Poveri italiani

In attesa del possibile sfacelo del governo Prodi un’analisi ai giornali dalla quale traspare la quotidiana realtà  dell’Italia e degli italiani, o meglio, la loro maggioranza.
Italiani abituati alla raccomanda, accecati dall’interesse del proprio orticello perché monchi di quel senso di appartenenza ad una collettività , che trae benefici per tutti soltanto se i suoi gangli vitali sono guidati da persone meritevoli.
La politica clienetelare voluta dagli italiani é soltanto l’espressione più evidente di una realtà  articolata che dimostra una deriva morale dettata da menefreghismo e mancanza di responsabilità .
Il cittadino che vede nello stato un ladro, molto spesso non si rende conto che anche il suo tacere, il suo abbassare la testa difronte alle ingiustizie e il suo fregarsi le mani perché ha piazzato il figlio in un posto di lavoro che avrebbe meritato un altro, é tassello di un mosaico marcito nel quale sta affogando tutta l’Italia, compresi i meritevoli, i più fortunati dei quali cercano rifugio all’estero.
Cade Prodi torna Berlusconi? Dal galleggio nel letamaio passeremo ad affogare.
Si salvi chi può.
Ecco il primo video (10 min)

Ecco il secondo video (5 min)

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

14 Commenti a “Poveri italiani”

  1. Michele Mio ha detto:

    L’AGONIA E FINITA ORA IL BARATRO!!!!!

    L’agonia é finita ora potrebbe cominciare il baratro

    Voglio esprimere la mia solidarietà  al Senatore Nuccio Cusumano che con la sua scelta ed il suo discorso ha meritato la medaglia d’onore dell’espulsione dall’UDEUR, si perché a mio avviso essere espulsi da un tale partito deve essere motivo di orgoglio.
    La mia non é solidarietà  politica ma verso una persona che tra tanta “feccia umana” ha fatto una scelta che deve essere rispettata.

    Condanno pienamente e senza dubbio gli atteggiamenti volgari e criminali assunti da molti nei confronti di Nuccio Cusumano ma anche verso il risultato delle votazioni.

    AN stappando lo champagne in aula non ha fatto altro che sputare in faccia al Popolo che nella stragrande maggioranza avrebbe preferito non vedere questo spettacolo. (Inoltre Lo Champagne l’ha pagato il Popolo)

    Che questo Governo dovesse lasciare per non aver ottemperato alle promesse fatte al Popolo non vi era dubbio, ma non ci meritavamo un tale “sudiciume”.

    La scelta di Prodi é stata una scelta irresponsabile, avrebbe dovuto, almeno in questa occasione, seguire il volere del Popolo.

    Da più parti e su diversi sondaggi si evidenziava la volontà  del Popolo ad un Governo tecnico che mettesse a punto (forse) la legge elettorale ed il conflitto di interessi e non per ultimo la legge sulle televisioni e sull’informazione.

    Ora cosa succederà ?

    Poveri noi, che delusione questo Paese!!!!

    http://italianiinguyana.blogspot.com/

  2. Marco B. ha detto:

    Il governo Prodi é caduto .. per chi cerca una VIA alternativa alla POLITICA(italiana)suggerisco di farsi un giro su:

    24 Gennaio 2008
    Liste Civiche, si parte

    Vai su http://www.beppegrillo.it/listeciviche

    Ve ne sarete accorti. Ogni giorno esce una notizia di distrazione di massa. Contrada, la legge sull’aborto, il Papa alla Sapienza. Le prime pagine dei giornali sono solo per loro. I giornalisti servi discutono solo di aria fritta.
    Sono titoli di copertura, nascondono la realtà . Servono per lavorare nell’ombra. Per evitare ogni cambiamento. Come é avvenuto dopo l’omicidio Moro nel 1978, dopo le stragi di Capaci e di via D’Amelio nel 1992 con le morti di Falcone e Borsellino. In seguito sono diventati presidenti del Consiglio i prescritti Andreotti e Berlusconi.
    La politica é un’attività  di copertura del potere.
    La legge elettorale e il conflitto di interessi sono le vere partite su cui si gioca il destino del Paese. Di queste si deve discutere in diretta in Parlamento di fronte agli italiani.
    Da oggi il blog fa politica attiva con un sito dedicato alle liste civiche, al cittadino che prende in mano il proprio destino, il proprio Comune, la propria Regione.

    V-Day OGGI e SEMPRE! Liste civiche CERTIFICATE e POLITICI provenienti dal POPOLO SOVRANO! Fine delle trasmissioni ..

  3. Claudia - Trieste ha detto:

    I politici devono essere scelti dagli italiani migliori. Va innescato un sistema che porti a questa selezione, come avviene normalmente in un paese civile.

  4. roberto ha detto:

    un suggerimento a malincuore a Prodi: se vuoi i voti del Senato perche’ non fai come lo Psiconano:telefona a Sacca’ pure tu e rimedia qualche prostituta da Varieta’!!!

  5. Andrea Claudio ha detto:

    Il mio sogno? Che si vada alle nuove elezioni (se ci saranno) con un’affluenza del 90%…e che TUTTI votino scheda nulla: w la figa, a culo i ladroni…scriveteci quello che ci pare. Ma andate TUTTI a votare scheda nulla.
    Sarebbe una cosa da libro di storia, un segnale gigantesco.

  6. Giuseppe gati' ha detto:

    Concordo pienamente con quello ke dici Daniele.Il problema dell’Italia sono gli italiani,popolo ridicolo

  7. pianura padana ha detto:

    Caro Daniele, in parte hai ragione anche tu , c’é ancora gente che crede nell’infame pluricondannato , danno la colpa dello sfacelo dell’Italia al governo in carica e non si può contestare più di tanto perché questi non hanno mantenuto nessuna promessa fatta e ci hanno sprofondato ancora di più, li odio tutti e sono costernata. SPERO IN UNA SOMMOSSA POPOLARE PER MANDARE A CASA TUTTI QUESTI PSEUDO POLITICI PERCHE’ SENNO’ NON SE NE VIENE FUORI.

  8. luciano ha detto:

    Daniele, solo ora ho visto i tuoi video, e ribadisco che tutta la colpa é
    sulle spalle di questi politici.
    E’ vero che molti italiani sono particolarmente distratti, ma come hai
    detto tu, tutta l’informazione direttamente o indirettamente é in mano
    di una delle persone più DISONESTE d’Italia; gli italiani subiscono un
    vero e proprio lavaggi del cervello, ed il risultato si vede.
    Sono complici chiaramente tutti quegli inetti del centro-sinistra a
    cominciare da baffetto-spocchioso, che non hanno fatto nulla per
    evitare questo disastro.

  9. helena f. ha detto:

    Caro Daniele hai fatto un bel quadro “quasi” completo (manca la seconda parte) di tutto il malgoverno, malcostume, malvivere, maltutto che c’é in Italia. Siamo tutti complici, bene o male, volenti o nolenti. Complici diretti o indiretti se non troviamo il modo di agire in qualche modo per cominciare a cambiare le cose in questo Paese.
    L’appuntamento quotidiano con te mi mancherà , vado via qualche giorno.
    Vorrà  dire che al mio ritorno farò una scorpacciata dei tuoi sempre chiari e precisi post e video-post. 🙂
    Buon lavoro

  10. alberto ha detto:

    Le tue son parole giustissime. Tantissimi di noi hanno creduto in un possibile cambiamento, ora c’é da stare con i piedi ben saldi al suolo. Arriverà  di nuovo il nano e occorrerà  esser svelti nell’imparare le basilari norme della nota e millenaria furbizia italiana. Non ci si potrà  permettere il lusso della contezione, questa volta sarà  meglio adeguarsi in silenzio e conformarsi leccando il primo culo che ci passa davanti. Secondo me nei prossimi anni, per un gran numero di italiani, ci sarà  una vera e propria lotta per il pane, i discorsi su libertà  e uguaglianza sociale saranno ancora più lontani dalla realtà  quotidiana. Il mondo che ha in mente il nano lo conosciamo bene!
    Si salvi chi può son le parole più giuste caro Daniele. Il problema é che non so se sarò in grado di salvarmi.

  11. silvia ha detto:

    Le persone spesso agiscono inconsciamente. Vedono che i politici fanno leggi che agevolano i politici e le loro famiglie e di conseguenza il cittadino onesto si sente stupido ad essere onesto. E da un certo punto di vista ha ragione. La collettività  non si interesserà  se riesce ad arrivare a fine mese con la spesa degli alimentari. La nostra società  si preoccupa solo se non vengono pagate le bollette e le tasse, non se uno non ce la fa a mettere qualcosa in tavola per i propri figli. Questi politici non fanno altro che toglierci la dignità . E Mastella ha il coraggio di parlare di attacco alla democrazia. Ma quale democrazia? IO NON VEDO NESSUNA DEMOCRAZIA. e soprattutto non vedo nessun FUTURO. Ma che cosa hanno fatto di sbagliato i nostri nonni e i nostri padri? Credo che dovremmo riflettere su questo. TUTTI.
    Silvia

  12. luciano ha detto:

    Daniele, io do tutta la colpa alla classe politica, perché sono i politici
    che devono fare leggi giuste e farle rispettare, invece sono loro che
    per primi non le rispettano.
    Il politico vede il suo ruolo, non come una sorta di missione volta
    a migliorare questo paese, ma come un’opportunità  di sistemarsi
    definitivamente,lui e tutti i suoi amici e parenti.
    Io penso che la gente sia molto meglio, di quella BUZZONAGLIA che
    fa finta di fare gli interessi dei cittadini.

  13. pie R ha detto:

    a mio avviso il problema non sono i politici, ma gli italiani.
    ovviamente, quando l’italiano diventa politico, i difetti si elevano al quadrato, o al cubo.
    la maggioranza degli italiani non ha interiorizzato quali sono le fondamenta di una democrazia, vedono lo stato come un apparato da cui cercare di rubare il più possibile, non hanno rispetto del territorio ma anzi lo distruggono per interessi particolari, ecc ecc (non la faccio lunga)
    grillo ha un grande limite: parla dei politici, ma non parla degli italiani. non so perché non lo faccia, forse perché poi ai suoi spettacoli non ci va più nessuno, oppure perché ha una condotta strategica che io non riesco a comprendere, oppure ditemi voi.
    comunque, quello che penso é che questo paese si rimetterà  in sesto solo quando gli italiani toccheranno il culo per terra, anzi sottoterra. solo quando faremo la fine dell’argentina, allora molti cominceranno a capire che quelle regole basilari che determinano ogni democrazia evoluta non sono delle cazzate ma dei valori fondanti da tenere sempre a mente.
    saluti

  14. spadafora live ha detto:

    ..CONTINUA…..La caduta di questo governa e la susseguente tornata elettorale, daranno al 90% il paese al centro destra, consegnando loro un paese deluso e che si trova a rincorrere persino la Slovenia.
    Molti dicono che sarà  la peggior cosa che ci possa accadere, molti la vedono in maniera diametralmente opposta, io faccio parte di quest’ultima corrente di pensiero, il Sig. Prodi ha ripercorso TUTTI gli errori del Sig. Berlusconi (dalle leggi ad personam, alla limitazione dell’informazione, dall’aumento delle tasse alla diminuzione della sicurezza), amplificandoli se possibile, e’ stato il governo dell’indulto, e’ stato il governo della “mondezza”, e’ stato il governo che non ha saputo decidere (come dimenticare dal molin?), e’ stato il governo che ha visto trasferimenti bulgari(de magistris), quello che ha avuto in 18 mesi le rivolte più eclatanti (camionisti, farmacisti, tassisti), quello ha ficcato l’Italia in un baratro in cui sarà  difficile uscire nei prossimi anni, il governo che non ha saputo gestire l’emergenza criminalità  (italiana e straniera), quello che ha sbagliato i più elementari decreti legge (pacchetto sicurezza), e’ stato il governo di un premier inquisito e di un ministro della giustizia (insieme alla sua famiglia) inquisito, quello che ha fatto una campagna elettorale promettendo una legge sul conflitto d’interesse e sulle elezioni ma che non ha fatto nulla di tutto questo..
    Voglio fermarmi qui……CONTINUA……
    http://spadafora-live.blogspot.com/

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.