Internet all’ennesima potenza

E’ come se una nota fosse sostituita da una sinfonia.
Il Cern di Ginevra ha scoperto un sistema per ottenere la trasmissione di dati simile ad Internet ma 10 mila volte più veloce. Capace di trasferire in un secondo e mezzo l’intera discografia dei Rolling Stones.
Si tratta della microfotonica applicata alla fibra ottica che convoglia sinfonie di dati anziché semplici sequenze.
E’ presto per impiegarla nel mondo del web. Per ora sarà  applicata per elaborare le informazioni che il nuovo acceleratore di particelle “Large Hadron Collider”, il più grande mai costruito, produrrà  a partire da giugno.
Pensato per studiare l’origine della materia, fornirà  in un anno 10 petabyte di dati (un petabyte equivale a 8 miliardi e mezzo di megabyte). Una mole enorme da poter riempire con facilità  56 milioni di cd!
Attraverso questa rete super veloce i dati saranno immagazzinati in 200 centri di ricerca sparsi per il mondo condivisi da tutti, come se quei pc si trovassero tutti in una stanza. Si tratta della forma più evoluta del “calcolo a griglia” mai messo in atto.
Per far funzionare “LHC” ideato nel 1996 dai ricercatori americani Ian Foster e Carl Kesselmans serve una connessione molto più rapida di quella attuale.
Ora, un po’ come fu per “Arpa” la rete madre di Internet, ci vorrà  tempo prima che questo velocissimo internet parallelo divenga patrimonio di tutti.
Chissà  che ne sapranno i Veltrusconi che chiamano BLOB i blog di questo mondo?

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

29 Commenti a “Internet all’ennesima potenza”

  1. Gianluca ha detto:

    Chissà , magari quando nelle grandi città  arriverà  questa tecnlogia (in Italia? tra non meno di mezzo secolo), forse riuscirò a navigare almeno a 640k a casa mia…forse riuscirò persino a vedere un filmato su youtube senza che si interrompa 100 volte!!!
    Viva il Cern

  2. Mons ha detto:

    Mi risulta che un petabyte corrisponda a 1000 terabyte, (1024 se consideri la base binaria, nel quale caso sarebbe corretto chiamarlo tebibyte o TiB), quindi sarà  un milione (10^6) di gigabyte o un miliardo (10^9) di MB. Da dove vengono fuori 8 miliardi e mezzo di MB?
    Ho provato a fare un po’ di operazioni anche sul numero di cd, ma non riesco ad ottenere niente di simile a 56 milioni…
    Giusto un po’ di polemica… sempre a favore dell’informazione 😉

  3. MarcoR ha detto:

    Carissimo Daniele,
    parlando di Large Hadron Collider, sarebbe interessate dare anche qualche informazione in piu’ sugli eventuali rischi connessi con la sua attivazione previsa per questa estate. Nonostante le finalita’ scientifiche siano di indubbio interesse, ci sono alcuni fisici che si oppongono duramente alla sua messa in opera in quanto sostengono che non sono state fatte le opportune valutazioni per garantire la sicurezza e che alcune teorie su cui si basano gli scienziati del CERN per rassicurare gli scettici non siano affidabili.
    Con stima, MarcoR

    http://it.wikipedia.org/wiki/Large_Hadron_Collider
    http://www.lhcdefense.org/
    http://www.misunderstooduniverse.com/France_Builds_Doomsday_Machine.htm

  4. micheleincina ha detto:

    Internet é un meraviglioso strumento di conoscenza, da quì l’informazione passa più in fretta che sui giornali o sulle televisioni. SARA’ un eccellente strumento per il futuro.. spero.

    Per il presente sono perplesso.. L’Italia ha la sfortuna di non avere un vasto numero di parlanti (“appena” 60 milioni), l’italiano si parla principalmente all’interno della Repubblica Italiana e l’informazione digitale a nostra disposizione rimane prettamente quella fornita dai principali mezzi di informazione PUNTO IT.
    Tutto ciò per dire che internet ha enormi potenzialità  di cui noi non potremo usufruire in tempi brevi.
    Alla gente piace la TV e per nulla al mondo un italiano si metterà  a spulciare informazioni da internet dopo una giornata intera passata lavorando davanti ad un computer, davanti ad un tornio o nel reparto videocamere di un centro commerciale.

    L’italiano resterà  ancora a lungo intrappolato nella televisione a reti unificate, internet rivelerà  comunque pochissimo (rispetto alle potenzialità ) e non avremo mai un modello di paragone facilmente consultabile (dal punto di vista linguistico) per confrontare le nostre opinioni con quelle di mezzo mondo (vedi > la lingua inglese).

    Spero tanto nell’informazione dal basso, spero in un danielemartinelli.it, in un beppegrillo.it ed in tanti altri cronisti dal basso, ma mi rendo conto che la corrente é dura da percorrere al contrario.
    Ce la faremo?

  5. Marco Corino ha detto:

    Queste sono cose per cui vale la pena faticare! La rete permette di superare le barriere, rende una stanza grande come l’universo e permette una comunicazione immediata ed efficace!

  6. giannit ha detto:

    Scusa Daniele, ma secondo me siamo un po’ off-topic, questa e’ roba da punto informatico. Il nostro paese e’ un po’ lento sull’internet, ma non e’ colpa della classe politica. Gli italiani hanno tanti difetti di popolo giovane, la diffusione della consapevolezza e’ un processo lento, che internet puo’ velocizzare, ma anche relativizzare.
    Pensa se nessuno leggesse piu’ libri e ognuno facesse le sue letture solo in rete, o peggio, se con l’ultra-banda vedesse solo video…

    Ho 36 anni, uso computer da 28 ed internet da 14 anni. Da quando tutto e’ piu’ semplice, sono arrivati tutti, molto spesso travisando il significato ontologico del mezzo, e la natura recondita dei propri gesti.
    Nessuno sa piu’ di preciso cosa fa…. ci si comporta illegalmente in massa, si urlano teorie complottiste di ogni tipo, si adescano ingenui e deboli, si controllano masse di computer di proprietari inconsapevoli, si vendono dati personali e potrei continuare ore….

    Palermo e’ una citta’ perfetta per il crimine: aeroporto, telecom, maxibunker. Con un bel consulente internet la mafia po’ fare un salto di qualita’ neanche immaginabile oggi.

    Secondo me tra una ventina di anni le organizzazioni criminali italiani saranno le aziende piu’ potenti d’Europa o del mondo.

  7. Marco ha detto:

    Bravo Daniele, ti seguo con grande interesse da oramai qualche tempo. Sono dottore in fisica e lavoro in Francia. Su questo argomento mi aspetto un commento illuminante dall’onorevole (dipendente) Carlucci.

  8. michele lan ha detto:

    Io ho la 2 mbits, 20 € al mese, lo stesso prezzo di molti anni fa, mentre in francia con 20 eruo hai tv, telefono, internet alla massima velocità  io ho solo la flat di intern.

    Il primo politico che mi parla d’innovazione gli tiro un modem dietro

  9. dolcenera ha detto:

    non é possibile seguire più ballarò
    tutto latte e miele
    veltroni sta facendo una figura barbina da oppositore straiato a zerbino
    se la prende con grillo e con tonino
    difende veronesi e i suoi termovalorizzatori
    é come sentire un’unica voce senza contraddittorio
    e noi siamo sempre più abbandonati a noi stessi…..
    l’unico vero problema in tutto ciò sono i rom….
    poveracci non ci fossero stati se li sarebbero inventati

  10. F. Masciullo ha detto:

    Che ne dite del “moto perpetuo”, lo hanno trovato?
    Col petrolio a 200 dollari come faremo?
    Ho trovato su google video questo esempio ottenuto con i magneti. Una palla che gira senza bisogno di alcuna energia: http://video.google.com/videoplay?docid=553061720631716456&ei=7TkzSIOaI4P42gLhiszPCQ&hl=it

    Mi sono anche chiesto: ma dove sono le menti brillanti che trovano soluzioni originali per risolvere i problemi? Possibile che se la benzina arriva a 2 euro e noi ci incolonniamo ai distributori senza fiatare?

    E’ possibile che non esiste il moto perpetuo in natura? Poi ho pensato: il traffico di Roma é o non é un moto perpetuo?
    Basterebbe mettere dei meccanismi sotto l’asfalto che catturano il “moto” creato dal traffico e accumulare almeno l’energia per far illuminare o riparare le stesse strade.
    Poi mi sono detto: sicuramente dopo un po le amministrazioni ci racconterebbero la storia che quella energia non basta più e ritornerebbero a estorcere denaro pubblico.

    Si avrà  un nuovo rinascimento quando tutte le informazioni saranno a disposizione di tutti.

  11. Biondo ha detto:

    Siamo alla frutta…

  12. ALBERTO ha detto:

    ragazzuoli avete visto il veltrone che a ballarò quasi mi attacca il tonino nazionale?? mortacci sua. forza tonino!

  13. Roberto G. ha detto:

    GUERRE STELLARI: TUMULTO IN EUROPA, ANNUNCIATO SCIOPERO DELLA FAME A
    ROMA
    7° GIORNO SENZA CIBO PER UMANISTI CECHI

    Jan Tamas e Jan Bednar, attivisti umanisti non mangiano da sette giorni. 24 ore al giorno in un locale nel centro di Praga, la loro protesta incendia l’Europa.
    A Roma, da lunedì 19 maggio alle ore 15.00 , inizieranno lo sciopero della fame Federica Fratini e un’altra attivista a Piazzale Flaminio.

    “Abbiamo provato in tutti i modi di portare in Parlamento e
    all’opinione pubblica una discussione sul coinvolgimento
    dell’Italia nei teatri di guerra e nella corsa al riarmo nucleare:
    proteste, manifestazioni, leggi di iniziativa popolare, petizioni ma i mezzi d’informazione e il Parlamento continuano a nascondere la realtà .
    Per questo siamo arrivate a questo gesto estremo.
    Vogliamo una trasparenza totale sugli accordi, sulle spese e sui rischi a cui stiamo andando incontro!” é la dichiarazione di Federica Fratini.

    ————-

    Noi non abbiamo tempo per queste fregnacce ci dobbiamo occupare dei rom.

  14. sogart sogart ha detto:

    hauahuaa ragazzi berlusconi figurarsi se stà  a navigare su internet secondo me dopo 5 secondi scoppierebbe a piangere in preda a una crisi d’identità  con tutto quello che ce scritto su di lui,tra le altre cose dopo che si e paragonato a napoleone e certo k ha dei problemi oppure non capisce un BIP di storia!!!fantastica la notizia della scoperta,bé si spera che passi al piu presto anche nei negozio alla portata di tutti!!!

  15. giuseppe fasani ha detto:

    Bravo Daniele…che bello il “monologo” di Travaglio, molto interessante.

    Dal blog di DiPIetro:
    Di Silvio Berlusconi non ci si può fidare, stringe la mano all’opposizione e intanto pensa agli affari suoi.

    Nel decreto sicurezza, spunta una norma di 13 righe nell’articolo 2 che sembra essere pensata su misura per il Presidente del Consiglio. La norma entrerà  in vigore subito dopo l’approvazione da parte del consiglio dei ministri di domani. Tale norma concede la possibilità  agli imputati per reati commessi prima del 31 dicembre di 2001 di chiedere la sospensione del dibattimento per due mesi per valutare se accedere al patteggiamento.

    Silvio Berlusconi é “casualmente” imputato nel processo a Milano per corruzione in atti giudiziari dell’avvocato David Mills. La considerazione che sorge spontanea é “con due mesi di sospensione chissà  che si inventa per non arrivare alla sentenza”.

    Ecco qua una nuova proposta “democratica” del nanetto…

  16. freeman ha detto:

    siamo un paese del terzo mondo, e non solo per quanto riguarda la connessione a internet…

  17. micheleincina ha detto:

    l’Asia VOLA praticamente grazie ad internet..
    noi, non sappiamo nemmeno realizzare un sito come italia.it (non andate, non funziona) in cui abbiamo buttato al cesso milioni e milioni di euro.
    Che pretendiamo?
    abbiamo un team di giovanotti in parlamento, godiamoceli finché sono in vita!

  18. Mirka ha detto:

    Caspita…non ci capisco una mazza…

  19. Daniele ha detto:

    Scusate, era qualche mese fa… la fretta della pausa pranzo 🙂

  20. Daniele ha detto:

    Bel post, Daniele. Mi fa venire in mente, a proposito del CERN di Ginevra, il dibattito di qualche giorno fa ad Annozero tra Carlo Rubbia e Casini. Se Casini avesse avuto un po di dignità  avrebbe dovuto come minimo lasciare la trasmissione dopo aver detto una marea di sciocchezze sul nucleare, subito smentito dal premio Nobel Rubbia. Un parlamentare dovrebbe informarsi prima di asserire certe cose davanti ai cittadini in TV, o perlomeno tacere quando parla un grande scienziato che, forse, un pò più di lui ne sa. O magari Casini già  sapeva la verità  e ha detto quelle cose solo per interessi al di sopra della popolazione? ;-)Io al posto di Casini mi sarei vergognato come un ladro, ma lui, come la maggior parte dei politici, non tutti per fortuna, ha la faccia come il c..o!

  21. Se io Fossi Dio ha detto:

    Forse dimentichiamo che siamo in Italia? attualmente dove abito siamo fermi alla linea analogica a 56k, nessuna ADSL in arrivo… uso un modem che sfrutta la rete GPRS dei cellulari dato che la linea telefonica é praticamente inservibile (sempre guasta) e non trovo giusto pagare un canone alla telecom per un servizio così scadente. Il sistema Wimax doveva essere il futuro, non voglio nemmeno immaginare che fine farà  in un paese come il nostro, dove il bene di pochi conta molto più del bene dei molti. Il sistema da te descritto potrà  avere un futuro solo se i vari tronchetti e mafionani (solo per fare due nomi a caso) potranno controllare, gestire e guadagnare con il sistema… la prova: quale gruppo televisivo sta ricavando profitti dal digitale terrestre? sistema di trasmissione già  superato in tutta europa a favore del satellitare.

  22. sugarcult81 ha detto:

    passeranno 100 anni, prima che questa tecnologia investa il nostro paese…avranno ancora tanto tempo per far quello che vogliono queste mezze calzette di politici…

    Ma noi saremo sempre li a dire la nostra e tentare di cambiare tutto, almeno potremo raccontare ai nostri nipoti che non siamo stati solo a guardare.

    X Deda: bel post.

    Ciao Daniele!

  23. freeman ha detto:

    brava deda, bella lettera, ma temo che sia inutile. ciao

  24. DEDA ha detto:

    LETTERA INVIATA AI DIRETTORI DELLE PRINCIPALI TESTATE GIORNALISTICHE E TELEVISIVE.

    Egregio Direttore,
    Sono una semplice cittadina,né particolarmente colta,né particolarmente intelligente, ma che nonostante questo ama tenersi informata attraverso i giornali,telegiornali ed Internet.
    Non mi sento politicamente schierata , non sono né di destra,né di sinistra e nemmeno di centro . Forse sono troppo giovane (eppure ho 36 anni ) per ricordare quali erano gli ideali dei partiti: nel 92 avevo appena 21 anni ed erano i primi tempi che compravo i giornali e l’argomento principe era Tangentopoli , mazzette , ladrocini , corruzione, i soldini del monopoli tirati a Craxi , allora ladro oggi esule. Mettiamola in questo modo : difficile apprezzare la politica se questo é il battesimo . Ma passiamo oltre ed arriviamo al motivo della mia lettera.
    Caso Schifani : vediamo se nella somma ignoranza del lettore /ascoltatore /elettore ho capito bene ;
    Un giornalista, tale Marco Travaglio ha affermato , tra l’altro dopo che la cosa era già  pubblicata su diversi libri che avevo già  letto (che brutta abitudine….) in una intervista televisiva che la seconda carica dello stato ha avuto in passato legami di affari con qualcuno che anni dopo é stato condannato per mafia ed é stato consigliere in un comune sciolto più volte per infiltrazioni mafiose. Oddio che scandalo!!! Tutti addosso all’untore! Chi é , come osa , come si permette?
    Da semplice cittadina , onestamente ormai abituata a cose ben peggiori (Dell’Utri in Parlamento, un Presidente del Consiglio di non proprio specchiata onestà , Cuffaro in Parlamento in quanto condannato in primo grado “solo”per favoreggiamento semplice, Mangano eroe e chi più ne ha più ne metta ) non sono né sobbalzata sulla sedia né tantomeno scesa in piazza a protestare. Ho solo preso atto di quanto in basso si possa arrivare non nei confronti delle Istituzioni , non nel servilismo dei giornalisti che hanno per primi attaccato Travaglio a testa bassa (non tutti grazie a Dio ma sicuramente molti ) ma nel non rispetto dell’intelligenza di chi legge i giornali, ascolta i telegiornali e va alle urne a votare.
    Nessuno di voi ha risposto alla vera domanda del cittadino : é vero o non é vero che Schifani ha avuto seppur in un lontano passato , affari in comune con dei mafiosi ? E’ vero o non é vero che la notizia era già  pubblica da tempo ma finché non é passata dalla scatola dei sogni non era rilevante? Ecco come ci trattate : pecore da imbonire . Non ci date nemmeno la dignità  di trarre da soli le conclusioni. Le tirate voi per noi e mettete a tacere o denigrate chi si limita a riferire al gregge la notizia. Ma di cosa avete paura ? L’opera é ormai quasi conclusa , ci siamo abituati al peggio e non sarà  certo qualche lontano contatto mafioso a farci paura . Siamo corsi a votare chi i mafiosi se li tiene in casa e li chiama eroi!!! Perché volete toglierci anche l’illusione di essere esseri pensanti? Non lo siamo probabilmente da tempo ma lasciate che ci illudiamo un pochino pubblicando e dandoci le notizie degne di nota , almeno al bar avremo qualcosa di cui parlare e ci sentiremo intelligenti se avremo la sensazione che il giudizio sulla persona e sull’opportunità  che la stessa ricopra una certa carica ce la siamo fatta da soli. In fondo che vi costa? Tanto chi comanda se ne frega di noi e continua per la sua strada imperterrito ignorando raccolte firme , referendum ed opinione pubblica (salvo quando é strumentale agli scopi di lorsignori ). Chi fa il giornalista deve pubblicare o dare le notizie in base all’importanza delle stesse e non all’opportunità  politica di darle ( almeno credo visto che non sono iscritta al glorioso albo), esattamente come il medico di pronto soccorso deve dare priorità  al caso più grave e non al paziente più meritevole.
    Meritiamo , almeno da parte vostra, rispetto . Ce lo dovete senza condizioni perché ci hanno tradito tutti. Ce lo dovete perché non potete toglierci il diritto di pensare e di sapere. Ce lo dovete perché prendete uno stipendio per fare questo : informare .
    L’opinione poi ce la facciamo noi.

  25. Cica ha detto:

    Il sistema che hai citato nel post,si chiama Grid….griglia appunto.
    Non é stato scoperto dai ricercatori del Cern….ma bensì inventato,perché non é che esisteva prima in natura,come del resto sempre al Cern é stato inventato Internet così come lo conosciamo.
    Grid,sarà  lanciato in via sperimentale in GranBretagna,le prime istituzioni che se ne serviranno,saranno le università .
    Noi in Italia stiamo ancora col 56k,loro con un sistema 10.000 volte più veloce della banda larga che a sua volta é più veloce dell’adsl.

  26. Paolo ha detto:

    Come disse l’attuale presidente del consiglio:

    ”Internet? Un mezzo che non conosco”

    http://www.youtube.com/watch?v=4T4XgbeIWys

  27. ugasoft ha detto:

    @rastasardo
    …si si e poi anche di john titor e perché no, della strega di blair!

    Daniele, ottima notizia! Dal titolo pensavo più ad un orgasmo travaglico dopo la diretta di ieri dal blog di Grillo: il primo esempio di TV di massa nata dal web!

  28. Rastasardo ha detto:

    Buongiorno Daniele. Mi piacerebbe che prima o poi ci parlassi di Nikola Tesla, l’uomo che “invento” il XX secolo e che é completamente censurato. Pensa solo che la corrente alternata (quella che utilizziamo oggi) l’ha inventata lui, come la radio (tutti in Italia sapiamo che fu Marconi…..), e altri 700 brevetti. Il wireles é una sua invenzione con più di un secolo di vita, ecc, ecc, ecc. La sfortuna ha voluto che lavorasse per George Westinghouse (The Westinghouse Coorporation) ed il famoso J.P. Morgan.
    Sin che segue la censura su quest’uomo non inizierà  mai il XXI secolo.

    Basta una semplice ricerca in internet.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.