Villaggio e la figlia orrenda

«Mariangela doveva essere una ragazza orrenda, scimmiesca ma non potevamo invitare le mamme a portarci le loro figlie mostruose così alla fine scegliemmo un nano, tra i 40 e i 50, lo travestimmo da donna, ma poiché aveva certi problemi di salute mentale, quando lavorava con noi perdeva una certa pensione di malattia, allora a un certo punto ha smesso». Paolo Villaggio e la storia dei film “Fantozzi”.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.