Normale amministrazione

La magistratura arresta 25 persone a vario titolo per presunte collusioni con la camorra nel disastro dei rifiuti a Napoli, il presidente del consiglio Berlusconi, anziché difenderne l’operato parla ai microfoni dei media sotto i suoi piedi per dire ai giudici: “non ci intimidite”. Non so se afferrate la gravità , non tanto dell’affermazione quanto tale, ma del fatto che televisioni e RADIO abbiano riportato la frase come se tutto fosse normale senza un minimo di analisi e di critica, che anche negli stringati notiziari “mordi e fuggi” potrebbero essere fatte per far rendere conto chi ascolta. Eppure, non so se per arteriosclerosi o se per pura follia megalomane, nel 2008 dobbiamo assistere ancora a scene di questo tipo:

Un gruppo di deputati dell’Udc ha presentato un’interrogazione parlamentare per indagare su come lavorano i Carabinieri di Termoli, che hanno rinvenuto un ecografo rubato all’ospedale cittadino. Sapete chi l’avrebbe sottratto?

Uno dei tanti spot che circolano per l’Europa sul conto dell’Italia

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

26 Commenti a “Normale amministrazione”

  1. micheleincina ha detto:

    @ Piero
    Senza tanti giri di parole, per me Sortino é semplicemente un dipendente di Berlusconi e come tale se ne assume rischi, responsabilità  e libertà .
    Non mettere in mezzo altra roba, non mettere in mezzo Mastella o cazzate fuorvianti, non é di questo che voglio parlare e non é di questo che intendevo parlare nel mio post.
    Se ti va rileggilo meglio.

    Non so dire con certezza se Sortino faccia bene o no il suo lavoro ma di certo non potrà  avere la Libertà  di Parola (“Libertà  di Parola” dovrebbe essere una normalità  in una Democrazia..) con cui si esprimono i vari Grillo, Travaglio e Martinelli nella Rete.
    Se posso dirla tutta, io il servizio di Sortino non l’ho nemmmeno visto.. Non mi interessano le bisticciate contro destra o sinistra, non hanno senso, non sono istruttive, non servono a niente. E’ solo una propaganda meno sfacciata (e più sottile) di quella che sta facendo Don Emilio Fede davanti a pensionati democristiani con l’orecchio piantato sul televisore a tutto volume, davanti alla casta clericale e ai fulminati da manicomio come Sandro Bondi che sono sparsi per mezza Italia.

    Questi programmi servono solo a gettare luci “buone” sull’attuale Presidente del Consiglio italiano, sull’imparzialità  delle sue TRE reti televisive, sulla democraticità  (e par-condicio) delle chiappe trasmesse sulla TV dei ‘ggiovani da programmi come Lucignolo, Studio Aperto o Uomini e Donne.

    L’Italia sta per cadere nel suo baratro, un esercito di zombie con il dito indice puntato sul tasto verde del televoto. Questo sarà  il futuro della democrazia in Italia, ma servirà  semplicemente a decidere se sarà  Pierfrancesco o Kevin ad uscire dalla casa del Grande Fratello. Il tutto comodamente seduti sul vostro divano!! Ma non é fantastico??????

    Dopo essersi comprato la squadra del cuore di mezza Italia ed aver creato un partito politico fondato sul pallone, Silvio é finalmente pronto a comprarsi gli italiani.. e senza nemmeno sforzarsi più di tanto: chi lo ama già  (ed é la buona metà  di voi, quindi se non sei tu é quello che ti sta di fianco!) continuerà  a votarlo… chi guarda Striscia o Le Iene – ma dice di odiarlo – continuerà  comunque a … BIASIMARLO.

    e mentre tutto andava a rotoli, nessuno ci faceva granché caso..

    Quello che voglio dire io é che ci stiamo servendo troppo della televisione, senza accorgerci che é lei che si sta servendo di noi. Un cavallo di Troia che si accende col telecomando.

    Quanta gente critica la TV continuando – però – a guardarla? Sarebbe così semplice staccare la spina, ma nessuno ha il coraggio di farlo.
    Vivere senza TV é più che possibile. Io lo faccio (mio malgrado) da nove mesi e devo dire di non sentirne la benché minima mancanza.
    Subiamo un torto e ci viene più naturale chiamare Striscia che i Carabinieri, vediamo un ospedale incompiuto e mandiamo un’email alle Iene anziché alla Prefettura.
    Poi, durante le elezioni, restiamo tutti fermi davanti a Matrix o Porta a Porta e il giorno dopo siamo in ufficio a criticare i vari Vespa e Mentana.

    Finiamola con questa storia, prima spegniamo la TV e prima ci risvegliamo da questo strumento di narcotizzazione di massa.

    Riusciresti a fare la rivoluzione se davanti a te si spoglia una donna?
    Te ne fregherebbe qualcosa della legge salva Rete4 se tra qualche giorno TV e giornali non faranno altro che parlare di Europei di calcio?
    é esattamente quello che sta accadendo all’Italia, una Bella Addormentata in cui la maggioranza dei grandi e vaccinati é stata capace di DIMENTICARE tutti i reati e le accuse di cui é incriminato l’attuale Presidente del Consiglio.
    Mi spiace davvero che Striscia o Le Iene abbiano attratto la tua attenzione come é successo a milioni di italiani.. saranno pure programmi divertenti, interessanti (?) o rilassanti, ma preferisco evitarli per far funzionare il mio cervello.

    Un saluto

  2. Piero ha detto:

    @micheleincina:
    quindi secondo te Sortino fa un servizio del genere sulla famiglia Mastella (mentre é con Berlusconi), gli viene censurato da Mediaset (che é Berlusconi), ed é tutto manovrato e voluto da Berlusconi? Magari di fare un servizio del genere glielo ha comandato lo stesso Berlusconi?
    E’ scommetto che credete che Sortino “si é licenziato” per protesta alla censura. Vero?

  3. alex ha detto:

    Per quanto riguarda lo spot é anche vero che alcuni italiani cerchino sempre di fare i furbetti (dopotutto il “buon esempio” esempio ce lo danno le istituzioni), ma credo che la maggior parte dei tedeschi sia molto più intelligente di chi lo ha ideato…

  4. Mauro ha detto:

    erlusconi mente. Mente sempre. E sa di mentire, ma se ne frega. Crede fermamente in ciò che dice, ma solo quando lo dice. Per questo risulta credibile e abbindola tutti. Dopo che ha detto la sua bella bugia, tanti saluti e chissenefrega. Dopo, é dopo. E’ un altro giorno. E la ruota ricomincia. Un momento dice le cose perché gli fanno comodo e il momento dopo le smentisce perché non gli servono più. E’ un giocoliere della realtà  oggettiva, un prestigiatore della verità . Di Berlusconi non ci si può fidare. Monta e smonta i fatti come più gli pare e piace, senza rispetto per la memoria delle persone, per la loro intelligenza. Berlusconi é antidemocratico perché non ha rispetto per la memoria. Il suo obiettivo é controllarla. Dopotutto, chi controlla il passato controlla il presente.

  5. Adduso ha detto:

    Bravo Michele, dovevi scrivere tu dalla Cina per dire delle verità  che ormai, molti di noi, confusi come siamo da tutte le parti e così emotivamente coinvolti e soprattutto talmente “arrabbiati”, non riusciamo più a vedere.

    Una volta ho conosciuto uno che lavorava nella televisione di Stato (figurarsi quelle private) e mi ha detto che molto oltre lo schermo della Tv ci sono tanti professionisti, che “ci studiano” e ci “guidano”, secondo l’interesse di chi li paga o dei loro “referenti”.

    E mi piace il tuo sito. Me lo voglio guardare tutto con calma perché mi affascina la Cina (alcune cose meno come la carenza di diritti umani) ed é difficile trovare siti di italiani che ne parlano in maniera disinteressata (a primo scorcio).

    Ciao

  6. micheleincina ha detto:

    Scusa Piero ma mi sento in dovere di contraddirti.. Non ce l’ho in modo diretto con te o con Sortino, ma col modo di fare TV che finirà  per imbacuccarci tutti con le solite stronzate.

    Ti scrivo dalla Cina, un Paese che tutto il mondo occidentale definisce ottuso, dittatoriale, fortemente controllato.
    Senza dubbio sono accuse che hanno un (bel) fondo di verità . Senza dubbio.

    Vorrei però aggiungere che in questo stesso Paese c’era fino a qualche tempo fa un programma molto simile alle “Iene” e a “Striscia”, un programma seguitissimo che “smascherava” le cose che non funzionavano bene.. un programma che “dava l’impressione” di vivere in un Paese libero..

    Questo programma “smascherava” un dirigente del partito locale di questo o di quella provincia coinvolto in storie di tangenti e mafia, accusava pubblicamente l’appaltatore di un ospedale mai costruito, screditava fattucchieri e ciarlatani…

    Quello che non si é mai detto (ma si é ben capito) é che quel programma operava su ordini dall’alto. Smascherava i pesci piccoli senza toccare quelli più grossi. Potenti dirigenti impartivano l’ordine di far “cadere” questo o quel quadro di partito semplicemente perché “scomodi”, e la TV operava, causando un mini-polverone a reazione controllata in cui si faceva contento il popolo (“giustizia é fatta! “) e si raggiungevano i propri scopi.

    Quello che voglio dire é che magari Sortino é pure un bravo giornalista, ma per il padrone che ha e l’azienda in cui lavora, certamente non potrà  mai esprimere appieno le proprie idee.
    Sortino é l’ennesima marionetta del teatrino di Berlusconi, che smaschera quello di sinistra e quello (antipatico) di destra.. perfino di Forza Italia!

    Con le Iene e Striscia la Notizia la gente “appaga” il prorio bisogno (settimanale e giornaliero) di giustizia, con il “vantaggio” di pensare che nelle TV di Berlusconi si critica anche la destra.

    Smettiamola di vedere la TV, smettiamola di prendere esempi da questo e quel programma, dire “Ieri sera da Vespa..” o “stasera su Striscia..”, finiamola con questi paragoni con la TV, con la “ricerca della verità ” attraverso teleschermi e televoti, con la giustizia catodica che si sovrappone a quella statale (che dovrebbe – però – funzionare meglio).
    La TV é strumento di potenti e come tale deve essere guardata ad opportuna distanza.

    O perché no, spenta.

    http://micheleincina.blogspot.com

  7. Piero ha detto:

    Sortino era la IENA migliore. Non guardava in faccia a nessuno, da ottimo giornalista.
    Non é giusto che i più bravi vengano segati così.
    Perché non lo si inserisce nella squadra dei veri giornalisti italiani?
    Perché Martinelli, Gomez e Travaglio, con l’aiuto di Beppe Grillo, non tirano su canali informativi veri, on-line e su larga scala, nei quali fare informazione vera insieme a giornalisti veri come Sortino?
    Travaglio in stremaing al Lunedì DEVE ESSERE SOLO L’INIZIO.
    Utilizzando le stesse tecnologie, Martinelli ci si deve unire per creare un supercanale on-line nel quale collaborare anche con quelli come Sortino.
    Avete idea dell’impatto ‘informativo’ che si crea se questi cominciano a lavorare assieme?
    Ma cribbbbio!

  8. PAOLO ha detto:

    Sul sito di Tiscali si puo’anche firmare la petizione contro il nucleare da inviare a Berlusconi. Il link e’: http://petizioni.tiscali.it/

  9. Paolo ha detto:

    Sul sito di Antonio Di Pietro c’e’ la raccolta firme contro l’abusiva rete 4.

  10. Christian B. ha detto:

    Zio BOIA che tristezza!

  11. helena f. ha detto:

    In questo Paese é tutto così assurdo… é tutto il contrario di tutto… ma tutto normale amministrazione.
    Io mi sento veramente presa per i fodelli da questa cricca di gentaglia di destra, sinistra (che di sinistra non sono) centro, che ha ed é al potere a partire dal capo… Negare l’evidenza sempre e comunque, dire balle colossali, é il loro sport preferito, tanto la maggior parte degli italiani… DORME e non si accorge di nulla.

    p.s. per quanto riguarda lo spot tedesco, già  lo menzionai qualche post fa. Non ci meravigliamo se all’estero ci vedono così… superficiali (l’italiano mentre il commesso gli spiega l’articolo, lo molla lì e corre appresso alla commessa carina), incoerenti, voltagabbana, falsi e truffatori (l’italiano dopo aver chiesto il prezzo dell’articolo al commesso, parlando con il suo amico, che evidentemente lo deve comprare, ne aumenta il prezzo di circa 300 euro).
    Beh, se ci vedono così non hanno tutti i torti…

  12. Biondo ha detto:

    Normale amministrazione é l’omicidio di un titolare di scuola guida che aveva a suo tempo denunciato i suoi estorsori. (Settimana scorsa)

    Normale amministrazione é la sparatoria in cui é rimasta vittima la nipote di una pentita. (Ieri)

    Normale amministrazione é l’omicidio di uno dei testi chiave del processo a monnezzopoli di cui la DDA aveva chiesto l’inserimento nel programma di protezione dei testimoni. (Oggi)

    Ecco ragazzi, questa é la normale amministrazione per i sudditi della Campania.

  13. bahrabba ha detto:

    ma cosa significa il terzo video

  14. sil lan ha detto:

    Sottoscrivete l’appello “NOT IN MY POCKET” (contro Rete4, a favore di Europa7), lanciato dall’associazione “Artivolo 21”.

    http://www.articolo21.info/appelli_form.php?id=120

  15. freeman ha detto:

    spero di fuggire presto da questa fogna chiamata italia.

  16. Annamaria ha detto:

    Aderisci anche tu all iniziativa contro la Tassa Rete4 presente sul sito di Antonio Di PietrO.

  17. antonio ha detto:

    Riassunto spot Tedesco.

    in sostanza c’é questo tipo che si chiama tony che sta ad una vendita speciale di questo catena commerciale. ricerca la chiamata di un amico che gli chiede un cellulare, lui si informa dal comesso che gli dice 699€ e Tony dice all’amico circa 1000€.

    Vielen Gluck Italienisch (tanta fortuna italiani)…sono italiano.

  18. Biondo ha detto:

    In Italia ci vuole la pena di morte.

  19. Adduso ha detto:

    Da UN LATO a quei magistrati di Napoli vorrei dare tutto il mio piccolo sostegno perché ai miei occhi la quasi maggioranza dei politici del centrodestra sono solo degli “squali vestiti da prete”,

    DALL’ALTRO PERò ho quasi sempre conosciuto magistrati che davanti alla politica mafiosa non hanno detto la verità . E quella politica mafiosa, guarda caso, era proprio quella del centrodestra.

    UNA VOLTA, con Magistrati come Falcone, Borsellino e Caselli, non avrei esitato a prendere posizione a favore di Questi in quanto combattevano la politica mafiosa.

    OGGI, NON CAPISCO più cosa é la magistratura, cosa é il CSM se non il sindacato istituzionalizzato dei Giudici ed infine, quali sono i confini tra magistratura e politica, perché a me sembrano solo due padroni o caste, preoccupate solo di accrescere i propri privilegi, poteri, introiti, ecc. e soprattutto per tali fini, solo di “gestire” questo popolo di ruminanti in cui siamo ridotti.

  20. Duffy ha detto:

    grande Daniele come al solito

    volevo fare una segnalazione…. io ne ero assolutamente all’oscuro magari invece é cosa arcinota a te o ad altri

    ieri sono capitato per sbaglio su questo video di youtube:
    http://it.youtube.com/watch?v=KRMY6HapbNI Sabina Guzzanti vs Giuliano Ferrara…

    Sabina a un certo punto dice qualcosa come “tu che hai dichiarato di aver preso soldi dalla CIA”… la frase li per li mi ha lasciato un attimo perplesso e ho voluto verificare … vado su Wikipedia alla pagina di Giuliano Ferrara e riporta questa cosa

    Ferrara ha dichiarato di essere stato, in questo periodo, confidente retribuito della CIA. àˆ stato avanzato il dubbio sulla veridicità  di questa dichiarazione, che taluni sostengono che sia stata rilasciata dal giornalista per attrarre attenzione su di sé. Ferrara ha rivelato di aver svolto attività  di spionaggio solo nel 2003: in quell’anno é stata tentata un’azione disciplinare nei suoi confronti per determinare se l’attività  di spia sia deontologicamente compatibile con l’appartenenza all’Ordine dei Giornalisti. Il Consiglio dell’Ordine non ha preso provvedimenti sul caso perché “al momento della rivelazione erano ampiamente decorsi i cinque anni oltre i quali, in base alla legge professionale n. 69/1963, interviene la prescrizione per un fatto suscettibile di sanzione disciplinare. Per di più nel 1985/86, Ferrara non era giornalista professionista … ”

    ma se la cosa é deontologicamente incompatibile con l’attività  di giornalista, non lo é anche per caso con l’attività  politica ? come ha fatto questo simpatico bipede a potersi candidare alle elezioni ?

  21. scarecrow ha detto:

    “BERLUSCONI E’ UNA MERDA….”

    MERDA????

    IO NON HO DETTO MERDA… siete voi che mettete sempre tra virgolette cose che non dico.

  22. micheleincina ha detto:

    Ben poco possiamo fare contro il potere della televisione… che lo vogliamo o no.
    Gli italiani sono troppo pigri e probabilmente questo é il governo che si meritano! Ma in fondo, sono convinto che oltre la metà  di loro sta ancora godendo davanti alle buone notizie rimasticate e impacchettate su misura dalle reti Mediaset.
    Occhio non vede, cuore non duole..E ora ce lo teniamo per almeno cinque anni!

    Vedo un Paese in balia di sé stesso, predica tante cose belle ma poi nei fatti é sempre la solita storia.. come per l’immondizia, come per la barzelletta di Rete4, come per la xenofobia che pare stia dilagando nel Paese di emigranti che eravamo fino a 30 anni fa..
    Un popolo di pigri incollati davanti al televisore che ogni giorno si beve il teatrino messo in scena da maggioranza e opposizione..

    Dateci Striscia la notizia, il grande fratello, il pallone, le iene e studio aperto in cambio di informazione.
    Barattiamo tette e culi con la rivoluzione.

    Siamo destinati al declino culturale

  23. Cica ha detto:

    Non mi sorprende,nei regimi fascisti é normale amministrazione.
    Chi fa una traduzione dello spot?

  24. Scarface ha detto:

    Ormai la gente non si rende conto di più niente, é bombardata giorno e notte da stronzate trasmesse da Telegiornali leccaculo, se questa frase fosse stata detta in un’altro paese, tipo Inghilterra, per Berlusconi sarebbe stata la fine di tutto!

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.