«Alle comunali si è trattato di un risultato negativo ma geograficamente differenziato, perché le perdite sono assai più nette da Roma al Nord che non a Sud, dove cioè siamo più presenti e attivi sul territorio anche grazie ai dirigenti e rappresentanti locali. D’altronde c’è un paradosso evidente: il Pd senza un leader forte è andato malissimo alle Politiche e ha retto bene alle amministrative essendo un partito radicato, che ha un collegamento tra centro e territorio, che ha anche avvicinato il suo mondo con le primarie. Noi che abbiamo un leader fortissimo abbiamo avuto un’ottima performance alle Politiche ma siamo andati piuttosto male alle amministrative». Fabrizio Cicchitto, (Pdl) tessera Loggia P2 2232.

Un pensiero su “Comunali, il parere della P2”

Lascia un commento