Potranno essere fastidiosi, antipatici, irriverenti, ripugnanti, indisponenti, urtanti, repellenti, stizziti, sfrontati, retro. Ma che una scoppola di agenti in divisa porti via fisicamente due cittadini armati di voce e cartelli soltanto perché contestano in maniera efficace un dittatore-complicedicriminali-eversore-puttaniere-golpista-massone-corruttore di grandi e piccini che fa il capo del governo tra la generale indifferenza degli altri cittadini, é prova evidente di come il fascismo in Italia sia ormai giunto a compimento. E’ prova che l’Italia é già  una dittatura che ha abbondantemente oltrepassato la soglia della democrazia sotto minaccia. Siamo coscienti che la Costituzione é soltanto una carta con la quale Silvio Berlusconi si pulisce il culo, gettata nelle mani nude di agenti in divisa relegati a ruolo di sciacquoni. Chissà  se un giorno decideranno di smettere di ingoiare merda fascista come i loro colleghi tunisini, libici ed egiziani schierandosi finalmente dalla parte dei cittadini. Sarà  il giorno della nuova Liberazione.

PS: A qualcuno risulta se il presidio di protesta inscenato ieri ad Arcore dagli agenti sia stato osteggiato da un bel gruppone di cittadini armati di manganello?

Lascia un commento