(Omo)fobia Italia


Dario Franceschini spedito per evitare imbarazzo

Il corruttore frequenta minorenni e paga prostitute in nero? Per il suo esercito di ciambellani che ammorbano palazzi, televisioni e giornali “sono affari privati del presidente del consiglio del quale non si vìola la privacy curiosando ciò che fa nel suo letto“.

Peccato che per il suo governo a maggioranza clerical comunista sia lecito occuparsi e indignarsi di ciò che si presume facciano gay, lesbiche e transessuali nei loro letti. La contraddizione casca proprio qui perché ieri alla Camera il polo tripartisan Pdl Lega e Pd (a parte un ristretto gruppo di finiani) ha bocciato la legge sull’omofobia. Gay, lebiche e transessuali potranno essere impunemente pestati per strada grazie al governo di maggioranza teodem(ente), poiché ciò che fanno sotto le loro lenzuola ai teodem(enti) interessa morbosamente.

Non solo diritti civili negati e mutui rigorosamente separati. L’aggravante del reato per discriminazione sessuale in vigore in tutta Europa, in Italia non sarà  applicabile. Come il reato di tortura. Tutto ciò grazie al voto contrario di un’accozzaglia di parlamentari guidati dall’integralista Paola Binetti (in procinto di lasciare il Pd per finire nell’Udc) col codazzo di ciambellani tripartisan devoti al Varticano.
Come la ministra Gelmini, che in preda a una crisi mistica minaccia addirittura di ricorrere al Consiglio di Stato per introdurre nelle scuole il voto per la religione catodica.

In questo quadro disastrato, intanto, se il bisessuale dichiarato Daniele Capezzone rimedierà  a un occhio nero per strada perché pizzicato in compagnia di un ragazzo, dovrà  ringraziare soltanto la ciurma di onorevoli presieduta dal corruttore di cui lui é portavoce.  Consapevole che le minoranze non hanno alcun diritto in questo Paese ammorbato da santi, processioni e amore morboso per l’occulto.  A partire dai politici, claustrofobici per disonestà  manifesta che degenera in timore per i cittadini che fanno domande fuori copione. Da qui la sociofobia, dovuta alla certezza di uscirne svergognati e turbati. Ecco allora l’agorafobia a chiudere il cerchio di certa classe dirigente malata, proprio perché le domande impreviste possono capitare soprattutto all’aperto, per strada. Come nel caso del segretario pidino (uscente) Dario Franceschini.

Naturale quindi che gente così sia anche omofobica. Ed é grazie a gente così se l’Italia “ultimeggia” in Europa senza vergogna. Come sottolinea Sergio Rovasio, segretario dell’Associazione radicale “Certi diritti” intervistato nel video postato sotto.


Sergio Rovasio su Radio Radicale

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

20 Commenti a “(Omo)fobia Italia”

  1. andrea c. ha detto:

    Non per niente in America hanno eletto Obama,”noi” tessera p2 1816!!!

  2. Calogero Dalmolin ha detto:

    riguardo la bisessualità  volevo aggiungere quel concetto abbastanza condiviso per qualche decennio che oggi non si sente piu, e cioé quel concetto molto diffuso, che condivido, che voleva una piccola parte femminile in ogni uomo e una piccola parte maschile in ogni donna, che magari é maggiore o minore secondo gli individui.
    Bhe da quando i gay sono stati finalmente sdoganati come normali, (non ancora da tutti comunque) non ho sentito piu parlare di parte maschile e parte femmnile e quindi di potenziale e secondo me reale bisessualità .

    In giro su internet ho trovato anche casi di amicizia che non sarebbero altro, (in alcuni casi), rapporti di amore privati culturalmente e incosciamente del sesso.

    Provate ad informarvi sulla bisessualità  du internet, pure se trovate qualche baggianata tra qualche verità  comunque é sempre buon motivo di riflessione.

    Basta con le discriminazioni.

  3. helena f. ha detto:

    @ POLDO
    Concordo in toto. E a riguardo del fatto che Berlusconi stia pianificando un attacco allo Stato e alle Istituzioni, ho trovato molto interessante l’articolo di Giuseppe Giulietti su “Il fatto” di oggi. Ne posto la parte più incisiva:

    “… Purtroppo sta accadendo qualcosa di più grave e cioé un lento svuotamento della Costituzione. L’attività  legislativa si sta trasferendo altrove, potere esecutivo e potere legislativo si stanno sovrapponendo. Il governo procede per decreti, quando ha paura delle sue divisioni interne mette il voto di fiducia. Questo lento processo di svuotamento del Parlamento si accompagna alla preannunciata offensiva contro l’autonomia del potere giudiziario e contro quel poco che resta dell’autonomia dell’informazione. Chiunque non sia in malafede o non sia un complice non può non vedere che Berlusconi e i suoi hanno in mente di realizzare una Repubblica presidenziale a reti unificate, fondata sul rapporto diretto tra il capo e la sua folla di spettatori. Ieri mattina, Il Fatto Quotidiano ha denunciato lo svuotamento progressivo del Parlamento. E per fortuna, le opposizioni, tutte insieme, hanno sollevato con energia il tema: lo fatto il gruppo dell’Idv manifestando davanti alla Camera, lo ha fatto il presidente Casini, lo ha fatto il Pd con l’onorevole Bressa che ha ricordato come l’aula é diventata” quasi muta”. Forse bisognerà  andare oltre, bisognerà  restare in aula anche quando vorranno limitarne i lavori, forse bisognerà  ricorrere a forme di protesta più clamorose, forse le opposizioni unite potrebbero riunirsi in cento piazze italiane e raccontare ai cittadini quanto rischia di accadere…”

    p.s. … i sanpietrini sono quei pesanti ciottoli di BASALTO … 🙂

  4. Calogero Dalmolin ha detto:

    ma la binetti é scaricata perche gia doveva andare via?
    e gli altri 22 parlamentari del pd assenti alla votazione dello scudo fiscale? saranno scaricati anche quelli? AH no, quelli sono stati poco informati riguardo a che tipo di voto doveva esserci in parlamento come dalema ha confessato a un giornalista che ovviamente non é mai passato nei tg nazionali. (wiwa l’informazione libera) E poi alle elezioni tutti si precipitano …

  5. Calogero Dalmolin ha detto:

    Gatto comunista sempre. Poco comunista e molto gatto. Chi piu di un prete puo capirci?

  6. Calogero Dalmolin ha detto:

    In un paese normale non dovrebbe esserci una legge che protegge i gay, ma siccome non siamo un paese normale, é giusto che ci sia questa legge, che spero venga approvata al prossimo giro.

    Ma ho notato una curiosità , la libertà  sessuale, é proprio difficile da digerire, anche per molti gay. Incredibile a dirsi ma molti gay, sembra, ghettizzano la bisessuaità . Sarà  libero ognuno di scoparsi chi vuole la mattina quando si sveglia (Ovviamente consezienti e maggiorenni).

    Me o spiego forse nel tentativo di alcuni gay di difendere i diritti raggiunti con fatica e anche umiliazioni i tutti questi anni, avendo insistito sulla fisicità , psiche, e naturalezza del problema e avendo dovuto difendersi dagli attacchi e accuse di devianze, vizi ecc ecc.

    A parte che, non sono pochi, autorevoli, i scenziati, psicologi, dottori, filosofi che ammettono una natura bisessuale dell’uomo e un sesso mentale addirittura frutto solo di un condizionamento culturale. Penso che c’é da difendere la libertà  sessuale a 360 gradi.

    Certo che l’omofobia é un bel problema contraddittorio, piu sei omofobo e piu problabile é che la tua parte omosessuale é preponderante.

    Ma questa della bisessualità  spacciata per omosessualità  o peggio perversione, é un problema difficile da affrontare dove il tabu é totale e tutti sono pronti a parole a demonizzare per difendersi dalla accusa magari ricadente su se stessi. Quindi per evitare dubbi e umiliazione dalla società , pure se si codivide certi argomenti la maggior parte delle persone é pronta a dire frasi come ” se mio figlio nasce gay lo ammazzo”. E si. Del resto dopo aver comparto il tv al plasma, l’appartamento con doppi servizi, la berlinetta di moda, sarebe proprio un dispiacere sentirsi esclusi dalla società  per aver un figlio gay o che pratica sesso e amore liberamente con chi vuole. Per fortuna genete cosi é sempre di meno pure se ancora pericolosamente tanta.

    Viva la libertà  sessuale, viva il sesso anche senza amore, viva l’amore sempre.

    Il sesso senza amore, tutti lo praticano e tutti, mentendo anche a se stessi, lo negano. E’ dignitoso anche se non prevede una lunga relazione d’amore, magari potremmo definirlo amore a tratti. Lo definisco come mi pare sempre perche la libertà  sessulale é una libertà  che non lede nessuno e va rispettata, é solo amore.

    Un’altra cosa, anche a me non piace vedere due uomini baciarsi, ma non capisco perché due etero possono farlo in giro e due gay no. Quando non si vedranno in giro uomini e donne etero baciarsi allora potrebbe avere un senso parlarne e vietarlo ai gay. Altrimenti é solo omofobia usata a fini di consenso elettorale. Indecente.

    Cercate bisessualità  un po in giro su internet …

  7. giuseppe x ha detto:

    Caro Daniele non sono omosessuale ma, non per questo, non ritengo sia l’ennesima vergogna della nostra “democrazia”.
    Ma che male fa se un uomo ama un altro uomo o una donna un’altra donna?
    Personalmente a me non cambia nulla: l’importante é che loro abbiano tutto il diritto di vivere la propria vita senza ledere i miei diritti.
    Purtroppo la verità  é che siamo troppo ignoranti (e la classe politica e il vaticano che ci governano ne sono la più lampante dimostrazione) e la VERGOGNA MAGGIORE E’ RAPPRESENTATA DALLA CHIESA CHE CONTINUA A GIUSTIFICARE questo tipo di discriminazione, fomentando violenza con il proprio agire/non agire, come sempre, con atti e parole DISTANTI ANNI LUCE DALL’AMORE DI DIO. (Io in Dio Credo Ciecamente)

  8. ANTIFEDE ha detto:

    A questo punto credo propio che non ci siano parole, questo é un governo non solo fascista ma spudoratamente, vistosomante dalla parte dei potenti,ma la cosa che più mi rattrista e nello stesso tempo mi indigna é che il PD continua il suo strano percorso politico come se tutto ciò é normale in un paese normale.

  9. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    povero “Boccone del Prete” Franceschini, il Don Giussani del P2DmenoL .. quel Katto(o GATTO?)Komunista che difende gli ULTIMI, a partire dai GAY-LESBO-TRANS fino ai DISEREDATI(o MEGLIO .. DERUBATI delle IDEE di LAICITA’ e STATO di DIRITTO, TIPICAMENTE della SINISTRA)e i POVERACCI(quelli VERI, NON gli EVASORI TOTALI con Yacth e villoni all’estero).. in totale CONTRAPPOSIZIONE al RIFORMISMO(delle CHIACCHIERE&DISTINTIVO)PROGRESSISTA delle COOP, delle BANCHE e INDUSTRIE FARMACEUTICHE(la moglie é farmacista)del candidato(da D’Alema?)Bersani. Una MOSSA ASTUTA di Boccone del Prete quella di “cedere” la (GA)Binetti portatrice IN-SANA di cilicio CieLLino(OPUS DEI – Compagnia delle Opere – massoneria del Vaticano)all’avversario nella CORSA per il TITOLO di segretario del PIDDI’ .. a me fa tanto pensare ad una MOSSA per sganciare i rutelliani-VATICANISTI TeoDem(enti)prossimi alla SCISSIONE nel TENTATIVO di recuperare quegli ASTENSIONISTI(gay, etero, bi-sex, TRANS e ULTRA)che il PIDDI’ l’hanno ABBANDONATO già  da un pezzo(almeno da quando é NATO .. e forse già  dalla SVOLTA della Bolognina). Una mossa che porterebbe un(seppur parziale)RIENTRO di militanti di SINISTRA in un partito con alla GUIDA un DEMOCRISTO(anche se di matrice giussiniana).
    Ma questa é una MIA ipotesi .. roba da dietrologia komunista o come si direbbe oggi .. da OPPOSITORI alla MODERNITA’ del DIALOGO&INCIUCI(BICAMERALE)di Palazzo!!

  10. helena f. ha detto:

    @ Danilo Freiles
    Adesso ho capito meglio (sicuramente colpa mia e non tua).
    Probabilmente Martinelli quando scrive impunemente si riferisce al fatto che qui in Italia non v’é certezza della pena. Per come funziona la macchina ferraginosa della Giustizia, alla fine, tra i vari meccanismi, compreso “l’apoteosi” dell’indulto, in galera non ci va nessuno o le punizioni sono troppo lievi.
    Un esempio per tutti, l’assassinio Aldrovandi (quelli erano anche poliziotti, figuriamoci!)
    L’aggravante, e quindi pene più severe, potrebbe scoraggiare e quindi limitare o fermare le violenze connesse a odi razziali.
    Ma questo é solo un mio personale pensiero.

  11. POLDO ha detto:

    Dire che ne ho piene le palle non é un eufemismo ma la pura realtà .

    La prossima volta che una di queste facce da culo apostrofa la frase “… lo chiedono gli italiani” o similari é lecito far scattare un calcio nei coglioni o un san pietrino in faccia (i san pietrini, per chi non é di Roma, sono quei pesanti ciottoli di porfido che vedete nelle antiche strade della capitale). Io non ho chiesto un cazzo se non una politica allineata alle esigenze dei cittadini quindi é più che ovvio che questa politica non mi rappresenta.

    Dei presunti valori bigotti della Binetti non mi interessa, quando sei su quella sedia voti per il Paese non per l’interesse di Paola Binetti. I moralisti della domenica sono lo standard politico di queste ultime legislature, all’apparenza tutti santi per essere poi puttanieri, mignotte e deviati. I politici di oggi sono omuncoli e donnicciole da due soldi, sono l’anello debole della catena sociale, gente che se non avesse il benefit politico per stare a galla sprofoderebbe nella merda che si é creata attorno. Fitti intrecci di interessi mantenuti per un solo motivo, sei un politico.

    Non mi meraviglio più di nulla, tutto accresce sempre di più il disprezzo e lo schifo verso i politici nostrani vera feccia della società . Farabutti vestiti a festa per distrarre i superficiali ma mai come oggi frase non fu più vera, l’abito non fa il monaco; questa gente fa tanto ribrezzo per quanto viene pagata.

    Vittorio Pisani capo della mobile di Napoli, ritiene che la scorta a Saviano é superflua. Va bene; se la togliamo a Saviano che qualcosa di buono per il Paese la sta facendo, se non fosse solo per il carismatico appello contro la mafia, la togliamo anche alle centinai di merde che girano in auto blu e non fanno un cazzo per l’italia se non rubare soldi allo Stato.

    Il delirio onirico di Berlusconi sta giungendo al limite, straparla é sta pianificando il suo attacco allo Stato e alle Istituzioni con la risultante unica ed indiscutibile che Silvio Berlusconi non può essere toccato da niente e da nessuno se non dalla divina provvidenza, roba da ridere direte voi, no niente di più serio. Berlusconi vuole in tutti i modi mettersi al sicuro finché può, assicurandosi l’impunità  per il resto della sua vita. Lo vedrete nei prossimi giorni. E’ persino riuscito fuori il ponte sullo stretto.

    Il chiacchiericcio continuo ed instancabile di questa politica vecchia come chi la rappresenta é snervante. Fiumi di parole che si riducono in un nulla di fatto. L’obiettivo primario del Governo italiano é Silvio Berlusconi e non il Paese.

    Abbiamo 1757,5 miliardi di euro di debito ma alla buvette del Parlamento il cibo non manca ed i Parlamentari fannulloni si ingozzano a spese dei contribuenti pagando prezzi da mensa universitaria nonostante percepiscano stipendi da dirigenti. Così mentre nel Paese la crisi morde e fa male a loro tutto ciò scivola addosso e si permettono pure di prendere per il culo gli italiani dicendo che stanno lavorando per loro… si, da circa 20 anni ed i risultati si sono visti! E’ come la Salerno-Reggio.
    In compenso grazie a Berlusconi presidente degli evasori le entrate fiscali sono diminuite del 2,5%.

    Io non so veramente che cavolo di Paese stiamo diventando ma se una persona come Matteo Mezzadri giovane laureando in ingegneria arriva all’esasperazione di immaginare uno Shooting Silvio vuol dire che la politica ha varcato il segno. Non ha più nulla da dire o da insegnare, é questo che sa fare meglio il Governo Berlusconi, generare odio.
    Perché quando un Governo reintroduce metodologicamente l’llegalità , l’imbroglio, il decisionismo dittatoriale e l’informazione pilotata e stravolta il risultato per qualunque cittadino normale é il rigetto ed il sentimento di antipolitica.

  12. Danilo Freiles ha detto:

    @ helena f.
    Evidentemente mi sono espresso male, tenterò di spiegarmi meglio.

    Primo: Io sono convinto che questo genere di movente debba considerato un aggravante.
    Secondo: Martinelli ha scritto:
    “Gay, lebiche e transessuali potranno essere IMPUNEMENTE pestati per strada”
    Non é vero!

    Se picchio una persona commetto un reato. Ok?
    Se la persona picchiata é un omosessuale commetto comunque un reato, ma non c’é l’aggravante. Vuol dire che la pena inflitta non sarà  più grave del solito, ma questo non vuol dire che io che ho aggredito l’omosessuale non verrò punito.
    Ripeto (e sono 3). L’aggravante, secondo me, ci dovrebbe essere, ma questo non giustifica quella frase nel post. E spero che venga rettificata quanto prima.

  13. helena f. ha detto:

    @ Danilo Freiles
    L’aggravante ci deve assere e come, in quei casi dove é accertato il movente di aggressione per ODIO RAZZIALE verso coloro che per orientamento sessuale o appartenenza ad un’altra razza vengono considerati “diversi” e quindi non accettati e massacrati per strada da nazifascisti.

    Non a caso il tizio che ha aggredito i due ragazzi al gay village aveva un soprannome: svastichella.
    E quelli che hanno aggredito la coppia vicino al Pantheon qualche giorno fa hanno inneggiato a slogan fascisti.
    Questo corrisponde a verità  o vogliamo negare l’evidenza dei fatti?

  14. robinhood ha detto:

    ti leggo dal momento in cui ho scoperto il tuo blog, cioé da pochi giorni, e ti faccio i miei complimenti per la qualità  dei contenuti.
    Ti scrivo perché non ho potuto fare a meno di esprimermi sul refuso “religione catodica” al posto di “religione cattolica”. Ne convieni che é un errore geniale?
    Ciao

  15. Danilo Freiles ha detto:

    Non mi aspettavo una decisione diversa in un parlamento di preti, ma non mi aspettavo nemmeno un post del genere perché
    “Gay, lebiche e transessuali potranno essere impunemente pestati per strada”
    non corrisponde a verità .

    Il fatto che l’orientamento sessuale “diverso” come movente in un’aggressione non viene considerato un’aggravante non é implicitamente da considerare come un’attenuante.

  16. Dario ha detto:

    OT……..

    PER CHI VUOLE CAMBIARE QUESTO “CIARPAME” POLITICO !!!!!!!……..
    PER CHI SI RODE IL FEGATO OGNI MATTINA LEGGENDO IL FATTO&BLOG VARI…….
    PER CHI NON HA CAPITALI ALL’ESTERO………
    PER CHI VORREBBE FAR DETONARE LA PROPRIA TV….QUANDO SI FERMA SUI VARI TGREGIME……

    ASCOLTATEMI….O MEGLIO …..LEGGETE QUESTO POST…………….:p

    E’ DA QUANDO GRILLO SI PROPOSE AL PD CHE CI PENSO,E VEDENDO POI LE REAZIONI TRA LA GENTE(ENTUSIASMO) UN PO’ CI SPERAVO,POI LE COSE SONO ANDATE COME TUTTI NOI BLOGGERS BEN SAPPIAMO(NOMENKLATURA…NDR)..

    AVETE FATTO CASO TRA L’ALTRO CHE STI’ FIGURI SONO INDECENTI,VERGOGNOSI MA PURTROPPO(PER NOI..) DEI PROFESSIONISTI DELLA MENZOGNA TELEVISIVA…..

    RAGAZZI ,CERCHIAMO DI ESSERE COSTRUTTIVI E ORGANIZZATI ,L’EVENTO POTREBBE ESSERE, A NOI FAVOREVOLE …..MI SPIEGO…..

    OGGETTO: ELEZIONE DEL SEGRETARIO DEL PD

    I CANDIDATI:

    BERSANI=BAFFINO
    FRANCESCHINI=VELTRUSCONI
    MARINO=?

    ED E’ PROPRIO SU QUEL “?” CHE CI POTREMMO METTERE LA NOSTRA ZAMPATA, POTENDO, COSI SPOSTARE ANCHE MINIMAMENTE GLI EQUILIBRI DALLA NOSTRA( MLN&IDV….NDR)….

    QUESTO PERCHE’ MI SEMBRA CHE MARINO FORSE E’QUELLO PIU’ VICINO AI NOSTRI IDEALI……

    ESEMPI:

    SU GRILLO FU L’UNICO CHE DISSE DI SI…..
    IL SUO MODO DI FARE MI SEMBRA ABBASTANZA TRASPARENTE(YOUTUBE DOCET….NDR)
    SUL “TRIELLO” TELEVISIVO E’ L’UNICO CHE HA DETTO SI INCONDIZIONATAMENTE(FATTOQUOTIDIANO…DOCET..)…..
    ECC…..ECC…..

    MA LA COSA CHE MI SPINGE AD ANDARE A VOTARLO(CON FATICA…. IO, SONO DI QUELLA DESTRA,CHE IN ITALIA NON ESISTE ANCORA….FORSE MLN…..EHEHEHEH) E’ CHE PORTEREMMO UNO SCOMPIGLIO ,FORSE FATALE,(SI SPERA…PER LA VERA SINISTRA….) ALLA NOMENKLATURA……

    IN QUANTO DALLL’IDEA CHE MI SONO FATTO :
    MARINO NON HA PEZZE D’APPOGGIO NEI VERTICI….
    VIENE VISTO DAI CAPIBASTONE NON BENISSIMO….
    I MEDIA LO SNOBBANO…O NON NE PARLANO BENISSIMO…..

    A ME QUESTO BASTA(IO SO FARE ANCORA 2 2) PER INDURMI A PENSARE CHE MARINO “DOVREBBE ESSERE” UNA BRAVA PERSONA….O COMUNQUE PROPEDEUTICO AL NOSTRO FINE………IMMAGINATE IL CASINO NELLA NOMENKLATURA SE MARINO NE DIVENTASSE IL SEGRETARIO………..

    PENSATECI ….E SE SIETE D’ACCORDO CON ME……ORGANIZZIAMOCI…..FACCIAMO IL TAM TAM SULLA RETE….E PROVIAMO A CAMBIARLO VERAMENTE E SCUSATE IL FRANCESISMO STO’ CAZZO DI PAESE…………

    P.S.
    PREGASI ASTENERSI
    TROLL & AFFINI…….

  17. fansss ha detto:

    grazie a sergio rovasio, persona egregia.

  18. wow ha detto:

    ieri ti ho visto nel servizio di La7 mentre inseguivi Franceschini.

    Grande Daniele !

  19. helena f. ha detto:

    Siamo, come sempre d’altronde, il paese più anomalo e anormale che ci sia, per non dire viscido, meschino, bigotto e razzista.
    La vicenda della bocciatura della legge sull’omofobia dimostra ancora una volta che razza di gente ci governa.
    La deputata Concia: “andrò alla corte di Strasburgo”.
    L’ONU: “ieri l’Italia ha fatto un passo indietro”.
    Fin troppo gentili, ci dovrebbero dare delle pesanti sanzioni e espellerci dall’Europa, Dovrebbero isolarci, come noi isoliamo “chi non ci piace o ci fa fastidio”.
    Con la legge sulla clandestinità  e il respingimento dei migranti avevamo già  raggiunto il gradino più basso nella violazione dei diritti umani, ora siamo proprio al capolinea.
    E menomale che sono i giornali che sputtanano la nostra immagine nel mondo! Non abbiamo bisogno dei giornali, i nostri politicanti sono veri maestri nello sputtanamento dell’Italia nel mondo.
    Stiamo veramente in un periodo oscuro. Rigurgidi fascisti, intolleranza, discriminazioni. Non é un caso: la Lega al governo fomenta questi istinti bestiali. Non é un caso se gli episodi di violenza verso gli omosessuali accadano a Roma più che in altre città : abbiamo un sindaco di destra che da ragazzo era un picchiatore fascista. Nonostante egli condanni questi attacchi e sia sicuramente in buona fede, i nostagici del duce si sentono psicologicamente autorizzati ad esprimere il loro odio per “i diversi”.
    L’Italia non é il solo paese dove accadono episodi di intolleranza ma i governi degli altri paesi si adoperano con delle leggi per contrastare questo brutale fenomeno.
    In America c’é, o stanno varando una legge apposita, chiamata “hate crime”, crimini derivati dall’odio razziale, per combattere in modo efficace questi episodi con severe punizioni. Noi invece facciamo leggi per inasprire l’odio razziale ancora di più, o se ci potrebbero essere delle leggi a tutela le bocciamo.
    Sono schifata e mi vergogno come non mai di essere italiana.
    Vorrei che tutti i paesi civili e democratici del mondo che rispettano la dignità  e i diritti umani ci prendessero a calci in culo e ci isolassero come paese INDEGNO di esistere alla pari degli altri.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.