, politici ed economici piuttosto che a problemi ambientali (cioé ha più a che fare con chi domina il mondo piuttosto che con chi é dominato).

    su questo sono d’accordo, é chiaro che le maggior parte delle risorse ce le abbiamo noi “occidentali” a scapito del resto del mondo, da cui le sottraiamo con la forza o con la politica disastrosa di banca mondiale e FMI e che volutamente non si fa il bene dell’umanità  tutta

    – l’uomo non é il “cancro del pianeta” ma una risorsa per questo pianeta.

    insomma, in teoria é vero, se usassimo la ragione potremmo creare un mondo migliore…é innegabile però che l’uomo nel corso dei secoli non si sia comportato così bene e che ha fatto guerre per accaparrarsi risorse e che attualmente stia distruggendo il pianeta…lascia stare l’effetto serra, su cui grazie a te mi stanno venendo dei dubbi, ma di tutto il resto? deforestazione, cementificazione selvaggia, estinzione di specie animali, inquinamento delle falde acquifere ecc ecc queste per te sono invenzioni?
    Per ora, e sottolineo pe ora, mi sembra innegabile che senza l’uomo il pianeta starebbe molto meglio

    – vogliatevi più bene.

    da cosa evinci che non ci vogliamo bene? nonostante tutte le nefandezze che i miei simili stanno facendo nel mondo io credo sempre in fondo al mio cuore che le cose possano cambiare, altrimenti non starei qui a scrivere nei blog e a cercare la verità  su molte cose che la culture di massa ci inculca fin da piccoli (come ad esempio l’effetto serra) e che da sempre diamo per scontato.
    Inoltre non dimentichiamoci mai che l’uomo ha scritto, composto,ideato opere sublimi, col suo ingegno é riuscito a far fronte a molti problemi della vita…peccato che spesso si faccia un uso criminoso di queste scoperte e che l’uomo, sempre più schiavo del lavoro e del consumismo, e costretto a dover affrontare ogni giorno problemi di ogni genere non abbia il tempo materiale per apprezzare quanto di buono abbia fatto

    gradirei al più presto una tua risposta in modo da poter continuare la discussione

    ciao

  20. giuseppe f ha detto:

    anch’io rivoglio l’ici….e se può servire anche doppia!

  21. caterina ha detto:

    @ serpico
    Sì, l’ha proprio persa, eh eh.
    Purtroppo i 25.000 euro di spese processuali e onorari di avvocati della controparte per lui sono meno che 1 euro per me, ma intanto si incassa una seppur minima sconfitta.

  22. caterina ha detto:

    🙂
    sì, anch’io! Uno di meno 🙂

  23. adriano bianchi ha detto:

    http://temporeale.libero.it/libero/fdg/2140575.html

    calderoli annuncia che piuttosto che rimettere l’ici si brucia…..

    io rivoglio l’ici!

  24. DragonEyes ha detto:

    Per le scie chimiche ho trovato questo link:
    http://www.scienzaeconoscenza.it/articolo.php?id=19205
    mi sembra ben spiegato ma non so quanto si affidabile.

    Comunque si fa molto riferimento a campi elettromagnetici, distruzione strato ozono, inquinamento (ancora, come se non ce ne fosse già ) con effetti diretti sulla salute.

    Ma io non capisco una cosa. Ma se sono uno scienziato, e mi commissionano di sviluppare le scie chimiche e mi pagano una barca di soldi, che me ne faccio se il mese dopo sono morente in un letto per tutto sto casino? bah…

  25. serpico ha detto:

    The Economist, celebre rivista inglese (di destra, a differenza di quello che i media nostrani ci vogliono far credere) ha pubblicato la sentenza della causa che Berlusconi ha perso contro l’Economist

    http://www.economist.com/opinion/displayStory.cfm?source=hptextfeature&story_id=12076765

    Il Tribunale di Milano obbliga Berlusconi a risarcire l’Economist

  26. serpico ha detto:

    A proposito delle scie chimiche e della manipolazione del clima potete darci un link decente?

  27. Carlo ha detto:

    a DragonEyes e massimo…
    Credo proprio che tutto é stato architettato a tavolino alle ns. spalle.
    Vi invito a fare ricerca su Marcianò e scie chimiche e sopratutto su Nikola Tesla lo scopritore della energia proveniente dalla ionosfera.
    Qui hanno avvelenato tutto e dal 2003 in Europa i veleni sono aumentati oltre ai decessi per malattie tumorali e leucemie.
    Tutto é avvelenato e non vi sono vie di scampo per una alimetazione biologica.
    Ci sarebbe molto da dire in merito documentazione alla mano.
    I fatti sono evidenti e la realtà  é lampante. Basta alzare gli occhi al cielo per capire cosa sono le strisce bianche lasciate da aerei bianchi senza targa che viaggiano a flotta contamporaneamente e sempre sullo stesso sito fino a rendere tutto il cielo bianco lattiginoso.
    I risultati sono molteplici…
    Riduzione della massa popolare inutile come pensionati, asmatici, bambini con problemi respiratori ecc.

    Aumento delle entrate delle multinazionali farmaceutiche.
    Aumento delle vendite di petrolio per creare energia per i condizionatori d’aria d’estate.
    Aumento delle vendite di elettrodomestici per la ventilazione.
    Vendita di pesticidi da parte delle multinazionali in agricoltura dato che i raggi del sole non filtrando creano umidità  e relative infestazioni alle colture.
    Distruzione della agricoltura europea per farla rimpiazzare dagli ogm molto resistenti a siccità  e climi ostili ecc.
    Il fine é puramente economico a vantaggio delle lobby multinazionali a scapito della massa popolare che nonostante tutto li mantiene.
    Mentre la popolazione resta a guardare e non si indigna e rivolta contro questi poteri.

  28. caterina ha detto:

    @ No Algore
    Anche ammettendo che tu non abbia totalmente torto sui ghiacciai, e che siano “solo” quelli alle basse e medie latitudini a riportare danni ingenti, mentre per quelli alle alte latitudini la situazione é meno grave, in che modo questo ci giustifica a continuare a buttare m***a nei fiumi nei mari e nell’aria, e a farci prendere per il c**o da un pugno di ignoranti che pensano solo al proprio profitto, anziché utilizzare le conoscenze e le tecnologie che ormai ci sono per rendere la nostra stessa casa un posto più vivibile per tutti?

    @ gabriel
    No no, non hai capito: i 40 miliardi ci stanno tutti a casa sua, sostenuti con le coltivazioni del suo orto e gli allevamenti del suo cortile…

  29. Mr.Tambourine ha detto:

    Aiuto.
    E’ una richiesta sincera, ve prego.
    me ne vojo anna’.

  30. Raffaele ha detto:

    Cavolo. Sto leggendo un mare di cose nuove. Acune contraddicono altre. Sinceramente non ci sto capendo niente. Volete spiegare meglio come stanno veramente le cose?
    Sarò un po’ tardivo, na comunque l’argomento mi affascina e vorrei saperne di più. Se i potenti del mondo sono in grado di manipolare anche “the weather”, allora stiamo proprio come “lumache che strisciano su un filo di un rasoio (MArlon Brando in “Apocalypse Now)”, ergo…siamo fottuti!!!

  31. Wil Nonleggerlo ha detto:

    Caro Daniele …

    Franco Locatelli, giornalista del Sole24ore, sostiente in un’intervista che il CONFLITTO D’INTERESSI é come l’inquinamento, si può ridurre leggermente, ma non eliminare, fanno ridere le tesi contrarie … ci dev’essere una soglia tollerabile di CDI …

    Vi rendete conto? Anche l’elite “culturale” di questo Paese non crede e ride davanti ad un progetto di legalità , di trasparenza, di libera concorrenza …

    Ride …
    http://nonleggerlo.blogspot.com/

  32. patty ha detto:

    adriano bianchi…
    credi che Berluskazz quando ha firmato il trattato nel 2003 non abbia preso i soldi dal guerrafondaio Busch dato che l’Italia fa parte dei paesi facenti parte il G8?
    Berluskazz non lascia niente a caso e si appiglia anche alle briciole quando può…

  33. Puccettina ha detto:

    @ no algore
    ho visitato il sito e ti dirò che esercita su di me fascinazione e curiosità  ma mi ci sono persa, ed alla fine sono arrivata alla conclusione che io sono la gatekeeper di me stessa
    devo rileggere con molta calma xké le informazioni che la mia tenera mente stanno ricevendo sono tante e non so più da dove cominciare a cercare il bandolo della verità 
    grazie cmq per gli input che accendono di nuovi spunti la mia curiosità 
    ciao a tutti

  34. gabriel ha detto:

    Poveretti!
    E’ la pietà  che mi frena dal commentare le affermazioni del tipo “La terra é abbastanza grande per sostenere almeno 40 miliardi di persone”… sì, forse per piantarci tombe in verticale.
    A proposito di demenzialità , fanno ridere quegli “scienziati” che ancora cercano di negare l’esistenza dell’effetto serra (magari stipendiati da industrie, ecc.) come se servisse una “prova scientifica” di un dato di fatto (tragico).

  35. Pietro M ha detto:

    @ Paul Kersey

    Si infatti all’universo non importa proprio niente, di noi e della terra, e dei nostri guai, sacrosanto.

    A te invece?

  36. adriano bianchi ha detto:

    emergenza climatica??? non ditelo troppo….potrebbe pensarci silvio….lui e’ esperto di emergenze……anche se in questa forse nn ha nulla da lucrarci

  37. Pietro M ha detto:

    @ No Algore,

    il tuo é un sito interessante, l’ho messo nel segnalibri, conoscevo il nome di Chomsky ma dal tuo sito apprendo tante belle cosette sul suo conto che non conoscevo.

  38. Pietro M ha detto:

    La verità  é che oggi non sai più a chi c…o credere, sono talmente tante le informazioni che ricevi, che rischi di farti le opinioni su delle assurdità , se volessimo entrare in profondità  su ogni informazione ricevuta, praticamente resterebbe poco per tutto il resto, qui bisogna mettere in dubbio tutto, siamo arrivati al punto che non si ricevono più informazioni ma opinioni (nella migliore delle ipotesi), allora: “Quali sono le opinioni di oggi? Mah più o meno il contrario di quelle di ieri, ma ne possiamo parlare ci mettiamo daccordo!”.
    Un’idea sarebbe quella di creare una rete di fonti veramente attendibili, e naturalmente eliminare completamente, quelle inattendibili, parziali di parte e confuse (cioé98% dell’informazione attuale). Daniele tu che fai il Giornalista (notare la G maiuscola) potresti darci una mano, e magari mettere sul tuo sito dei link di fonti attendibili, divise per argomento? Ovviamente per quelle politiche e altre sei tu il nostro riferimento!

  39. DragonEyes ha detto:

    @ Massimo
    Beh, é possibile. Ma se così fosse non esiste parola in grado di descrivere la pazzia dei suoi attuatori.
    Nel senso che si può premeditare un cambiamento climatico, ma non lo si può controllare. Indipendentemente da ceto sociale, livello economico e nome, respiriamo tutti la stessa aria, beviamo la stessa acqua, quando petrolio e metalli “finiranno”, saranno “finiti” per tutti, ci alimentiamo attingendo dallo stesso ecosistema inquinato…
    Sinceramente io preferisco la salute al denaro. Ma i “grandi capi lassù” no, ma questo si sa, ed é uno dei motivi per cui il mondo (e l’Italia) va a rotoli.

  40. Massimo ha detto:

    e se fosse tutto premeditato? (leggi “scie chimiche”)

  41. DragonEyes ha detto:

    Ma del buco dell’ozono non parla più nessuno? Giusto per chi non lo sapesse i raggi UV-A che passano attraverso tale buco contengono un’energia tale da rendere proibitiva la vita sulla Terra. Che tra l’altro si é sviluppata grazie al sottile starato di ozono che ci protegge (spesso circa 3mm).

    Inoltre lo scioglimento dei ghiacciai comporta una variazione del grado di salinità  dei mari. La cui situazione é già  molto compromessa, e tra le tante problematiche vorrei citarne una di cui non parla mai nessuno: l’aumento di anidride carbonica nell’atmosfera. La CO2 in soluzione diventa acido carbonico, con conseguente alterazione del Ph degli oceani. Ne pagano le conseguenze barrire coralline e simili…

  42. No Algore ha detto:

    @helena
    Lo scioglimento del ghiaccio sulla Terra non é una “cazzata” ma una “balla”. E cerco di spiegare quello che voglio dire. Ora tutti pensano (perché ci sono istituti di ingegneria sociale che preparano le veline per gli “opinion makers” tipo Noam Chomsky e Lester Brown, nonché per i media) che il cosiddetto Riscaldamento Globale stia facendo sciogliere il ghiaccio su scala planetaria. Cioé che il bilancio tra ghiaccio che si forma e ghiaccio che si scioglie sia a favore di quest’ultimo. In realtà  questo non é vero. Infatti, se analizziamo i dati dei ghiacciai marini del Polo Sud, scopriremmo che sono aumentati del 10% in 20 anni, come si può leggere qui. Se consideriamo che l’Antartide é la maggiore riserva di ghiaccio mondiale, allora appare chiara la veridicità  di quanto affermavo prima. E per scoprire come per ingannare la gente si usino i più bassi trucchi, basta pensare alla pubblicità  dei pinguini che scoreggiano per non far sciogliere il ghiaccio sul quale galleggiano: i pinguini vivono solo nelle aree antartiche, esattamente dove il ghiaccio non si sta sciogliendo (ma questo non ce lo spiegano mentre cercano di farci credere subdolamente che stia avvenendo il contrario).

  43. No Algore ha detto:

    Noto il pensiero unico. E tutto deriva dalle pseudo-scienze del neo-malthusinaesimo e dell’eugenetica. In realtà  nessuno si ferma a riflettere sul fatto che:
    – la Terra é abbastanzsa grande per sostenere almeno 40 miliardi di persone (non é mica un’utilitaria);
    – la maggior parte della Terra é disabitata e non coltivata.
    – già  attualmente ci sarebbe da mangiare per tutti, ma se ciò non accade si deve più a problemi culturali, politici ed economici piuttosto che a problemi ambientali (cioé ha più a che fare con chi domina il mondo piuttosto che con chi é dominato).
    – l’uomo non é il “cancro del pianeta” ma una risorsa per questo pianeta.
    – vogliatevi più bene.
    Ambientalismo di Razza

  44. Fabio S. ha detto:

    Giorni fa, in nell’ultima puntata estiva di superquark, avevano presentato un libro, mi pare dal titolo “Il mondo senza di noi” dove parla cosa succederebbe se l’uomo oggi scomparisse all’improvviso. Tra le altre cose, in 150 anni sparirebbe l’effetto serra e le foreste prenderebbero posto delle città  in poco tempo.

  45. helena f. ha detto:

    @ Paul Kersey

    Sai quanta gente ancora ci potrebbe vivere sulle Terra prima che scompaia?

  46. Paul Kersey ha detto:

    Sai quanto gliene frega all’Universo se quattro idioti avvelenano la Terra ?!!
    Quando questo pianeta sparirà , l’universo continuerà  a vivere e sarà  come l’albero di Natale quando si fulmina una lucetta: non se ne accorgerà  nessuno.

    La vita di questo pianeta é più o meno alla metà , 5 miliardi di anni sono passati e (più o meno) altrettanti ne rimangono, poi il Sole diventerà  una supernova, si espanderà  ed il suo volume arriverà  addirittura ad inglobare la Terra, distruggendo in pratica il Sistema Solare.
    Chissà  se qualcuno ci pensa ?!

  47. F. Masciullo ha detto:

    questa é una strage ambientale…

    A propostito di stragi:

    se Mangano é un eroe,

    Dell’Utri un sagrestano,

    Craxi un perseguitato politico,

    se i giudici sono dei mentecatti da isolare o far saltare,

    se le carceri vanno svuotate e il 41bis alleggerito,

    se le regole vanno deviate, abolite e per l’impunità ,

    se l’Alitalia ce la pappiamo noi e a voi solo lo scarto,

    se tanto mi da tanto,

    possiamo presumere che le stragi di Falcone e Borsellino furono “sponsorizzate” dal nascente partito piduista, massonico e mafioso di Forza Italia.
    Dunque mi chiedo: visti i fatti, perché non succede niente?

  48. caterina ha detto:

    Sorry, il portale é questo
    http://www.lifegate.it/

  49. caterina ha detto:

    Questo é un bel forum
    http://forum.promiseland.it/
    e questo é un bel portale
    http://forum.promiseland.it/

  50. caterina ha detto:

    @ Pietro M
    “prima di tutto essendo più consapevoli di (…) delle conseguenze delle nostre azioni quotidiane, anche quelle apparentemente insignificanti.”

    E’ molto vero. E ancora di più se smettiamo di pensare in termini di “solo io”. Grillo é anni che dice di spegnere interamente gli elettrodomestici a cui rimane acceso il led (tipo TV). Io ho una ciabatta che governa tutto, e spengo quella. Il consumo dei led é insignificante, e se questa operazione la faccio solo io non cambia nulla. Ma se lo facciamo in un milione di persone, credo che una differenza la possa fare. Una goccia nel mare, certo, ma meglio di niente, no?
    E allora io cerco di fare quel che posso, pensando che magari altre migliaia di persone fanno lo stesso, e quando saremo abbastanza, la differenza si noterà .
    Riuso la carta (stampe venute male, bozze) per altre copie non definitive, oppure ne faccio block notes casalinghi per prendere appunti. Non compero ad esempio frutta e verdura spagnole, cilene e quant’altro perché non mi cambia nulla aspettare che siano di stagione almeno nel mio Paese, se non nella mia zona. Non compero roba confezionata in scatole dentro altre scatole, faccio la raccolta differenziata e l’umido lo distribuisco nel campo dietro casa, ecc.
    Ce n’é mille, di cose che possiamo fare. Meglio di niente 🙂

  51. patty ha detto:

    Daniele…cosa ti dicevo a riguardo le scie chimiche?
    Il trattato stipulato tra Berlusconi e il pazzo di Busch nel 2003 a riguardo gli esperimenti sui cambiamenti climatici?
    Ebbene…oltre ad avere molteplici funzioni, lo scopo da raggiungere era proprio questo: – Sciogliere i ghiacciai per navigare meglio in poco tempo.
    Questo comporta l’estinzione di numerose specie animali e distruzione dell’ecosistema.
    Questo post a mio avviso non lo hai scritto tu perché ti reputo molto accorto e acculturato.
    E’ carente sotto certi aspetti e ti spiego…
    I ghiacciai se in mare e se si sciolgono non fanno aumentare il livello del mare.
    Solo il ghiaccio che sta sulla terra ferma se si scioglie fa aumentare il livello dei mari.
    Se prendi un bicchiere e ci metti un cubetto di ghiaccio e lo riempi d’acqua. Quando il ghiaccio si scioglierà  non trasborderà  dal bicchiere.
    Ecco la differenza.
    A riguardo i virus…questi sono presenti già  in natura e non aumentano col caldo cosa che fanno i batteri.
    Non sto qui a spiegare il tutto tecnicamente ma non é come scritto nel post.
    Gli uragani e tifoni oltre che terremoti vengono manipolati dall’uomo come lo scioglimento dei ghiacciai.
    L’inquinamento da produzione industriale e smog da trasporti, se non fosse stato accelerato da questi maledetti “esperimenti climatici” che poi sono e servono a ben altro…sarebbe stato il minore disastro.
    Questi maledetti governi gestiti dai paesi che presiedono il G8 hanno deciso per la distruzione del pianeta nel nome del Dio denaro a scapito degli animali e persone.
    Ti vorrei spiegare altro Daniele in merito alle ricerche fatte. E’ terrificante tutto quanto mentre la gente ignora i bei disegni nel cielo che quotidianamente sono onnipresenti da molti anni sulle ns teste.
    Per non dire l’aumento di morti per leucemia…

  52. Pietro M ha detto:

    Questi sono problemi giganteschi, ma il brutto vero, non é solo la miriade di conseguenze nefaste a cui porteranno, ma la loro irreversibilità .
    Che epoca assurda la nostra, ci dobbiamo confrontare ogni giorno con i vecchi problemi millenari dell’uomo, e nello stesso tempo affrontare delle catastrofi planetarie imminenti, certo che se ce la caveremo saremo stati veramente fortunati.
    Se gli extraterrestri ci studiassero da 50.000 anni, concluderebbero che c’é stata un’involuzione, ci classificherebbero come organismi viventi autodistruttivi. Ma come é possibile che la maggior parte di noi sia così stupida e sorda.
    E’ difficile non arrendersi a tutto questo, ma a volte penso che sia giusto andare dritti, e cercare di fare qualcosa, anche se tutto, intorno a noi ci dice che é impossibile cambiare qualcosa, e anche se i problemi che dobbiamo affrontare sembrano insormontabili, in sintesi ciò che dobbiamo cambiare veramente in questo mondo, per dare una svolta vera, é il nostro personale approccio alle cose anche le più piccole ed insignificanti, ho idea che ognuno di noi abbia la sua fettina di responsabilità , e che si debba cominciare necessariamente da noi stessi, prima di tutto essendo più consapevoli di ciò che é intorno a noi e delle conseguenze delle nostre azioni quotidiane, anche quelle apparentemente insignificanti.

  53. Ale ha detto:

    finché avremo come sistema economico un sistema illogico ed irrazionale accadranno sempre di più cose illogiche ed irrazionali, é naturale: o si cambia il sistema, che , ricordiamo, si fonda esplicitamente sul guadagno a discapito di tutto il resto, oppure faremo tutti una brutta fine (e ce lo saremo meritati)

    Possibile che neanche il pericolo dell’estinzione umana possa vincere l’egoismo e l’idiozia dell’uomo?
    “Tanto il problema mica é mio”, penserà  la gente, “ci penserà  chi di dovere dopo di me, io mi devo godere di tutto e di più, la vita é una sola, ecc”. Ovviamente le prossime generazioni penseranno esattamente la stessa cosa…poi, un giorno, chi ci sarà  ne pagherà  le conseguenze, e tutti a fare piagnistei “ma come é stato possibile tutto ciò?”, semplice, perché l’essere umano é un coglione, fa sempre gli stessi errori ma non impara mai.
    Sono sempre più convinto che non siamo di questo pianeta…probabilmente siamo una razza aliena, proveniamo da qualche altro pianeta che abbiamo distrutto esattamente come stiamo facendo con questo, e poco prima di completare l’opera qualche scienziato é riuscito a lanciare una capsula contenente il DNA umano, capsula che é arrivata su questo pianeta che non ci merita…uhm…in effetti potrebbe essere, se non fossi venuto a conoscenza delle teorie di Darwin probabilmente ci crederei anche.

    La salvezza del pianeta dovrebbe avere la priorità … invece i politici pensano ai fatti propri, gran parte delle persone anche, noi continuiamo a parlare di berlusca-veltroni-di pietro e della casta infame…e al pianeta chi ci pensa?

  54. freeman ha detto:

    raffaele, io intanto me ne vado, e poi staremo a vedere…e speriamo bene…

  55. giuseppe f ha detto:

    Concordo pienamente con te alfiere…
    Guardando nel piccolo….
    é come se nel nostro piccolo appartamento spaccassimo tutto, buttassimo le cartacce e la spazzatura per terra, facessimo i bisogni in cucina, buttassimo gli avanzi in sala….
    quanto tempo resisteremmo???
    E allora, prima di fare qualsiasi cosa perché non pensiamo a salvaguardare lo spazio in cui dobbiamo vivere (non solo noi)….

  56. Alfiere ha detto:

    àˆ deprimente che la BESTIA uomo non si ponga il problema del cambiamento climatico.La BESTIA uomo, forse merita veramente che la natura si ribelli allo scempio che esso ha avviato con l’avvento dell’era industriale, la quale in solo 150 anni circa ha spezzato equilibri naturali che duravano da millenni.Spero che prima di varcare la linea del non ritorno,
    la BESTIA uomo si renda conto, (per la nostra stessa sopravvivenza) di quanto sia importante il rispetto del nostro pianeta.

  57. Raffaele ha detto:

    scusate per l’italiano pessimo…

  58. Raffaele ha detto:

    @ freeman
    Che beffa sarebbe se te ne andassi dall’Italia e poi tra un po’ il mondofinirà  alla deriva…Volevo andarmene anch’io. Ma queste notizie mi fanno fare un passo indietro.
    Non c’é un angolo della Terra che si salva? Vi prego indicatemela.
    Concordo con Fabio P. sul pinguino che scorreggia. Pubblicità  alquanto inopportuna in questi tempi.
    I danni sono stati causati da tutti. E i nostri figli, ma a quanto pare anche noi, vivranno malissimo, tra uragani, cicloni, malattie risorte, ecc… Qui ci sta bene un bel SI SALVI CHI PUO’!!! (una bella colletta per uno shuttle: destinazione Marte)

  59. freeman ha detto:

    >Si salvi chi può.
    spero di salvarmi…ma non certo in questo paese…

  60. helena f. ha detto:

    @ No Algore
    A parte gli orsi (poverini) non mi sembra che il problema dello scioglimento dei ghiacci polari sia una cazzata, come d’altronde tutto il resto dei problemi ambientali di cui soffre il nostro pianeta.

  61. caterina ha detto:

    Benissimo, No Algore, allora possiamo fregarcene anche degli orsi, come ce ne freghiamo delle api, delle tigri siberiane, delle Maldive, dell’Amazzonia; dell’aria che respiramo, dell’acqua che beviamo, della carne che mangiamo.
    Finalmente qualcuno che ci spiega che sono tutte stronz***.

  62. No Algore ha detto:

    L’orso polare a cui si scoglie il ghiaccio sotto ai piedi é un’icona algoriana di successo. Tutti oramai temono per le sorti degli Orsi polari. Quello che nessuno sa però é che gli Orsi polari sono fortemente aumentati, passando da 5.000 a 20.000 esemplari in pochi anni e non corrono assolutamente pericolo di estinzione, a fronte del 90% del ghiaccio artico tuttora presente. (fonte: intervista a Sterling Burnett, titolare degli studi su clima e ambiente al National Center for Policy Analysis di Dallas, rilasciata alla Stampa di Torino del 3 febbraio 2006 e riportata nel libro: Che tempo farà  – Falsi allarmismi e menzogne sul clima; di Riccardo Cascioli e Antonio Gaspari, Piemme 2008). Inoltre, il WWF ha finalmente parlato, e facendolo ha in pratica confermato che é stato il giornale Daily Mail ad inventarsi quasi tutta la storia degli orsi in affogamento. Gli orsi sono stati avvistati una volta e poi non piu’. Non c’e’ nessun tentativo di salvarli, anche perche’ hanno ottime probabilita’ di riuscire a cavarsela da soli, potendo nuotare senza problemi per oltre 320 chilometri. Insomma tutta questa storia altamente drammatica e’ stata una bufala giornalistica. Grazie per l’attenzione.
    Ambientalismo di Razza

  63. helena f. ha detto:

    Il ” progresso… ? ” va avanti… Nulla lo fermerà .
    E’ un processo irreversibile. Gli interessi economici di pochi distruggeranno il mondo.
    Sono anni che scienziati e ambientalisti gridano (senza essere ascoltati) e lanciano allarmi.
    A volte egoisticamente mi viene da dire: per fortuna che non ho figli. Poi penso a coloro che li hanno e mi sento comunque responsabile .
    Questo scempio appartiene a tutti noi e tutti volenti o nolenti ne siamo e ne saremo responsabili per non aver saputo far niente per evitare la morte di questo pianeta.

  64. giuseppe f ha detto:

    Caro Daniele hai presente il virus dell’Aids?
    Entra nelle cellule, le infetta, si riproduce, fa danni a tutto spiano, uccide la cellula autoeliminandosi…..
    Trovo che l’uomo sia in tutto e per tutto uguale; nessuna speranza, nessuna possibilità  perché l’uomo é fondamentalmente stupido ed arrogante.
    Purtroppo ci meritiamo questo, meriteremmo tutti di sparire dalla faccia della terra soltanto perché uomini, perché semplicemente siamo una minaccia per l’intero ecosistema….
    Mi dispiace scrivere queste cose, però é il mio sincero pensiero.
    Ciao Daniele contina così!

  65. Puccettina ha detto:

    ma un post tranquillo, uno solo dove nn si parli di sciagure sventure o imminente fine del mondo o della democrazia, no?
    ciao dany ti chiedo un regalo. domani se puoi posta una bella notizia, una sola giusto per il gusto di leggere anche qualcosa di bello ed avere una inizione di ottimismo
    un saluto grosso a tutti…ed in bocca al lupo agli orsi polari

  66. Daniele ha detto:

    Buonasera Daniele. Ho visto con piacere che in questi giorni hai toccato gli argomenti più diversi, dai gay ai problemi climatici, da vero giornalista documentato su quanto più possibile.

    @ marcolino
    Personalmente mi trovo perfetamente in linea con quanto scrive Daniele su Di Pietro. Io come ideologia sono di destra ma purtroppo mi vergogno della destra attuale piena solo di mafiosi e affaristi. Alle ultime elezioni ho votato Tonino non perché sia cambiata la mia ideologia, ma perché nei fatti Di Pietro é quello che si é elevato sopra gli altri. A questo punto non si tratta di sinistra o destra, si tratta di far seguire i fatti alle parole. Naturalmente se Di Pietro dovesse commettere dei passi falsi rivedrò il mio giudizio perché é mio il motto: “Solo lo stolto non cambia mai idea”. E’ normale rivedere il giudizio su una persone se questa tradisce la tua “fiducia”.
    Cerco di essere il più informato possibile su quanto accade alla nosra povera Italia consultando quante più fonti obiettive possibile.

    Credo che Daniele Martinelli faccia lo stesso e questo intenda quando scrive, anche di Di Pietro, che di certo non é esente da difetti, ma perlomeno segue una propria linea.

    Scusate la prolissità .

    Cordiali saluti

    Daniele

  67. caterina ha detto:

    Non ce la faccio neanche più a leggerli, gli articoli che spiegano tutti i danni che continuiamo a creare al pianeta che ci ha dato la vita.
    Ormai abbiamo la tecnologia e le conoscenze per impostare su base mondiale uno sviluppo sostenibile, e anche l’interesse e la volontà  “dal basso”, secondo me. Ma chi può decidere se ne strabatte, perché ha da curare interessi di amici petrolieri, costruttori, bla bla.
    Pensate al deserto del Sahara ricoperto di impianti per l’energia solare. Ce ne sarebbe per tutta l’Africa. Invece no, quello é un continente da tenere sottosviluppato, per continuare a mandare lì i nostri scarti, per fare bruciare i computer rottamati dai bambini, bla bla.
    L’uomo come specie merita solo di estinguersi. E sarà  sempre troppo tardi.

  68. Fabio P. ha detto:

    Che viviamo in un mondo deviato, depravato e corrotto non ci va molto a capirlo. Il pianeta é intossicato dal nostro inquinamento, i ghiacci si sciolgono con una velocità  impressionante, e noi facciamo le pubblicità  dove un pinguino salva il polo con una scoreggia.
    Questa non é idiozia, é schifo.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.