Le menzogne del gran porco

Il corruttore nel suo porno monologo in conferenza stampa é davvero disinibito e senza limiti. Dice che non ha scheletri nell’armadio. Infatti ha un ossario intero. Dice che non é ricattabile da nessuno. E’ solo alleato della mafia e pretendente di prostitute perché affetto da una forma di libido geriatrica cronica. Dice di non essere demoralizzato e che gli italiani apprezzano il suo fare. Ma la figlia Barbara lo bastona sui giornali, la moglie lo manda a fanculo, le sue escort gli fanno le corna. Soltanto Maurizio Lupi assieme a CL lo compatiscono. Conviene al loro conto corrente. Il gran porco ribalta la realtà  attribuendo perdita di credibilità  le testate che lo sbugiardano. Non solo Repubblica, L’Espresso e l’Unità , ma anche i più prestigiosi quotidiani esteri del mondo.

Mentre dice quelle bestialità  il corruttore libido-geriatrico balbetta. Crede di aver detto tutto e si compiace per non poter continuare a inorgoglire gli italiani. Il gran porco piduista si autocelebra come i più feroci dittatori sanguinari. Non contento scandisce la campagna di ca-lu-nnie che in realtà  sono nuda verità  al sole. Infatti il gran porco ha ragione quando dice che fanno male all’Italia. Per farle del bene dovrebbe dimettersi da presidente del consiglio e consegnarsi ai giudici lasciando governare qualche onesto politico lontano dalle logge eversive come quella che lui rappresenta assieme al lucertolone Cicchitto. Gli italiani informati hanno tutto chiaro di che pasta é il “gran porco” come lo ha definito Paolo Guzzanti sul suo blog. Guardandolo in conferenza stampa il puttaniere, fra le sue menzogne, svela insicurezza e una certa paura di finire molto presto il suo mandato. C’é solo da sperare.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

32 Commenti a “Le menzogne del gran porco”

  1. fansss ha detto:

    ricordiamoci sempre che questo “buffone” o pupazzo della mafia ci ha fottuto il paese e le conseguenze le più nefaste sono ancora da venire…
    intanto che noi aspettiamo che questo schifoso pezzente muoia, lui si fa tutte le storie le più depravate che vuole e nelle stanze più alte delle nostre istituzioni…
    possiamo intanto ringraziare tutti i finti antiberlusconiani che avrebbero doivuto fare opposizione, d’alema in primis. merde di ipocriti corrotti!

  2. andrea ha detto:

    CI POSSIAMO SOLO AUGURARE CHE AFFOGHI NEL SUO STESSO VOMITO!!!

  3. cesare ha detto:

    Questo essere infame non ha dignità ….se le suona e se le canta come gli pare, tanto sa di controllare la maggior parte degli organi di informazione. Ieri in televisione sul terzo canale c’era un documentario sulla nascita del fascismo, da far accapponare la pelle,, le analogie con quello che sta accadendo oggi sono veramente impressionanti. Il popolo italiano dovrebbe soltanto vergognarsi di essere complice di questo lazzarone in doppiopetto….

  4. LUCA ha detto:

    Alberto M: tessera 1816 avrà  anche 73 anni ma se guardi andreotti e cossiga in proiezione ha ancora un po di anni davanti… e poi diciamola tutta la natura con certi individui é un po lenta a fare il suo corso…

  5. Antonio C. ha detto:

    Non ha scheletri nell’Armadio? Certamente una buona parte, i giornalisti veri,? glieli ha tirati fuori… qualcuno ci ha pensato lui stesso a tirarlo fuori… ma, secondo me, ne ha ancora tanti lì dentro (le sue troie e le sue zoccole, in quegli armadi, sono in buona compagnia).

  6. trarco mavaglio ha detto:

    Ho fatto un collage delle parti più “divertenti” (a tratti tragiche) della Conferenza Stampa del premier Berlusconi. Ecco la sequenza:
    1) battuta scandalosa: “Che aria si respira in RAI con i Direttori che ho fatto IO”
    2) i reati nel 2008 sono diminuiti grazie ai militari nelle strade
    3) “in Italia non c’e’ nessuno che perde il posto di lavoro e non ha il sostegno dello Stato”
    4) lo spostamento della sede del G8 da LaMaddalena a L’aquila é stato deciso soprattutto per la paura del MAESTRALE
    5) Gaffe al telefono con il premier turco Erdogan e la Merckel incazzata che aspettava. La versione di Berlusconi é che era al telefono per convincere la Turchia a sostenere la candidatura del danese Rasmussen come segretario generale della NATO. La Merckel non lo aspettava spazientita anzi “lei mi chiedeva ce l’hai fatta, ce l’hai fatta?” (a convincere Erdogan per Rasmussen).
    6) “il presidente del consiglio non ha scheletri nell’armadio e non é ricattabile da nessuno”
    7) “non é vero che il compito dei Media é attaccare chi governa, é vero invece che c’é una Sinistra che attacca gli altri e c’é una Maggioranza Democratica che non attacca la Sinistra. E il mandato che io vorrei che la nostra televisione pubblica avesse é che la RAI faccia veramente il Servizio Pubblico e che NON ATTACCHI NE’ Governo NE’ Opposizione”
    8) “se c’e’ qualcosa che io adoro sono le donne.. anche ministre..”
    9) sulle voci di Paolo Guzzanti e la mignottocrazia: “non ci sono state telefonate quindi non ci possono essere state intercettazioni”

    VIDEO: http://www.youtube.com/watch?v=_OEjzLRSyaI

  7. freeman ha detto:

    ovviamente spero che questo governo infame finisca presto, ma bisogna vedere cosa verrà  dopo… cmq non posso certo aspettare le prossime elezioni, ho già  perso troppo tempo in questo paese mafioso. SE un giorno l’italia sarà  un paese normale sarà  sempre troppo tardi, almeno per me.

  8. Mary63 ha detto:

    Caro Daniele, spero che tu abbia visto giusto….perché a me non sembra che “il porco” abbia balbettato…io ho notato solamente la solita arroganza e la solita spudorata facilità  a sparare balle e cazzate a non finire…..che mi fanno ribollire di rabbia verso un simile indoviduo e verso chi lo ha votato, lo vota e lo voterà ….

  9. Roberto G. ha detto:

    Aggiungo per chiarire il concetto. Il caso della INNSE a Milano. Una fabbrica sostanzialmente sana che si vuole chiudere lasciando senza reddito 50 famiglie solo per favorire uno speculatore.

    Non s’e vista neanche l’ombra di un deputato o di un senatore d’opposizione che sia intervenuto in difesa degli operai. L’unico é stato Paolo Ferrero segretario di Rifondazione che però, guarda caso, in parlamento non c’é più.

    Inutile allora berciare contro gli scandali sessuali del premier quando poi si lasciano soli i cittadini nei loro bisogni più essenziali.

  10. Roberto G. ha detto:

    Chicca non é questione di volere tutto e subito é che se la malattia la curi con la medicina sbagliata non guarisci mai.
    Ciao.

  11. paolo papillo ha detto:

    ot.

    sempre in sintonia con te daniele…

    UN UOMO CON LE PALLE…
    un prete che dice quello dovrebbero dire politici e giornalisti
    dice quel che pensa senza peli sulla lingua…
    gesto che in altri tempi sarebbe normalità  , in questo momento appare eroico…

    abbiamo intervistato don Giorgio De Capitani ;
    questi sono gli uomini di cui la chiesa avrebbe bisogno….

  12. Marco B. ha detto:

    E’ già  MORTO e lo sà  anche lui. Stà  solo aspettando il proiettile sparato da un tetto o la bomba nell’auto!! E’ saltata la copertura mediatica … il re é nudo!! Povero Scilvio con tutto quello che ha fatto e non fatto per restare in piedi, col soccorso rosso di Uolter e baffino skipper, pure i suoi figli e la moglie(la seconda)gli si rivoltano contro. E che dire delle sue ministre, donne che sanno farsi il “culo” per il ministero … pure quelle PUFF!! Certo che finire la propria carriera politica con una D’Addario é proprio umiliante … da PICCOLO(nel senso di NANO)borghesuccio .. ADDIO Scilvio non mi mancherai.

  13. CHICCA ha detto:

    Roberto caro, sai quanto io sia legata a te oltre che per il pensiero che in qualche modo ci accomuna anche perché ti reputo il mio pigmalione.
    Sappiamo tutti quanto sia difficile immaginare un governo perfetto che si prenda a cuore le sorti non solo della nostra piccola realtà  provinciale, ma del mondo intero. Ma iniziamo a immaginare di togliere rami secchi (e dannosi) alla politica locale, dico immaginiamo perché per ora é solo un nostro desiderio e un sogno che ci auguriamo possa divenire presto realtà .
    Ricordo sempre una frase che lessi in un libro di fantascienza del grande Asimov: egli raggiunse l’Infito un passo finito alla volta.

  14. Alberto M ha detto:

    LUCA: Caligola é un 73enne… altro che ‘altri 15 anni’: spero che la Natura faccia il suo corso ‘prima possibile’. Piuttosto, ecco, resta il problema del ‘dopo Caligola’…

  15. LUCA ha detto:

    @ alessandro
    “non era chi vive sperando muore cagando?”
    😉
    può anche essere che tessera 1816 non creda più a quello che dice, ma se non gli si da una bottarella per farlo cadere quello rimane su altri 15 anni.
    e ancora dopo che si leva dai coglioni chi ci tocca sopportare? bondi? cicchito? l’uomo CL formigoni?

  16. Roberto G. ha detto:

    Io penso che tu Daniele sia molto ingenuo se credi che i nostri problemi dipendano unicamente dall’onestà  dei nostri politici. In realtà  la situazione é assai più complicata dato che ci troviamo sotto il giogo di un regime sovranazionale che si chiama Capitalismo Neoliberista Occidentale.

    Per liberarcene non basta cambiare Berlusconi con qualcun altro un po’ più pulito, ma occorrerebbe intraprendere un percorso del tipo delle rivoluzioni bolivariane dell’America Latina. Occorrerebbe puntare su un modello impostato sulla solidarietà  e la giustizia sociale anziché sull’arrivismo ed il profitto come quello nel quale ci troviamo.

    Disgraziatamente non vi é al momento nessuna forza politica nel nostro parlamento che metta in discussione il sistema e tutto si riduce ad una schermaglia su questioni che riguardano i comportamenti personali.

    Ma, come dice giustamente freeman, la gran parte del popolo delle questioni etiche se ne frega e pensa soprattutto al proprio benessere immediato personale. Se quindi questo governo non viene combattuto per quello che di veramente male sta facendo e cioé sostanzialmente trasferire le risorse collettive dagli strati meno abbienti nelle tasche dei ricchi ma ci si limita a denunciare le imprese del puttaniere e dei suoi sodali la situazione non cambierà .

    Il puttaniere dato che controlla i mezzi di informazione continuerà  a prosperare ed anche il giorno che lascerà  (perché questo inevitabilmente dovrà  accadere) in assenza di un’opposizione di sistema le sue politiche obbrobriose saranno semplicemente prese in carico da altri come del resto é già  avvenuto negli ultimi 15 anni.

    Ed é inutile sottolineare che chi continuerà  a pigliarselo in quel posto saremo come al solito sempre noi.

  17. alessandro ha detto:

    chi di speranza vive disperato muore

  18. a s ha detto:

    La colpa é di milioni di cretini che lo votano.
    Non lamentiamoci di berlusconi, lamentiamoci con chi lo vota.

    berlusconi VERGOGNA NAZIONALE

  19. helena f. ha detto:

    @ sofista
    E io invece sono fiduciosa.
    Mentre fino a non molto tempo fa stavano tutti zitti a parte i “sovversivi” Di Pietro e Grillo, e nessun giornale osava attaccarlo apertamente, ora ho l’impressione che qualcuno cominci a opporsi al delirio di un pazzo e non solo tra i rappresentanti della politica.
    E’ vero che parlano spesso a cose fatte, ecco perché dicevo “non é mai troppo tardi…”, ma almeno parlano.
    Questo non significa che ce lo togliamo di mezzo presto ma probabilmente non si é più tanto disposti a accettare sempre le sue assurde esternazioni e il suo fare dittatoriale.
    Questa levata di scudi a difesa di Rai3, del suo Tg e quindi dell’informazione io la vedo in modo positivo.

  20. CHICCA ha detto:

    ec
    Ghedini, gli ho allungato anche il cognome

  21. CHICCA ha detto:

    Caro Morris
    invece io mi auguro che il panettone riescano a mangiarlo, ma con sorpresa: una lima incorporata come nei vecchi film comici.
    La rabbia sta montando come panna, l’opinione pubblica inizia ad aprire gli occhi, molte voci prima afone ora si fanno sentire, e le donne, quelle tradite da mariti e amanti che per troppo tempo le hanno sottovalutate sfruttando una sudditanza tutta al femminile, iniziano a vendicarsi mettendo in piazza tutta la porcheria di cui si sono “agevolate” anche loro.
    Un tallone d’Achille c’é in tutti e nell’arroganza della propria invulnerabilità , gli intoccabili del potere hanno offerto il fianco scoperto a chi poi sarebbe diventato il loro principale accusatore.
    Ormai Berlusconi si autoreferenzia nell’indifferenza dei suoi stessi alleati, perché é indifendibile anche per quel poveraccio di Gheddini a cui la faccia si sta allungando sempre più

  22. Morris ha detto:

    Anche a me ha dato l’impressione che non creda piu’ neanche lui a quello che dice.
    Che tristezza… ma mi e’ venuta una domanda: mentre faceva il suo monologo, chi aveva davanti come pubblico? I soliti Bondi Cicchitti Lupi Alfani e qualche centinaia di giornalisti a libro paga? Possibile che neanche uno riesca ad infiltrarsi e a tirargli una scarpa come al suo amico Bush?
    Non importa, siamo sulla buona strada, secondo me i Picciotti Della Liberta’ Provvsoria non mangiano il panettone…
    M.

  23. sofista ha detto:

    Gent. helena f.
    Ho letto l’articolo di repubblica,secondo me i personaggi che fanno finta di reagire mi ricordano tanto le palle del porco,arrivano sempre dopo.

    helena f. 8agosto2009 Eppur si svegliano… Non é mai troppo tardi…

    http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/politica/bilancio-governo/reazioni-discorso-berlusconi/reazioni-discorso-berlusconi.html

    Se il pazzo continua così, con le sue scriteriate esternazioni siamo sulla buona strada…

  24. helena f. ha detto:

    Eppur si svegliano… Non é mai troppo tardi…

    http://www.repubblica.it/2009/07/sezioni/politica/bilancio-governo/reazioni-discorso-berlusconi/reazioni-discorso-berlusconi.html

    Se il pazzo continua così, con le sue scriteriate esternazioni siamo sulla buona strada…

  25. helena f. ha detto:

    Come dice un mio amico: dobbiamo avere un pò di pazienza, annegherà  nel suo stesso fango. Prima o dopo tutti i nodi vengono al pettine.
    Berlusconi deve favori a troppa gente. Qualcuno gli sfugge. E costoro si vendicano. Non mi interessa perché Guzzanti padre l’abbia fatto e perché solo adesso. L’importante é che sia sbugiardato e si scoprano tutti i suoi intrallazzi. Ben vengano 10, 100, 1.000 Guzzanti a dare una mano a liberarcene.

  26. CHICCA ha detto:

    piccola nota di colore per riderci su
    lo avete notato con il lifting rifatto? somiglia a stanlio
    p.s.
    comunicazione di servizio per colaiuta
    mi dai l’iban per adottare un orso della luna? se non lo facciamo insieme voglio farlo da sola ma non trovo da nessuna parte le coordinate x grazie

  27. luca ha detto:

    ragazzi, questo non ce la fa più! non ci crede più neanche lui a ciò che dice. finirà  come mao, frotte di ragazzine che lo consolano mentre sguazza rimbambito in una qualche piscina in qualche sua villa. non può che sperare questa fine…un personaggio misero e imbarazzante degno rappresentante di un epoca di decadenza quale quella che stiamo vivendo.

  28. sofista ha detto:

    Per Ella,questi sono gli italiani secondo il corruttore?
    POVERA PATRIA.SCUSATE LA RIPETIZIONE DEL POST,MA QONNO CE VO’ CE VO’.
    QUESTE SONO CAZZATE ,MA FANNO PRESA SUI-ni PADANI CEREBROLESI(E SONO TANTI).
    ROMA – Salta e sorride, il ministro dell’in- Giustizia Roberto Castelli.Piazza Montecitorio, primo pomeriggio. I giovani padani, molti in camicia(BURQUA) verde, con i cartelli «Roma ladrona» e di insulti al vicepremier Fini, cantano un motivetto da stadio. Ma stavolta, nel coro, non c’ é né l’ Inter né la Roma. «Chi non salta italiano é,é / Chi non salta italiano é,é». Al centro della scena, Roberto Castelli. Salta, sorride e batte le mani.
    ARIDANGA: In tv la Padania al grido chi non salta, italiano é.
    SEMPRE I PADANI DCO IN SVIZZERA CANTAVANO QUESTO MOTIVETTO:NOI SIAMO PADANI ABBIAMO UN SOGNO NEL CUORE……BRUCIARE IL TRICOLORE……BRUCIARE IL TRICOLORE ……..ZUM,ZUM.
    IN UNA INTERVISTA A Pierluigi Diaco Per Conto Di SKY-FO,IL PADANO SALVINI (RAZZISTA come i suoi omologhi)SI FACEVA VANTO DI POTER ASSISTERE ALLA FINALE DI COPPA DEI CAMPIONI TRA DUE SQUADRE DEL NORD E DI GODERSELA ALLA FACCIACCIA DEI ROMANI.(ARI-RAZZISTA!!!!!).
    RANTOLO 1:SIGNORA,IL TRICOLORE LO METTA NEL CESSO.
    RANTOLO2:IO CON IL TRICOLORE MI CI PULISCO IL CULO.
    RANTOLO3:HO ORDINATO UN AUTOTRENO DI CARTA IGIENICA TRICOLORE.

  29. Ella ha detto:

    Ricordo che Bush diceva le stesse parole: chi non era con lui (nelle sue demoniache posizioni anti medio-orientali) era antiamericano.
    Ergo, chi non e’ con Berlusconi e’ anti-italiano.
    Mr. B e l’Italia sono la stessa cosa. Lui la patria la incarna, la possiede e glielo mette in quel posto.
    L’Italia come la piu’ grande mignotta di Papi Silvio.

    Se sentissi uno dei miei conoscenti piu’ prossimi farneticare cosi’ chiamerei la neuro.

  30. sofista ha detto:

    Don Mastellé.
    Testo di Sofista Musica di F.De André-M.Pagani
    Mi7 Lam Fa
    Io mi chiamo Clemente Mastella
    Lam Mi7 Lam
    e son deputato da troppo oiné
    Fa
    io mi chiamo Mastella Clemente
    Lam Mi7 Lam
    dovevo stare a Poggio Reale dal quarantasei(prima di nascere)
    Rem Lam
    al centesimo inciuciaccio
    Rem Lam
    il Magistrato mi levo d’impaccio
    Sib Lam
    per fortuna che al governaccio
    Mi7
    c’e un mafiosetto che ha scelto me.
    Lam Fa
    Tutto il giorno con tutti i colleghi
    Lam Mi7 Lam
    briganti,papponi,son come me
    Fa
    Tutta la gente con l’amnistia
    Lam Mi7 Lam
    mi sputano in faccia e sâ€™à  piglia cò me
    Rem Lam
    ma alla fine mi sento un rinanale
    Rem Lam
    me ne frego e leggo ò Campanile
    Sib Lam
    mi consiglio con un certo Silvio
    Mi7 Lam
    mi spiega per bene il piano di Licio.
    Sol7 Do
    Ah che bello l’udeur
    Sol7 Do
    io in carcere dovrei star
    Rem Lam
    in compagnia di Saladino
    Mi7
    compagno di cella
    La7
    ma c’hanno dato l’impunità .
    Lam Fa
    Prima pagina venti notizie
    Lam Mi7 Lam
    ventun’ingiustizie e il Magistrato che fa
    Fa
    si costerna,s’indegna,s’impegna
    Lam Mi7 Lam
    poi getta la spugna con gran dignità 
    Rem Lam
    mi dimetto e lo mando al fronte
    Rem Lam
    per fortuna Silvio risponde
    Sib Lam
    io uomo sceltissimo immenso
    Sib Mi7
    chiedo un seggio solo per me.

  31. Tsunami ha detto:

    Dicasi “avere la faccia come il culo”…speriamo che gli finisca presto il mandato, ma ancor meglio l’ossigeno!

  32. Alberto M ha detto:

    Di tutta la questione, il lato peggiore sono le critiche rivolte a RaiTre per aver avuto “l’ardire” di porre delle domande… Ad ogni modo si intravedono dei piccoli miglioramenti. Persino dalla Rai e dal PD qualcuno sta scoprendo con un LEGGERISSIMO RITARDO il problema della libera informazione…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.