«Sono d’accordo con la preoccupazione espressa da Monti, per l’emergere in Europa di sentimenti nazionali pericolosi. Non solo degli italiani verso i tedeschi, ma anche per esempio dei tedeschi verso i greci, dei greci verso gli olandesi, dei finlandesi contro gli spagnoli, eccetera. Purtroppo la crisi, e la gestione della crisi da parte di alcuni governi e leader dell’Unione europea, spesso in ritardo o in una pericolosa cacofonia, ha avvelenato il dibattito sull’Europa, alimentando questi sentimenti populistici, basati su pulsioni nazionali che io ritengo molto pericolose». Martin Schulz, presidente (tedesco) del parlamento europeo di Strasburgo.

Un pensiero su “Schulz: “Ue unione effimera””

Lascia un commento