Il governo sforna impunità  e razzismo

Non c’é soltanto Usain Bolt nei 100 metri. Con soli 3 giorni di esame il Lodo Alfano é la legge più veloce mai votata alla Camera.
La maggioranza leccapiedi e verruche del sultano plurimputato col parrucchino ha passato sul piatto d’argento il lodo sfasciagiustizia al Senato, nel rispetto del piano di rinascita della Loggia P2.
La blocca processi rimane la porcata di riserva in attesa di qualche dichiarazione di incostituzionalità .
Lega e An non hanno esibito i cappi come ai tempi di Tangentopoli perché la legalità  é diventata roba da comitati autonomi, a parte il gruppo di Di Pietro che ha perso un pezzo: il deputato Touadi che evidentemente si é sentito un po’ “pecora nera”. Ha preferito aggregarsi a Veltroni e a Cuffaro piuttosto che a Flores D’Arcais e a Pancho Pardi. La separazione in casa fra Di Pietro e Veltroni del resto non é una notizia. Semmai é notizia il contrario, la balla dell’alleanza retta fino a ieri.
Mentre agli italiani é stato espropriato il parlamento in televisione va in onda Boccadirosa in tutte le salse, a reti unificate e a tutte le ore.
Mentre Paolo Berlusconi é stato condannato in appello a 4 mesi per false fatturazioni nell’inchiesta sulla discarica di Cerro Maggiore, per il mafionano col belletto noi di piazza Navona siamo spazzatura. Che onore!
Mentre nelle cartelle stampa del G8 giapponese George W. Bush ha messo nero su bianco lo squallido ritratto del premier italiano, in Italia ci hanno venduto le finte scuse.
Nessun tg ha parlato dei 2 preti di Brescia e Salerno condannati e in attesa di condanna per abusi su minori. L’abuso che si fa in televisione é solo del facciotto indignato di Maroni per la risoluzione di condanna della legge razziale sui bambini rom arrivata da Strasburgo.
Il regime totalitario non concede sconti. Nessun servizio televisivo sugli italiani che hanno usato la piazza come unica forma di dissenso civile. A noi spetta soltanto subire il dolo del lodo.
Chissà  che Umberto Bossoli si decida di portarsi i fucili padani in parlamento. L’azione, a confronto delle porcherie che stanno passando, sarebbe un atto di civiltà  in questo paese ribaltato.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

28 Commenti a “Il governo sforna impunità  e razzismo”

  1. Michele ha detto:

    La palla della magistratura rossa che non indaga su PCI e partiti amici é grossa come un elefante.
    Chi non lo capisce é in malaFEDE.
    E ascolta solo il TG4.

    Ciao a tutti

    e un saluto a Renato Zanotti: credo nel “contrapasso” e che a forza di tentare di fregarci chi fa del male prima o poi lo subisce, non é la prima volta che il karma colpisce, almeno la speranza…

  2. Ercole ha detto:

    Berlusconi aveva detto che non si sarebbe valso della norma blocca processi.

    Adesso non si varrà  del lodo Alfano?

  3. Roberto G. ha detto:

    Prego nicosan. Anch’io comunque sono convinto che la maggior parte dei magistrati del pool fossero in perfetta buona fede. Persone come Pier Camillo Davigo sono quelle che ancora danno dignità  a questo paese.

  4. caterina ha detto:

    Sul blog di Grillo c’é una bella lettera di un leghista doc al suo leader. Peraltro, la parabola di Bossi é ben tracciata anche da Travaglio in “Se li conosci li eviti”.
    In tema anche col post precedente, devo di nuovo dare ragione a Grillo, che si scagliava contro i giornalisti già  nel V2-day. Se qualcuno sa bene l’inglese, si guardi questo video di Olbermann:
    http://www.youtube.com/watch?v=QEcBjpsP1bU
    e si provi a immaginare chi mai, in Italia, potrebbe anche solo pensare di dare alla psicoparticella del fascista, accusarlo di essere un bugiardo, di stare dalla parte dei terroristi, snocciolando FATTI uno dopo l’altro e chiedendo una spiegazione, e con i toni che usa Olbermann…
    Che tristezza sì, Daniele, e purtroppo una parte enorme della colpa ce l’hanno proprio i tuoi cosiddetti “colleghi”.

  5. patty ha detto:

    a mio avviso… chi siede al potere fa solo finta di fare qualcosa dato che nella situazione attuale in cui ci hanno ridotti, neanche un Dio riuscirebbe a fare miracoli.
    Maroni insegue i rom invece di bloccare i flussi migratori. i rom ci sono sempre stati. forse li confondono coi rumeni che é diverso. da quelli e sopratutto per i delinquenti non hanno aperto bocca.
    non riesco a capire come mai adesso i leghisti non si adirano contro visto che sono ancora in attesa di vedere esaudite le loro ideologie.tutto tace…

  6. nicosan ha detto:

    @ Roberto G. Articolo INTERESSANTISSIMO!!! (ne consiglio la lettura a tutti).Ciò dimostra che mentre noi stiamo qui a coniare sempre nuovi nomìgnoli per berlusconi e company….i VERI PADRONI DELLE NOSTRE VITE si trovano in “crociera” e PIANIFICANO A TAVOLINO il nostro FUTURO.Di Pietro potrà  PROBABILMENTE anche essere in buona fede…MA SICURAMENTE é MANIPOLATO da chi sta IN ALTO…Grazie x la risposta.Questa “realtà ” é un infinito gioco di specchi…

  7. freeman ha detto:

    ad aprile c’era la possibilità  di spazzare via la casta maledetta, ma il popolo italiota l’ha votata ancora! 🙁
    e ora mi rimane solo la fuga da questo folle paese di merda.

  8. Roberto G. ha detto:

    @ nicosan

    Perché l’obiettivo era quello di attuare le privatizzazioni a favore della finanza anglo-americana (riunione Britannia) e per farlo si puntò sulla classe politica proveniente dall’ex PCI che meglio si prestava attraverso il controllo dei sindacati al mantenimento della pace sociale. Mani pulite quindi servì per liquidare la vecchia classe politica impostata principalmente sul Partito Socialista e la Democrazia Cristiana.

    http://www.bloggers.it/blognews24/Cache/A2576D63-9988-7588-7518715F61C5EE02.htm

  9. Valerio Frigerio ha detto:

    Devo ritrattare circa il mio post su Jean-Léonard Touadi, in quanto ho appena sentito l’intervento di Di Pietro al forum IDV dei giovani a Bellaria che spiega che Touadi é una persona per bene, e che le logiche di questo passaggio vanno probabilmente ben oltre volontà  personali.

    Mi scuso per il commento inappropriato.

  10. luigi ha detto:

    Bossi sei un venduto

  11. adriano bianchi ha detto:

    ma davvero,nn esiste una magistratura europea o un qualcosa a livello europeo che possa intervenire contro il regime,il conflitto di interesse,le leggi anticostituzionali e la censura di stampa????????

  12. Valerio Frigerio ha detto:

    La magistratura indaga su tutti, quando non gli si legano le mani, destra centro e sinistra.

    La magistratura non é neanche onnipotente, non possiamo neppure chiedere di svolgere il compito del controllore a 360 gradi.

    Quante cose non vede la guardia di finanza tutti i giorni ? Si potrebbe aprire un capitolo a parte e non si sa dove potremmo andare a finire.

    Per non parlare della politica, quante cose non fa la politica ? Hai voglia!

    La magistratura ha indagato anche su gente presunta di sinistra ma con meno clamore, forse perché non erano presidenti del consiglio.

    E poi che ne sappiamo noi di tutti quelli che sono stati indagati ed arrestati, se erano di destra o di sinistra ?

    E’ ovvio alla fine, che comunque un minimo di politicizzazione ci sia, chi può scamparne, ma da qui a dire che ci siano dei complotti politici mi sembra esagerato, basterebbe leggersi “Mani Sporche” di Travaglio per conoscere un po meglio come sono andate le cose negli ultimi 15 anni e scoprire che non sempre sono andate nel verso con cui ci sono state raccontate alla TV.
    Per intenderci qui la vittima non é Mr B.

  13. adriano bianchi ha detto:

    nicosan se vai sul sito di di pietro(www.antoniodipietro.it) puoi chiederlo direttamente a lui…mandagli un emeil anche se la risp nn e’ garantita subito…..in effetti e’ una bella domanda ma penso che tonino abbia operato nel giusto(se e’ sporco pure lui e’ la fine davvero!)

  14. nicosan ha detto:

    Premesso che ormai ho aperto gli occhi sul FINTO contrasto destra\sinistra…Qualcuno potrebbe spiegarmi perché nel 90,in piena tangentopoli,Di pietro e il “pool” di mani pulite hanno AZZERATO i socialiscti,SEMI-DECAPITATO la DC,mandato avvisi di garanzia a liberali,social democratici ,lega nord(patelli) e la lista é ancora lunga…SENZA INTERVENIRE SU PCI,PDS(o come diavolo si chiamavano all’epoca)????NON hanno forse mai preso tangenti????NON hanno forse MAI incamerato dei soldi in modo illecito per finanziare i loro partiti???Per questo NON riesco a fidarmi nemmeno di Di Pietro….Grazie x eventuali “delucidazioni”

  15. Valerio Frigerio ha detto:

    A proposito di Jean-Léonard Touadi, se lo vedessi gli direi quanto segue :

    Caro Jean-Léonard Touadi,

    spero che tu o lei, abbia vagliato bene questa decisione.
    Da qunto scrive sembra più cercare delle scusanti per se stesso che per IDV.
    Quello che fà  non va nella direzione dei suoi valori di lealtà  ma va nella direzione della scorrettezza più totale.
    Non giudico quello che lei ha fatto finora, in quanto non la conosco, ma so che il suo volto lo conosco grazie a IDV che ha voluto puntare su di lei.
    IDV non vuole dividersi dal PD, bensì ho sentito parole ostili solo dal PD verso IDV e non viceversa, se non rammarico per non essere quella forza di opposizione che la gente comune come me si aspetta.
    Evidentemente preferisce tornare nel partito delle parole, delle cariche e del “volemose bene”.
    Mi spiace, mi spiace veramente vedere che c’é ancora gente che salta da una scarpa all’altra e continua a definirsi leale.
    In bocca al lupo, ne ha bisogno.

  16. adriano bianchi ha detto:

    caro daniele…come ti vorrei ascoltare su un tg in televisione! basterebbe una settimana di notizie vere come le tue e ci sarebbero davvero le ghigliottine a roma…..
    ma purtroppo….ci tocca star qui imbavagliati e zitti

  17. mario ha detto:

    …il commento del signor Boada é stato un po inappropriato anche se mi sembra che ora l’intervento della farnesina rasenti il ridicolo ponendosi a garante della tutela degli italiani in Catalunya. Per favore, fermateli al piu presto xche qua in Catalunya noi italiani siam trattati con estremo rispetto!!!
    Ciò che mi preoccupa é che ora i giornali han dato ampio spazio a questa polemica e non han scritto una sola riga sulla manifestazione di solidarietà  di ieri sera a cui ha partecipato tutta la città  di LLoret (sindaco in testa).

  18. renato zanotti ha detto:

    Per Carlo che capisce la motivazione di Touadi per lasciare di Pietro, cioe’ perche’ lui, touadi esiste politicamente grazie a Veltroni:
    Ecco e’ qui l’errore, che un parlamentare invece di “esistere” per merito dei cittadini che lo scelgono per rappresentarli, esista invece per un signorotto che li investe.
    Stiamo precipitando nel medioevo…

    Per Michele e il “sogno tragico”.
    Che risate, il mafionanefrottolo vittima della sua stessa legge!
    Brao!

  19. mina loiodice ha detto:

    Posso fare un copiaincolla di questo articolo,naturalmente citandoti?

  20. Michele ha detto:

    Bossi non farà  nulla, perché spera in una promessa!
    (che pollo!!!)

    Non abbiamo altre possibilità !
    Gli italiani si sono bevuti il cervello, lavato da disinformazione ed immoralità , quando non venduta l’anima al demonio.

    Resta forse un’ultima speranza, SOGNO tragico ed impossibile:
    “Morfeo NA” non firma le leggi vergogna, le respinge.

    Il capo della casta insiste: chiede di poter parlare direttamente con il Presidente, e si chiudono in una stanza “Morfeo” e “Truffolo”.

    Sono chiusi dentro, nelle stanze del potere. Passa il tempo, da fuori gli amici piduisti pensano di mandar dentro un paio di ministre, sai mai servisse….ma ecco
    si sente un colpo.

    Trovano il tappo per terra, e Morfeo con la penna ancora calda e fumante in mano che dice:

    “non sono stato io!!!
    Comunque, per tutelarmi ho appena firmato: sono immune.”
    FINE DEL SOGNO torniamo nei nostri incubi… Bossi non é immune!

  21. Roberto G. ha detto:

    Finché non ci libereremo del lercio e corrotto PD meno L non ci sarà  nessuna possibilità  di sconfiggere il mafionano.

  22. Turista della democrazia ha detto:

    …CIò DIMOSTRA CHE NON CI VUOLE TANTO A FARSI UN’IDEA DI COME VANNO LE COSE IN ITALIA..
    UN APPELLO ALLA MAGISTRATURA EUROPEA O A CHI DI COMPETENZA..
    LIBERATECI DAL NANOOOOOOOOOO!!!!!!!!!!

  23. Turista della democrazia ha detto:

    QUESTA é LA CONFERMA DELLA SCHIFO DI STAMPA CHE ABBIAMO IN ITALIA..E PUTROPPO LA PUZZA ARRIVA FINO IN SPAGNA, DOVE IL SEGRETARIO GENERALE DEL MINISTERO DEGLI INTERNI DELLA CATALOGNA, JOAN BOADA, HA CRITICATO DURAMENTE LA CASTA DEI “GIORNALAI ITALIANI” IN MERITO ALLA VICENDA DELLA MORTE DI FEDERICA SQUARISE..QUESTE LE SUE PAROLE:””Hanno usato una storia truculenta per liberarsi dal compito di criticare il signor Berlusconi per la ‘animaladas’ che ha in questo momento con la politica interna nel suo Paese. E, al tempo stesso, i media che gravitano nell’orbita di Berlusconi preferiscono affrontare altri argomenti, piuttosto che quello che succede alla politica interna italiana e dedicarsi piuttosto a criticare la polizia catalana”…

  24. carlo ha detto:

    il gruppo di Di Pietro che ha perso un pezzo: il deputato Touadi che evidentemente si é sentito un po’ “pecora nera”. Ha preferito aggregarsi a Veltroni e a Cuffaro

    mmm… attenzione a non diventare “peggio degli altri” nell’attaccare le persone. leggevo che Touadi ha motivato il suo andare nel piddì dicendo che lui politicamente esiste solo per merito di Uòlter, e quindi non se la sente di affrontare la rottura idv/pd. pur non convididendo la scelta, posso capirla.

    insomma, dargli della pecora nera (tanto più che Touadi é africano) e dirgli che preferisce cuffaro sa molto di attacco carico di rancore dopo una sorta di alto tradimento. queste cose lasciamole fare a gente del calibro di littorio feltri ed emilio fido… 😉

    p.s.: questo é il mio primo commento sul tuo blog anche se ti seguo da un bel pò. volevo dirti grazie per quello che fai e l’impegno che ci metti.

  25. freeman ha detto:

    tonino ha i suoi difetti senza dubbio, ma in confronto al ducetto mafionano é quasi un santo! il vero problema é proprio questo governo infame, non certo idv, e daniele giustamente parla del governo, mi pare ovvio.

  26. renato zanotti ha detto:

    Come dicevo in un commento precedente i piu’ penosi sono quelli del PD-meno-L, Veltroni in testa che va, udite udite, a matrix, dal viscido mentana, in casa del “principale esponente dello schieramento avverso”, cioe’ del nanefrottolo bitumato, a tuonare contro Di Pietro. Invece di chiamare in piazza la gente e tuonare contro “il mafioso di arcore” (bossi dixit) che sfascia tutto, lui alza la voce contro i suoi alleati.
    Ma deve avere qualche problema schizofrenico perche’ ecco quanto dice alla assemblea degli under40 vicini al Pd:

    “…Facciamo uno sforzo occorre far sbattere le porte per far entrare la società , dobbiamo ritrovare il gusto di stare dove c’é la vita reale, sapendo intrecciare pragmatismo e idealità â€â€¦

    Vuole fare entrare la societa’ ma appena questa si manifesta in una piazza per dire la sua non gli va piu’ bene.
    Dovrebbe farsi vedere da un bravo medico ma sopratutto dovrebbe prendere atto che ha perso le elezioni e dovrebbe avere la minima decenza di andarsene assieme ai fassini-dalemi-rutelli-eccetera.

  27. freeman ha detto:

    umberto bossoli fa parte del regime, ergo non ha motivo di portare i fucili in parlamento…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.