Il governo del delinquere


Concentrato di balle di Paolo LiNguori

Il governo del fare delinquenza ha finalmente varato il legittimo impedimento. La Corte costituzionale avrà  il suo da fare per sfatare il mito dell’assenteismo nelle procure.
Il governo del fare delinquenza sta mettendo mano alle intercettazioni. Plaudono i 400 sindaci incazzati che non useranno i fondi congelati dal patto di instabilità  della lega che ti frega.
Il governo del fare delinquenza scuda il suo capo presunto delinquente accusato di avere evaso migliaia di miliardi al fisco. Ringraziano gli italiani in coda agli sportelli di Equitalia.
Il governo del fare delinquenza pensa al semipresidenzialismo. E’ l’antidoto alla voragine da 8 miliardi camuffata da manovra dal ministro Tremorti.
Il governo del fare delinquezna vuol mandare il corruttore piduista al Quirinale. E’ necessario controbilanciare Francesco Cossiga.
Il governo del fare delinquenza si spartisce le poltrone del pirellone ad Arcore. Ottima mossa per diminuire il 28,2% di disoccupati italiani fino a 35 anni.
Il governo del fare delinquenza mette il turbo alla Moratti moglie del petroliere. Trovati gli 840 milioni di multa da versare all’Europa entro il 2012 per l’inquinamento prodotto in Italia.
Il governo del fare delinquenza dice che la crisi economica é passata. Saluta così la fase due delle recessione prevista dal Fmi che vede l’orizzonte nero di intensità  inedita.
Il governo del fare delinquenza ordina ai comuni di tagliare spese per altri 3 miliardi. Ora sì che il Pil italiano al ribasso risalirà  la china.
Il governo del fare delinquenza, una volta tanto, cerca soldi per la crescita. Ci penseranno i nuovi 11 mila disoccupati italiani a contribuire alla causa.
Il governo del fare delinquenza spera nella fiducia delle imprese, nei consumi. Il deficit pubblico mai così alto ci sta travolgendo. In una sorta di processo breve trasformerà  il governo del fare in quello dello scappare. Non vedo l’ora.

Sostieni l’informazione libera





Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

26 Commenti a “Il governo del delinquere”

  1. POLDO ha detto:

    @ helena

    Conoscendo in parte la storia di Europa 7 e non sono per niente entusiasta di questo epilogo.

    Un calvario durato 11 anni per avere delle frequenze che a Di Stefano spettava di diritto in quanto vincitore di una gara e che invece se l’é viste occupata da RETE_4, canale di sua emmittenza Berlusconi.

    Questo fottutissimo canale di Berlusconi é stato abusivamente on-air per 11 anni a spese dei cittadini italiani, altro che canone Rai. Neanche il governo Prodi é riuscito ad epurare questa emittente grazie anche alla complicità  di D’Alema.

    Paolo Romani, fido sgherro di Berlusconi(vi invito a fare ricerche sul web per capire di cosa si occupa oltre che a fare il ministro o a vedere miei precedenti post) non ha risolto un bel nulla.

    Ha assegnato nel 2008 una frequenza RAI ad Europa 7, in pratica una frequenza del servizio pubblico divenuta disponibile dopo il processo di digitalizzazione della stessa RAI, nel mentre Rete4 sempre li é rimasta, poi adesso ha siglato un accordo con “Romani” per dare ulteriori frequenze ad Europa 7, man mano che si liberano con il DTT, mi raccomando Romani con calma, senza fretta in fondo sono solo 11 anni che aspettano.
    In tutto questo tempo gli italiani collezionavano l’ennesima figura di merda con l’Europa per sua maestà  il pelato/trapiantato di Arcore e mettevano mano al portafoglio.

    Adesso poi ci sarebbero, giustamente, anche i danni da pagare a Di Stefano che sia ben chiaro non li paga mica Berlusconi ma lo Stato, ovvero noi!

    Quella faccia da caxxo di Romani poi si vanta di aver risolto “finalmente ” il problema di Europa 7, ma risolto de ché? A Romani é bello farsi il nonme con il patrimonio dello Stato é, ma Rete 4 sempre li sta, Roba che se non c’era il DTT in Italia Europa 7 avrebbe marcito per chissà  quanti altri anni.
    Romani non ha fatto un cavolo, ha dato le frequenze ad Europa 7 perché si erano liberate con il DTT altrimenti la situazione sarebbe rimasta impantanata, altro che risolutore.
    Avrei proprio voluto vedere se non c’era in estremis questa opzione che avrebbe fatto Romani, col cavolo che avrebbe mandato Rete4 su Sat.
    E per soldi Berlusconi non caccia un Euro. Capito il vice-ministro!
    A Romani ma vaffancxlo, va.

  2. mario ha detto:

    elezioni truccate? non credo, e penso che ormai sia molto meglio andare via da questa nazione finita.

  3. carla ha detto:

    Sarà  che non sono molto perspicace, sarà  che di politica nn ne mastico molta, sarà  che la mia età  non mi consente di avere grande esperienza ma a me sembra che gli italiani vogliano che questo governo continui il lavoro iniziato a suon di fanfare e majorette al seguito. I casi sono due, o gli italiani sn nella maggior parte dei cretini o le elezioni sn state truccate e la volontà  espressa dal popolo é diversa dal risultato delle urne. Se poi guardo video come quello del post di oggi, lo stomaco mi si rivolta e penso seriamente che non c’é posto per noi in questa nazione finita.

  4. trarco mavaglio ha detto:

    DAniele non e’ possibile recuperare il video della conferenza stampa dove c’era sia DI Stefano che il viceministro ROmanI?

  5. bob ha detto:

    @ helena f. “Se tutto va bene, si stanno organizzando, Europa 7 dovrebbe cominciare a trasmettere a giugno…” Grazie per la preziosa info. Speriamo di poter avere un TV normale, almeno da giugno…

  6. mario ha detto:

    europa7 ha avuto le frequenze che erano rimaste libere, mentre rete4 continua ad essere abusiva… alla faccia della giustizia.

  7. fansss ha detto:

    grazie martinelli.
    grazie per il tuo lavoro professionale. al posto di questi schifosi baracconi filogovernativi che fanno propaganda dovresti starci tu e tuoi colleghi di lavoro serio, mica sta gentaglia da buttare in uno stanzino e gettare via la chiave!
    e se non accadrà  a breve, mi sa che faranno una brutta fine ingloriosa. sarebbe l’ora.

  8. helena f. ha detto:

    p.s.
    Se tutto va bene, si stanno organizzando, Europa 7 dovrebbe cominciare a trasmettere a giugno, in parte sul digitale e in parte analogico (visto che non tutto il territorio é passato al digitale terrestre).

  9. helena f. ha detto:

    Di Stefano ha vinto. Romani ha risolto la pratica a favore di Europa 7.
    Costretto ai box dall’impero Mediaset, ma richiamato in pista da un ministro di Berlusconi: sarà  che Europa 7 sarà  buona e compiacente con il Governo?
    “Ero e sono antiberlusconiano e lo sarò sempre. Non sopporto i soprusi di chi fa i propri interessi. La mia sarà  una televisione libera e indipendente. Faremo informazione e intrattenimento come i nostri concorrenti……………….”

    L’articolo completo su Il Fatto Quotidiano del 10.04.10

    ————————————————————

    Ha aspettato 12 anni, gli hanno fatto sudare 10.000 camicie e perdere una barca di soldi, oltretutto anche a noi, per via della multa inflitta dalla Commissione Europea al Governo Italiano per gli interessi del solito noto.

    Se una persona, dopo aver subito un torto così a causa dell’arroganza e dell’assurdo strapotere di Berlusconi in questo paese, come minimo non si “vendica” attraverso la sua emittente…
    Ma voglio essere positiva e non voglio minimamente pensare che Berlusconi possa comprare anche lui.
    Anzi spero che diventi un canale di vera informazione.
    Glielo auguro, farebbe grandi ascolti, e lo auguro a noi, ne abbiamo veramente bisogno.

  10. mario ha detto:

    il pessimo liguori, uno dei moltissimi servi del ducetto, pagati apposta per sparare boiate senza ritegno. regime di merda, appunto.

  11. trarco mavaglio ha detto:

    Dopo aver rivisto la puntata del primo aprile di Annozero non potevo non caricare su Yt questa sequenza.

    DESCRIZIONE DEL VIDEO:
    1) Lucia Annunziata dice che i voti raccolti (400Mila in cinque Regioni) non sono un granché e che Mastella, da solo, ne piglia 500Mila (e giustamente Travaglio fa la battuta : “ma Grillo non ti sistema nelle ASL!)”
    2) Emilio Fede trova inascoltabile e vergognoso il comizio del satirico e giudica Beppe Grillo un imbecille!
    3) Andrea Scanzi (ottimo giornalista de LaStampa) cerca di fare un’analisi seria del risultato elettorale del MoVimento
    4) Mentre Scanzi fa il suo intervento Emilio Fede si leva il microfono e stacca il collegamento con lo studio, notare la frase finale di Fede: “NOI non abbiamo mai fatto insulti verso nessuno, mi sono rotto di sentire insulti, é una vergogna”

    E’ una vergogna Emilio?? Ma se due minuti prima hai dato dell’imbecille a Beppe Grillo! E’ un complimento?
    E poi quel NOI che significa? Si sente referente del centrodestra in toto?

    LINK AL VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=Z-oyIsoQVsw

  12. trarco mavaglio ha detto:

    ovviamente LIGUORI non dice che nella stessa campagna elettorale é stato indagato in Puglia VENDOLA (candidato Governatore alle Regionali) e sempre nella stessa terra é stato arrestato l’ex presidente della Regione Puglia (PD). Ricordo anche che nella campagna elettorale delle politiche nel 2008 venne indagato Pecoraro Scanio poche settimane prima del voto. Quelle cosa erano? toghe nere?? il ragionamento della “giustizia a orologeria” non sta in piedi, cambiate strategia per difendere PAPI..

  13. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    più guardo il video e più mi viene di pensare: poveretto! invecchiato, ingrassato, pure con la chierica in testa … scommetto che rimpiange gli anni di lotta continua .. come ci si riduce male a essere un nessuno in cerca d’autore!

  14. mario ha detto:

    chi vota pdl non é certo una persona onesta e intelligente… e chi sta in quel partito schifoso non é certo una persona seria…

  15. giuseppe ha detto:

    Liguori ex di lotta continua, detto er frocetta, venduto al don Rodrigo di Arcore per un posticino sicuro ed un lauto stipendio farebbe meglio a tacere e non far vedere più la sua faccia.. mentre parlava si vedeva tale e quale che aveva la panza piena ed era satollo.. io non sono mai stato di lotta continua però non mi sono venduto mai a nessuno

  16. helena f. ha detto:

    Fino a pochi anni fa non avrei mai creduto di poter dire:
    “Fini, aiutaci tu”.
    Visto che non abbiamo un opposizione, adotto il detto: “a mali estremi, estremi rimedei”.

    http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/201004articoli/53954girata.asp
    Presidenzialismo, Fini mette i paletti.

  17. AndreaX ha detto:

    Non riesco a vedere tutto il video, dopo 2 minuti avevo già  il sangue alla testa. Sono arrivato alla conclusione che nell’Italia di oggi, chi vota PDL é di 3 categorie:
    – informato solo dai TG nazionali e quindi ignorante;
    – informato sui fatti, ma disonesto;
    – oppure completamente incapace di capire anche se informato.

  18. POLDO ha detto:

    Daniele ma perché di scagli contro quel povero diavolo di Paolo Liguori?

    In fondo lui non é altro che un sottoposto, uno schiavo, un servo di Silvio Berlusconi, come tutti gli animali da cortile segue la mano che gli da da mangiare.

    Di altro spessore assume la critica se si pensa invece che Paolo Liguori é un giornalista iscritto all’albo, che nella piena libertà  di conservare le proprie idee politiche confonde la sua professione con quella di portavoce di partito e che colui che si assume il ruolo di dirigere l’informazione mediatica lo deve fare in completa neutralità  pena la radiazione dall’albo.

    Liguori il vizzietto ce l’ha, nel 2009 la Cassazione lo condanna per diffamazione a mezzo stampa ai danni dei tre giudici torinesi che nel 1995 avevano disposto l’arresto dell’allora presidente di Publitalia Marcello Dell’Utri: Paolo Liguori nel corso della trasmissione Studio Aperto aveva paragonato l’operato dei giudici a quello dei militari serbi in Bosnia.(Fonte Wikipedia) Quindi perde il pelo ma non il vizio.

    Le votazioni sono passate e cosa é cambiato al governo? Nulla.

    Parte l’era delle riforme, dice la maggiornaza. Si ma quali? Di certo non quelle che servono al Paese.

    Così mentre Berlusca si gongola come un bambino con la firma incassata per il legittimo impedimento già  pensa al prossimo abuso costituzionale.
    In un Paese come il nostro arretrato in un moltitudine di campi di riforme serie ce ne sarebbero da fare seriamente. C’é quella sul fisco, sul lavoro, sulle regioni, sulla pubblica amministrazione e via discorrendo.

    Il governo invece cosa pensa, al presidenzialismo (e’ certo, é proprio fondamentale), alle intercettazioni (giusto é proprio la chiave di volta per combattere la crisi), alla gistizia (il metodo giusto contro l’emorragia di posti di lavoro) e poi il federalismo che nessuno ha ancora capito come cazzo lo vogliono fare e quanto dovrebbe costare (la vera fonte di ricchezza per tutte le famigliae italiane) e non per ultima la costituzione (che proietterà  l’Italia… nella melma).

    Sostanzialmente questo governo di imbecilli non ha cambiato una virgola di quello che già  aveva in mente, il disegno é rimasto lo stesso assicurare a Berlusconi e ai suoi seguaci l’immunità  permanente ed il potere assoluto.
    L’opposizione per il momento continua a guardare, si tappa naso, orecchi ed occhi e spera nel giorno che verrà  in cui per volontà  forse divina torneranno a governare.

    La cecità  di questo governo sui veri problemi del Paese é praticamente totale, continuiamo a buttare soldi sul ponte dello stretto, adesso ci aggiungiamo il nucleare (quando con un estensione fotovoltaica com la Svizzera avremmo già  dei bei vantaggi), per non parlare degli sprechi più vari.

    Sarebbe da buttarlo fuori da Palazzo Chigi a calci nel culo, invece diversi italiani lo considerano veramente un Governo… roba da mettersi le mani nei capelli.

    Tanto per farvi capire con chi abbiamo a che fare vi estrapolo una parte di testo relativa alle cocessioni vitalizie per facenti richiesta. Bene sulla gazzetta si legge:

    Art. 3 (Assegno straordinario vitalizio)
    L’importo massimo annuo dell’assegno vitalizio, commisurato
    all’attuale costo della vita, ammonta ad euro 24.000,00, ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica.

    Alla luce di questo mi spiegate come cazzo si fa ad accettare che il 50% degli italiani dichiari 15.000 Euro(sono tutti sotto la soglia di povertà !!!), e allo stesso modo dire che l’Italia stia meglio di altri Paesi, che la crisi é passata e tante altre belle menzogne.

    Continuiamo allegramente a prenderci per il culo, poi vedremo alla fine quanto sarà  salato il conto e chi lo pagherà . Nel mentre l’Italia va sempre più verso la rovina.

  19. bob ha detto:

    ..e certo, Liguori: perché dopo che hai parlato con i giudici, puoi andare dove ti pare a spiattellare col promo imbecille, l’argomento di cui dovresti tacere. E certo, perché é normale che il Presidente del consiglio dei ministri telefoni al direttore del telegiornale RAi per lamentarsi della trasmissione di un giornalista “nemico” che fa solo il suo lavoro: informa. E certo, Liguori, perché é normale mettere in onda un magistrato, pedinandolo come un delinquente, commentando sul suo vizio (deprecabile, ma onesto) di fumare, o di portare calzini turchese (accidenti che deviato!) solo allo scopo di “calunniare” o far apparire poco credibile il magistrato in questione. Li conosciamo i vostri trucchetti: ormai funzionano sempre meno. Sembrate sempre più disperati, sempre meno credibili. Date retta, cercatevi un approdo felice. La marea di melma che sta montando, vi seppellirà : insieme ad una sonora risata…

  20. Venom ha detto:

    Liguori… nonostante l’epurazione da studio aperto ancora lecca il culo del padrone… ma sta conciato male, non gli resta molto!! Cmq la verità  fa sempre molto male!!!

  21. mario ha detto:

    un giorno molto lontano i nostri figli e i nostri nipoti vivranno in un paese normale, forse…

  22. helena f. ha detto:

    Purtroppo per colpa degli italiani raggirati o collusi, noi non avremo scampo. L’opposizione non esiste, si siederà  al tavolo delle riforme e ne accetterà  i soliti compromessi.
    Di Pietro, Grillo, Vendola e i pochi oppositori non possono fare più di tanto. La CGL, l’unico sindacato che difende i lavoratori, da solo non può fare più di tanto.
    Il popolo viola e tutti i cittadini onesti che protestano, non possono fare più di tanto.

    Oggi Berlusconi a Parigi ha ribadito il suo piano di riforme teso a far diventare questo paese (che già  lo é) uno stato autoritario, una “leggera dittatura”.
    Presidenzialismo: “si, al modello francese ma no al doppio turno”.
    Per le centrali nucleari: “con le televisioni informeremo gli italiani della bontà  di avere il nucleare”.
    Intanto il processo Mediatrade volge a sfavore del premier, come é logico che sia, ma per 18 mesi, con il legittimo impedimento intanto é salvo.
    La metà  degli italiani vogliono questo.
    Vedo poche chances a breve termine e mi rammarico. Un senso di rassegnazione mi pervade.
    L’unica cosa che mi tira su é che la storia saprà  fare giustizia di questo stato di cose e un giorno i nostri figli e i nostri nipoti vivranno in un paese normale.

  23. umberto ha detto:

    Una volta liguori era di lotta continua…adesso e di lecca lecca continua!!!

  24. claudia- ts ha detto:

    Quello che molti italiani si rifiutano di capire,lo hanno invece ben compreso i giornali stranieri,come El Paìs,che lo spiega così ai suoi lettori.
    “Il processo sarà  sospeso prima della sentenza. Resterà 
    fermo per 18 mesi perché l’imputato non può presentarsi in
    tribunale per cause di forza maggiore, come governare un
    paese. Questo é il senso della legge sul legittimo
    impedimento promulgata dal presidente della repubblica
    italiano, Giorgio Napolitano. Consiste in due articoli
    transitori e retroattivi che salvano Silvio Berlusconi dai
    processi in cui é imputato.”
    Più chiaro di così!?

  25. Morris ha detto:

    Perché Liguori può parlare a sproposito senza avere la competenza di farlo?
    Forse perché é pagato dalla persona che sta cercando di difendere ad oltranza ed incredibilmente riesce a farlo restando serio?

  26. gina ha detto:

    La “costante”non é l’indagine della magistratura…,bensì l’immoralità  dell’uomo e del politico Berlusconi, padrone di questo presunto gionalista,che é “costante”nella nostra società .
    L’anomalia non é la magistratura.L’anomalia,in Italia é che un asservito come Liguori può raccontare impunemente tante balle senza timore di essere smentito.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.