Maroni e il reddito di cittadinanza sotto elezioni

«Per me, reddito di cittadinanza ha sempre voluto dire misure di sostegno al reddito. Secondo i grillini uguale per tutti. Per me no. La Lombardia lo darà ai residenti da almeno 5 anni, non agli extracomunitari. La strada maestra è il documento firmato da Cgil, Cisl e Uil, Anci, Acli e condiviso dalla Conferenza delle Regioni. Un aiuto a politiche di inclusione rivolte a giovani disoccupati di lunga durata, anziani esclusi dal mondo del lavoro, persone non autosufficienti. Ma penso anche a giovani coppie sposate, che lavorano, ma guadagnano troppo poco e vogliono avere figli. Un bonus bebè come quello che introdussi quando ero ministro del Welfare». Roberto Maroni, Lega nord, governatore della Lombardia, a meno di una settimana dalle elezioni in sette regioni italiane.

Condividi!

You can leave a response, or trackback from your own site.

Leave a Reply

You must be logged in to post a comment.