Storace “stura” alleanza nazionale

storace-an.jpg 

Le non notizie, quelle che hanno già  fatto gravi danni al sentire comune della maggior parte dei cittadini italiani che ormai non si meravigliano più di nulla, sono sempre lì in bella vista, senza che nessuno sollevi una voce, un impreco, o uno stimolo che solletichi un pò di memoria.
Giornali e tv in stereofonia hanno dato ampio spazio all’uscita ufficiale da alleanza nazionale di Francesco Storace.
Giornali e tv si son preoccupati di far sapere agli italiani che fonderà  il suo partito che si chiamerà  “destra”, ossia il già  collaudato e fritto segmento del partito e delle sue correnti alternate che compongono il variopinto mosaico dell’ex Movimento sociale italiano capeggiato da Gian Franco Fini, che tra i suoi galantuomini vanta anche presenze come Maurizio Gasparri.
Ma veniamo alla questione principale: possibile che in nessuna intervista cartacea e in nessuna trasmissione televisiva qualche giornalista gli abbia chiesto qualcosa dell’inchiesta di Laziogate che lo vede coinvolto in prima persona?
No! Proprio nessuno!
Nessuno ha ricordato che Francesco Storace il 15 maggio scorso é stato rinviato a giudizio con l’accusa di invasione di documenti informatici negli archivi del comune di Roma.
Lo ricordate da governatore della regione Lazio? Il signor Storace aveva assoldato – o fatto assoldare – qualche hacker che era riuscito ad entrare negli archivi informatici del municipio dell’Urbe al fine di annotare nomi e cognomi di coloro che si iscrivevano ad Alternativa sociale, il partito dell’ex cantante e attualissima fascista Alessandra Mussolini, sua principale rivale nelle imminenti elezioni regionali!
Storace spione fuorilegge esattamente come i funzionari Telecom che hanno permesso ai berlusconiani Pollari e Pompa di servirsi dei loro incarichi all’interno del Sismi per intercettare le conversazioni dei magistrati che indagavano sulle porcherie del massone eversivo Silvio Berlusconi (tessera loggia p2 numero 1816).
Nessuno ha ricordato che alleanza nazionale, perdendo un rinviato a giudizio come Storace, ci ha solo guadagnato! Storace ha sto(u)rato un pò il partito di Fini. Per il bene suo e dei suoi militanti: si unisca anche Gasparri!!

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.