Renato Soru dimesso, Pd al capolinea


Renato Soru

Il governatore della Sardegna, il pidino Renato Soru, si é dimesso dalla carica dopo la sfiducia sul voto per l’approvazione di un emendamento alla legge sull’edificabilità  che, dopo la salvacoste del 2004, prevedeva di vietare la cementificazione a non meno di 300 metri di distanza dal mare, lungo tutto il perimetro dell’isola. I voti favorevoli sono stati 21, quelli contrari ben 55.

Difficile stabilire se questa sfiducia dipenda dalla mollezza del partito democratico che Soru rappresenta, oppure da un attacco personale nei suoi confronti, o se dipenda da entrambe le cose. Certo é che dopo il governatore della Campania Antonio Bassolino imputato di abuso d’ufficio e l’ex governatore dell’Abruzzo Ottaviano Del Turco arrestato per tangenti, é il momento di ribadire che il partito di Veltroni infilzato dalla corrente dalemiana, incancrenita sul suo idolo prescritto per tangenti e intercettato da Clementina Forleo per la scalata illegale di Unipol, é al capolinea.

Fra tangentisti, scalatori, corrotti e sfiduciati é il momento di tirare le fila e chiudere il recinto prima che anche quei pochi buoi elettori fedelissimi rimasti nel recinto, sbarchino su altri lidi tipo la Lega. La distruzione di quel rimasuglio di sinistra che era rimasta in Italia é ormai operata.
Veltrusconi ha raggiunto l’obiettivo. Ds e Margherita, ergo, Fassino e Rutelli, hanno pensato bene di autodistruggersi nel momento meno favorevole, quando nel neonato governo Prodi del 2006 dovevano pensare di attuare le sue 280 pagine di programma di governo, a partire da una seria legge sul conflitto d’interessi che tarpasse le ali al piduista Silvio Berlusconi.
Invece ecco un partito unico, il Pd, falso come le unioni forzate e ridicole modello Paola Binetti ed Emma Bonino che oggi presenta un conto sempre più salato.

La caduta di Renato Soru da governatore della Sardegna é un’altra tegola che cade sulla capoccia di quegli ex comunisti che credono ancora alla favola della sinistra.
Renato Soru che da qualche mese é diventato anche editore dell’Unità , il quotidiano più letto fra i superstiti del popolo della sinistra italiana, ha una posizione dubbia e dal sapore ancora più incompatibile da quando ha già  detto che non lascerà  la politica.
Non giudico la qualità  delle sue leggi e dei suoi emendamenti, pur apprezzando la sua idea di tassare i ricchi proprietari di yatchs e spandimerda ai porti sardi. Probabilmente Soru paga anche questa decisione in una terra in cui risiede qualche mese l’anno anche il presidente del consiglio dei piduisti, che qualche mese fa disse di essere stato assolto da un processo su abusi edilizi. Ennesima balla come quella di chi dice che in Italia esista ancora una sinistra, visto che quel processo riguardava il proprietario della villa di Arzachena che Berlusconi ha soltanto in comodato d’uso.
Soru scala giornali e politica. Dov’é il senso proletario di quella sinistra che il finto partito di Veltroni vuol far credere di rappresentare?

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

28 Commenti a “Renato Soru dimesso, Pd al capolinea”

  1. nero ha detto:

    […] Renato Soru dimesso. Leggi l’articolo di Martinelli… […]

  2. Sandro L. ha detto:

    ah, in questi 4 anni la sua giunta Soru ha fatto un buon lavoro
    Piano paesaggistico,
    riorganizzazione della sanità  (guardare i dati),
    ripianamento dei conti pubblici sardi (guardare i dati…lì si che c’era un buco) tramite tagli a auto blu, enti inutili, corsi di formazione professionali inutili (in cui si arrivava a PAGARE gli “studenti” per diventare piastrellisti, tra l’altro corsi organizzati dalla CISL…potete quindi capire quanto il sindacato fosse d’accordo ai tagli)
    e “vertenza entrate”,
    G8 alla maddalena,
    riconversione industriale della cartiera in polo nautico,
    nuovi ospedali,
    riorganizzazione del trasporto pubblico,
    nuovi treni, nuovi pulman,
    nuove strade (grazie ai fondi g8),
    programmi per lo studio (master&back, sardinia speaks english, borse di studio per merito regionali),
    riorganizzazione dei fondi per lo sport (togliendo ai grandi club e dando alle realtà  minori),
    incentivazione dei voli low cost,
    lotta per la riacquisizione e riqualificazione delle basi militari (lotte decennali improvvisamente vinte seppure parzialmente),
    lotta contro la tirrenia,
    contributo regionale alle famiglie a favore dei familiari delle vittime sul lavoro (primo contributo in Italia del genere),
    riattivazione del porto canale di Cagliari,
    Sardinia Digital Library & internet su tutto il territorio,
    disposizioni a favore del software libero per le istituzioni regionali,
    manifestazioni culturali di livello internazionale (Festarch su tutte) e recentemente, visti i provvedimenti nazionali sulla scuola
    finanziamenti a università , ricercatori, tempo prolungato e edilizia scolastica.
    Ovviamente c’é tanto altro.
    Soru ha acceso più di una speranza per questa terra.
    Potete se volete aggiornare le Vostre informazioni sull’operato della Giunta Soru su:
    http://www.regione.sardegna.it oppure sul sito http://www.renatosoru.it

  3. Sandro L. ha detto:

    ah, in questi 4 anni la sua giunta Soru ha fatto un buon lavoro
    Piano paesaggistico,
    riorganizzazione della sanità  (guardare i dati),
    ripianamento dei conti pubblici sardi (guardare i dati…lì si che c’era un buco) tramite tagli a auto blu, enti inutili, corsi di formazione professionali inutili (in cui si arrivava a PAGARE gli “studenti” per diventare piastrellisti, tra l’altro corsi organizzati dalla CISL…potete quindi capire quanto il sindacato fosse d’accordo ai tagli)
    e “vertenza entrate”,
    G8 alla maddalena,
    riconversione industriale della cartiera in polo nautico,
    nuovi ospedali,
    riorganizzazione del trasporto pubblico,
    nuovi treni, nuovi pulman,
    nuove strade (grazie ai fondi g8),
    programmi per lo studio (master&back, sardinia speaks english, borse di studio per merito regionali),
    riorganizzazione dei fondi per lo sport (togliendo ai grandi club e dando alle realtà  minori),
    incentivazione dei voli low cost,
    lotta per la riacquisizione e riqualificazione delle basi militari (lotte decennali improvvisamente vinte seppure parzialmente),
    lotta contro la tirrenia,
    contributo regionale alle famiglie a favore dei familiari delle vittime sul lavoro (primo contributo in Italia del genere),
    riattivazione del porto canale di Cagliari,
    Sardinia Digital Library & internet su tutto il territorio,
    disposizioni a favore del software libero per le istituzioni regionali,
    manifestazioni culturali di livello internazionale (Festarch su tutte) e recentemente, visti i provvedimenti nazionali sulla scuola
    finanziamenti a università , ricercatori, tempo prolungato e edilizia scolastica.
    Ovviamente c’é tanto altro.
    Soru ha acceso più di una speranza per questa terra.

  4. Niente Barriere ha detto:

    Ciao Daniele, leggo sempre da tanto tempo il tuo Blog ed é la prima volta che lascio un commento.
    Sei bravissimo, continua cosi!

    Soru é la dimostrazione che il Progetto Veltrusconi ha attecchito da tempo..per chi se ne fosse dimenticato andatelo a vedere su OdeonTV… L’anomalia e che rispetto allo psiconano, Soru ha decisamente un rapporto migliore con la maggioranza dei Sardi, che secondo me lo porterà  ad una conferma della sua poltrona, si ricandida di sicuro costi quel che costi. PD o non PD ..
    Pensate che già  due volte in un anno hanno provato, la destra, a cambiare le leggi fatte dalla Giunta Soru, con il risultato che in entrambi i casi solo un quinto degli elettori é andato a mettere la scheda nell’urna.
    Soru non lascia di certo la politica e sarà  prossimamente negli schermi della TV RAIMEDIASET, scommettiamo? Che stiano aspettando che lo psiconano lasci finalmente questa terra???
    Daniele occupati se puoi e vuoi, di Tiscali TV, penso che sia una cosa giornalisticamente molto stimolante.. visto che arriva il digitale terrestre.. (i sardi hanno fatto da cavia, chissà  perché…).

    Ciao!

  5. Michele Nista ha detto:

    Mୠsa´che ci son piu´a libro paga Berluscones nel Pd che nel Pd(m)l, popolo dei mafiosi in liberta´
    ——————
    Italia di Silvio Berlusconi che schifi anche a mogli di politici di pesante dx, come a Carla Bruni, o a Nikolas Sarkozy stesso, uomo si, di affatto leggera dx, ma, di dx all´europea, di tipo piu’ democratico possibile, e non di stampo “cilen/argentin/uruguayano”, fine anni 70″, come stra rappresenti tu. Italia di Silvio Berlusconi che schifi anche a altri politici assolutamente super conservatori come alla Merkel, a Rasmussen, come, addirittura, ultimamente, anche a Edward Luttwack, uomo di quasi estrema destra, o a Henry Kissinger, uomo gia’ di estremissima destra. Italia di Silvio Berlusconi, che per non sprofondare, per bleffare, per fare nebbia ( come quando i tuoi padri putativi piduistissimi come te, nonche´ assassinissimi, Videla e Massera, decisero di invadere ” ad hoc” le Falkland, “per far fumo, per non far capire”), ti vuoi mettere tra Usa e Russia, ma non ti rendi conto di quanto sei ridicola? Puo’ mai il grandiosamente promettente Obama Barack avere bisogno di uno schifoso camorrista, spessissimo assassin mandante, come te: “Al Scrofone”, Silvio Berlusconi per fare foreign affairs? Italia di Silvio Berlusconi che a un uomo nato inimportante e divenuto importante, su basi di onesta’ e corazao, come Lula da Silva porti i giocatori del Milan, come dire ” vedi Lula, l’Italia, e’ per me, come, non uno stivaletto, ma come un calzino puzzolente; e’ come un mio feudo neomedioevale, mafascistissimo, ormai; tu stai grandemente rendendo il Brasile meno latifondista e piu’ di tutti; io l’Italia, invece, sempre meno di tutti, ma piu´ super latifondista……….., e specialmente mia e dei miei fratelli massonazimafiosi”!!!!!! Italia di Silvio Berlusconi, che vedi gli investitori internazionali provare disprezzo assoluto per te, ripudio, per te, e vendere a tonnellate btp italiani e comprare bund tedeschi, nonostante entrambi in euro. I cds ( credit default swap) spagnoli, erano definiti “pericolosi” come quelli italiani, pochi mesi fa. Ora son definiti molto piu’ sicuri degli italiani stessi. Italia di Silvio Berlusconi, fai schifo a tutti, sei sul corridoio che sa’ tanto, che maleodora tanto, di Argentina 2000. Italia di Silvio Berlusconi, che sei antiecologista, antidemocratica, discriminatrice, nazista, mafiosa, massonazista, razzista, assassina, che sei una kiavika, direbbero nella tua nuova capitale di Arco..r..leone. Italia del piduista eversivo falsone codardo verminoso Silvio Berlusconi, un uomo del promettentissimo nuovo Martin Luther King misto a JF Kennedy, Obama Barack ( ma ex conulente del gia’ sopracitato, quasi di estremissima dx, Henry Kissinger: nota beneeeeeee) ti ha appena dato un intelligentissimo warning: “via l’Italia dal g8, g14 e g20, se totalmente in mano a un Xuxluxlclanista come Silvio Berlusconi; essa vale ormai molto meno di Nigeria, Pakistan e Indonesia, oltre che meno di Spagna, Portogallo, Olanda, Brasile, Cina, India, Messico, Peru, Vietnam, Russia, Malesia, Singapore, Cile, Australia, Nuova Zelanda”, ma che quando eri con Prodi eri davanti a tutti costoro. Italia di Silvio Berlusconi, puzzona lurida Italia di Silvio Berlusconi ( puzzone e lurido connessi all’infido cognome e nome, Silvio Berlusconi e non a Italia; e se volete far finta di non capire, vi mando subito af…) che rivuoi l’apartheid: neri di qua, bianchi di la. E poi bianchi celtici di qua e bianchi terroni di la. E poi bianchi celtici biondi e puri di qua e moretti, di la. Mi fai super schifo. Italia di Silvio Berlusconi, che spranghi quasi a morte giovanissimi studenti. Italia di Silvio Berlusconi che rivuoi la guerra civile, che inietti oceani di veleno assassino tutti i giorni chiamato ” strategia di Berlusconianissima tensione”. Che Tavaroli, che Cipriani, che Mancini, che fai malavita alla Saya, alla Sindoca, che fai pesanti Pio Pom.e. Italia di Silvio Berlusconi, che dai un programma tv al mandante di stragi che han ammazzato 5000 persone e levato le gambe e braccia a altre 5000: Licio Gelli, che pero’ di te e’ padre, maestro, schifosissimo Gran Maestro, quindi…. Italia di Silvio Berlusconi, che via tuo Gianfranco Fini dicesti: ” mai alla Casa Bianca un negro”. E che per ribadire hai scrofato di nuovo: “Obama ha vinto solo perche’ e’ abbronzato, e quindi, e’ appunto, solo un semplice spor.o negro”. Italia vomitevolissima di Silvio Berlusconi che dai fuoco ai piu’ sofferenti, tra i tuoi, coloro che gia’ soffrono le pene dell’inferno, che dovresti amare e salvare: i senza tetto, vedi il per me, amabilissimo fratello Cristiano, o meno, nostro, Andrea Severi. E ti definisci pure Cattolica, laica, liberale o massona per bene? Satanista e disumanissima sei, lercia Italia di Silvio Berlusconi. Italia del pappone, simil stupratore di mignott.zze varie, Silvio Berlusconi, che premi la zoccolocrazia, che rendi ex pornostar, ministre, e perseguiti, anche a morte, chi per bene, chi anti te, ossia chi di centro sin, dicendo implicitamente loro: “o votate me, o a morite di fame sotto i ponti, o morite perche’ vi faro’ sparare dai miei sicarii nazicamorristi, e basta”. Italia di Silvio Berlusconi, che rubi, mafiii, ndrangheti, usurpi, ricicli danari criminali a valanga, specie via tua Mafisaet Nazistset Mediaset e Mafininvest. Italia dello spessissimo mandante di omicidii, Silvio Berlusconi, che dici alla unica tv su 100, non, difronte a te, girata e a 90 gradi, ossia alla migliore tv italiana ( non per niente), Rai 3: “poniti in posizione e desnuda, come tutti gli altri, e subito, o presto morirai”, e cio’ via mafioso ufficialissimamente affiliato alla famiglia criminalissima dei Malaspina di Palermo: Marcello “macello” ( as lovely nicked by the maximum mafioso ever: Stefano Bontade) Dell’Utri, per dar ancora piu’ senso di malavita killer, alla tua minaccia. Italia di Silvio Berlusconi, che vuoi che si dica che tutto va’ bene, per forza, anche se cio’ e’ una megapalla, guarda caso, stessa cosa che imponevano Pol Pot e Hitler, ooo che caso, wagliunce’. Italia di Silvio Berlusconi che vedi il piu’ schifoso, repellente italiano di tutti i tempi, Silvio Berlusconi stesso, controllare tutto, peggio che ai tempi di Pinochet e Franco. Italia di Silvio Berluconi, che vedi nel Pd un mare di schifosi infiltrati spioni eversivi corrotti porci da quella agenzia Pio Pompin..issima investigativa maf..ascista che e’ il Foglio massonfasciodiarreico di Giuliano Giulianazi Ferrara, tipo quel massonazimafioso catanese corrottissimo falso porcilmente disonesto di Francesco Costa ( che, avendo sentito dire da un giornalista dell’Economist, alla Bbc, due mesi fa, che da quando Sergio De Gregorio e Lamberto Dini han accoltellato Prodi, son diventati ricchissimi, cosa di certo appena accaduta anche a Riccardo Villari, ovviamente, sta’ pensando anche lui, che….). Italia di Silvio Berlusconi, nel mio piccolo, faro’ tutto cio’ che lo Spirito del Cielo Altissimo mi ispirera’, che mi suggerira’ di fare ( di non violento e in linea con……) per vederti sbriciolare. Saro’ il tuo Obama Barack, inteso come saro’ il tuo Davide che distrusse l’odiosissimo Golia. Poi, le chiavi del tuo palazzo, forse, non le vorro’, le daro’ a chi mi piace di piu’ del centrocentrocentrosin, ma vederti sfarinare, desiderero´. Poi i conti saran quadrati, e Silvio Berlusconi, la sua viperetta della serie “mal sangue non mente”, Marina Berlusconi, il suo fascio lercio Fedele Confalonieri, cosi’ come il cesso porcone Giuliano Giulianazi Ferrara, ma anche Giulio Tremonti, san benissimo che intendo. A noi ( di tipo antinazifascistissimo, quindi antiBerlusconianissimo ). Yours sincerely, Michele ” Michael” Nista.

  6. alex78 ha detto:

    Per una volta che c’é un Presidente con le palle…sono riusciti a farlo dimettere..ASSURDO!!

  7. caterina ha detto:

    Sì, Chicca, hai proprio ragione: fanno male soprattutto a noi. 🙁
    La social card credo sia fatta apposta, per far sentire chi la usa un poveraccio, per farlo vergognare più di quanto non si vergogni da solo di non riuscire a farcela, specie quando il Presidente di tutte le Italie dice chi i cittadini bravi e patriottici devono continuare a comprare.
    La strategia é la prostrazione, ne sono sempre più convinta: dare alla gente da preoccuparsi di perdere il lavoro, perdere la casa, non riuscire a pagare le bollette né comprarsi un paio di scarpe fa sì che poi uno non abbia né voglia né testa per occuparsi del teatrino della politica e dei suoi indegni protagonisti. Di nuovo, Orwell l’aveva scritto, ormai ben 60 anni fa: in 1984 c’é una perenne guerra (fittizia) tra i tre grandi continenti perché questo dà  la scusa per tenere il popolo prostrato e incanalarne l’odio verso il nemico esterno, impedendogli di vedere che chi li rende schiavi in realtà  é il loro leader. Una preveggenza sbalorditiva.

  8. Roberto G. ha detto:

    Almeno quei quattro soldi te li versassero sui c/c. Macché devi andare in giro con la social card per far vedere a tutti che sei un poveraccio.

    Non hanno rispetto nemmeno per la dignità  della gente.

  9. Marco B. ha detto:

    Daniele,

    se anke Soru molla il colpo é segno ke LORO hanno vinto .. la Sardegna con l’innesto forzato del digitale terrestre sarà  l’ennesimo feudo ke il nano testa d’asfalto e ville abusive sulla Costa Smeralda farà  suo come ha già  fatto con larga parte nel resto d’Italia. GRAZIE baffino, GRAZIE Pierino il FESSINO, GRAZIE “maanke”staminkia!! Spero di vedervi un giorno appesi per i piedi a piazzale Loreto col vostro PIDUISTA di FIDUCIA!!

    PS:ma Di Pietro siamo proprio sicuri ke possa cambiare qualcosa dal di dentro? Nutro ogni giorno sampre più forti dubbi sulla reale utilità  del celerino ex magistrato in previsione di tornare a fare il suo vero mestiere .. il contadino!!

  10. CHICCA ha detto:

    che vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    dare l’elemosina di 40 euro al mese!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! e questo sarebbe il piano di rinascita per far ripartire l’economia…caxxo ci compri i coriandoli per carnevale
    caterina abbiamo finito anche le parole restano i pensieri che non sono censurabili ma che fanno male soprattutto a noi

  11. caterina ha detto:

    Non ho più parole. Quelle rimaste non sono pubblicabili. A qualcuno avanzano dei rastrelli, prima che mi prenda lo scoramento e perda anche la forza e la volontà  di reagire?

  12. freeman ha detto:

    ormai tutta l’italia é al capolinea, ma gli italioti non vedono o fanno finta di non vedere…

  13. andrea cossu ha detto:

    RENATO SORU SI E’ DIMESSO…LA SARDEGNA AL CAPOLINEA!

  14. luciano ha detto:

    Spero che Soru, abbia fatto una mossa astuta per mettere
    alla berlina quell’accozzaglia di alleati che si ritrova.
    Il suo lavoro, vale in ogni caso, molto di più di tutti i
    suoi predecessori.

  15. patty ha detto:

    non riesco a collegarmi col sito di beppe grillo. per caso lo hanno censurato visto che ieri sul messaggero vi era il suo post molto criticato?
    fatemi sapere per cortesia grazie.
    volevo segnalare questo video sulla raccolta differenziata cosa che in molte parti d’italia vogliono mettere inceneritori…e rigassificatori per inquinare un pò di più questo pianeta.
    http://it.youtube.com/watch?v=bdzl5RLRMpc&feature=related

  16. Adduso ha detto:

    La storia é sempre la stessa, basta vedere quali sono le motivazioni (speculative edilizie) per le quali hanno fatto cadere Soru.

    Ma così é ormai in quasi tutti i settori in Italia. E quel che é peggio, quasi “tutti” in questa nostra società , hanno “padroni” da “servire”.

    D’altronde, vedasi quest’altra notizia, e chiediamoci a chi più in questa Nazione possiamo affidare la nostra fiducia:

    “… SONO STATI INTRODOTTI CODICI E LIBRI DI CUI ERA VIETATA L’INTRODUZIONE …”

    di Angela Lorena Nastasi, aspirante magistrato

    http://oknotizie.alice.it/go.php?us=117000a181d6a52f

  17. paolo papillo ha detto:

    40e MENSILI A FAMIGLIA : 3 I COMPONENTI DELLA FAMIGLIA = MENSILMENTE AVRANNO 13,30e A PERSONA

    13,30 :30 giorni =0 ,44 CENT AL GIORNO A PERSONA

    QUESTO E’ QUELLO CHE HA STANZIATO IL GOVERNO BERLUSCONI COME AIUTO ALLE FAMIGLIE IN GRAVI DIFFICOLTA’,ANZI PROBABILMENTE CHE VIVONO SOTTO I PONTI….PERCHE’ I REQUISITI PER OTTENERE QUESTA ELEMOSINA SONO CHE LA FAMIGLIA DEVE ESSERE COMPOSTA DA 3 PERSONE ,PADRE MADRE E UN FIGLIO MINORE DI ANNI 3 E CHE NON SUPERININO IL REDDITO COMPLESSIVO DI 6000 E ANNUI,5OO E MESE IN TRE PERSONE,RIPETO 500E MESE IN TRE PERSONE.
    E’ DA IERI CHE ININTERROTTAMENTE I MEDIA CI DANNO LA NOTIZIA DELL’AIUTO ALLE FAMIGLIE IN GRAVI DIFFICOLTA’ OVVIAMENTE SENZA ENTRARE NEL DETTAGLIO,BASTEREBBE CHE I SERVI-GIORNALISTI FACESSERO IL LORO MESTIERE SPECIFICANDO CHE L’AIUTO CONSISTE IN 0,44 E AL GIORNO,IN PRATICA, NEANCHE PUOI COMPRARCI MEZZO LITRO DI LATTE, E L’ENNESIMA PRESA PER IL CULO DI BERLUSCONI VERREBBE SCOPERTA….
    SE NON FACCIAMO NOI INFORMAZIONE DAL BASSO LA BATTAGLIA E’ PERSA!
    TRASFORMIAMOCI TUTTI IN GIORNALISTI,PARLIAMO CON LA GENTE ,TELEFONIAMO A RADIO E TELEVISIONI MANDIAMO MAIL,NON SIAMO PIGRI SVEGLIAMOCI!

  18. Paolo ha detto:

    Soru ha dato le dimissioni perché é stufo di questi politicanti da strapazzo sia a destra che a sinistra e non capisco perché non molla la politica e continua a fare l imprenditore come prima.
    Il centrodestra sardo é inesistente non sono in grado di dire niente, narcotizzati da Berlusconi, da quando c é Soru non hanno mai fatto proposte parlando per i Sardi senza delega.
    Per chi non lo sa poco tempo fa c’ é stato un referendum che si proponeva di abbrogare la legge salvacoste, sapete com é andata? il 14% dei votanti é andato alle urne. Peccato per il dentrodestra per il quale i sardi erano rovinati dalla salvacoste, “l’ economia va a rotoli” “la catastrofe”. Ai sardi la legge salvacoste va bene com é. L economia é fatta anche dal turismo, che é andato meglio degli altri anni.
    Naruralmente l informazione in Sardegna rispecchia quella nazionale. E di fatto della batosta referendaria si parlava a fine tg poco prima delle notizie sul Cagliari calcio.
    Ma le persone intelligenti non si fanno fregare caro centro destra sardo, andate nelle piazze vuote a parlare e non lo fate vedere. Coraggio.
    Il PD é una sfiga vivente dove passa tutto muore e il nulla dice di contare.Non avete capito niente del referndum. Avanti cosi, un aborto di partito un accozzaglia di venduti poltronari.

  19. Ribot ha detto:

    Francamente dico che Renato Soru é una delle poche persone stimabili rimasti in politica. Il fatto di essere impallinato dai suoi stessi alleati di partito, mi fa pensare che i dalemiani con in testa il pizzinaro la torre sono effettivamente e definitamente fuori dalla sinistra. Spero anzi desidero che Soru insieme a Cofferati nell’imminente congresso del PD-L siano uniti nel sconfiggere d’alema e soci mandandoli a spazzare il mare o in subordine fare un nuovo e moderno partito di sinistra che in italia manca.

  20. Altromedia ha detto:

    Ciao,il problema non é tanto il PD al capolinea,quello c’é già  da un pò,il problema é la Srdegn aal capolinea…dietro questa votazione si sente odore di cemento lontano un chilometro,ne abbiamo scritto in blog…ciao.

  21. vincenzo ha detto:

    no daniele, ma che dici?

    il PD ha vinto a Trento, é comincita la riscossa (dal’espresso)

    (sono ironico)

  22. gs ha detto:

    PS: in Sardegna abbiamo una situazione dell’informazione peggiore di quella nazionale. L’ADSL non é disponibile nella maggior parte dei paesi più piccoli e il principale quotidiano e la principale emittente tv sono in mano ad un palazzinaro socio de “Il Giornale” di Silvio. Ti ho detto tutto…

  23. Roberto G. ha detto:

    Qui Daniele tocca uno degli argomenti più angoscianti della nostra situazione politica.

    Non v’é dubbio che se abbiamo al governo un certo individuo in grottesco conflitto d’interessi, é perché l’Italia possiede la peggior sinistra d’Europa.

    Persone provenienti da un passato ideologico che hanno abiurato una volta vista la malapartita, per poi farsi alfieri del peggior neoliberismo e della sudditanza agli interessi di banchieri e multinazionali.

    Il bello é che adesso anche questa ideologia cui si sono venduti gli si sta sgretolando tra le mani lasciandoli ancor più annichiliti.

    Lo psiconano é il prodotto di questa gente qua. Vivono sui ricatti reciproci. Loro gli hanno garantito le televisioni, in cambio lui tace su tutto quello che hanno combinato sul debito pubblico (vedi Ciampi) e sulla svendita agli interessi angloamericani del nostro patrimonio industriale.

    Eppure qualche persona ancora sana nella sinistra esiste (non faccio nomi per scaramanzia), speriamo che prenda il coraggio a due mani per affrancarsi dal PD meno elle e ridare una speranza a questo povero paese.

  24. gs ha detto:

    Caro Daniele, da bravo giornalista prima di scrivere su Soru almeno informati su cosa abbia fatto per la Sardegna, quali leggi abbia approvato la sua Giunta ecc ecc. Tutti conoscono solo le cosiddette “salvacoste” (che si rifà  poi al decreto Urbani, quindi cdx, ma che quest’ultimo ora avversa) e la “tassa sul lusso” (che é una tassa a destinazione d’uso, ma nessuno lo sa) ma non sanno NIENTE di tutto il resto e tu non fai eccezione mi pare. Si guardano semprei i dati che interessano di più: ha detto che rimane in politica, ma ha detto anche per un’altra legislatura, non per tutta la vita; non ci voleva molto a scriverlo.

  25. Alessio ha detto:

    Perché D’Alema non si trasferisce nel pdl? Ha tutte le carte in regola: é amico di berlusconi, manovra nei retrobottega della finanza e non sai mai se in quello che dice c’é qualcosa di vero. Il PD é alla frutta, sono proprio curioso di vedere cosa faranno per riprendersi. Per il momento…forza Tonino!

    buongiornomike.blogspot.com

  26. freeman ha detto:

    se il pd é un partito di sinistra il mafionano é una persona onesta…

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.