Profughi, Italia blindata

PROFUGHI DORMONO IN STAZIONE CENTRALE E PIAZZA DUCA D AOSTA, IMMIGRATI BIVACCANO (DAVIDE SALERNO, MILANO - 2015-06-12) p.s. la foto e' utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e' stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

PROFUGHI DORMONO IN STAZIONE CENTRALE E PIAZZA DUCA D AOSTA, IMMIGRATI BIVACCANO (DAVIDE SALERNO, MILANO – 2015-06-12) p.s. la foto e’ utilizzabile nel rispetto del contesto in cui e’ stata scattata, e senza intento diffamatorio del decoro delle persone rappresentate

I profughi arrivano a sciami, tutti in Italia. Penetrano come api nelle arnie, da tutti i lati: soprattutto da sud e da est. Quelli a ovest non riescono a varcare il confine perché la Francia si è blindata. Ha sospeso il trattato di Schengen perché quel trattato si rispetta soltanto quando fa comodo. Udine e Gorizia si stanno trasformando in enormi campi d’accoglienza lungo le strade e nelle stazioni. La governatrice del Pd Debora Serracchiani è felicissima perché lei in Friuli non c’è mai. Tocca ai cittadini friulani dare accoglienza. I disperati ce li “caca” la civilissima ed europeissima ‘Austria attraverso Tarvisio, facendo finta di nulla. Accoglienza free anche a Milano. Ormai la stazione centrale è un enorme suq multirazziale di gente accampata. Alfano è un gran ministro dell’Interno. Sta facendo un gran lavoro: blinda i suoi quattro leccaculi di partito dai processi e dalle patrie galere e ordina ai prefetti di mobilitare i sindaci con intervistone sui giornali locali in cui dicono che “dobbiamo agire con responsabilità“. Alfano deve far digerire le quote obbligatorie (“ce le impone l’Europa”) di disperati da stipare nelle caserme, nelle palestre scolastiche ben sapendo che poi quella gente finirà per strada a mendicare in attesa di un certificato di indigenza che gli permetta di usufruire delle mense sociali gratis. Mentre scrivo apprendo dalle agenzie che si sono già perse le tracce di almeno 50 mila profughi. Avranno certamente aperto partita Iva e si saranno sistemati in qualche residence. Non a caso Renzi invoca gli italiani di non avere paura dell’invasione perché tanto non serve. Più caos e disagi ci sono in giro, più il Pd spera di passare inosservato da mafia capitale e dalle nomine nelle grandi partecipate dello Stato che fruttano soldi, prebende e ricchezza ai soliti papponi che tifano per il solito Pd. Cacciare questa invasione si passa per razzisti. Meglio dire che è bene accogliere tutto il mondo qui. Ben venuti in Italia. L’Europa ci ha blindato.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.