I razzisti criminali schedano i bimbi

Ieri qui a Treviglio é venuto Umberto Bossi, ospite alla locale festa della Lega. Durante il comizio ha difeso la norma razzista di Roberto Maroni di prendere le impronte ai bambini.
Bossi ha rincarato la dose dicendo che anche i bambini padani andrebbero schedati. Per la sicurezza.
Io non so quali sedativi e droghe si stia sparando Umberto Bossi, ma ciò che mi inorridisce é la totale accettazione di questo provvedimento da parte dei suoi elettori. Passivi e inchinati alle idiozie che sputa questo capopopolo razzista e guerrafondaio.
Mi chiedo quale padano sarà  disposto a portare il proprio figlioletto per prendergli le impronte! Ci rendiamo conto? La norma condannata da tutta l’Europa qui in Italia continua a cavalcare la cresta dell’onda dell’esercito di federalisti illusi. Credono che schedare i bambini aumenti la sicurezza. Ma di cosa stiamo parlando? Ma come possono valere gli stipendi questi leghisti ladroni di Roma per sparare queste blasfemìe? In quale democrazia si va a fare politica sulla schedatura dei bambini?
I bambini non si toccano pirlocchio di un Bossi! Le impronte prendile a te stesso che hai alle spalle 2 condanne. Le impronte falle prendere a Roberto Calderoli che oltre ad aver offeso i maiali avrebbe preso tangenti per 200 mila euro dal reo confesso Fiorani per la scalata di Antonveneta. Le impronte prendile a Borghezio che si é macchiato di una condanna per aver malmenato un bimbo marocchino. Le impronte falle prendere ai Gentilini e ai Luca Zaia, quest’ultimo sotto indagine per capire se siano davvero stati necessari 130 mila euro per finanziare una manifestazione di miss in Veneto. Le impronte falle prendere ai tuoi deputati leghisti e ai tuoi alleati di Forza Italia che stanno sfigurando la Costituzione italiana. Pirlocchio padano! Padano tienitelo per te. Se aspetti che io ti porti a schedare la mia figlioletta di 2 anni credo farai prima a trasformare Milano in Repubblica.
I tuoi elettori illudili con chi può lottare ad armi pari. Non coi bambini. Pirlocchio! Tu e tutta la Lega.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

55 Commenti a “I razzisti criminali schedano i bimbi”

  1. freeman ha detto:

    frasi offensive e arroganza sono tipiche proprio del ducetto mafionano e della sua banda infame. per fortuna questo blog é contro il fascismo, contro il razzismo e contro la mafia.

  2. caluca ha detto:

    Scusate il mio dissenso ma intendo valutare l’iniziativa della LEGA sotto l’aspetto della sicurezza a favore degli stessi bambini che attualmente non hanno la certezza di una fissa dimora. Spesso questi ultimi sono costretti a convivere con genitori e/o parenti in uno stato di assoluto abbandono nel cui ambito e alto il rischio di subire maltrattatati per futili motivi con una violenza tale che a nessuno auguro di vedere. A questo punto poter rintracciare con certezza gli artefici e le vittime di questi delitti diminuirà  il rischio dell’impunità  e della continuazione del reato. Se poi, nella migliore delle ipotesi, pensiamo che questi bambini potrebbero essere legalmente sottratti ai genitori ed inseriti in un programma di integrazione sociale, potremmo aspettarci di vederli come compagni di banco dei nostri figli. Bellissimo il lieto fine, ma la maliziosa ingenuità  dei fanciulli farà  emergere la differenza di cultura; e il ricordo di quelle violenze patite può tradursi in atti violenti tali da far temere per l’incolumità  delle nostre creature mentre, sui banchi di scuola, sono impegnate con forbici e temperini. Forse quel giorno, toccati dal dolore, (e quanto é vero Dio mi auguro che non toccherà  mai a nessuno) ci verrà  in mente che se qualche “pirlotto” ci avesse messo un freno …..poteva anche non capitare…..forse se fossimo scesi a qualche mite compromesso…………

    Poi se mi permettete e sempre divertente vedere questi estratti dei precedenti giudiziari dei politici, ed ancora più interessante vederli sbandierare da entrambe le fazioni politiche, come se gli uomini si giudicassero da queste mezze verità , perché é di mezze verità  che si parla. Giudici Togati impiegano anni ad emettere sentenze nel rispetto della giustizia; e ora in un commento per blog ci si diverte a riportare ciò che più ci garba come se pagine e pagine di atti di accusa e atti di difesa non importino niente a nessuno, l’importante é “sputtanare” sia a destra che a sinistra.

    In fine voglio aggiungere che io come elettore e non sono chino di fronte a nessuno e tanto meno mi metto chino di fronte a queste frasi offensive che tanto piacciono a molti lettori di avversa posizione politica a PDL e Lega e che ,a mio avviso, mostrano l’arroganza di chi non riesce a trattenere la rabbia di un democratico esito elettorale evidentemente poco gradito. (http://blog.libero.it/caluca)

  3. Marco B. ha detto:

    .. e pensare che una volta lo votavi pure .. vero Daniele?!
    Io intanto faccio come faceva mio nonno(partigiano) .. lucido il kalashnikov e lo tengo bello pronto!!

  4. freeman ha detto:

    nessun buonismo! bisogna arrestare i delinquenti e lasciare in pace gli altri, italiani e non, come accade nei paesi normali. ma questo governo non é affatto normale, purtroppo.

  5. valvola ha detto:

    Caro Carlo, nemmeno io sono leghista ma sono convinto che i rom siano un problema per il paese.
    Pur essendo contrario all’iniziativa delle impronte digitali, trovo che iniziare a fare qualcosa per tener sotto controllo migliaia di persone che vivono di espedienti sia utile a tutti, di destra o di sinistra.
    Anche io sono contro il buonismo (falso) del nostro Paese.

  6. Carlo ha detto:

    Premetto che non ho e non voglio aver niente a che fare con la Lega e compagnia cantante.

    Quando si parlava di intercettazioni mi sono sempre espresso a favore, perché penso che, se una persona non ha niente da nascondere, non vedo di cosa dovrebbe aver paura.

    Di conseguenza credo che schedare le persone NON sia l’abominio descritto in questo post. Anche io, il giorno della visita di leva, sono stato schedato.

    Che poi la pratica sia TOTALMENTE INUTILE é un altro discorso.

    Per quanto riguarda il razzismo, cosa fanno i rom per integrarsi nella NOSTRA società ?

    Ricevono sussidi statali, non pagano gas, luce, acqua, hanno camper e macchine all’ultimo grido. Dove passano non cresce più l’erba (il sindaco del mio paese ne ha proibito l’accampamento dopo che per il terzo anno consecutivo sono passati, si sono accampati, hanno letteralmente saccheggiato il paese – anche narcotizzando la gente). Ancora adesso (l’ultimo episodio 2 mesi fa), non appena qualcuno in paese li avvista, scatta il giro di telefonate e tutti devono tornare a casa a far la guardia. E ciò nonostante, c’é chi se li trova in casa. Sembra di essere nel far west.

    Non lavorano, quando hanno bisogno di qualcosa vanno dall’artigiano che la produce e se la fanno dare “aggratis” (perché si sa che se non gli dai quello che vogliono poi ti bruciano l’impresa o il negozio). Mandano i bambini a rubare e li riempiono di botte se tornano a mani vuote, e li crescono insegnando loro che chi non é rom é quanto di peggio possa esistere.

    Insomma, per me sono barbari, e nessuna legge sarà  mai abbastanza razzista finché non saranno chiusi in campi di reclusione dai quali solo chi esprimerà  la sincera volontà  di integrarsi potrà  uscire. E sono sicuro che più del 50% della gente la pensa come me.

    E non lo dico perché sono razzista, ma lo dico da italiano che va all’estero, dove l’italiano é mafia spaghetti. Io faccio di tutto per integrarmi. Rispetto le leggi e le persone del paese che mi ospita. Cerco di comportarmi MEGLIO di come mi comporto qui, perché in quei momenti io sono un OSPITE.

    Scusate lo sfogo, ma non sopporto il BUONISMO.

  7. roberto ha detto:

    …Papa Ratzingaro…

  8. freeman ha detto:

    purtroppo in italia i coglioni sono la grande maggioranza! é proprio questo il vero problema fondamentale di questo maledetto paese di merda! 🙁

  9. caterina ha detto:

    @markfer
    infatti, solo i coglioni…ma dai voti che ha avuto, evidentemente coglioni ce n’é proprio una marea…

    @traco mavaglio
    ma tu dove l’hai trovato, il coraggio di ascoltarla? :-0

  10. trarco mavaglio ha detto:

    Ho postato l’intervista scandalosa rilasciata da Cossiga a Radio24 sull’arresto di Del Turco, ecco il link:
    http://it.youtube.com/watch?v=anM3muhriKg

    Se dire ‘Morfeo’ a Napolitano e’ un insulto allora questi cosa sono????

    1) mezza manica di magistrato Trifuoggi (titolare inchiesta su Del Turco)

    2) il dottor Palmera (Palamara, pres. ANM) doveva continuare a vendere tonno… e’ il piu’ stupido della sua famiglia…

    3) sa cosa sarebbe molto bello adesso? che Del Turco si uccidesse. Sarebbe un’accelerazione della riforma giustizia!

    4) Di Pietro e’ un cretino

    5) …gli elettori dell’ Italia dei DISvalori sono cretini…

    FELTRI DOVE E’?
    MIELI CI SEI?
    FEDE PERCHE’ NON NE HAI PARLATO?

    BUONA VOMITATA…

  11. Antonello ha detto:

    voglio aggiungere.
    brutto balordo ladro di un bossolo perché non crechi di crepare il prima possibile cosi la smetti di prendere per il culo quei quattro culi di leghisti che ce l’hanno duro e tutto nel culo.
    e quando sarai crepato vedi di richiamarti pure quella mezza checca di caldarolo che con quella faccia di merda(brutto come un debito)ci fa perdere la faccia su tutto il pianeta(quei cazzo di islamici non potrebbero piantargli una palla in bocca ivece di fare tutte quelle cazzo chiacchiere).

    non vi aspettate che i prossimi miei commenti al post siano cosi educati.
    P.S
    ti voglio bene daniele

  12. markfer ha detto:

    ANSA) – ROMA, 17LUG – ‘Stavolta doveva essere tutto diverso. Berlusconi trasudava un sobrio senso di responsabilita” dopo la rielezione a premier.Cosi’ l’Economist. Nell’articolo ‘Sviolinate di Berlusconi, mentre l’Italia brucia’ si dice che si poteva sperare che Berlusconi governasse ‘per il bene del Paese e non per il proprio’,anche perche’, aspirando al Quirinale ‘aveva bisogno di acquisire un’aura da statista’. Invece la ‘politica e’ piu’ che mai dominata dai suoi interessi personali e aziendali’.

    solo i coglioni potevano sperare !!!!!!

  13. Umberto Chiadini ha detto:

    AGI) – Roma, 16 lug. – “La giustizia e’ usata per condizionare l’economia e la politica. Questa volta non mi fermero’, questa volta non mi fermera’ nessuno”. Determinatissimo. Silvio Berlusconi non arretra. Stavolta, ha spiegato agli europarlamentari di Fi, “vado fino in fondo, avrei dovuto farlo anche prima”. Per il premier, dunque, “e’ la giustizia il vero problema in Italia”. Ed e’ per questo che e’ pronto il ‘pacchetto’ da presentare a settembre: riforma del Csm, separazione delle carriere, obbligatorieta’ dell’azione penale e ripristino dell’immunita’ parlamentare. Inoltre “avanti tutta” per limitare l’uso delle intercettazioni. “Sono uscite delle cose assurde – ha esclamato il Cavaliere durante il pranzo con i forzisti -, ma vi sembra che io vado a dire certe cose proprio a Mara che e’ una persona di santi principi?”. Il presidente del Consiglio, nel suo racconto, ha paragonato la ministra delle Pari opportunita’ a Santa Maria Goretti. Ed e’ tornato a prendersela con i pm e i giudici che lo hanno “massacrato” sul caso Mills. “Sono disponibile – ha attaccato – ad andare in qualsiasi tribunale per dimostrare la mia innocenza, sono anni che contro di me avanzano falsita’ e ipocrisia”. –
    Ma cosa dobbiamo ascoltare più da questo invasato schizoide che si sente ormai tutt’uno con il padreterno???????????
    Io non ce la faccio più, sto vivendo uno dei miei peggiori incubi e , nn l’ho fatto mai, credetemi, mi auguro di leggere ogni giorno un bel coccodrillo…………………

  14. sogart ha detto:

    ma oggi un titolo di giornale diceva berlusconi:non mi ferma nessuno!
    e matto hahaha si crede superman!!!non se ne puo piu!veramente tra leggere cose e sentirli da cittadino ti viene l esaurimento nervoso…lavori tt i giorni e guadagni poco sti stronzi nn lavorano e prendono lo stipendio mensile k e quello annuale di un italiano medio…dai 15 ai 20 mila euro…
    per dire stronzate come prendiamo impronte ,militari,bruciamo la spazzatura eccc …
    hahahahahaha facciamo un altra manifestazioneeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee
    plocchiamogli l entrata in parlamento,blocchiamo i pianisti che poi che cavolo fanno le leggi contro i pianisti!!!hahahahae una presa in giro anche quella!

  15. valvola ha detto:

    Ma bravi, fate bene ad incazzarvi se prendono le impronte ai rom, é davvero da razzisti questa procedura.
    Però non fate come la mia vicina di casa che fino a pochi mesi fa odiava Bossi perché ce l’ha coi rom…e ora lo ha votato e lo adora per la sua battaglia contro i rom.
    Perché mi direte?
    Perché qualche mese fa due simpatici ladruncoli probabili zingarelli da testimonianze della zona, si sono introdotti in casa sua e dopo aver messo a soqquadro la casa e rubato tutto ciò che c’era da rubare hanno pensato bene di defecare e orinare sui letti e persino nel frullatore per la preparazione della pappa del bambino.
    Per la “pulizia intima” hanno usato i tovaglioli.

    Che gente schifosa, quelli che vogliono prendere le impronte digitali, ma non cambiate idea….dopo.

    La coerenza é sempre buona cosa.

    Niente impronte digitali, grazie.

  16. sab ha detto:

    Impronte ai bambini rom?Impronti per tutti?Una colossale presa per il c…Mentre loro, i pregiudicati,i prescritti,gli indagati,i corruttori,i concussi,i razzisti e delinquenti che una volta avevano anche il coraggio di farsi chiamare ONOREVOLE, si autoassolvono con le loro leggi porcate. Si inventano nuovi nemici, pensate questa volta si sono scelti dei bambini,da dare in pasto agli italiani beoti.Costoro,la casta, sono dei vermi, chiedendo scusa ai vermi veri.Se ci saranno impronte per tutti, i negozi di pelletterie faranno dei buoni affari vendendo molti guanti, ovviamente per chi ha intenzione di delinquere. Gli “ONOREVOLI” non li compreranno, loro avranno in ogni caso L’IMPUNITA’.

  17. cris l ha detto:

    Ciao Daniele, ciao a tt
    mi associo al disappunto per questa norma, non perché mi trovi contrario al prendere le impronte (secondo me non c’é niente di male), ma perché, come già  detto da qualcun altro, non é un provvedimento da lanciare in questo modo grossolano e direttamente su bambini, per di più rom e con la pretesa che questo sia un metodo garante di sicurezza!
    Fare le leggi in questo modo serve solo ad alimentare xenofobia, mentre più della metà  dei nostri politici sta lì a sollazzarsi al timone di questa democrazia in maschera.
    Ne abbiamo, eccome, di cose più urgenti da risolvere…..

  18. Alex ha detto:

    Prendere le impronte digitali ai bambini non risolvera’ mai nulla! Non si pou’ considerare tutti colpevoli finche’ non se ne dimostra l’innocenza. Questo tipo di mentalita’ serve solo per creare ostilita’ e rancore tra le istituzioni e la socita’ civile. Ci manca solo che ci costringano a farci impiantare in microchip che segua ogni nostro movimento…

  19. stefano ha detto:

    ciao daniele e lettori del blog-
    volevo associarmi al tuo disgusto per bossi umberto, becero finto padano intransigente che dal 1987 credo o anche prima munge denaro dalla roma che vuole distruggere, dotato ormai del carisma che hanno i vecchietti alla bagina destinati ad una lunga agonia purtroppo per loro.non condivido in pieno la schedatura ma credo che sia necessaria una banca dati dna e impronte; si può cominciare da qualche parte ma ovviamente non coi bambini, rom o meno.

  20. procchio64 ha detto:

    LA VERGOGNA NON SONO LE IMPRONTRE DIGITALI!
    LA VERGOGNA é CHE NON Cé GIUSTIZIA!

    La giustizia é fatta per gente ricca e se sei un morto di fame non ti tutela nessuno.

    LA GIUSTIZIA é MORTA! …. discutiamo su questo!
    discutiamo perché le lungaggini dei processi
    discutiamo perché ci sono troppi gradi di giudizio
    discutiamo sulla disorganizzazione dei tribunali
    discutiamo perché non ci sono soldi per la giustizia
    discutiamo perché non cé certezza della pena
    discutiamo perché chi delinque non va in galera
    discutiamo sulle troppe leggi che regolano il codice civile e penale
    discutiamo perché chi ci governa non vuole una giustizia giusta

    Le impronte? solo stronzate! vogliono distrarci e ci stanno riuscendo.

    In questo paese, devi sperare di non avere a che fare con la giustizia altrimenti sei fottuto, devi sperare di non ammalarti mai altrimenti sei fottuto.

    Continuiamo a vivere di speranze e di false illusioni, che stronzi! che idioti! ci stanno fottendo anche le poche certezze che ci sono rimaste…..FANCULO

  21. CHICCA ha detto:

    Un passaggio veloce del dito sul tampone umido. Un’ombra di inchiostro su un foglio, una per casella, e sei schedato, identificato per sempre da quell’impronta unica che é nata con le tue mani. Circa 120 parlamentari europei, su proposta della Sinistra europea, hanno accettato di mettersi al posto dei cittadini nomadi che, secondo il ministro dell’Interno Roberto Maroni, devono farsi schedare «a loro tutela e a tutela dei minori che vivono nei campi». Il ministro, per sostenere la propria iniziativa, gioca pesante: alla stampa racconta di voler aiutare, così, i «bambini ombra», ricordando che in Italia, secondo i dati del Viminale, «ci sono stati 890 minori scomparsi nel nulla, di cui 672 di nazionalità  straniera». Omette, però, il ministro che la polizia, nel sito internet che dedica ai piccoli scomparsi, chiarisce che l’80% di loro si allontana volontariamente o con i genitori. Sui bambini nomadi la polizia precisa che la maggior parte di quelli che scompaiono lo fanno per scappare dagli istituti ai quali vengono affidati dagli inquirenti o dai servizi sociali «per tornare presso le famiglie di origine».
    Ma i parlamentari europei, forse anche per la suggestione di essere stati “schedati per un giorno”, a Maroni non hanno voluto credere. Con 226 voti a favore, 220 contrari e 77 astenuti hanno accolto la mozione presentata dal gruppo socialista, dalla sinistra europea del Gue e dai liberali dell’Alde in cui si chiede alle autorità  italiane «di astenersi dal procedere alla raccolta delle impronte digitali dei rom, inclusi i minori e dall’utilizzare le impronte digitali già  raccolte». La discriminazione fondata sulla razza, spiega infatti la risoluzione é «vietata dall’articolo 14 della Convenzione europea dei diritti dell’uomo».

  22. Federico Pistono ha detto:

    Pirlocchio! >_<

    Adoro quando vai giù sincero sincero, senza mezzi termini ^_^

    Non voglio sembrare drammatico ma mi sembra ci si stia muovendo nella direzione di quqi pazzi degli americani, proprio come ha detto Peter Joseph in Zeitgeist….

    http://federicopistono.altervista.org/content/zeitgeist-15-marzo-z-day

    Speriamo non siano davvero così imbecilli.

  23. Mauro Medeot ha detto:

    non posso aggiungere niente,
    hai già  detto tutto tu.

    bellissimo!

    sei un grande.
    mandi! Daniele

  24. patty ha detto:

    a crism l…io vedo la sicurezza solo se un criminale viene messo in galera e si sconta la sua bella pena come fanno in Romania.Rubi una gallina? 7 anni di galera e senza attenuanti…
    Questa é giustizia. Così almeno uno impara a non rubare.
    Se ci fosse timore nessuno commetterebbe reati e si vivrebbe serenamente.
    I delinquenti devono stare in galera…
    Il lupo perde il pelo ma non il vizio dice un proverbio…
    Tutte queste baggianate per perdere tempo sono solo fumo negli occhi e basta. ma non hanno niente di costruttivo. anzi…

  25. massimo s ha detto:

    Senza offesa, ma a volte penso che per votare lega nord forzaitalia AN, bisogna essere semplicemente ignoranti. Senza cervello, così come quelli che ancora votano d’alema, fassino, finocchiaro e tutta la banda connivente con silvio. Comunque non sarei contrario se le impronte venissero prese a TUTTI, senza esclusione di nessuno, a cominciare dagli italiani.

  26. adriano bianchi ha detto:

    hai ragione helena…l’anno scorso c’era la lotta agli abusivi(ad esempio quelli ai semafori) ma nn ho mai capito perche’ la commissione europea ha individuato RETE 4 come abusiva ma e’ sempre li….abbiamo politici anticostituzionali ma son smepre li…..partiamo da li con la lotta agli abusivi….quelli sono abusivi…..ma come dici tu…MERA UTOPIA…

  27. antifonte ha detto:

    Mi spaventa questa escalation di consensi per le impronte digitali agli adulti (sui bambini non commento neppure). Si arriverà  anche al Dna, e poi ? una telecamera a circuito chiuso in casa che controlla i nostri movimenti ? quante volte andiamo in bagno ? Schedare gli innocenti per trovare i colpevoli….stiamo ribaltando il concetto di libertà . E poi, che le mie impronte siano in mano a persone di cui non ho tutta questa gran fiducia…Potrei lasciare impronte casualmente dove, pochi minuti dopo viene commesso un reato…mi sa che dal 2010 andrò in giro sempre in compagnia di un testimone

  28. helena f. ha detto:

    Il problema non é di essere pro o contro le impronte digitali, ma in che modo viene applicato questo metodo. Visto che questa norma viene messa nel pacchetto sicurezza,
    come dice Caterina, l’assurdo é propio il fatto di prendere le impronte ai bambini rom preventivamente. Diverso sarebbe prendere le impronte a chi delinque, ogni individuo, che sia rom, di qualsiasi nazionalità  e italiano che potrebbe procurarsi false generalità . Ora per ovviare al fatto di essere tacciati di discriminazione razziale e senza dire che é una direttiva UE, la Lega propone di prendere le impronte a tutti i bambini anche italiani. Sono daccordo con Daniele quando dice: “che c’entrano i bambini?” E gli adulti? A chi nasce ora si prendono le impronte e gli altri ne sono esenti? A parte il fatto che chi ha la cittadinanza italiana é già  schedato, senza impronte digitali per via dei vari certificati, codici fiscali ecc… quindi non troverei lesivo il fatto di prendere le impronte digitali, ma a tutti, perché si parla di bambini? Perché appunto si parlava di ” bambini rom “? Capisco quindi l’incaxxatura di Daniele. E’ il modo di fare le cose in questo Paese che fa indignare.
    Si comincia dai bambini. Perché non cominciare invece propio da chi ha pendenze con la Giustizia? E quindi come grande esempio di moralità , dai nostri cari politici e individui a loro connessi. Mera utopia…..

  29. chris m ha detto:

    io sono d’accordo alla schedatura per tutti, negli stati uniti e’ gia una realta’ da dopo il 2001. Non vedo nulla di razzista nella cosa e’ se non altro una maniera per aver traccia di tutti quanti, rom-zingari-barboni inclusi. Certo, forse saremo tutti un po’ spiati, ma chi non lo e’ adesso? telecamere, cellulari.. siamo gia sotto controllo. Non dimentichiamoci pero’ che sono anche strumenti efficaci di sicurezza. Non facciamo moralismi da bigottoni, perche’ ci si dovrebbe indignare? ma di cosa?

  30. giuseppe f ha detto:

    Bravo Daniele….PIENO CENTRO!

  31. caterina ha detto:

    Quoto anche le virgole di Vota antonio.
    E sono incazzata quanto te, Daniele.
    I Rom sono il capro espiatorio: di nuovo, 1984 insegna (ma i riscontri sono in tutti i regimi del mondo), bisogna identificare il nemico, cattivo, da contrapporre al leader, buono, e ai suoi seguaci. Non ha fatto così anche Hitler con gli ebrei? Individui il nemico e fai propaganda contro, attribuendogli la colpa di tutti i mali, così che la “ggente” scarichi lì il proprio odio e contemporaneamente idolatri il leader salvifero.

    @ Antani:
    non é proprio come dici tu, perché così sarei d’accordo: un Rom, grande, piccolo, medio, uomo, donna incinta, qualunque, delinque – lo acchiappi, gli prendi le impronte e le associ al nome che dichiara, così se delinque di nuovo tu hai un riferimento. Perfetto.
    Ma qui stiamo parlando di andare a “censire” i campi nomadi preventivamente, prendendo le impronte a tutti, così, per poi…?
    E chi lo fa, questo lavoro? Le forze dell’ordine, che già  adesso non hanno uomini e mezzi e risorse per svolgere i propri compiti ordinari, e a cui sono tagliati i fondi nella prossima finanziaria? Quelle stesse forze dell’ordine che dovranno lavorare il triplo per riuscire forse a prendere qualche delinquente, non potendo neanche più avvalersi delle intercettazioni? O il mitico esercito, che dopo i presìdi alle discariche contro i cittadini cattivi potrà  salvare il Paese anche dai cattivi bimbi Rom?
    Per favore, un minimo di buon senso.

  32. E. ha detto:

    Sottoscrivo in pieno.

  33. Stefano ha detto:

    ma figuriamoci, a cosa diavolo volete che serva una norma simile, l’identificazione sicura andrebbe fatta solo per i clandestini beccati senza permesso di soggiorno imho, specie se si rifiutano/non sono in grado di fornire le generalita’ reali, visto che come ho letto in giro c’e’ addirittura un kit in vendita che vi da’ modo di disporre e tappezzare qualsiasi luogo con le impronte di un tal ministro inglese…
    Ergo, la sicurezza, prendendo in esame le sole impronte digitali, e’ praticamente inesistente…
    Cosa fare chiedete ?
    Semplice, modificare le leggi, non demolirle, ma APPLICARLE !
    Guardatevi questo: http://it.youtube.com/watch?v=QKkWRpburXI
    e ditemi dove volete che andiamo se reati al di sotto dell’omicidio, in italia sono praticamente non condannati !!!
    QUESTO e’ il vero scandalo !
    E BS sta facendo di tutto per peggiorare le cose e ci sta riuscendo benissimo !

  34. Roberto G. ha detto:

    Ovviamente quella della sicurezza é solo una scusa.

    L’obiettivo é estendere e centralizzare il controllo sulla popolazione. Si comincia con le impronte e si finisce ai microchip sottocutanei come con i cani.
    In America si é utilizzato il terrorismo (in larghissima parte inventato e manipolato dai servizi segreti) per arrivare al Patriot Act e calpestare le libertà  civili, qui in Italia, loro fedele e genuflessa colonia, si vuol fare altrettanto prendendo a pretesto una fantomatica emergenza che tutte le statistiche sul crimine dicono non esistere.
    E’ la deriva globale verso il fascismo e lo stato di polizia.

    Ci aspettano tempi duri e si prospettano sommosse e rivolte, lo stato quindi deve serrare il controllo.
    Il picco del petrolio é stato superato, l’emergenza alimentare si farà  sempre più drammatica e lo tsunami finanziario innescato da tanti anni di speculazioni criminali dei banchieri ormai é in atto.

    Il debito pubblico americano é cinque volte il PIL (per confronto il nostro già  enorme é 1,06!!), praticamente lo stato é fallito. Cosa si inventeranno per uscire da questa situazione non lo so ma certamente non sarà  nulla di piacevole.

  35. Antani ha detto:

    Mi spiace ma stavolta non sono d’accordo.
    All’estero, quando si entra come stranieri, con grande cortesia ma anche con fermezza ti registrano le impronte digitali. Mia moglie é rumena (non Rom !), sono 8 anni che é in Italia, e fino all’ anno scorso prendevano tranquillamente le impronte di tutti, alla Questura di Torino, per il permesso di soggiorno. Era proprio la prassi e nessuno si lamentava (quelli che non hanno nulla da nascondere, almeno).
    E allora perché non ai Rom ? Vivono senza fissa dimora, quando sono fermati dà nno le generalità  che gli pare…ma se parli di prendergli almeno le impronte, ecco che si salta su con questa fanfara tipica del pensiero di certa sinistra (premetto che odio Lega, Berlusconi, e un po’ tutti i politici). Ah, dove arriveremo, poi fanno le leggi razziali…Dio bono, é un’impronta, mica un marchio a fuoco tipo vacche ! Anche per la sua sicurezza, a mio figlio farei registrare le impronte delle mani, dei piedi, dei denti ! Finiamola con i buonismi ideologici.
    Se l’avesse pensata Veltroni / Di Pietro, vi sareste scagliati così contro questa proposta?
    Nessuno ha fatto la visita militare, negli anni ’90, come il sottoscritto? Anche là , in mezzo alla marea di stronzate, ci hanno chiesto cose tipo “religione professata”…e nessuno si era sentito schedato.
    Povera Italia, sempre a discutere sul sesso degli angeli.

  36. Michael ha detto:

    Squallore…

    PS: Daniele, non so se già  lo sai, ma Bruno Mombrici, dopo le balle su Grillo al TG1, ha fatto carriera: ora conduce Unomattina.

    Stamane ha detto testualmente che “i magistrati ed i giornalisti se ne fregano della privacy dei cittadini” perché pubblicano le intercettazioni…

  37. nicosan ha detto:

    Noi ci lamentiamo delle impronte(giustamente)e in america stanno GIA’ “microchippando” intere famiglie sempre con la BALLA della sicurezza.Da quel momento in poi la SCHIAVITU’ sarà  TOTALE e COMPLETA ed i padroni del mondo avranno raggiunto il loro SCOPO.Il denaro esisterà  SOLO elettronico e non più cartaceo e SOLO chi avrà  il chip potrà  comprare e vendere.

  38. Sixpounder ha detto:

    Scusate ma… di cosa ci staremmo meravigliando esattamente? Che la Lega affondi le sue basi nell’esaltazione della diversità  raziale (“nord=bene,sud=merda”) si sa da sempre. Mettere all’interno del governo gente come Bossi, Borghezio, Maroni… quali risultati poteva produrre se non questi? Federalismo é la balla elettorale riscaldata per tener buoni gli elettori che li hanno votati, ma andrà  sempre peggio e la gente se ne starà  sempre meno in silenzio, per il semplice motivo che questo governo altro non é che un team di risoluzione problemi del cavaliere. Se non si occuperanno presto dell’economia, sarà  l’economia ad occuparsi di loro (e di noi, che dio li strafulmini).

  39. Mauro ha detto:

    @ Renato Zanotti
    Quello che dici é vero, ma sono cose risapute. Sappiamo di vivere in un paese dove la giustizia é “castrata”, dove i politici fanno quello che gli pare e dove Berlusconi é un burattinaio che tira i fili del paese e di parte dell’opposizione, ma credo che prendere le impronte a tutti sia una cosa giusta. Anzi, forse la prima sensata di questo governo, anche se dettata da una direttiva UE. La cosa, semmai, che mi fa incazzare, é che questo governo obbedisce alla UE e la prende ad esempio solo per quello che gli pare. Quando il governo viene attaccato sulle impronte o su Rete4 se ne strafotte.
    Comunque sia, io continuo a pensare che le impronte siano una ottima idea. Poi é ovvio, sappiamo che in quanto a provvedimenti il governo rema in due sensi differenti con un atteggiamento schizofrenico, ma che ci possiamo fare noi poveri cittadini? Possiamo al massimo plaudire quando ne azzecca una giusta e scendere in piazza come l’otto luglio quando inanella una serie di provvedimenti liberticidi e anticostituzionali.
    Non spariamo a zero a tutti i costi.

  40. adriano biahci ha detto:

    ma come si fa a essere governati da questi stupidi delinquenti???

  41. Elli ha detto:

    dal sole 24 ore di ieri
    L’Istat ha comunicato oggi il dato relativo al tasso di inflazione relativo al mese di giugno, 3,8% rispetto al 3,6% registrato nel maggio scorso.
    Il dato conferma l’intensità  delle pressioni inflative e, insieme al ristagno della produzione industriale e dei consumi, ci dice che l’economia italiana, più delle altre di eurozona, si trova in una situazione difficile, di stagflazione. Nelle scorse settimane sia Draghi che Trichet hanno sottolineato il ruolo della banca centrale europea nell’assicurare condizioni di stabilità  monetaria. Ma i richiami dei due governatori hanno anche rimarcato la necessità  che il contrasto all’inflazione sia accompagnato, negli stati membri, da politiche economiche reali in grado di sostenere la crescita. Coloro che, in questi giorni, evidenziano la durezza delle misure di contenimento della spesa in corso di adozione da parte del Ministro dell’economia non sembrano aver preso coscienza della vera e propria emergenza in cui versano la nostra economia e i nostri conti pubblici. Senza una sostanziale riduzione della spesa pubblica, il pur buon andamento del gettito tributario (vedi commento dell’11-07) non potrà  certo sostenere un intervento anticiclico di rilancio dei consumi attraverso la riduzione del carico fiscale. Quelle riforme strutturali che il paese avrebbe dovuto fare quando l’economia tirava sono ora non rinviabili e dovranno essere fatte in un periodo di crisi dell’economia internazionale. àˆ una situazione difficile, ma per uscirne si deve prendere le mosse da uno shock sul lato delle uscite e del contenimento della spesa pubblica. Non ci sono alternative credibili. àˆ ora che tutti ne prendano coscienza e diano prova di responsabilità .
    siamo sull’orlo di una crisi mondiale ma sembra che la priorità  siano i rom

  42. michele ha detto:

    L’altro giorno vicino dove abito io – nelle Marche – é accaduta una sparatoria. Zona tranquilla, isola felice, per fortuna nessun morto, ma era dal 1977 che non succedevano episodi di violenza.
    Un regolamento di conti. Tra ITALIANI.

    Questa di dover prendere le impronte agli immigrati per dare l’illusione della sicurezza é una cazzata incredibile, é nascondere la testa sotto terra per paura della realtà .
    La rapina che mi é stata fatta, l’estorsione, il furto d’auto a mio padre, tutto é stato fatto ad opera di italiani, che prontamente venivano rilasciati per patteggiamento. Le spese legali, oltre ai danni subìti, erano tutti a carico della mia famiglia. Meglio lasciar perdere, meglio patteggiare. In Italia le leggi sono fatte per i criminali, a prescindere che il colpevole sia figlio di un’italiana o di una straniera. Per me sono tutti figli di puttana, compresi gli indagati, accusati, prescritti e autoassolti che siedono in parlamento.

    Prendere le impronte a tutti é una cazzata ancora più grande, soprattutto per un leghista che ha creduto nelle parole razziste e xenofobe promesse dai signori ministri.
    Ora semmai il risultato é dover essere messo al pari di un clandestino, con la beffa che nel parlamento italiano, 4 persone sono più uguali degli altri.

    Al di là  di tutto, mi farebbe anche piacere una forma di schedatura integrale per tutti, ma ho ancora dubbi sulla sua effettiva utilità , sulla sicurezza di chi gestisce (e manipola) le mie informazioni e sulle motivazioni di questo governo nel proporre un compromesso come questo.

    Il rispetto della Costituzione garantisce la sicurezza.
    La certezza della pena garantisce la sicurezza.
    Le leggi contro i criminali garantiscono la sicurezza.
    La responsabilità  e serietà  di chi governa garantiscono la sicurezza.

    Le impronte, prendiamole solo ai nostri parlamentari. E mettiamoli in galera, per dimostrare che il metodo funziona.

  43. Renato Zanotti ha detto:

    Nel messaggio di prima avevo dimenticato di aggiungere:
    il tutto con il beneplacito della lega, mica che si dica in giro che ci sia una porcata a cui non ha partecipato.
    Vedete, nei paesi del nord europa ministri e parlamentari si dimettono se vengono beccati che non pagano il canone tv o che assumono badanti in nero. In piu’ vanno in tv a SCUSARSI con i cittadini.
    Da noi invece il leghista calderoli non l’abbiamo visto in tv a scusarsi ma a vantarsi, con la sua risatina da psicopatico, della legge elettorale-porcata che ha preso per i fondelli milioni di cittadini.
    ecco che paese siamo.

  44. Renato Zanotti ha detto:

    Per Mauro e altri che sperano che le impronte siano il primo passo per funzionare meglio la giustizia.
    Ma dai! Non faranno MAI nulla per far funzionare la giustizia. Hanno tirato fuori al storia dei bambini cosi’ la gente si imbufalisce, tutti ne parlano, si solleva un polverone e intanto zitti zitti tagliano miliardi di finanziamenti alla giustizia e la mettono in ginocchio.
    Non gli interessa nulla far funzionare la giustizia come non gliene frega niente della privacy o riservatezza.
    Hanno mosso un dito contro le migliaia di intercettazioni illegali a suo tempo messe in atto dalla telecom?
    Macche’. Quelle illegali le lasciano fare anche perche’ e’ probabile che chi le ha commissionate attualmente sieda i vertici della repubblica. Loro vogliono stroncare le intercettazioni legali perche’ con quelle vengono beccati con le mani nella marmellata.
    Poi si fanno l’immunita’ con licenza di delinquere e finalmente ecco raggiunta la libera’ per tutti.
    Tutti quelli della banda bassotti, gli altri si fottano, ovvio.

  45. nicosan ha detto:

    fossero solo le impronte….poveri bimbi.Sottoposti a quotidiani lavaggi del cervello,fanno screenig mentali negli asili nido per dimostrare ai genitori che hanno “problemi”,gli vogliono dare il ritalin e altri PSICOFARMACI,gli iniettano dei vaccini che…….vabbé lasciamo perdere.Poveri bimbi 🙁

  46. Vota Antonio ha detto:

    Che porci.

    Prendono le impronte ai bambini per arrestarli se rubano la marmellata, e poi si danno l’impunita’ tra di loro, e la regalano anche ai loro compari mafiosi.

    Il canaglione demente che li ha assunti come camerieri per la modica somma di 70 miliardi intanto delira nella televisione unica mafiosa, non si vergogna piu’ di ammettere che e’ un criminale in cerca di impunita’, fida nell’idiozia assoluta dei rincoglioniti che lo votano, reclama mordacchie ai giudici che fanno il loro lavoro, vuole trasformare la magistratura in un catalogo di Squillanti agli ordini dei neoduci avanzi di galera.

    Pero’ pur nella presente schifosa situazione, con la schiuma della mafia che impesta il governo e l’Itaglia intera, nulla vieta di sognare, e infatti ultimamente I have a dream, vedere tutte queste carogne inginocchiate con la testa poggiata sul ceppo, e poi, tra il lusco e il brusco, una bella accettata che gliela tronca di netto.

    Dopodiche’ i bimbi, previa presentazione di impronte certificate, prendono ciascuno una capoccia schifosa di questi gangster rifiuti di fogna, per giocarci a pallone.

  47. emsi76 ha detto:

    Daniele incazzato e io condivido in pieno.
    che schifo questo paese, questa gente squallida, ma quanto tempo ancora dovremo sopportare questa situazione insopportabile?

  48. sogart ha detto:

    e una cosa senza senso schedare i bambini basta registrare le nascite…
    e molti dei bambini rom hanno tutti i documenti xke prendono soldi dallo stato per il mantenimento dei bambini,percui nn ha senso prendere le impronte digitali,in italia si e sempre stati razzisti ma qui spendiamo anche soldi a caso!
    sotto secondo me ci sono altre cose!
    la questione potrebbe prendere la piega sbagliata io a milano vivo vicino ai rom!e una loro scelta nn mandare i bambini a scuola,ma alcuni ci vanno e lo stile di vita non puoi integrarli contro la loro volonta e nn li fai integrare prendendo le imronte digitali xke e come se li facessi sentire animali in un recinto di cemento diversi da tutti gli altri cittadini italiani e non.
    shit i don’t like berlusconi the fascist man!

  49. Mauro ha detto:

    Certamente la schedatura parziale (sia per etnia che per fascia d’età ) é una grossa boiata. Non tanto perché non servirebbe, ma perché sarebbe utile solo per un determinato numero di persone, che così diverrebbero colpevoli “preventivamente”, senza aver neanche commesso un singolo reato! E’ una follia, figlia diretta della tanto sbandierata necessità  di sicurezza (non capisco dove la vedono quest’emergenza).
    Utile sarebbe, invece, prenderle a tutta la popolazione italiana, come recentemente annunciato (e subito usurpato dal PDL, che appunto come dice Diego fa sua una norma della UE). Sempre che, però, questo sia un primo passo per far funzionare VERAMENTE la nostra giustizia, e non farla andare avanti solo a parole e con provvedimenti demagogici e ad personam (vedi pacchetto sicurezza con etichetta “Alfano-Ghedini”).
    L’Italia potrebbe farcela a non cadere nell’ormai prossimo baratro dei rincari stellari di benzina e generi alimentari, degli stipendi bassi, della crisi finanziaria subprime che ci devasterà , del lavoro precario che uccide moralmente e monetariamente migliaia di giovani… Potrebbe farcela, se non fosse governata da dei PEZZI Di MERDA!!

  50. Marco Fiore ha detto:

    Daniele, concordo nel dire che se la legge viene promulgata solo per i rom allora tale norma non va neanche discussa perché razziale ma se la norma viene estesa a tutti non capisco qual é il problema. Io ho fatto l’Alpino e le impronte me l’hanno prese ai tempi che furono… la cosa non mi scioccò ne tanto meno la trovai fuori luogo… se vale per tutti, io sarò il primo a farmele prendere, pure il DNA se é il caso… magari proporrei un età  in cui si riesce a interpretare meglio un azione del genere… 18? 16? Io lo vedo come uno strumento di Giustizia, non di Abuso…Io non porterei mai mio figlioletto se ne avessi uno, sono d’accordo e ti capisco, ma arrivato ad una età  dove si dovrebbe avere un minimo di senso “critico”… perché no? … che paura si ha? Di nascondere qualcosa? Ora non voglio demonizzare ne santificare nessuno, ricordo a me stesso e faccio condividere la mia esperienza. A casa dei miei nella zona che condividiamo (sono a un quarto d’ora da Treviglio) un bel furto con scasso ad opera dei noti alle forze dell’ordine ha fruttato l’intero patrimonio di ricordi di una vita… al di là  del valore economico, e quindi mi chiedo… cosa é stato possibile fare? Nulla.

    Cosa si può fare oggi per tamponare questa situazione? Chiedo a chi critica… CHE FARE? Prendere le impronte non serve? Ok, allora, da dove vogliamo cominciare?

    p.s. condivido in toto per il commento sulla Lega e sui suoi rappresentanti…

  51. diego b. ha detto:

    Daniele, tra l’altro si parla di questo emendamento che prevede l’archiviazione delle impronte digitali per tutti a partire dal 2010 come se fosse una grande novità  di intesa tra PD-l e PDL… quando invece é l’Unione Europea ad aver creato la direttiva in merito! Che facce da lato B.

  52. roberto ha detto:

    ciao daniele,
    non condivido pienamente il tuo post. sono daccordo con te nel definire la suddetta legge inaccettabile poiché raziale; ma il problema é questo e solo questo. preciso: se la legge viene promulgata solo per i rom allora tale norma non va neanche discussa perché raziale; ma se la norma viene estesa a tutti non capisco qual é il problema. le impronte digitali sono un ottimo mezzo per lo sviluppo di qualsiasi indagini. sono comunque cosciente del fatto che il problema criminalità  non si risolve in questo modo.

    p.s. che cosa ci fa un messaggio publicitario di “acqualandia” sul tuo blog?

  53. freeman ha detto:

    questo governo fascista razzista é di gran lunga il peggiore d’europa. per fortuna almeno in europa lo hanno capito benissimo. invece in italia moltissima gente non ha capito proprio nulla! 🙁

  54. Mary ha detto:

    CARO DANIELE, ORMAI QUESTA NOSTRA POVERA ITALIA E’ IN MANO A DEI PAZZI LADRONI E IMPUNITI….HO PAURA CHE NE SENTIREMO, E NE FARANNO SEMPRE DI PEGGIO…..E NESSUNO POTRA’ FERMARLI, NEANCHE DI PIETRO….O FORSE SI VERRANNO FERMATI DAL BOTTO CHE FARA’ LA NOSTRA NAZIONE QUANDO ANDRA’ A PICCO GRAZIE AI VARI PROBLEMI INTERNAZIONALI, AL DEBITO PUBBLICO SEMPRE PIU’ ALTO, AL CARO-PETROLIO E SOPRATTUTTO GRAZIE ALL’ATTUALE GOVERNO CHE, INVECE DI RISOLLEVARE L’ECONOMIA E AIUTARE I TROPPI ITALIANI IN SEMIPOVERTA’ PENSA A FAR LEGGI PER SALVARE IL CULO DI BERLUSCONI E AD EMANARE LEGGI RAZZISTE….IO PENSO CHE SI SENTIRA’ UN BOTTO GROSSISSIMO QUANDO L’ITALIA AVRA’ TOCCATO IL FONDO….FORSE ALLORA GLI ITALIANI SI RISVEGLIERANNO DALL’INCANTESIMO BERLUSCONI…FORSE…MA A FARNE LE SPESE SAREMO NOI E NON LORO…..

  55. patty ha detto:

    Ciao Daniele, non ho parole per commentare. Qui stiamo proprio alla frutta. Ho la sensazione che non hanno più argomenti da trattare al governo o meglio non li fa trattare lo psiconano e quindi riversano sui rom. E’ incredibile quanto sta accadendo.E’ una follia la più stupida mai vista.
    Mi meraviglio di Maroni che mi é sembrato l’unico sensato in questo movimento.Ma dopo che ho visto il video non ho parole.
    Noto una inettitudine. Sì… una inettitudine. Ho la sensazione che la lega aspetti solo ordini dal capo pur di mantenere le poltrone.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.