Fazio e Maradona nell’Italia tutta vip

Webcam chat at Ustream
Alle 14 diretta con Luigi De Magistris

Antonio Fazio, assieme a un gruppo di persone per bene come l’editore Gaetano Caltagirone, il già  condannato per tangenti Vito Bonsignore (Pdl), Danilo Coppola, Stefano Ricucci ed Emilio Gnutti, sono stati rinviati a giudizio da un tribunale con l’accusa di aggiotaggio.
Ebbene, l’ex capo di Bankitalia, uomo devoto a Dio e al Dio denaro, nonché correntista dello Ior, é in pole position per diventarne direttore al posto di Angelo Caloia nell’operazione denominata “trasparenza”.

Caloia dirige l’Istituto di opere religiose dal 1989, anno in cui fu cacciato Paul Marcinkus, il disinvolto speculatore travestito da porporato col fisico da giocatore di basket, andato a morire in una città  sperduta degli Usa lontano dai riflettori degli scandali (e dalla giustizia), dopo che lo Ior era finito nel mirino della magistratura per il crac del Banco Ambrosiano.
Di Angelo Caloia, su Wikipedia si legge che “Giovanni Paolo II ne ottiene una positiva amministrazione. Nel giro di un decennio lo IOR é risanato, delle turbolenze degli anni ottanta non si ode neanche più l’eco”.

Il “miracolo” é presto spiegato. Lo Ior é uscito dagli scandali facendosi scudo dei magistrati, che non hanno mai potuto visionare carteggi e movimenti di denaro al suo interno. Le loro richieste per rogatoria, il Vaticano le ha sempre mandate all’inferno. Il risanamento economico e lo sbianchettamento della reputazione internazionale dello Ior, avvenuto all’ombra della magistratura e della legalità , da “furbettata” si é trasformata in un merito. Privilegio negato ai comuni mortali e ai piccoli evasori, orfani di santi nei palazzi.

Quindi bravo Angelo Caloia! Risanare i conti e l’immagine di un istituto che ingoia vagonate di miliardi di riciclatori e mafiosi, divenendone un fortino travestito da santuario, in effetti non é mica da tutti.
Da ciò inizio a capire perché proprio Antonio Fazio é in lizza per dirigerlo, lo Ior!
Ma non ho capito l’operazione “trasparenza“! Che significa? Che lo Ior si apre alle indagini internazionali come sta facendo la Svizzera con gli Usa e la Francia fornendo i nomi e i movimenti dei correntisti furbetti? Mi pare strano, dato che i soldi sporchi dentro lo Ior sono soprattutto di italiani.
Ah già , ecco il trucco: un emendamento del Tesoro passato in sordina e a pagina 40 dei nostri giornali, ha trasformato il rientro dei capitali in un maxicondono. Il governo Berlusconi-Tremorti ha sanato il falso in bilancio
con la garanzia che atti, documenti e attestazioni delle pratiche relative al rimpatrio dei capitali sporchi, non potranno essere usati dai magistrati come prova nei confronti di chi ha un procedimento penale in corso.

Ecco spiegata allora l’operazione “trasparenza” vaticana! Significa che furbetti di destra e di sinistra con gli scheletri dentro lo Ior potranno stare tranquilli perché il governo di piduisti, con la scusa di risanare le esangui casse pubbliche, garantirà  loro impunità  e ricchezza allo stesso tempo. Qualunque Lucianone Moggi di turno che deciderà  di riportare in Italia milioni o miliardi evasi al fisco, sarà  coperto da una sorta di “rogatoria” nazionale lontana dagli occhi indiscreti dei magistrati. Che miracolo da Repubblica delle banane!

Ecco allora che in questo pantano italico devo plaudire pure Diego Armando Maradona, debitore col fisco italiano di 37 milioni di euro. Un tappo arricchito come un pallone talmente rispettoso dell’Italia che appena può, viene qui a prenderci per il culo. In questi giorni el pibe de oro é ospite in un beauty farm di Merano tranquillo e impunito. Due finanzieri, oltre al possibile autografo, gli hanno saputo strappare soltanto un paio di orecchini da 4 mila euro di valore e null’altro come pegno, o se preferite, come rata del debito. Niente manette e niente galera per l’evasor de oro. Mica si chiama Gianpaolo Tarantini! Mica si sono mobilitati i telegiornali minchiolini a smascherare il vip a scrocco! Sia mai che il miracolo degli italiani che escono dal pallone si avveri…


Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

15 Commenti a “Fazio e Maradona nell’Italia tutta vip”

  1. Pike ha detto:

    Il signor Martinelli e la “grande stampa progressista” si dimenticano opportunamente di ricordare che i Kompagni Vendola e Tedesco & moooooooolti altri sono sotto il fuoco della magistratura. Paura eh?

    http://www.cafenero.ilcannocchiale.it

  2. Roberto ha detto:

    Strano,il sig. Martinelli si é dimenticato di dire (o l’ha omesso in malafede) che sono stati rinviati a giudizio anche i guru della finanza rossa Consorte e Sacchetti (quelli dalle telefonate con Fassion che diceva :”abbiamo una banca!”)…sarà  un caso?Sarà  malafede?

  3. eutidemo ha detto:

    Scusate, una domanda: nemmeno 37 milioni di euro di tasse non pagate bastano per andare in galera?
    Ah già , ricordate quel tizio che rubava i soldi dai conti correnti dei clienti della banca, almeno lui andrà  in galera qualche giorno? mi dicono di no…
    Scusate, buonasera

  4. freeman ha detto:

    La telenovela che coinvolge il Fisco italiano e il Pibe de oro parte da lontano, ma il punto di svolta arriva nel febbraio 2005, quando una sentenza della Corte di Cassazione ufficializza il suo stato di evasore fiscale: il suo debito supera ormai i 36 milioni di euro, legato a mancati versamenti dell’Irpef nella seconda metà  degli anni ’80, e aumenta ogni giorno di oltre 3.000 euro, solo di interessi. Da quella data Equitalia si é messa sulle tracce dell’ex calciatore e lo ha seguito in ogni sua nuova sortita italiana: un’attività  che però al momento ha fruttato poco meno di 50.000 euro alle casse dell’erario. Equitalia, come ha ricordato nei mesi scorsi Francesco D’Errico, dirigente della sede napoletana dell’agenzia, comunque «non intende mollare l’osso» e si muove ogni volta che l’ex calciatore si riaffaccia nel nostro Paese. cds

  5. tuttosbagliato77 ha detto:

    mi spiace ma Maradona non si tocca

  6. Mor ha detto:

    Vicino al tasto Donazioni scrivi “Sostieni il Blog” o un qualcosa di simile ciao

  7. Diego manodedios ha detto:

    fooooorza diegoooooooooooooo

  8. carlo ha detto:

    Alla «sinistra perbene» Brunetta rivolge l’invito a liberarsi dall’oppressione di questa «élite di merda».

    «Propongo una lotta di liberazione per i compagni della sinistra. Tornate alla politica, allo scontro politico, senza farvi dettare l’agenda dai giornali. Lo dico alla sinistra sindacale, politica e culturale “perbene”. Quella che é “per male” vada pure a morire ammazzata.

    TORNATE ALLA POLITA SENZA FARVI DETTARE L’AGENDA DAI GIORNALI??????

    Ma che caxxo dice questo???!!! ma se sono quasi 30anni che MrB costruisce il suo elettorato con il potere su TUTTI i mezzi di informazione…negli ultimi 15 é diventata una dittatura!
    Cos’é, forse che la gente iniziando a sentire troppo forte il puzzo del suddito addosso si stia svegliando facendo calare gli ascolti in quella merda di tv tutta? anche il borghese maglioncinato al collo (di vero finto casmir) italiota sente salire addosso i miasmi?

    Gente io sono ancora abbastanza “gggiavane”,vi dico attenti ai vostri figli, MrB ha costruito un esercito di videolobotizzati tutti standardizzati sui suoi valori:denaro,tette,culo,fixa,sballo. Già  il potere lo considerano roba seria,difficile da raggiungere…insomma per gente tosta,col cervello…che ha studiato insomma, tipo Fabrizio corona!
    Quelli dai 20 (con picchi a 25) in giù fino ai 10 sono persi,lasciateli al loro destino…hanno subito troppi danni..li vedrete vagare tipo zombie in cerca di un dislay su cui digitate un sms su disco e playstation.
    I più piccoli sono ancora recuperabili, certo scalceranno mettendogli un libro in mano ma con un pò di coercizione potrebbero disintossicarsi e salvarsi.

    …E questo parla di mezzi di informazione che dettano l’agenda contro il governo?!?

    ..E l’opposizione che fa???risponde con frasi senza senso
    «Brunetta non esageri – ammonisce Finocchiaro – e soprattutto non si illuda che questi strepiti e questi insulti riescano davvero a nascondere la difficoltà  di un governo diviso su tutto, anche su un argomento delicato come le missioni internazionali»…ma che cavolo centra?????

    carlo

  9. Giovanna ha detto:

    “Sia mai che il miracolo degli italiani che escono dal pallone si avveri…” Sì, sarebbe davvero un gran bel miracolo, che tuttavia ritengo parecchio improbabile quanto quello che gli italioti prendano il coraggio di mandare a quel paese il concordato col Vaticano. Chiesa e pallone sono purtroppo due fedi intoccabili per il popolino.
    Il pignoramento di un paio d’orecchini del valore di 4000 Euro come acconto per 37 miliardi é una cosa tremendamente grottesca.

  10. leone per agnelli ha detto:

    OT -ma di cocente attualità –
    La guerra: una macchia rossa su un foglio bianco. Non una figura regolare, non un cerchio indivisibile, un insieme di atteggiamenti, idee e persone unite e impenetrabili, ma uno spruzzo improvviso e stonato, forte e dritto in alcune linee e curvo e pieno di insenature in altre parti. Chi ha il coraggio di dire che la sicurezza nazionale non sia importante? Ma, allo stesso modo, chi può sostenere senza alcun problema, che la morte di soldati serva davvero a salvare altre vite? La guerra riguarda tutto, riguarda noi, anche se noi non ne vorremmo avere a che fare. E se c’é un aggettivo che la possa definire é che é complessa: ha più strati, é instabile, vive di motivazioni contrapposte, e per questo é giustificata e ingiustificabile allo stesso tempo.

  11. Marco B. ha detto:

    O.T. ( http://www.ustream.tv/recorded/2188104 )

    Daniele,

    ottimo intervento oggi sulla chat di IdV. Ho seguito il dibattito e mi sei molto piaciuto. Anche De Magistris ha dato delle risposte condivisibili alle domande poste dai bloggers sulla chat .. piuttosto il moderatore che dovrebbe avere potere di sintesi nelle domande non mi é sembrato all’altezza .. purtroppo tante domande NON sono state nemmeno prese in considerazione. Aggiungo:era prevista una videoconferenza di 1 ora(14 – 15), avete chiuso alle 14:45 senza che tante domande avessero un dibattimento e una risposta … capisco i tempi e le disponibilità  limitate, ma é importante mantenere gli impegni per avere credibilità .
    Nel complesso cmq .. BENE!!

  12. Diego ha detto:

    A proposito, consiglio la lettura di “Vaticano S.p.A.” di Nuzzi che ripercorre esattamente queste vicende alla luce dei documenti rinvenuti nell’archivio di Mons. Dardozzi.

    Se pensate che G.P.II sia un santo, avrete modo di ricredervi (almeno un po’).

  13. Erre ha detto:

    Però, caro Daniele, tutti in piazza per manifestare in favore della libertà  di stampa. E si, perché quando si tratta di gnocca e di pallone, in linea di massima, da buoni italiani siamo tutti d’accordo. Altra cosa é toccare argomenti come: gli appalti pubblici, la mafia, la finanza, i monopoli di fatto, la cronaca giudiziaria “eccellente” e via dicendo. Tu ne sai qualcosa.
    Qui non serve appellarsi a nessuna libertà . Basta e avanza l’auto-censura. Non ti pare? Proprio stamattina ho appreso la notizia del rinvio a giudizio di Fazio e Fiorani su La Repubblica on-line ma non prima di Maradona, del marocchino omicida, dell’ennesimo episodio di omofobia, della California che vuole mettere al bando i televisori giganti e dei nuovi incentivi per auto e moto.
    Cinque minuti fa mi é capitato di ritornare sullo stesso sito e la notizia di Fazio é era gia sparita!
    Non ho ancora capito per chi dovrei andare a manifestare. Per gente che ha la penna e non la usa? Questi non hanno bisogno di nessuna libertà . E’un diritto superfluo di cui non sanno che cazzo farsene.

  14. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    come SEMPRE in questa repubblica delle banane e dei Santi e “miracoli”, c’é SEMPRE qualcuno che é più UGUALE degli altri.
    Maradona é stato(e per molti ancora é)O’ Re e Napule, é COME San Gennaro, ogni tanto(almeno una volta l’anno)il SANGUE “miracolosamente” si scioglie e orde di tifosi, pardon fedeli, CORRONO ad ADORARE il “miracolo” del Santo. Altrimenti COME altro ci si potrebbe spiegare l’esistenza e l’INGERENZA(tollerata)del Vaticano dopo 2000 e rotti anni?!
    Ah, importante:guardate un pò CHI sono i PRIMI ad accorrere al “miracolo”(esiste una ricerca scientifica che dimostra quanto poco “miracolo” sia lo scioglimento del sangue del Santo), PRONTI e PRONI al bacio dell’ampolla contenete il sangue del Santo …

    http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/A-Napoli-si-ripete-il-miracolo-di-S-Gennaro-il-sangue-si-e-sciolto-alle-957_3790557933.html

    l’augurio é che l’ INFLUENZA SUINA faccia il suo dovere nei confronti dei SOLITI NOTI .. atei devoti e credenti per convenienza politica.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.