I NoTav sorprendono D’Alema

I giornali locali li hanno definiti “un gruppo di anarchici“. Ma da ciò che si vede nel video sembrano semplici cittadini che hanno approfittato della presenza di Massimo D’Alema a un afesta del Pd di Seriate, nei pressi di Bergamo, per contestargli il silenzio su quello che sta accadendo ai manifestanti della Val di Susa.
Con un megafono e degli striscioni i manifestanti gli hanno chieso di prendere posizione sull’argomento, ma gli agenti “sono intervenuti per sedare gli animi” si legge sull’Eco di Bergamo “proprio mentre stavano volando i primi spintoni tra i contestatori dei Centri sociali e alcuni spettatori“. Sarà . Ma nel video di spintoni non se ne vedono.
Ciò che importa all’articolista é che “l’intervento di D’Alema non é stato interrotto” benché l’ex premier abba “accontentato” i contestatori dicendo che “se da una parte non si può accettare che una minoranza impedisca un’opera pubblica deliberata importante per il Paese, dall’altra parte quando ci sono cittadini che scendono in piazza e vengono colpiti dalla polizia, é sempre un fatto molto doloroso“. I poliziotti sono mobilitati in tutta Italia per smorzare polemiche sulla Tav della Val di Susa. Per la casta é un’emergenza nazionale che va soffocata senza timori – se il caso – di imitare piazza Tienamen.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.