Propongo la trasmissione di Telelombardia in cui sono stato invitato come controparte al leghista Angelo Ciocca, finito nel mirino dei sospetti dopo che i giornali hanno pubblicato una foto della Dia in cui é ritratto assieme a Pino Neri, arrestato con altre 300 persone in una maxi inchiesta contro la ‘Ndrangheta infiiltrata in Lombardia condotta dal magistrato della procura di Milano Ilda Boccassini.

2 pensiero su “In tv con Angelo Ciocca, leghista dei sospetti”
  1. ripreso da Dagospia sulla Lega e i consensi elettorali.

    da  “Il Riformista
    All’indomani delle regionali, durante la riunione dei leader della Lega con i neoeletti in Lombardia, una frase di Umberto Bossi fa gelare il sangue ai presenti. Nel clima di festa per i risultati del Carroccio, a un certo punto si alza in piedi Angelo Ciocca, classe 1975, militante del Carroccio da sempre ma reduce da un improbabile trionfo di quasi 19mila voti a Pavia e proiettato dritto dritto in consiglio regionale. ll leader lumbard lo guarda torvo e lo fulmina: «Tu sei un uomo pericoloso – ruggisce – chi ti ha dato i soldi per la campagna elettorale?».  […]

Lascia un commento