L’Italia in balìa di un plurimputato


Silvio Berlusconi, il re nudo al comando

La squadra ad personam scelta da Silvio Berlusconi é pronta a governare per i prossimi 5 anni.
Debutta il porcellum Roberto Calderoli in veste di Ministro della semplificazione: taglierà  quel poco di buone leggi rimaste per sostituirle ad personam.
Incredibile ma vero é scomparso il Ministero delle telecomunicazioni! Gentiloni non avrà  posteri se non nel plurimputato presidente del consiglio dei ministri che metterà  mano direttamente sulle leggi che regolano frequenze radio e tv.

Con sole 4 donne ministro le quote rosa sono al minimo sindacale, un po’ come le “quote grigie”. Ovvio che al Mafionano non servono persone capaci, incisive e intelligenti, ma servono soltanto sguatteri in giacca e cravatta che eseguano ciò che lui vorrà . Questa ciurma é una minestra riscaldata che bollirà  presto con gli italiani, destinati dalla pentola alla brace. Poco o nulla nomi nuovi e soprattutto un carrozzone di 21 ministri invece che dei 12 promessi (anche se molti senza portafoglio).

A Palazzo Chigi arriva Gianni Letta, amico ed ex manager nella Fininvest dell’imminente presidente del consiglio, un promettente buon cagnolino per tutte le battaglie contro la legalità . Gianni Letta ammise ad Antonio Di Pietro di aver versato 70 milioni di lire nel 1988 ad Antonio Cariglia, ex leader del PSDI che voleva visibilità  sulle reti berlusconiane, peccato che il finanziamento ai partiti era stato amnistiato fino al 1989.
Già  2 volte sottosegretario alla presidenza del consiglio e anima della Bicamerale, il mafionano candidò Letta addirittura presidente della repubblica, padrino del “Patto della crostata” miccia della nascita della Casa circondariale della Libertà .
Letta non fece una grinza nemmeno quando si fece spacciare per statista alle orazioni dei funerali di Nicola Calipari, ucciso dagli alleati capeggiati dall’afffarista Bush e dal disonorevole Mafionano per quanto riguarda l’Italia, Letta soltanto pochi giorni fa incontrava il nipote pidino Enrico per discutere di Alitalia.

All’Interno arriva il condannato Roberto Maroni, il capostipite del lavoro flessibile che non ha sposato visto che sta salendo al governo per la terza volta. Di Maroni va ricordata la complicità  vera o presunta sulla soppressione della scorta al suo consulente Marco Biagi, l’economista ucciso da un commando di terroristi a Bologna nel 2002 per il quale Maroni incolpò Claudio Scajola.

Già , Scajola, quello dei macelli al G8 che definì Marco Biagi “rompicoglioni” e Prodi “golpista” per aver vinto le elezioni del 2006. Diventa ministro della programmazione economica.

Agli affari regionali non poteva essere più azzeccato Raffaele Fitto, indagato per corruzione, falso e illecito finanziamento ai partiti dalla Procura di Bari che nel 2006 chiese alla Camera gli arresti domiciliari. Da governatore della Puglia Fitto diede in gestione 11 case di cura a Giampaolo Angelucci in cambio di una tangente da 495.000 euro alla sua lista candidata alle regionali che premiarono Nicki Vendola. Nell’inchiesta in cui risulta indagato anche Francesco Storace Fitto ha fatto in tempo a barricarsi in Parlamento, che dopo la sua elezione ha respinto l’autorizzazione a procedere. Il 22 dicembre 2007 la Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio di Fitto e di Angelucci, accusati di concorso in corruzione e illecito finanziamento ai partiti. Le accuse per Fitto riguardano anche i reati di falso e peculato. L’appalto sanitario aveva un valore di 198 milioni di euro.

Luca Zaia, leghista neoministro alle politiche agricole é planato in Parlemento salvandosi dall’inchiesta avviata dalla Procura di Venezia, che sta facendo luce su almeno 130 mila euro spesi non si sa bene come dalla regione Veneto (di cui Zaia era il numero 2) per portare il concorso di Miss Italia a Jesolo.

Tra un Bondi, un Bossi e un Elio Vito ricordo che il nuovo ministro delle infrastrutture, Altero Matteoli, é incompatibile in quanto sindaco di Orbetello (GR) comune con ben oltre 10.000 abitanti. Per Matteoli farla franca ed essere innocenti é la stessa cosa pur di difendere il Mafionano. Un po’ come per il suo collega Maurizio Sacconi finito al Welfare.
Un’ultima chicca che riguarda il neo ministro alla giustizia Angiolino Alfano: nessun collegamento con Sonia per carità , la scelta del responsabile del partito berlusconiano in Sicilia potrebbe non essere stata casuale. Forse serve a confondere le idee a quella povera metà  d’Italia in possesso di sola licenza media che non sa distinguere un paraculato di partito di nome Angiolino da un eroe giornalista di nome Beppe.
Dettagli di questo folle inizio dalla banda. Si salvi chi può.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

38 Commenti a “L’Italia in balìa di un plurimputato”

  1. Lara ha detto:

    Vista la foto e dato che si parla di ministri…Della nostra cara Carfagna possiamo dire tutto ciò che si vuole; ma considerato l’ignudo quadro d’insieme non si può negare che sia una tr**, ma comunque una di quelle con le palle.

  2. Luigi Iovino ha detto:

    Ciao ragazzi,

    Quando non potete combattere il potere, deridetelo, (lo diceva qualcuno in un’altro modo, ma il senso e lo stesso) cadrà  a pezzi sotto la propria ridicolarizzazione…!

    http://it.youtube.com/watch?v=G0i6BkZ0Voc

    http://www.luigiiovino.it

  3. Luigi Iovino ha detto:

    Vorrei sapere se corrisponde al vero che Berlusconi ha chiesto una legge per cambiare il cognome di Marco in modo che d’ora in poi sia strasfomato da tra-vaglio in Ba-vaglio!

    http://www.luigiiovino.it

  4. paolo papillo ha detto:

    ATTENZIONE ATTENZIONE ATTENZIONE
    a tutti i blogger e a BEPPE
    A BEPPE CHIEDEVO UN SUO POST SU QUESTO E ci sono riuscito erano anni che stavo dietro a questa sottospecie di giornalista
    sono io quello offeso dal conduttore ALDO FORBICE durante la trasmissione ZAPPING del 29/04.ma offendendo me ha offeso noi tutti definendo allocchi tutti quelli che hanno partecipato al V-DAY.oltretutto mi ha chiuso il telefono in faccia senza la possibilità  di replicare.di Beppe ha detto che tutto quello che sta facendo lo fa solo per un tornaconto economico e che ha raddoppiato i suoi redditi….e anche se fosse a noi non ha chiesto un soldo.questa specie di giornalista ha detto che ogni volta che clicchiamo il blog paghiamo.la trasmissione và  in onda dal lunedi al venerdi sui rai radio 1 dalle 19.30 alle 21.si può intervenire chiamando al 800055101.mail ;zapping@rai.it .se volete intervenire state attenti che c’é un centralino che fà  da filtro quindi non fate domande che possano essere sconvenienti per Forbice salvo poi castigarlo quando siete in diretta.

    MA LO STOLTO CI RICASCAVA;ANCORA UNA VOLTA ENTRAVO IN DIRETTA E LUI….

    ATTENZIONE!
    ANCHE IERI SERA,TRASMISSIONE DEL 5/5/08 SONO ENTRATO IN DIRETTA NELLA TRASMISSIONE ZAPPING CONDOTTA DA FORBICE SU RADIO 1,APPENNA MI PERMETTEVO DI ESPRIMERE SOLIDARIETA A SANTORO E TRAVAGLIO VENIVO CENSURATO ,IL CONDUTTORE MI CHIUDEVA LA COMUNICAZIONE IN FACCIA….COMPLIMENTI.
    RIPRENDIAMO LA NOSTRA BATTAGLIA CONTRO QUESTO CENSORE
    PER PROTESTARE VERSO QUESTA ARROGNAZA CENSORIA
    zapping@rai.it meglio ancora se riusciamo ad entrare in diretta tutte le sere dalla 19.30 alle 21 chiamando il800 055 101
    paolo papillo
    chi vuole fare “guerriglia mediatica contro questa pseudo informazioni mi scriva;maxx113a@yahoo.it

  5. […] il post a riguardo pubblicato da Daniele Martinelli: vi consiglio di leggerlo. Questo il link: https://www.danielemartinelli.it/2008/05/08/litalia-in-balia-di-un-plurimputato/ Be the first to rate this postCurrently 0/5 Stars.12345 Tags: ministri, berlusconi, governo, […]

  6. brio ha detto:

    ahahhahhahhaahhaahhh

    quella di ALEX é la stronzata più grossa!

    scandalizzato per un cirillo così piccolo!

    non guardare: potresti rimanere offeso!

    ahahhhhaahahhhahahha!!!!!!!

    che buffo!

  7. Biondo ha detto:

    Per chi ancora, vivendo sulle montagne, non sapesse che i magistrati sono una casta a sé non meglio e non peggio di quella dei politici, dei chierici e dei giornalisti, sottopongo l’interessante lettura di un documento che proviene da un blogger che ha fatto un commento sul blog di Mastella: http://files.splinder.com/89cb1ff982882cc11b47a3f30693d07a.doc

    Il nome di questa persona é Roberto di Napoli e trovate questo documento e la sua storia di “malagiustizia” sul suo sito che ho trovato in firma nel suo commento sul blog di Mastella: http://www.robertodinapoli.it

    Sempre per proseguire con il tema “Sant’Antonio Di Pietro salvaci tu (come hai fatto con De Magistris e Forleo ovviamente!)” vi segnalo il blog di una delle persone che sono venute qui a commentare la cui storia io conosco *molto bene*.

    Si tratta del Sig. Luigi Iovino. Trovate il suo Blog su http://www.luigiiovino.it.

    Sarebbe interessante se Daniele Martinelli parlasse in televisione di queste cose. Nel caso specifico del Sig. Iovino, la mole di documenti che ha immesso nel suo Blog é veramente impressionante.

  8. itching hands ha detto:

    @ gaia
    per ampliare le tue conoscienze a proposito di ladri con la giacca e la cravatta e dei danni che possono causare, ti posso dare un paio di link , dacci un occhio e vedi se le tematiche ti interessano…

    http://www.disinformazione.it
    http://www.luogocomune.net
    http://www.comedonchisciotte.org
    http://www.ildirittodisapere.net/
    http://paolofranceschetti.blogspot.com/
    http://www.ilconsapevole.it/
    spulcia anche fra i blog di piero ricca e fabio piselli…questi come daniele martielli son le prove viventi che esistono ancora italiani che rischiano ,per il loro paese e per i loro fratelli piu’ ingenui, semplicemente peche’ dicono la verita’.
    stimola la tua curiosita’ e creati un ampissimo punto di vista..la conoscneza e’ la nostra arma.
    ciao

    p.s bravo daniele….per fortuna il mafionano
    non calpesto’ i fiori buoni quando scese in campo .

  9. Vota Antonio ha detto:

    Gentiloni non avrà  posteri se non nel plurimputato presidente del consiglio dei ministri che metterà  mano direttamente sulle leggi che regolano frequenze radio e tv.

    ———-

    In realta’ il ministero delle comunicazioni e’ stato accorpato nel ministero dello Sviluppo Economico, indi per cui il ministro e’ Scajola. Il che significa precisamente che Berluscone mettera’ mano direttamente alle leggi sulla tv.

    Ma cosi’ era stato pure all’epoca del Gasparri, che fu mero presentatore di leggi scritte da scagnozzi Mafiaset (il vero estensore della “Gasparri” sarebbe il Paolo Romani).

    Idem per la Giustizia: Alfano e’ una testa di legno, ci pensera’ direttamente Scilvio a mettere i giudici in riga, sentire Tonino Di Pietro per credere.

    PS: Tra i meriti dello scagnozzetto Alfano, oltre a quello di essere scendiletto del padrone, si segnala anche quello di essere stato compare di un mafioso:

    (da wikipedia) “Angelino Alfano dal punto di vista legale non ha avuto pendenze.” [NdR. dategli tempo, e’ ancora giovane] “Solo l’acquisizione da parte della Procura della Repubblica del video di un bacio al boss mafioso di Palma di Montechiaro Croce Napoli, incontrato alle nozze della figlia poco prima che morisse.”

    In Itaglia se non sei compare di qualche mafioso il ministero della Giustizia te lo puoi scordare.

  10. alex ha detto:

    Scusa Daniele ti seguo da un pò e trovo il tuo blog molto interessante, trovo però poco carino da parte tua mettere la foto di un nudo .ciao.

  11. Massimiliano Cantarella ha detto:

    La foto é quella del sosia di Silvio.

  12. Luigi Montinaro ha detto:

    Mi rivolgo a tutti voi e soprattutto a te Daniele…
    tu che sei un serio giornalista…
    tu, Grillo, Di Pietro, Ricca, e tantissimi altri…
    avete UN GROSSISSIMA COLPA DI TUTTO QUELLO CHE CI STA SUCCEDENDO!
    VOI… ci avete fatto RISVEGLIARE LE COSCIENZE! voi…ci avete mostrato ALTRE VERITA’!voi… ci avete INSINUATO IL DUBBIO!
    e di questo ve ne sono grato… 🙂
    ma questo sta facendo crescere in me, ma credo anche in tantissimi altri, la voglia di fare concretamente qualcosa…
    di essere attivi… e non più soltanto PASSIVI LETTORI!
    E credo che il punto di fondo sia proprio questo…
    con il passare del tempo NOI COMMENTATORI ci stiamo TRASFORMANDO in MERI ZOMBIE di tastiera… in attesa che venga POSTATO il nuovo argomento siamo li a digitare i nostri pensieri, a “battere” sulla tastiera le nostre azioni…
    ma questo sta PORTANDO AD UNA DEGENERAZIONE della RETE…
    la sta portando a diventare la NUOVA TELEVISIONE DEL FUTURO, MA CON I SUOI LIMITI!
    La vera rivoluzione di INTERNET é dovuta alla possibilità  DI COMUNICARE DIRETTAMENTE…
    la TV NON E’ INTERATTIVA… mentre la rete lo é…
    però la si sta utilizzando male… facendola diventare un CLONE della televisione…
    sebbene vi sia grato di tutte le notizie e dell’informazione che date, credo sia giunto il momento di passare ad uno stadio superiore…
    e sicuramente quello che PUO’ PERMETTERSELO AL MOMENTO SEI TU!
    Ti prego di non prenderla come uno sfottio o altro, ma semplicemente come un’analisi oggettiva…
    diversamente da Grillo ed altri personaggi FAMOSI i tuoi post sono commentati da molte meno persone…
    e credo che QUESTO TI POSSA DARE L’OPPORTUNITA’ DI SPERIMENTARE NUOVE FORME DI COMUNICAZIONE!
    Il fatto di avere (AL MOMENTO) pochi commenti ti offre la possibilità  di INSTAURARE DEI DIBATTITI con i tuoi commentatori…con questo, non dico che devi stare tutto il tempo on-line ad attendere che qualcuno metta un commento per ribattere subito dopo… ma se qualche volta, magari quando non sei stanco e in qualche attimo di svago, ti va di conoscere e DIALOGARE con noi, credo che questo accrescerebbe sia NOI che te, verrebbero fuori nuove iniziative, idee…
    magari tu lo fai già , magari inserisci dei commenti sotto mentite spoglie, ma non sarebbe più bello se si DIALOGASSE tranquillamente e in trasparenza???
    🙂
    Grillo come altri, non se lo possono permettere, perché dialogare con tutti significherebbe NON AVERE PIU’ UNA VITA, me ne rendo conto… ma visto che al momento… siamo quattro gatti…
    🙂
    infine… sia io che anche molti altri siamo d’accordo sul partecipare a progetti per la libera informazione…
    io avrei un’altra IDEA…
    perché non utilizzare l’idea ma su un progetto più piccolo?!
    E’ da un pò che leggo i commenti, e vedo che ci sono molti abitué…
    🙂
    bene…
    perché non incominciamo ad applicare il concetto di CANALE ZERO, QUI DENTRO?!!!
    So che ti stiamo USURPANDO… Daniele…
    ma visto che Maometto non va dalla montagna… la montagna va da Maometto!!!
    🙂
    Perché non ci ABBONIAMO a Martinelli?
    Che ne dite di un ABBONAMENTO MENSILE di 50E?
    ovvio… l’abbonamento ha un senso se siamo un pò…
    almeno una decina…
    e se in primis c’é un regolamento…
    che garantisca sia noi che i giornalisti (in questo caso Daniele, ma chissà  che poi non si amplii la partecipazione? magari con Ricca?!!! 🙂 )
    Se poi ti serve una mano a livello informatico… bhé non c’é problema… ci sono io… basta che mi fai uno SCONTO sull’abbonamento!!!
    😉
    scherzi a parte…
    stiliamo una lista per sapere quanti saremo a sostenere questa PAZZA iniziativa? almeno da fare un paio di calcoli, visto che NON SIAMO in un forum!!!
    🙂

    PARTECIPO ALL’ABBONAMENTO:
    Luigi Montinaro SI

  13. Biondo ha detto:

    @Gaia,

    devi sapere che un giorno tanto lontano, alcuni uomini illuminati credettero di poter condividere con il mondo intero un’idea di gestione della collettività  che si chiama democrazia.

    Purtroppo questi grandi uomini non avevano idea, che l’umanità  si sarebbe devoluta a tal punto da pensare solo al guadagno materiale. Dunque, ciò che concepirono come governo del popolo *per il popolo* divenne, via via sempre più il governo di una associazione a delinquere finalizzata alla schiavitù di una intera nazione per il proprio interesse materiale.

    Così, mentre tu ingenuamente pensi che votando compi il tuo dovere (perché sei stata educata a pensare così), autorizzi questa associazione a delinquere, che alcuni chiamano mafia, a governare in tuo nome e per tuo conto.

    Invece di pensare a queste sciocchezze, spegni la TV e accendi il cervello…Fujitenn’ !!!

  14. Roberto G. ha detto:

    Leggo il post di Daniele, poi prima di cena cerco di sentire qualche notizia da uno dei tg nazionali che mi fanno meno schifo (La 7).
    Si parla ovviamente del nuovo esecutivo che viene presentato in anteprima e in maniera anche piuttosto ironica.
    Come ogni sera chiedono ai telespettatori un parere. Stavolta é: vi piace la nuova squadra di governo?

    Mi aspetto un giudizio piuttosto contrastato invece la
    risposta é: sì 88%!

    Tre passi nel delirio!

    Il fossato scavato da questi media a protezione del sistema é talmente ampio e profondo che sinceramente tentare di attraversarlo appare un’impresa disperata.

  15. Cica ha detto:

    X Gaia
    Sei giovane,le cose da sapere sono innumerevoli,ma con un po’ di buona volontà  scoprirai molte cose che ti porteranno ad essere adulta,e,soprattutto “pensante”.
    Le opinioni cambiano con l’aumentare degli anni,ma se hai una “base solida”,quella ti guiderà .
    Cerca quello che ti interessa sulla rete,hai praticamente tutte le informazioni,non dare mai nulla per scontato e mettile in relazione al mondo che ti circonda…..c’é da divertirsi.
    Non impressionarti se é una montagna alta da scalare,se hai sete di conoscenza sarà  un piacere.ciao

  16. […] L’Italia in balia di un plurimputato di Daniele Martinelli La squadra ad personam scelta da Silvio Berlusconi é pronta a governare per i prossimi 5 anni.Debutta il porcellum Roberto Calderoli in veste di Ministro della semplificazione: taglierà  quel poco di buone leggi rimaste per sostituirle ad personam.Incredibile ma vero é scomparso il Ministero delle telecomunicazioni! Gentiloni non avrà  posteri se non nel plurimputato presidente del consiglio dei ministri che metterà  mano direttamente sulle leggi che regolano frequenze radio e tv. Con sole 4 donne ministro le quote rosa sono al minimo sindacale, un po’ come le “quote grigie”. Ovvio che al Mafionano non servono persone capaci, incisive e intelligenti, ma servono soltanto sguatteri in giacca e cravatta che eseguano ciò che lui vorrà . Questa ciurma é una minestra riscaldata che bollirà  presto con gli italiani, destinati dalla pentola alla brace. Poco o nulla nomi nuovi e soprattutto un carrozzone di 21 ministri invece che dei 12 promessi (anche se molti senza portafoglio). A Palazzo Chigi arriva Gianni Letta, amico ed ex manager nella Fininvest dell’imminente presidente del consiglio, un promettente buon cagnolino per tutte le battaglie contro la legalità . Gianni Letta ammise ad Antonio Di Pietro di aver versato 70 milioni di lire nel 1988 ad Antonio Cariglia, ex leader del PSDI che voleva visibilità  sulle reti berlusconiane, peccato che il finanziamento ai partiti era stato amnistiato fino al 1989.Già  2 volte sottosegretario alla presidenza del consiglio e anima della Bicamerale, il mafionano candidò Letta addirittura presidente della repubblica, padrino del “Patto della crostata” miccia della nascita della Casa circondariale della Libertà .Letta non fece una grinza nemmeno quando si fece spacciare per statista alle orazioni dei funerali di Nicola Calipari, ucciso dagli alleati capeggiati dall’afffarista Bush e dal disonorevole Mafionano per quanto riguarda l’Italia, Letta soltanto pochi giorni fa incontrava il nipote pidino Enrico per discutere di Alitalia. All’Interno arriva il condannato Roberto Maroni, il capostipite del lavoro flessibile che non ha sposato visto che sta salendo al governo per la terza volta. Di Maroni va ricordata la complicità  vera o presunta sulla soppressione della scorta al suo consulente Marco Biagi, l’economista ucciso da un commando di terroristi a Bologna nel 2002 per il quale Maroni incolpò Claudio Scajola. Già , Scajola, quello dei macelli al G8 che definì Marco Biagi “rompicoglioni” e Prodi “golpista” per aver vinto le elezioni del 2006. Diventa ministro della programmazione economica. Agli affari regionali non poteva essere più azzeccato Raffaele Fitto, indagato per corruzione, falso e illecito finanziamento ai partiti dalla Procura di Bari che nel 2006 chiese alla Camera gli arresti domiciliari. Da governatore della Puglia Fitto diede in gestione 11 case di cura a Giampaolo Angelucci in cambio di una tangente da 500.000 euro alla sua lista candidata alle regionali che premiarono Nicki Vendola. Nell’inchiesta in cui risulta indagato anche Francesco Storace Fitto ha fatto in tempo a barricarsi in Parlamento, che dopo la sua elezione ha respinto l’autorizzazione a procedere. Il 22 dicembre 2007 la Procura di Bari ha chiesto il rinvio a giudizio di Fitto e di Angelucci, accusati di concorso in corruzione e illecito finanziamento ai partiti. Le accuse per Fitto riguardano anche i reati di falso e peculato. L’appalto sanitario aveva un valore di 198 milioni di euro. Luca Zaia, leghista neoministro alle politiche agricole é planato in Parlemento salvandosi dall’inchiesta avviata dalla Procura di Venezia, che sta facendo luce su almeno 130 mila euro spesi non si sa bene come dalla regione Veneto (di cui Zaia era il numero 2) per portare il concorso di Miss Italia a Jesolo. Tra un Bondi, un Bossi e un Elio Vito ricordo che il nuovo ministro delle infrastrutture, Altero Matteoli, é incompatibile in quanto sindaco di Orbetello (GR) comune con ben oltre 10.000 abitanti. Per Matteoli farla franca ed essere innocenti é la stessa cosa pur di difendere il Mafionano. Un po’ come per il suo collega Maurizio Sacconi finito al Welfare.Un’ultima chicca che riguarda il neo ministro alla giustizia Angiolino Alfano: nessun collegamento con Sonia per carità , la scelta del responsabile del partito berlusconiano in Sicilia potrebbe non essere stata casuale. Forse serve a confondere le idee a quella povera metà  d’Italia in possesso di sola licenza media che non sa distinguere un paraculato di partito di nome Angiolino da un eroe giornalista di nome Beppe.Dettagli di questo folle inizio dalla banda. Si salvi chi può. di e continua su Daniele Martinelli […]

  17. gaia ha detto:

    ******SN UNA RAGAZZA DI 19 ANNI
    MI STO AVVICINANDO ORA ALLA POLITICA XCHé HO VOTATO PER LA PRIMA VOLTA
    MA GIà  MI SENTO MOLTO MALE PER NN ESSERMI INFORMATA IN TEMPO SULLE CONSEGUENZE DEL MIO VOTO
    ORA IO VI CHIEDO ((((CON MOLTA UMILTà  E SINCERITà )))))))
    DOVE MI POSSO INFORMARE BENE SU QUELLO CHE SUCCEDE NELLA NS CLASSE POLITICA, NN VOGLIO PIù SBAGLIARE SE ANCORA AVRò L’OPPORTUNITà  DI VOTARE ANCORA***************
    VI RINGRAZIO E SE VOLETE AIUTARMI VE NE SARò GRATA
    IN FAMIGLIA é IMPOSSIBILE XCHé VIVO CON MIA MADRE CHE DI POLITICA NN SI INTERESSA AFFATTO , DOVENDO BADARE A CRESCERE E MIO FRATELLO DA SOLA SENZA MARITO

  18. Stefano ha detto:

    vorrei sapere se e come e’ possibile stampare la sola notizia (da firefox), non vedo nessuna icona…
    Sarebbe una funzione interessante, anche perche’ potrei
    stampare e diffondere 🙂

  19. Libero ha detto:

    non bisogna farlo sapere a toto riina se no si candida anche lui..

  20. Toyn ha detto:

    Per vari motivi mi tocca andar spesso a Zurigo in Svizzera e non vi dico quante ne dicono su Berlusconi e sull’Italia del giorno d’oggi!Siam la barzelletta di tutta l’Europa ma ancora la maggior parte degli Italiani non l’ha capito, spero che un giorno si sveglieranno ma ho paura che sarà  troppo tardi!

  21. trarco mavaglio ha detto:

    ovviamente il ministro che seguiro’ con la lente di ingrandimento e’ ALFANO (Sonia? magari..), e’ il ministero piu’ delicato in assoluto..

    OT:
    se ve lo siete persi ecco il video dell’inchiesta di Matrix sul numero delle basi Nato in Italia (pero’ di europa7 se ne parlera’ un’altra puntata…).

    link: http://it.youtube.com/watch?v=3jOXAR43IpI

    estratto dalla puntata di Matrix del 6maggio2008 dove la redazione di Matrix verifica se le basi americane elencate da Grillo al V2-day sono effetivamente esistenti e in effetti l’errore sul numero c’e’ stato e anche abbastanza grossolano..

    Ora pero’ mi aspetto la stessa capacita’ investigativa della redazione di Mentana nel ricavare la storia di Europa7 e Francesco Di Stefano..
    FORZA MENTANA CHE CE LA FAI!

  22. biancaneve stanca dei sette nani ha detto:

    cari amici del blog
    mentre vi scrivo sto ascoltando l’album di de andré TUTTI MORIMMO A STENTO che mi sembra anche un’ottima colonna sonora per questo post!!!!!!!!!!!!!!dire che sn preoccupata per la scelta dei ministri di qst governo é usare un eufemismo, il ministro dell’istruzione é una avvocato di 34 anni tutta “casa e palestra” che caxxo ne sa dei problemi della scuola? e questa classe dirigente di domani come verrà  formata? se un domani ci sarà ………………
    caro daniele perché hai voluto “aggravare” il tutto sbattendoci in faccia anche il bronzo di riace nella sua versione nature???? forse per farci tranquillizzare che quando ce lo metterà  in quel posto….non ci farà  molto male

  23. Dario ha detto:

    L’ITALIA E’ L’UNICO PAESE DOVE PUOI VEDERE GLI “ASINI VOTANTI” PURTROPPO!!!!!!

  24. cece85 ha detto:

    c’é quasi da spararsi……

  25. Francesco ha detto:

    Carissimi, un saluto a tutti, una sola cosa voglio dire sul nuovo governo ed in modo particolare sul nuovo ministro, si fa per dire, senza portafoglio Renato Brunetta; aspetto con ansia i suoi interventi ILLUMINANTI su qualsiasi argomento, perché credo che sia uno dei pochi al mondo che riesce a dire solo CAZZATE,CAZZATE,CAZZATE e ancora CAZZATE in qualsiasi momento e in qualsiasi contesto, ovviamente, anche quando non necessità .
    Ricordo, ancora traumatizzato, una sua Lectio Magistralis su come un suo amico, mi pare commercialista, avrebbe usufruito, rinvestendo gli sgravi fiscali ottenuti dal governo del suo padrone, ebbene secondo questo scienziato dell’economia il soggetto in questione ritrovandosi con del denaro in più avrebbe cambiato tutti i computer del suo studio, ma così, senza una logica spiegazione, non perché lo imponesse una regola, una legge, così tanto per cambiare, aggiungendo che un imprenditore quando ha uno sgravo fiscale, anche se non ne ha bisogno cambia tutti i computer, perché lui vuole che l’economia giri, allora cosa fa? cambia i computer,chiaramente senza che il Vespa 50 cc.dicesse una sola volta “Guardi che sta dicendo una raffica di castronerie, guardi che non ci crede, quasi, nessuno”.
    Ecco questa cosa mi mancava, conto il tempo che manca all’appuntamento con Renato Brunetta sono quasi eccitato pronto ad un erezione e mi domando al prossimo sgravo fiscale l’amico questa volta cosa cazzo cambierà ? così tanto per cambiare, magari delle fotocopiatrici, ma tante, oppure si butterà  sul cartaceo allora acquisterà  una camionata di dossier,o magari farà  asfaltare i marciapiedi attorno ai suoi uffici, così, tanto per far girare l’economia.
    Grazie Brunetta…..porca puttana se penso che ti paghiamo noi MERDA!!!

  26. Luigi Iovino ha detto:

    E’ vero, in Italia siamo in balia di teppisti vestiti da politici, gente che non si fa scupolo di niente!

    Nel mio ultimo video di protesta mi sono appellato al fatto che oggi, in Italia, si crea più scalpore per un’episodio di Bullismo (che chiaramente merita la dovuta attenzione) che per reati ben più gravi, commessi da colletti bianchi appartenenti alla CASTA, Imprenditori, Politici, Magistrati, Pubblici Ufficiali e ecclesiastici.

    La mia storia ha già  visto passare 4 governi (2 del nostro caro Silvio e 2 del Caro Prodino) di cui gli ultimi 2 in presenza di denunce eclatanti, anche alla Presidenza della Repubblica, senza che nessuno si sia interessato (nonostante appelli e manifestazioni clamorose) di cosa stà  accadendo!

    Adesso ho intenzione di informare Silvio (Meno male che c’é) e il nuovo Ministro della giustizia Alfano, che all’interno dei Tribunali italiani c’é troppo “Bullismo”, per questo ho realizzato e pubblicato un nuovo video su Youtube http://it.youtube.com/watch?v=pyOWUSM-Yew sarò molto grato a chiunque potrà  aiutarmi a fare conoscere la gravità  dei reati a cui sono sottoposto da anni ( é forse é un bel banco di prova per il nuovo governo…, a buon’intenditor…)

    Saluti – Luigi Iovino – http://www.luigiiovino.it

    VIVA LA LIBERTA’, SEMPRE!

  27. MCMLXVIII ha detto:

    @ tony
    sto aspettando questo momento da tempo e sto invecchiando con questa speranza…… spero che succeda prima che io muoia, anche se, ad essere sincero, l’aggregazione dei giovani la trovo solo on line, la rivoluzione non può essere virtuale*****ho fatto autoanalisi mi sono incolpato insieme alla mia generazione degli errori fatti allora che oggi paghiamo tutti, ma nel momento che lo stato (e non solo italia) si alleò e trasformò chi di noi aveva imbracciato le armi, capii che era la fine degli idealismi*********** ciò nonostante ho fiducia nei giovani ed aspetto che loro aprano la strada……………..

  28. Tony ha detto:

    Tempo 3 anni, dico 3 ANNI ed assisteremo a un colpo di stato da parte dei ragazzi di oggi, quelli con le palle che vogliono vivere in un paese DEMOCRATICO E LIBERO!!

  29. VENOM ha detto:

    vabbé… il processo alle intenzioni lasciamolo ai posteri, non azzuffiamoci tra di noi, questo é quello che questa teppaglia auspica…

    I LEGHISTI stanno giurando sul TRICOLORE, su una bandiera che RINNEGANO…

    MERDEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

  30. sab ha detto:

    @ Venom:con Veltroni Di Pietro non sarebbe stato in nessun modo ministro della giustizia. Per il semplice fatto che pd o pdl sono quasi la stessa cosa. saluti

  31. Daniele Cerra ha detto:

    Grazie Roberto G.
    à‰ la prima volta che lo segnalo, spero possa crescere con il tempo. Se dovessi avere qualunque segnalazione o avessi voglia di collaborare puoi lasciare un commento nei post. Non dovremmo lasciare da soli quelli che non piegano la schiena, come l’autore di questo blog, perché ci sia ancora libertà¡ nell’informazione…Grazie!

  32. Roberto G. ha detto:

    Ma il disastro più grande é che l’opposizione a tutta questa farabuttaglia dov’é? L’incerto e controverso Di Pietro e poco altro.
    Siamo messi proprio male.

    @ Daniele Cerra

    Ottimo blog. Grazie della segnalazione

  33. VENOM ha detto:

    a biondo…

    con Veltroni avremmo avuto un ministro della giustizia di nome Di pIetro… e questo mi avrebbe gia abbondantemente rassicurato… NON scherziamo, per favore.. Stiamo parlado di nn governo di veline, portaborse e avanzi di galera!!!

    Grazie a tutti gli elettori.

    un italiano onesto e SCHIFATO!!

  34. Daniele Cerra ha detto:

    Per trovare le notizie vere e scomode bisogna cercarle attivamente, ed il tuo blog é veramente uno scoglio libero in un mare di m..illanteria!! Sicuramente oggi in nessun TG riporteranno queste informazioni.

    Anche noi abbiamo voglia di contribuire all’informazione libera traducendo in italiano articoli sull’Italia della stampa estera:

    http://chediconodinoi.blogspot.com/

    Ciao Daniele continua cosà­!
    Un altro Daniele 🙂

  35. Biondo ha detto:

    Se avesse vinto Veltroni, e Daniele avesse cambiato la lista dei nomi che lasciando il contenuto identico, qualcuno se ne sarebbe accorto della differenza?

    La storia insegna con l’Olocausto come si riduce una nazione che se la fa addosso di fronte al regime…e che preferisce non vedere ciò che succede perché così si sente con la coscienza a posto.

    Mi vengono in mente tante cose da dire, purtroppo tutte brutte…

    Ma l’interrogativo più inquietante é il seguente: Perché Kesselring é un criminale, mentre il carabiniere che arresterebbe l’assassino di Bassolino sarebbe solo un povero Cristo che eseguiva degli ordini?

  36. andrea poulain ha detto:

    non sò se mi fanno più schifo i nuovi ministri o la visione di sta foto di silvio col walter di fuori…
    http://andreapoulain.blogspot.com/

  37. Vincenzo ha detto:

    Se facessimo un’indagine chiedendo in giro “Chi non vorreste come ministri?” Verrebbe fuori l’identikit di questa gente qua!

    News sul mio semplice blog

    http://vincenzogiannuzzi.spaces.live.com/

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.