Regionali, legalizzate le firme false del Pdl

Le firme false del partito dei puttanieri e dei corrotti sono state legalizzate. Con la complicità  di Giorgio Napolitano che ha firmato il decreto legge “interpretativo” nel giro di 20 minuti, Pdl e Lega potranno correre alle regionali in Lombardia. I partiti e i movimenti che hanno rispettato le regole sono stati beffati. Disattesi per fare l’ennesimo favore al clan formigoniano, che ha le mani in pasta nella sanità  lombarda ma anche nelle infrastrutture.

Aderirò alla protesta di piazza prevista sabato prossimo indetta da Antonio Di Pietro. Ora mi reco in piazza Dante a Milano al presidio di protesta previsto a partire dalle 17.

PS Domani, domenica, Antonio di Pietro presenterà  i candidati del collegio di Bergamo alla regione Lombardia presso l’hotel Cristal Palace, in via Betty Ambiveri. Sarebbe una bella occasione per i lettori del blog della Lombardia di incontrarci tutti di persona e di conoscerci. Per proporre, suggerire, e se proprio non ne potrete fare a meno, anche di criticare. Vi aspettiamo numerosi.

Sostienimi in campagna elettorale





Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

18 Commenti a “Regionali, legalizzate le firme false del Pdl”

  1. POLDO ha detto:

    @ Luigi

    Hai detto delle cose vere Luigi ma il mio non sentirmi Italiano non é riferito al senso di patriottismo ma al non riconoscermi in questa Italia, l’Italia attuale, in questo modello di italiani che si credono di essere i più furbi di tutti perché fregare il prossimo e vivere senza regole rappresenti una modello di lungimiranza, culturale e di vita.

    Avere un popolo “ignorante”, disinformato, attaccato a falsi valori per lo più residenti in beni materiali piuttosto che morali facilita il compito di chi governa. Tutto é più manovrabile e corruttibile.

    La politica é in agonia da tempo e la discesa di Berlusconi ne ha solo aumentato gli spasmi.

    Il concetto é chiaro sin quando culturalmente non si fa largo il principio del bene comune e non intendo quello materiale le cose non cambieranno mai.
    Sin quando c’é una consistente percentuale che possiede potere e vantaggi smisurati non si avrà  mai un adeguamento verso il basso.
    E qui mi riallaccio al tuo discorso, ovvero solo quando la situazione degenera e prevale lo spirito della sopravvivenza allora siamo capaci di invertire di netto la rotta. Siamo sempre legati a situazioni drastiche.

    L’odierna politica ha esaltato l’impunità  ed il disprezzo delle regole e ne ha fatto il suo dogma, a breve termine questo affascina quella parte di italiani che pensa esclusivamente a se stesso ma nel lungo termine pagheranno anche loro, l’altro aspetto é che invece per quasta mentalità  molti stanno giaà  pagando.

    Per contro però ti posso anche dire che il gioco al ricatto é pericoloso, si é ricattatori e ricattabili allo stesso tempo ed in questo gioco di precari equilibri basta un colpo per procurare la destabilizzazione del sistema, soprattutto se questo si estende senza controllo.

  2. mario ha detto:

    infatti il vero problema di questo paese di merda é proprio il popolo italiota, io ormai lo dico da molto tempo… e chi va via da questo paese marcio ha le sue ottime ragioni…

  3. Luigi Montinaro ha detto:

    Dani…
    l’ultima parte… quella alle critiche… spero tu l’abbia scritta con tono ‘ironico’… perché se fosse seria… mi spiacerebbe molto…
    ma tralasciamo questo…
    sono d’accorddissimo con @pasquale…
    ritirare TUTTE le altre liste…
    questo sarebbe il VERO GOLPE…
    far presentare SOLO LA LISTA PDL e far andare a votare solo quelli che li votano…
    così FINALMENTE SAPREMO CHE TUTTI i voti che fin qui ottenuti sono stati solo tramite ladri, farabutti e mafiosi…
    di gente ‘onesta’ ma con il prosciutto sugli occhi che voterà  PDL, ce ne sarà , questo é innegabile… ma scommetto che saranno il 4-5% di tutti gli elettori…
    il restante saranno solo SCHEDE TRUCCATE e VOTI MAFIOSI…
    @Poldo…
    tristemente e mestamente ma anche con molta rassegnazione… ti dico che hai ragione… siamo in dittatura… ma già  da mo… però sbagli sul fatto di dire che questa non é la tua ITALIA… perché IO, TE, DANI, e tutti gli ALTRI… NOI NON SIAMO ITALIANI!!!
    I veri Italiani sono QUESTI! non noi… non il movimento 5 stelle… non De Magistris… non il popola viola e nemmeno quello di ‘uccideteci tutti’…
    NOI SIAMO I DIVERSI…

    L’italiano é un’altra razza…
    é la razza che ammette e accetta tutto questo… perché fondamentalmente l’italiano é fascista e ama la dittatura…
    basta solo pensare ad una cosa…
    pensate che ‘il popolo italiano’ si sarebbe ribellato al FASCISMO e a MUSSOLINI se non ci avesse portato in guerra?
    La rovina del fascismo (e quindi della dittatura)… non é stato Mussolini… bensì la guerra…
    e oramai… la guerra… (almeno quella dentro il nostro territorio)… non ci sarà  più…
    e quindi… il vero ostacolo alla riaffermazione della dittatura non é più presente…
    d’altronde… il pensiero dell’italiano é LIMPIDO E CHIARISSIMO COME QUELLO DI UN BAMBINO: “… capo, fai il cazzo che ti pare, basta che non metti le mani in tasca al MIO portafoglio…”
    quindi…
    per gli Italiani…
    solo una DITTATURA potrà  DISTRUGGERE un’altra DITTATURA…

  4. Tsunami ha detto:

    Andate a leggere i commenti dei merdusconiani sull’accaduto e capirete che il vero problema sono proprio loro. L’Italia é un Paese corrotto fin dalle fondamenta…

  5. luca ha detto:

    cacchio dani perché non ti sei candidato qua in liguria!!!!!!! almeno ero fiero di votare qualcuno e non di vergognarmi ad usare la tessera… ^>^

  6. helena f. ha detto:

    Per stemperare un pò di rabbia:

    “Le elezioni si svolgeranno domenica 28 e lunedi 29,ma potete arrivare anche martedi o mercoledi, poi si fa un decreto interpretativo per i ritardatari”.
    (dal sito di Dario Fo).

  7. mario ha detto:

    hanno fatto una porcata gravissima e napolitano ha firmato, per l’ennesima volta… vergogna!

  8. pasquale ha detto:

    L’unico gesto civile da parte delle opposizioni,sarebbe stato il ritiro delle liste elettorali in Lazio e in Lombardia. Se davvero avessero voluto tutelare i cittadini. Era l’unico modo di OPPORSI e denunciare lo scandalo. Una partita truccata si abbandona. Se decidi di giocare con il baro, sai cosa ti aspetta. Auguri,ma almeno non prendeteci per il culo, con manifestazioni etc. RITIRATE LE LISTE!!!!

  9. Andrea- ha detto:

    Si capisce subito che non vogliono mollare la poltrona, sono talmente attaccati che non accettano in nessun modo di perdere……….
    La colpa é del popolo che non si ribella ed é bravo solo a criticare………
    Le critiche non servono a niente…………

  10. Raffaele ha detto:

    Eh beh. Napolitano sicuramente é stato messo con le spalle al muro. Però non é possibile che Mr B. la faccia sempre franca! Cacchio! Mi viene lo schifo vedere uomini che con i loro soldi hanno in mano il potere e le redini della nostra società . Che futuro ed esempio danno alla classe politica futura? E alla società  tutta? Io preferisco restare umile e vivere dignitosamente, ma ci sarà  sempre un potente, ricco, carismatico che mi terrà  per le ….. E questo é alquanto ingiusto. Povera Italia!

  11. Gabriele De Luca ha detto:

    “e se proprio non ne potrete fare a meno, anche di criticare”
    Ma la critica é il sale della democrazia.
    E Di Pietro, con la candidatura di De Luca é criticabilissimo.
    Sono sconvolto dai fatti recenti,
    (anche se
    http://www.associazionedeicostituzionalisti.it/dibattiti/conflitto/pace.html
    http://www.beppegrillo.it/2008/09/colpetto_di_stato/)
    ma anche queste parole mi colpiscono.

    “e se proprio non ne potrete fare a meno, anche di criticare”
    per me non c’era bisogno di dirlo.

    Un saluto

  12. POLDO ha detto:

    Si vocifera addirittura che lo stempiato di Arcore sia andato al Quirinale con chiare intenzioni minatorie.

    Che il burattinaio di palazzo Grazioli si sia rivolto a Napolitano dicendogli “di non aver bisogno della sua firma perché comunque sarebbe andato avanti ugualmente per conto suo!”
    Come dire: o mi firmi sto decreto o ti faccio un casino che tu neanche ti immagini.

    Cosicché il mastro Cafone di palazzo Chigi ha usato Napolitano come se fosse un timbro da scrivania, per validare la sua ennesima porcata legislativa.

    Napolitano, bontà  sua, ha fatto forse l’unica cosa che ha ritenuto meno problematica in qualità  di rappresentate del vero Stato italiano, evitare un mese di sconvolgimenti firmando l’atto. Purtroppo Napolitano sa bene che razza di lercia persona é Berlusconi ed inasprire la situazione più di quanto non lo sia ora non era proprio il caso; ma Napolitano deve anche capire che gli italiani non sopportano più che uno schifoso nano senza crismi affiliato alla mafia decida del futuro dell’Italia.

  13. Raffaele ha detto:

    Cacchio Poldo. Non avrei saputo spiegare meglio quello che provo anch’io in questo momento. Un azione gravissima. Un abuso di potere. Un golpe silenzioso alla sudamericana (senza militari – almeno La Russa ce li ha risparmiati). Questi paladini della democrazia se la suonano e se la cantano. Fanno prima palesi errori burocratici perché non abituati ad essere un partito ben strutturato. Poi arrivano il Kapò e i suoi tirapiedi che aggiustano la situazione, facendo passare un decreto legge “interpretativo” (come se i giudici non sapessero interpretare che le firme raccolte dal PdL non sono state presentate correttamente!), un salvabuco per il “diritto di voto”. Come ho già  scritto in un post precedente di Daniele Martinelli, il diritto di voto ce l’abbiamo tutti noi maggorenni, con un documento di riconoscimento, la cittadinanza italiana e la tessera elettorale. Con questo decreto interpretativo si viene a creare una scappatoia incostituzionale. Per me la Corte Costituzionale dovrebbe intervenire,a nche se non so se può farlo in questa sede. mi informerò per verificare se a livello di controlli costituzionali almeno i giudici della Consulta possono fare qualcosa, dato che Napolitano ha firmato in 20 minuti questo decreto. Eppure poteva essere una ghiotta occasione per il Presidente della Repubblica di far andare a casa questo Governo. Sarebbe stato il mio eroe!

  14. Fransesco M ha detto:

    Vai Daniele sei tutti noi!

  15. POLDO ha detto:

    MI HANNO ROTTO IL CAZZO!

    Questa Governo di merda deve andare fuori dalle palle, lui quel lurido pezzo di fango di Berlusconi e tutte le altre facce da cefalo, da La Russa a Maroni, tutta questa maggioranza Oligarchico-fascista, xenofoba e anticostituzionale.

    Democrazia, democrazia un cazzo! Qual’é la democrazia che fa tanto sorridere quella faccia di quaglia di la Russa, quella di cambiare per l’ennesima volta la legge per i cazzi loro? E’ questa la democrazia? Cosa devono esprime gli elettori, quanto sono stronzi i rappresentati della maggioranza di governo? Me lo spieghi lui visto che é così avanti.
    Caro La Russa! Facciamo allora che se uno ti investe con la macchina non é colpa sua bensì é colpa tua che gli sei andato addosso, che ne dici? Creiamo tanti altri bei decreti INTERPRETATIVI!!!

    Ma vi rendete conto di cosa hanno fatto, sono arrivati al punto di dire ai giudici che la legge non va “interpretata” così come é scritta, come loro la intendono ma come la intende il legislatore, ovvero il GOVERNO. Siamo arrivati al punto che é il Governo che dice ai giudici in quale modo devono gidicare, che non é in base alla legge ma secondo come il governo interpreta a suo “inappellabile” giudizio ed ovviamente favore. E’ questa quindi secondo il PDL si chiama DEMOCRAZIA e LIBERTA’.

    Questo si chiama abuso di potere e dittatura, dalle mie parti. Questa gente non vuole perdere, non tollera di andarsene, queste persone sono capaci anche di ivalidare le elezioni se perdono. Hanno una tale fame di soldi e sete di potere da passare sopra tutto e tutti.
    Se fosse stao il PD a non presentare le liste cosa avrebbe fatto il governo? Avrebbe fatto un decreto che avrebbe inasprito la legge!

    il Decreto interpretativo si basa in pratica su 3 articoli principali che servono sostanzialmente a risolvere i problemi del PDL a Roma e a Milano. Cosa dice:

    1. Il diritto di voto é sostanzialmente superiore ad ogni forma di legge e burocrazia che ne possa limitare l’esercizio E questa é quella generica che fa da prefazione. (Allora a questo punto devono votare tutti quelli che raggiunta la maggiore età  lo vogliono, senza esclusioni.)

    2. Le firme che servono per la presentazione dei candidati non necessitano di tutte quelle procedure di controllo e verifica sino ad ora applicate e questo serve per far riammettre la lista di Formigoni a Milano.

    3. La presentazione delle liste non é dipendendente dalla procedura ad hoc che ne garantisce l’accettazione ma é sufficiente la presenza nello stabile per renderle già  di per se presentate. Questa invece serve per la (S)Polverini.

    Adesso traete voi le conclusioni e ditemi di quale democrazia stiamo parlando! Un partito di merda come il PDL amministrato come un prodotto da banco, al pari di un detersivo o un Jeans, per la gioia dei propri elettori che vivono della sua pubblicità , della sua moda, senza rendersi conto che sta calpestando l’Italia riducendola ad un Paese del dopoguerra.
    Mi raccomando elettori del PDL andate con “orgoglio” a votare, ma state attenti perché chi votate non ha nessun interesse per niente se non il suo. Quindi la prossima legge o decreto potrebbe colpire anche voi.

    Non é concepibile ne tollerabile un governo di questo tipo, non esiste democrazia, civiltà  e futuro se non si rispettano e non si fanno rispettare le leggi. Il PDL mi fa schifo, mi fa schifo chi ne fa parte e chi lo vota, perché rappresenta tutto il marcio d’Italia concentrato in un’unico gruppo. Questa non é la mia Italia, quaste non sono le persone che mi rappresentano ed io non voglio essere rappresentato da quasti ladri di democrazia, questi sono solo degli schifosi cani randagi che vagano sbavando in Parlamento nonché virus della società .

    Questa gente é refrattaria ad ogni forma di legge e democrazia, le leggi devono rispettarle gli altri loro devono esserene immuni. Ponderate bene le scelte che farete perché potreste decretare la fine della vostra libretà  così come la conoscete.

    Questa gente va fermata perché rappresentano la rovina del nostro Paese, ci stanno portando in una costante regressione mentre l’Europa ed il mondo intero ci ride dietro.

    Abbiamo ospitato quel lurido straccione di Gheddafi con la sua puzzolente tenda beduina, leccandogli il culo per gli interessi di Berlusca, gli abbiamo dato soldi per il suo lercio Paese e lui si permette di sparare sui pescherecci siciliani. E se fosse morto qualcuno cosa avrebbe fatto il nostro governo di coglioni, avrebbe detto qualche battutina delle sue visto che all’estero altro non sa fare?

  16. Antonello Sepe ha detto:

    bravo Daniele sei tutti noi

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.