Premier M5S appoggiato da Idv. Unica chiave di volta possibile

La legge elettorale che i partiti attuali decideranno, sarà determinante per le sorti del prossimo governo italiano. Se decideranno di dare il premio di maggioranza alla coalizione, è probabile che Mario Monti la spunti sostenuto da Pdl, Pd, Udc e Fli. Se il premio sarà dato al partito di maggioranza relativa, è probabile invece che sarà il Pd a spuntarla in termini di maggioranza relativa. Mario Monti, in barba alle liquidazioni di freddo tecnico che avrebbe svolto lo sporco compito di liquidatore dell’Italia fino a primavera, nel timore che il Movimento 5 stelle altissimo nei sondaggi possa proporre un referendum sull’euro, si è già rimangiato tutto: ha detto che se “sarà necessario al Paese, resto”. Per la felicità di tutti i partiti che lo sosterranno (Sel compresa). La prospettiva di un Movimento 5 stelle al governo potrebbe concretizzarsi, a mio avviso, se il suo candidato premier sarà sostenuto da Idv. Solo così credo che, in vista di una legge elettorale che premierà la coalizione, ci sarà possibilità di assistere a un ricambio di facce quasi completo nei palazzi del potere potere di Roma. Un candidato M5S sostenuto da Idv potrà essere un valido antagonista in grado di inghiottirsi Monti in un sol Bocconi.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Un Commento a “Premier M5S appoggiato da Idv. Unica chiave di volta possibile”

  1. […] Il blog di Daniele Martinelli Pubblicato: 29 settembre 2012 Autore: aggregatore Sezione: Politica e Attualità […]

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.