Il conflitto d’interessi del cardinal Bagnasco

angelo bagnasco

Papa Francesco raccomanda a parroci e vescovi sobrietà e ammonisce: “Bruciate le ambizioni di carriera e di potere. Rinunciate ai beni non necessari”. Il Papa parla all’assemblea della Cei presieduta dal cardinal Angelo Bagnasco. Che in tutta risposta cosa fa? Da presidente dell’Ente Ospedali Galliera di Genova, l’arcievescovo presenzia alla seduta in cui si delibera di destinare 25 mila euro a “Tv Sat 2000”, la televisione della Cei presieduta da Angelo Bagnasco. Perché questi soldi? Per la co-produzione di 10 puntate del programma “Il mio medico” condotto da Monica Di Loreto. “La produzione – si legge nella delibera – potrà essere usata dall’ente in sede locale ed il costo del progetto (25.000 euro) sarà finanziato con il fondo dedicato al Nuovo Ospedale, costituito essenzialmente dalle somme derivanti da lasciti e donazioni”. In sintesi, l’ospedale del cardinale paga spazi alla tivù del cardinale in pieno e palese conflitto d’interessi. Alla faccia della sobrietà e della povertà.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.