Dopo la frutta si va alla cassa

silvio-berlusconi-arrestato.jpg

Il tg4 di Emilio Fede ha preso 100 mila euro di multa dall’Agcom per aver violato la par condicio in favore di Silvio Berlusconi.
Per Berlusconi quei soldi sono “bruscolini” previsti nel bilancio della campagna elettorale che valgono garantirsi maggiore visibilità  al pubblico zoccolo, quello meno istruito e meno giovane che segue Rete4.
Con tutti i soldi che ha, Berlusconi non ha nulla da temere in questa Italia inginocchiata. Può permettere al suo Fido di insultare chiunque senza contradditorio. Alla peggio si paga qualche ridicola multa.
Si tratta della personale legge di un consolidato nababbo di tracotanza, un indiscusso mafioso prepotente in palese illegalità , arricchito grazie a leggi non applicate, disattese, a anche palesemente violate.
Finché la tv rimarrà  il mezzo di massa non c’é via d’uscita. Il governo Veltrusconi lascerà  tutto così com’é col gigantesco conflitto d’interessi in bella vista.
L’unico modo per normalizzare Berlusconi é togliergli qualche milione di euro accumulati illegalmente. Come? Basterebbe cancellare la prescrizione dei processi, abolire un grado di giudizio come l’appello e applicare la Legge.
Intanto, nel solo 2007, vorrei non si dimenticasse che Mediaset é divenuta un tutt’uno con Endemol, TaoDue, Fascino Pgt e Medusa, condizione che sta trasformando l’azienda televisiva da broadcaster in editore di contenuti a pagamento e gratuiti per tutte le piattaforme.
Ecco qualche fresco dato fornito dalle valutazioni di “Nielsen Media” per dare idea di cosa sia in Italia quel gigantesco teatrino proSilvio:
La pubblicità  classica, ossia quella diffusa attraverso i mezzi di comunicazione di massa compreso Internet, in Italia vale 9 miliardi di euro. (la quota non comprende il comparto dei canali satellitari)
Le televisioni generaliste hanno raccolto il 52,7% pari a 4,7 miliardi.
Rai e Mediaset da sole valgono il 49% dell’intero mercato nazionale (4,5 miliardi).
Per il solo comparto televisivo la Rai raccoglie il 29% di pubblicità  a fronte di un 41,6% di ascolti (1,3 miliardi) Mediaset raccoglie il 64,2% di pubblicità  a fronte del 40,5% di ascolti (2,9 miliardi).
All’emittenza locale italiana rimangono le briciole ormai da almeno 20 anni, grazie al fatto che le frequenze televisive, bene comune di tutti, sono diventate proprietà  di Berlusconi.
Non solo. Secondo indiscrezioni molto ottimistiche alle emittenti locali non rimangono più di 5 anni di vita media perché Berlusconi, non appena sarà  tornato al governo, varerà  altre Leggi che renderanno illegali anche quel poco di lecito rimasto, come i centri servizi che pagano per dare visibilità  alle combinazioni del Lotto da vendere alle massaie, a loro volta libere di comprarsi i numeri o spedire carissimi SMS a Maria De Filippi, o comprarsi i materassi di Mastrota.
E’ l’ultimo, finale effetto della condizione di monopolio avallata da decine di leggi vergogna, ultima la Gasparri, che permette al mafioso di Arcore di ingigantirsi col tacito assenso di 2 organi pubblici che dovrebbero garantire pluralità , come accade in tutte le democrazie. Agcom e Antitrust.
Una giustizia libera in una democrazia, avrebbe già  rimosso tutti i loro componenti e tolti gli stipendi con effetto retroattivo.
Ebbene 100 mila euro per il mafioso di Arcore sono una mancetta al cameriere. Una promozione per il suo fido Fede.
L’Italia la frutta l’ha già  digerita, ora assiste al piduista che punta direttamente alla cassa.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

16 Commenti a “Dopo la frutta si va alla cassa”

  1. manola cru ha detto:

    E vergognoso quello che viene permesso in Italia siamo rappresentati da politici che ci ignorano fonno solo i loro comodi ,siamo da decenni sotto la dittatura,la mancanza di vera informazione,di una politica di tornaconto
    personale,di imprenditori senza scupoli ,protetti dai politici,leggi che non proteggono i cittadini,la sinistra e la destra sono cosi’bene amalgamati,
    da non permettere a noi cittadini di capirci qualcosa,dicono tutto e il contrario
    di tutto ,ma sempre affiatati e uniti.E il risultato ?, leggi che permettono tutto ciò che tu dici nel poster,tanto tempo fà  c’era una sinistra che faceva
    l’opposizione,oggi c’é il nulla ,zero valori.

  2. cara pianura padana, adesso mi trovo in canada, una scelta derivata dal vomito provato in Italia. Poi giri il mondo e ti accorgi che la merda c’e’ dappertutto, magari di sapore e sfumature diverse, ma sempre merda e’! Il punto e’ che se per la ragione che c’e’ merda dappertutto, non si pulisce la merda ci sovrasta e poi ci viene voglia di spaccare tutto perche’ tra malattie e fetore diventa impossibile vivere. Dobbiamo ricominciare a pulire e continuare a pulire la societa’ se la vogliamo bella, non aspettiamocela perfetta ma almeno vivibile. Noi italiani abituati ad un paese quasi decente, anche se con i suoi difetti, ora iniziamo a soffrire. Ci vuole sicuramente la mano pesante, ma dobbiamo rimanere in un alveo, non dico di legalita’ (e’ come difendersi con un coltellino a serramanico contro la bomba atomica), ma almeno con forme di lotta intelligenti. Io qualche idea ce l’ho comunque…

  3. Francesco ha detto:

    Bel fotomontaggio, in pratica Brusca senza la barba.
    Purtroppo Don silvio corleone non lo vedremo mai in galera come dovrebbe marcirci da lustri assieme ai suoi bravi.
    Il popolo italiota tra qualche decennio lo ricorderà  come un illustre statista e magari gli dedicherà  qualche piazza. Vogliono riabilitare il ladrone Craxi morto latitante , figurarsi l uomo che si é comprata mezza italia.
    Con i soldi si fa i soldi e ognuno ha il suo prezzo, anche se parecchi pagherebbero per stare nel suo libro paga.
    Fido lo farebbe gratis per quanto fa schifo come omuncolo.
    Non solo la gente non é interessata ai fatti, ma ha la memoria non corta, inesistente. La fedina penale intonsa é motivo di vergogna e blocca la carriera in politica e quindi in economia e l italietta dei ladrones incalza mentre la barca affonda. Il de profundis é stonato in questo coro di marionette storte che scimmiottano nella scatola magica, la vera arma di distruzione di massa.

  4. spadafora live ha detto:

    …………CONTINUA………oggi inizia la marcia per la libera informazione la sola che possa garantire una democrazia vera ed evoluta nel nostro martoriato paese. Sfrutto un’iniziativa lanciata da Beppe Grillo, sul suo sito, e riprendo il discorso. Pensateci bene amici, e’ solo con la conoscenza che si può decidere a ragion veduta, e’ solo conoscendo i fatti e non accontentandosi di ciò che ci propinano le televisioni di stato, schiavi del potere, che il popolino (di cui mi pregio di far parte), può decidere a chi dare la sua fiducia. E qui che si gioca buona parte del nostro futuro, sapere come stanno le cose e non venire manipolati dalle notizie lanciate ad arte, chi di noi avrebbe appoggiato la seconda guerra del golfo se sapevamo che non esistevano le armi di distruzioni….CONTINUA……

    http://spadafora-live.blogspot.com/

  5. pianura padana ha detto:

    Andrea concordo con il tuo ragionamento, però quando ti senti offesa, umiliata e impotente di fronte a questo scempio si pensa alla via più traumatica anche se forse sbagliata

  6. Davide ha detto:

    La prepotenza e l’arroganza di Berlusconi più passano i giorni e più vien fuori, ogni giorno si manifesta per quello che é (non scrivo aggettivi che lo potrebbero descrivere perché forse ha anche il controllo sul mio computer e mi rintraccia.. 🙂 ). Maledetto DITTATORE.

    Daniele grazie per i post!!

  7. verrebbe davvero voglia di usare le pallottole, ma non puo’ e non deve essere la soluzione. neanche il non votare e il nascondersi e’ la soluzione. cara pianura padana, pero’, io credo che mettere in condizione di avere paura od esporsi coloro che sostengono e finanziano questi delinquenti, sia una via da percorrere!
    espropri forzati, pubblicazioni e affissioni di nomi, formule fiscali di “punizione” per che ha votato la coalizione che ha creato buchi di bilancio dello stato ecc… poi la strada la si trova, parlandone ma facendo un’azione decisa! se il vecchietto rincoglionito vota Berlusconi e poi io devo pagare per questo (piu’ tasse, informazione a senso unico, macchina della giustizia inceppata ecc…), a me non va bene. dobbiamo introdurre la RESPONSABILITA’ del voto e chi sbaglia paga! anche il vecchietto al quale gia’ pago la pensione, non mi puo’ mantenere schiavo anche con il suo voto svenduto all’uomo dei sogni!

  8. VENOM ha detto:

    Umilio FIDO…
    un uomo una dignità … uno che dal pigiama a strisce bianco-nere ha indossato quelle rosso-nere… però sempre un pigiama a strisce!!!

    BAVOSO!!!

  9. il mugunione ha detto:

    Carissimi, quel Sant’uomo, San Silviuccio da Arcore, nel suo e personale eremo, a tante PALANCHE (soldi), dalla sua fredda cella, gestisce i media e tv.
    Soffrendo, piangendo, fa’ e disfa come vuole, comprando tutto e tutti.
    Tutto questo ed oltre, per elevarsi e raggiungere l’alto della gloria,
    nell’interesse della Nazione e per il mondo (USA) intero.
    Noi miscredenti, non abbiamo Fede (EMILIO) e LUI, lo sa’.
    Essendo, vergine e martire, chi di noi oserebbe fustigarlo con un rametto di salice, non piangente !?.
    Piangeremo noi, Lui si’ elevera’.
    il mugunione

  10. libero ha detto:

    ma oltre i soldi quanti faldoni segreti avrà  per aver tutto sto potere???
    quanti ne avrà  comprati dal materassaio? e quanti ne avrà  fatti fare di nuovi??

  11. anonimo ha detto:

    I problemi non si risolvonono con le pallottole e tanto meno con l’astensione. Proprio questo post ci dovrebbe spronare ad andare a votare contro quel pazzo criminale del Berlusca. Smettetela di favorire l’astensionismo. L’unico che puo’ veramente risolvere qualcosa e’ Dipietro, ma deve avere un ampio consenso elettorale, dovremmo fare qualcosa per favorirlo votandolo in massa.

    http://it.youtube.com/watch?v=DUhNaJdM02E

  12. Giacomino di Milano ha detto:

    Ecco come delegittimare qualsiasi risultato elettorale.

    essere informati aiuta a vincere

    http://www.astensione.org/

    Giacomino da Milano

  13. Alex ha detto:

    Il problema é che sti schifosi fanno il lavaggio del cervello alla gente con le loto tv spazzatura.
    BISOGNA SPEGNERE LA TV!!

    Nel mio utopistico governo ideale, caro Daniele dovresti essere Ministro delle Telecomunicazioni, Travaglio alla giustizia e Montanari Presidente (o Ministro della Salute)

  14. helena f. ha detto:

    Caro daniele, si… si… si… Berlusconi certo … si…
    E gli altri, che permettono TUTTO a questo signore:
    avversari politici, media e la gente che lo voterà …
    Ecco, a me questo fa ancora più ORRORE.
    Questo stato di cose non permetterà  mai di avere in questo Paese
    GIUSTIZIA e LIBERTA’

  15. matteo il vikingo ha detto:

    P.S.QUANTO DICHIARAVA NEL 1993 E ANCOR PRIMA?CIOE’ PRIMA CHE “LUI”,L’UNTO DEL SIGNORE, ENTRASSE IN POLITICA?
    QUALCUNO DI VOI LO SA?

  16. matteo il vikingo ha detto:

    altro che tasse,altro che governo prodi,altro che recessione, x lui,LADRUSCONI, non esiste crisi,nel 2007 ha guadagnato 137 milioni di €,nel 2006 28 mln,prodi le avrà  messo anche a lui le mani in tasca,come va dicendo nei suoi spettacoli da circo(comizi?)oppure lui,come ben sapiamo,ci riesce molto bene a raggirare il fisco?mistero!!!!
    CMQ IO LA COLPA DI TUTTO CIO LA ADEBBITTO ALLA PSEUDO SINISTRA CIALTRONA ROTTA IN C..O BUONISTA NEI CONFRONTI DEL NANO.
    COMPLIMENTI X IL BLOG.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.